Giovedì, 04 Giugno 2020 08:55

Elenco Paesi con misure restrittive ufficiali - aggiornamento 3 giugno u.s.

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Europa
Albania: le Autorità dell’Albania hanno dichiarato lo stato di calamità naturale fino al 23 giugno 2020 e disposto, a partire dal 10 marzo, il blocco totale dei collegamenti aerei e marittimi da/per l’Italia. I confini via terra restano aperti solo per il trasporto delle merci.
Austria (agg.03/06): fino al 15 giugno, fatti salvi motivi particolari di salute e di visita ai familiari rispetto ai quali permane un certo margine di discrezionalità delle Autorità di frontiera, è permesso l’ingresso dalla repubblica Ceca, Slovacchia, Svizzera, Lichtenstein, Germania, Ungheria, Slovenia e Italia purché si abbia un certificato medico attestante la negatività al Covid 19, non risalente oltre i 4 giorni. In assenza di tale certificato è obbligatorio sottoporsi ad un isolamento fiduciario di 14 giorni, possibilità esistente solo per i cittadini austriaci e per chi è residente o domiciliato in Austria. Il ministero degli Interni di Vienna ha confermato altresì che l'Austria già da adesso può essere attraversata senza fare soste. Rimangono sospesi fino al 14 giugno i collegamenti aerei con Italia, Bielorussia, Francia, Spagna, Regno Unito, Paesi Bassi, Cina, Ucraina, Russia e Iran. I collegamenti ferroviari con l’Italia rimangono invece sospesi fino al 25 giugno.In caso di arrivo via aereo (possibile solo con volo non diretto dall’Italia), esclusivamente ai cittadini residenti o domiciliati in Austria è offerta la possibilità di effettuare presso un laboratorio privato presente in aeroporto un tampone Covid 19. La negatività del tampone esonera dalla prevista quarantena.
Belgio: le autorità federali belghe hanno reintrodotto i controlli di frontiera a partire dal 20 marzo, al fine di impedire l’accesso al Paese a chi non ne abbia reale necessità (in particolare coloro che non siano residenti o che non abbiano una valida motivazione lavorativa).
Bielorussia: a bordo dell'aereo è prevista la misurazione della temperatura corporea e la compilazione di un questionario nel quale il passeggero dovrà fornire una serie di informazioni volte a favorirne la rintracciabilità. All'arrivo all'aeroporto di Minsk, i passeggeri sono sottoposti al test per verificare l'eventuale infezione da coronavirus. Il risultato del test viene comunicato di regola il giorno successivo (solo in caso di test positivo). A tutti passeggeri - eccetto quelli in transito - è richiesto un periodo di autoisolamento di 2 settimane. Nel caso di esito positivo del test, sono previste misure di quarantena in strutture sanitarie locali.

Ultima modifica il Giovedì, 04 Giugno 2020 09:21
Claudia Pelagatti

Affari Internazionali, Education
Segreteria Sezione Agroalimentare, Sistema Moda

Telefono 085 4325539 - 3405526414
email c.pelagatti@confindustriachpe.it

Seguici attraverso i nostri canali social

   Icon TwitterBlu   Icon TwitterBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

Website Security Test

 

Entra nel tuo account