Da "Il sole 24 ore"
Mercoledì, 04 Ottobre 2017 12:02

“La nuova gestione delle terre e rocce da scavo nel DPR 120/2017” - Workshop di approfondimento - CCIAA Chieti Scalo 20 Ottobre 2017 -

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

La Sezione AMBIENTE di CONFINDUSTRIA Chieti Pescara, insieme alle Sezioni Costruttori Edili – ANCE CHIETI, ANCE PESCARA, Vi invitano ad un seminario di approfondimento sulla gestione delle terre e rocce da scavo, aggiornata dal nuovo Regolamento approvato con DPR 1207/2017, in vigore dal 22 Agosto 2017.

Il workshop, patrocinato da Arta Abruzzo, Sistema Nazionale per la Protezione dell'Ambiente, SNPA, e dagli Ordini degli Architetti e Ingegneri della provincia di Chieti, intende fornire un quadro puntuale, aggiornato, degli adempimenti che la nuova disciplina normativa pone a carico delle imprese edili nel settore dell'utilizzo dei materiali da scavo che, a certe condizioni, non sono soggetti alla normativa dei rifiuti nonchè, indicazioni applicative, al fine di rendere omogenee le modalità e i criteri con i quali dare attuazione al Regolamento.
Saranno affrontati i temi relativi al campo di applicazione, alle novità in materia di gestione delle terre e rocce provenienti da siti oggetto di bonifica, alle nuove norme per le terre e rocce da scavo che restano rifiuti, alla gestione delle terre e rocce da scavo escluse dal campo di applicazione del nuovo decreto, alle norme transitorie, nonché ai nuovi compiti delle Agenzie Ambientali.
Di particolare interesse per le imprese le disposizioni inerenti la suddivisione in tre procedure gestionali diverse per le terre e rocce da scavo provenienti da:
• cantieri di piccole dimensioni (quantità di terre e rocce escavate inferiori a 6.000 metri cubi) indipendentemente dal fatto che i progetti di opere ricadano o meno tra quelli assoggettati a VIA/AIA;
• cantieri di grandi dimensioni (quantità di terre/rocce escavate superiori a 6.000 metri cubi), per progetti di opere che ricadono nelle procedure VIA/AIA;
• cantieri di grandi dimensioni (quantità di terre/rocce da scavo superiori a 6.000 metri cubi) per progetti di opere non assoggettate a procedure di VIA/AIA
e il ruolo degli organi di controllo nei procedimenti di gestione delle terre e rocce da scavo.
Alla luce delle novità intervenute nella normativa ambientale, sopra sintetizzate, occorre ripercorrere, i vari passaggi di settore, per aggiornare, all'interno delle imprese, i corrispondenti adeguamenti tecnico-operativi, avvalendoci della collaborazione di funzionari tecnici esperti, operanti nei settori pubblico e privato.
Relazioneranno il Dott. Marcello Cruciani, esperto professionista della Direzione Legislativa, Mercato Privato di ANCE nazionale, il Direttore Generale di ARTA Abruzzo, Arch. Francesco Chiavaroli, coadiuvato dal Direttore del Distretto ARTA L'Aquila, Dott.ssa Virginia Lena e dalla Responsabile U.O. Distretto ARTA L'Aquila, Ing. Silvia Ronconi, componente de Gruppo di Lavoro interagenziale "Terre e rocce da scavo".
Al Presidente della Sezione Ambiente Chieti Pescara, Dott. Franco Pietrantonio e al Vice Presidente della Sezione Ambiente Dott. Francesco D'Alessandro, il compito di introdurre, moderare e coordinare i lavori.
La presenza dei Presidenti di Ance Chieti e Ance Pescara, Cav. Comm. Gennaro Strever e Dott. Marco Sciarra, del Arch. Massimiliano Caraceni e dell'ing. Giuseppe Totaro, Presidenti, rispettivamente, degli Ordini Architetti e Ingegneri della Provincia di Chieti, sottolinea l'importanza della manifestazione e di un percorso di collaborazione in rete, al servizio delle imprese, già sperimentato con successo, in altre occasioni.
All. brochure evento.

Ultima modifica il Giovedì, 05 Ottobre 2017 14:50
Raffaella Di Mario

Agevolazioni, Finanziamenti Ambiente
Segreteria Sezione Ambiente

Telefono 085 4325541 - 340 8422025
email r.dimario@confindustriachpe.it

Seguici attraverso i nostri canali social

Icon TwitterBlu   Icon GoogleBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu