Da "Il sole 24 ore"
Claudia Pelagatti

Claudia Pelagatti

Affari Internazionali, Education, Segreteria Sezione Agroalimentare, Sistema Moda

Contatti
Telefono: 085 4325539 - 3405526414
Email: c.pelagatti@confindustriachpe.it

Invitiamo le aziende associate a partecipare al sondaggio sulla rilevazione di interesse delle imprese per il Mercato Turco al fine di predisporre idonei strumenti informativi e di sviluppo del business.

Forza lavoro qualificata, posizione strategica, mercato interno considerevole, solide infrastrutture logistiche, un PIL in crescita costante da vent'anni (5,4℅ in media ogni anno) e un ecosistema di Ricerca e Sviluppo in rapida evoluzione: queste le caratteristiche del Paese Turco.
I settori principali sono: ICT, Settore Automobilistico, Aviazione e Difesa, Agroalimentare, Chimica, Machinery, Elettrodomestici, Meccatronica, Scienze della vita.
Oltre 1500 le aziende italiane che operano in questo mercato con eccellenti risultati.

Clicca qui per leggere un articolo di approfondimento sulle opportunità di sviluppo ad oggi presenti.

La scadenza per la compilazione del questionario è fissata ad oggi 30 novembre.

Ricordiamo che a tutte le aziende partecipanti, verrà offerta la possibilità di partecipare ad un incontro di approfondimento gratuito con Invest in Türkiye, sulle opportunità in corso nel mercato turco in base al profilo emerso dal proprio questionario.

Clicca qui e partecipa.

Si segnala che il prossimo 6 dicembre alle ore 9.30 si terrà a Roma, presso NH Hotel (Corso D'Italia 1) l'Incontro "Libia e Italia, crescere insieme", organizzato dalla Camera di Commercio Italo-Libica con Unioncamere ed ICE, ed in collaborazione con Confindustria Assafrica & Mediterraneo, la Joint Italian Arab Chamber of Commerce (JIACC) e Promos Italia.

La Libia è tornata a rappresentare una grande opportunità per il nostro sistema produttivo ed a ricoprire un ruolo centrale nella politica estera dell’Italia. Malgrado tutte le difficoltà note, il Paese ha un ricco contesto economico, con un sistema imprenditoriale acerbo e vivace composto come il nostro in grandissima parte da PMI, dove l’Italia e i suoi prodotti sono prediletti.

L'Incontro vedrà la presenza delle Istituzioni italiane e libiche e di circa cento imprenditori libici, al fine di avviare una nuova fase di valorizzazione ed incremento degli interscambi e di sviluppo dei due Paesi.

Settori focus:

1. Costruzioni/ Infrastrutture/ Edilizia / Ingegneria e Architettura / Logistica
2. 2. Farmaceutica / Sanità /Cosmetici
3. 3. Agricoltura / Agroalimentare/ Food
4. 4. Oil & Gas
5. 5. Digitale e ICT
6. 6. Industria Manifatturiera

Dopo la sessione plenaria, saranno organizzati nel pomeriggio dei tavoli settoriali tra imprenditori libici ed italiani al fine di agevolare il networking tra imprese. Seguiranno Programma e delegazione libica.

I Soci interessati a partecipare dovranno REGISTRARSI QUI, dandone conoscenza a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Pubblicata la prima Newsletter tematica dedicata al PNRR – a cura della dedicata task force di Confindustria - ed il primo tema affrontato è l’education. In particolare, un approfondimento degli aspetti salienti su riforme e investimenti che riguardano ITS, istruzione tecnico-professionale e orientamento.

Segnaliamo con piacere che il progetto Fare Rete Fare Goal di Confindustria Chieti Pescara, realizzato in collaborazione con Randstad, è annoverato tra le best practice del sistema Confindustria nazionale.

Emerge il riconoscimento del ruolo delle associazioni industriali  come potenziale attivatore e replicatore di buone pratiche in tema di education. In prospettiva, i processi avviati dalle tre riforme “scuola-impresa” del PNRR renderanno le imprese italiane una parte integrata al sistema di istruzione al servizio della crescita a tutto tondo dei giovani e delle loro competenze. 

Qui il link alla Newsletter: PNRR Education -  novembre 2023.

Il contesto dal quale prende le mosse il progetto sono le “quattro crisi” che vivono oggi le imprese che intendano aprire o rafforzare un business all’estero: la crisi pandemica, energetica, bellica e climatica. Fare internazionalizzazione d’impresa è diventata un’attività piena di incognite. Molto spesso un’azienda deve cambiare rotta o progetti, ed è come se si dovesse riparare una nave in mare aperto, senza poter contare, come prima, su un porto sicuro.

È a partire da questa metafora che il progetto NAVE IN MARE APERTO intende proporre soluzioni e permettere a manager ed imprese che vogliano “navigare” all’estero, di ottenere indicazioni strategiche, strumenti operativi e occasioni di networking con realtà che oggi si muovono in contesti più complessi, per capire come individuare e poi seguire la propria linea di navigazione.
Diventa importante la scelta dei leader in grado di muoversi in un’ottica di “bene comune”, eticamente giusto, ma anche fruttuoso in un contesto imprevedibile, attraverso lo sviluppo di due competenze fondamentali: la capacità di comprendere il contesto in cui ci si muove (context reading) e quello di plasmarlo (context shaping).

Il progetto ha previsto la realizzazione di una Survey su un campione di più di 250 dirigenti e imprenditori provenienti da aziende di diversa grandezza, che hanno espresso il loro parere sulle criticità delle imprese in tema di internazionalizzazione, mettendo in evidenza problematiche nuove o confermato quelle già emerse nella fase pandemica.
Gli incontri saranno focalizzati sui seguenti aspetti: marketing e percorsi con nuove proposte di brand attenti alla reputazione di organizzazioni aziendali inclusive e responsabili a livello sociale, ambientale e finanziario; produzione e logistica, a fronte del grande problema delle supply chain a livello globale e delle tensioni geopolitiche; amministrazione finanza e controllo, da ripensare a fronte dei rischi possibili e delle nuove opportunità costituite dall’erogazione di risorse pubbliche dedicate.

In allegato il report conclusivo.

A tre settimane dall’avvio della IX edizione di Fare Rete Fare Goal 180 sono le studentesse e gli studenti del triennio incontrati. 3 sono gli Istituti Secondari Superiori coinvolti: l'Istituto "Luigi di Savoia" a Chieti, l'Istituto professionale alberghiero "Filippo De Cecco” di Pescara e l'Istituto "Giuseppe Spataro" di Gissi - Casalbordino.

L’iniziativa realizzata dal Gruppo Giovani Imprenditori e dal Comitato Piccola Industria di Confindustria Chieti Pescara in collaborazione con Randstad HR Solutions intende alimentare una cultura dell’orientamento nelle scuole per dar vita ad un nuovo approccio educativo che indirizzi l’alunno verso scelte consapevoli e ad una maggiore coscienza di sé e del suo potenziale. Il progetto prevede un percorso di 20 ore volto a sviluppare le Competenze Trasversali degli studenti per allenarli a costruire il proprio Progetto di Vita personale e professionale.

Confindustria collabora all’organizzazione dell’evento di lancio della Piattaforma Business Matching digitale di Cassa Depositi e Prestiti con il Canada: “Italy matches Canada | CDP Business Matching”, che mira a connettere le imprese italiane con le imprese canadesi. L’evento, strutturato in un webinar e in incontri B2B a seguire, si terrà Martedì 28 novembre a partire dalle ore 16.30. Nell’incontro online saranno illustrate le tendenze del mercato canadese e promosse le opportunità di collaborazione tra le aziende dei due Paesi, grazie al contributo e alle testimonianze di operatori locali e del Sistema Italia attivi in Canada e alla partecipazione delle principali associazioni industriali canadesi, tra cui la Camera di Commercio Canadese (CCC) e la Canadian Manufacturers and Exporters (CME). Nell’ambito del webinar verrà fatto anche un focus particolare sulle Green Technologies e, a conclusione, si potrà partecipare a incontri B2B con esperti di settore sulla piattaforma CDP Business Matching. L'iniziativa è rivolta a tutte le aziende italiane e canadesi che operano nei principali settori di interscambio tra Canada e Italia. La partecipazione è gratuita e la registrazione obbligatoria. Le imprese associate a Confindustria potranno inoltre usufruire del Premium Code CONF2023 durante la fase di registrazione e profilazione alla piattaforma, che darà la possibilità di accedere a informazioni aggiuntive e ad un supporto specifico nel corso degli eventi con incontri.

Si trasmette in allegato il programma dei lavori del 28 novembre, che si svolgeranno in lingua inglese.

La Fondazione Fondirigenti G. Taliercio compie 25 anni e il Consiglio di Amministrazione del Fondo, d’intesa con i Soci Confindustria e Federmanager, ha deciso di celebrare questa ricorrenza con un evento dedicato: il Convegno “Radici di futuro: Competenza, conoscenza e competitività per la crescita della cultura manageriale”, si terrà il prossimo 4 dicembre 2023, a partire dalle ore 11.00, presso l’Auditorium della Tecnica, in Viale Umberto Tupini 65, a Roma.
L’evento, che fa parte nell’ambito dell’Anno europeo delle competenze, affronterà temi di grande attualità per il mondo dell’impresa e del management: dagli effetti degli investimenti in formazione, agli scenari futuri generati dalla rivoluzione digitale, fino alle nuove competenze necessarie per competere in un contesto in rapida evoluzione.
Il dibattito sarà animato dalla presenza di relatori espressione di istituzioni nazionali e comunitarie, dei vertici dei Soci, di manager e imprenditori e di addetti ai lavori, che, commentando i risultati degli originali prodotti di ricerca che saranno presentati in occasione dell’evento, condivideranno visioni, esperienze e buone pratiche.
Il convegno, che si terrà “in presenza”, è rivolto a imprese e manager aderenti, associazioni, enti di formazione, Amministrazioni pubbliche e Istituzioni scientifiche, addetti ai lavori. La partecipazione è libera, previa registrazione.
Per motivi organizzativi inerenti la disponibilità degli spazi disponibili in sala, invitiamo gli interessati a confermare per tempo la partecipazione, utilizzando questo link.

Invitiamo le aziende associate a partecipare al sondaggio sulla rilevazione di interesse delle imprese per il Mercato Turco al fine di predisporre idonei strumenti informativi e di sviluppo del business.

Forza lavoro qualificata, posizione strategica, mercato interno considerevole, solide infrastrutture logistiche, un PIL in crescita costante da vent'anni (5,4℅ in media ogni anno) e un ecosistema di Ricerca e Sviluppo in rapida evoluzione: queste le caratteristiche del Paese Turco.
I settori principali sono: ICT, Settore Automobilistico, Aviazione e Difesa, Agroalimentare, Chimica, Machinery, Elettrodomestici, Meccatronica, Scienze della vita.
Oltre 1500 le aziende italiane che operano in questo mercato con eccellenti risultati.

Clicca qui per leggere un articolo di approfondimento sulle opportunità di sviluppo ad oggi presenti.

A tutte le aziende partecipanti, verrà offerta la possibilità di partecipare ad un incontro di approfondimento gratuito con Invest in Türkiye, sulle opportunità in corso nel mercato turco in base al profilo emerso dal proprio questionario.

La scadenza per la compilazione del questionario è fissata al 30 novembre.

Clicca qui e partecipa.

Venerdì, 17 Novembre 2023 13:55

Nuova normativa Halal in Algeria

L'Algeria ha aggiornato la lista dei prodotti importati che devono rispettare la certificazione Halal. Nella nuova lista sono stati ricompresi il latte ed i suoi derivati e gli aromi artificiali.
Al link seguente https://www.commerce.gov.dz/fr/actualites/avis-16 sarà possibile visionare il comunicato ufficiale del Ministero del Commercio algerino.

Si ricorda che sono state aperte le candidature al Programma di Incubazione nell’ambito del progetto “Casa delle tecnologie Emergenti di Napoli” (CTE Napoli); progetto promosso dal Comune di Napoli e finanziato dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy.
A suo sostegno un partenariato composto, oltre che dal Comune di Napoli come capofila, dalle Università di Napoli Federico II e dall'Orientale, dall'Accademia di Belle Arti di Napoli, dal Centro d'innovazione digitale Cefriel del Politecnico di Milano, dai centri di ricerca e innovazione MedITech 4.0, Cnr - Istituto di Scienze del Patrimonio Culturale e CeRICT Scarl, nonché da imprese innovative come Tim, Spici e One More Pictures.
Il progetto CTE Napoli, ha l’obiettivo di mettere a disposizione delle imprese un centro di innovazione specializzato su Metaverso, Web 3.0, Gaming/Gamification, Digital Storytelling, Quantum Computing e 5G, per sviluppare e testare prodotti, processi, servizi, startup e nuovi modelli di business nel settore delle Industrie Culturali e Creative.
Il Programma di Incubazione, previsto come una delle attività realizzate nell’ambito del progetto, è coordinato da Spici srl – Società per l’Innovazione, la Cooperazione e l’Internazionalizzazione, che si avvarrà dei servizi e del supporto operativo di Fabbrica Italiana dell’Innovazione, incubatore specializzato sulle Industrie Culturali e Creative (ICC) e sulla Green & Blu Economy, situato in Napoli, nel quartiere di San Giovanni a Teduccio, alla via Ponte dei Granili, 24.
Il Programma ha una durata di sei mesi ed è finalizzato alla selezione di 10 nuove idee di business, tra startup, spin-off universitari e team che intendano costituirsi entro e non oltre 30 giorni dall’inizio del Programma e prevede l’erogazione, alle imprese selezionate, dei seguenti servizi:
• Incubazione in modalità coworking all’interno di Fabbrica Italiana dell’Innovazione;
• Supporto tecnologico, finalizzato allo sviluppo e alla validazione del prodotto/servizio innovativo;
• Tutoraggio dedicato, in modalità one-to-one, a cura di professionisti con ultraventennale esperienza di business, finalizzato a supportare le startup nella definizione e implementazione del piano operativo ed organizzativo, del piano industriale e commerciale e del piano economico - finanziario;
• Formazione imprenditoriale specialistica, attraverso incontri finalizzati ad approfondire le tematiche di base della gestione dell’azienda.
Questo il link dove presentare la propria candidatura al bando, con scadenza fissata al prossimo 19 novembre 2023.
Per maggiori dettagli è possibile consultare il sito web del comune di Napoli.

Pagina 1 di 213

Seguici attraverso i nostri canali social

   Icon TwitterBlu    Icon InstagramBlu    Icon TwitterBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

Website Security Test

 

Entra nel tuo account