Da "Il sole 24 ore"
Claudia Pelagatti

Claudia Pelagatti

Affari Internazionali, Education
Segreteria Sezione Agroalimentare, Sistema Moda

Telefono 085 4325539 - 3405526414
email c.pelagatti@confindustriachpe.it

Giovedì, 16 Maggio 2019 14:26

Randstad Next: concluso il secondo tempo

Siamo giunti al secondo tempo di Randstad Next. 
In queste ultime settimane gli atleti di Randstad hanno lavorato individualmente in un percorso one to one, affiancati da coach professionisti, per porre le fondamenta del loro nuovo progetto di carriera.

Il rientro in aula, con l'inizio del secondo tempo, li ha visti partecipi di una giornata dedicata all'acquisizione di competenze di digital storytelling e social media management, imprescindibili per la gestione del loro personal branding. La giornata si è svolta nella sede di Facebook Italia, a Milano.

Nella fase conclusiva del percorso, i campioni si sono cimentati sia nell'acquisizione di strumenti e competenze utili per la messa a terra delle loro idee imprenditoriali, sia nell'orientamento al mondo del lavoro in azienda.

In allegato alcune foto della formazione svolta.

Martedì 28 maggio p.v. alle ore 15,00 Reply terrà presso la sede di Pescara di Confindustria Chieti Pescara il workshop "Evoluzione dell'apprendimento e competenze umane nel 4.0".

Sarà un momento di confronto e condivisione in cui, attraverso il coinvolgimento dei partecipanti e il racconto di casi pratici, si creerà consapevolezza e nuove idee sulla collaborazione uomo/macchina, sul lavoro sempre più digitale che modifica le dimensioni spazio-temporali del lavoratore permettendogli di generare nuovi valori per l'impresa e la società.

La tecnologia, infatti, è disponibile come elemento abilitante, ma non è la soluzione, e le imprese oggi possono scegliere se e come cogliere le nuove opportunità di valore offerte.

La registrazione dei partecipanti è prevista per le ore 15,00.

Si affronteranno:

• Luci e ombre dell'evoluzione digitale nelle imprese
• Come cambiano ed evolvono le competenze nell'era 4.0
• La parte umana della digitalizzazione: il ruolo del change management e della formazione

Alle 18,00 Reply sarà lieta di offrire ai presenti un aperitivo conclusivo.

La partecipazione è gratuita previa prenotazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il 13 maggio 2019 si terranno gli Stati Generali dell'Education di Confindustria presso l'Associazione degli Industriali di Torino. Offrono un'occasione per conoscere e riflettere su quanto si fa e su quanto si deve fare – in ambito education - nel mondo e in Italia, per formare le nuove generazioni in un tempo di grandi trasformazioni sociali tecnologiche e industriali.

Si farà un confronto sui diversi sistemi educativi per individuare le linee di tendenza che altri paesi stanno sviluppando, con particolare attenzione a tematiche strategiche come le STEM, la formazione professionalizzante ed esperienziale, l'innovazione didattica, le competenze digitali.

Il pomeriggio del 13 sarà dedicato all'Italia e si concentrerà su quanto si sta già facendo – e quanto si dovrà fare - per esprimere l'enorme potenziale del nostro sistema educativo e renderlo ancor più efficace nel preparare i giovani ad essere protagonisti della rivoluzione 4.0.
Obiettivo della giornata è dunque riportare l'education al centro del dibattito pubblico, aumentare la consapevolezza di tutti - imprese, società e istituzioni - dell'indifferibilità di avviare un percorso che, mettendo a fattor comune buone idee e buone pratiche, offra all'Italia la possibilità di rafforzare, a partire dalla formazione dei più giovani, la propria natura di paese manifatturiero esportatore.

In allegato il programma dei lavori.

L'Ambasciata d'Italia ad Algeri ci segnala che un'impresa algerina, la Tocina Distribution, che opera nel settore dell'olio è interessata a sviluppare contatti con imprese italiane che producono macchinari per l'imbottigliamento dell'olio.

Qualora alcune vostre aziende vogliano approfondire opportunità di business con l'azienda algerina potete segnalarlo all'area Affari internazionali, così da comunicarlo all'Ambasciata.

L'ICE Agenzia ci domanda di promuovere presso le nostre aziende una delegazione di imprenditori africani del settore agribusiness provenienti da Etiopia, Mozambico e Uganda, che sarà dal 9 al 15 maggio 2019 in Italia, con tappe a Rimini durante la Fiera Macfrut (Rimini, 8 - 10 maggio 2019) e Roma durante la Fiera Exco (15 - 17 maggio 2019).

Le aziende interessate agli incontri B2B previsti dovranno compilare il modulo disponibile al seguente link: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLScSrzYNlDCtk6oUu2rq_38i67VSuf_Bx8DB5gRzV_D9Z4fkFA/viewform dandone informazione a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.e Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  entro il 6 maggio p.v., con l'indicazione dell'appuntamento di proprio interesse e delle aziende africane che si desidera incontrare.

Confindustria sta collaborando con il Miur all'organizzazione di InnovAgorà, la manifestazione dedicata alle migliori tecnologie brevettate dalle Università e dagli Enti pubblici di ricerca italiani, per favorirne il trasferimento e la valorizzazione presso il tessuto imprenditoriale del Paese.

La manifestazione si svolgerà dal 6 all'8 maggio p.v. a Milano, negli spazi del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia "Leonardo da Vinci".

InnovAgorà, prima edizione di un appuntamento destinato a diventare annuale, si articola in tre giornate di esposizione e presentazione al pubblico di 170 brevetti, selezionati tra i più promettenti risultati di ricerca di 48 atenei italiani e 13 enti di ricerca, in cui i ricercatori saranno a disposizione di imprenditori, investitori e rappresentanti istituzionali per presentare le proprie innovazioni e prototipi e confrontarsi attraverso workshop tematici, focus specialistici e incontri B2B.

I brevetti selezionati appartengono a temi prioritari per l'economia e settori in crescita e sono stati suddivisi in 7 aree tematiche:

1. Bioeconomia e Agroalimentare
2. Manifattura Intelligente: materiali innovativi, robotica e ICT
3. Energia sostenibile, Ambiente e Tecnologie Verdi
4. Società intelligenti, sicure e inclusive; Mobilità sostenibile
5. Dispositivi per la diagnosi e la cura
6. Nuovi farmaci e biotecnologie per la salute
7. Tecnologie innovative per l'edilizia, le infrastrutture e il patrimonio culturale

Di seguito il link al sito (http://innovagora.it/), in cui sarà possibile registrarsi e consultare le schede dei brevetti selezionati. All'interno di ciascuna scheda, oltre alle informazioni generali sulla
tecnologia e ai contatti dei ricercatori, sarà inoltre disponibile una funzione B2B (riservata ad aziende e investitori), previa registrazione, utilizzabile per prenotare un incontro con i ricercatori di riferimento per ciascun brevetto.

In allegato il programma.

L'Ambasciata d'Italia ad Accra ci segnala che la Delegazione dell'Unione Europea ad Accra organizza un Business Forum UE-Ghana sul "Boosting Investments for Sustainable Jobs in Ghana", che si terrà ad Accra il 13 e 14 giugno 2019.

L'evento vedrà la partecipazione del Presidente del Ghana, Nana Akufo-Addo e del Vice Presidente della Commissione Europea per il lavoro, la crescita, gli investimenti e la competitività, Jyrki Kataienen.

Il Business Forum sarà anche l'occasione per presentare il Fondo europeo per lo sviluppo sostenibile (European Fund for Sustainable Development, EFSD).

La Delegazione UE, che ha chiarito che non è prevista la copertura dei costi per la partecipazione delle aziende che prenderanno parte al Forum, auspica una nutrita adesione di imprese italiane attive nei seguenti settori:

- Sustainable Energy and Sustainable Connectivity
- Financing Institutions of MSMEs
- Sustainable agriculture, rural entrepreneurs and agribusiness

Le aziende interessate a partecipare dovranno registrarsi al seguente link: https://www.gh-euforum.com/ entro il 16 maggio p.v.

L'Ambasciata d'Egitto in Italia ci segnala the Egyptian Textile Center, specializzato nel settore dell'industria tessile, al fine di rafforzare i rapporti con le imprese italiane.

ETC opera nel campo dei servizi import-export e delle agenzie commerciali. Una delle attività del centro riguarda la pubblicazione dell'Egyptian Textile Magazine, che copre notizie, reports, statistiche, studi, opportunità di export, news e mostre, eventi internazionali e molte altre informazioni.

Il suo database include più di 11.000 imprese egiziane operanti nei seguenti settori: cotone, cotone grezzo, candeggio e pulizia cotone, tessuti, maglieria, tintura, capi confezionati per uomo, donna, bambino, abbigliamento casual, lingerie, jeans, abbigliamento sportivo, beach wear, arredamento per la casa, tappeti, materassi, accessori e macchinari per l'industria tessile e dell'abbigliamento.

Qualora si vogliano approfondire opportunità di business con le aziende egiziane del settore, preghiamo di segnalarcelo, così da comunicarlo all'Ambasciata d'Egitto.

Il modello di sviluppo cinese si caratterizza per una profonda asimmetria rispetto ai principi delle economie liberali ed alle norme internazionali e lo stesso approccio della Cina alla competizione globale è causa di crescenti interrogativi e preoccupazioni. Tali circostanze, unite all'offensiva commerciale lanciata dall'amministrazione Trump, hanno indotto una riflessione strategica anche in Europa sull'atteggiamento da assumere nei confronti del gigante asiatico.

Con il Position Paper "Italia, Europa e Cina: Analisi e Proposte per un rinnovato modello di cooperazione", che si trasmette in allegato, Confindustria intende fornire il proprio contributo al dibattito in corso a livello europeo e agli esiti del Vertice bilaterale UE-Cina dello scorso 9 aprile.

Il Documento analizza innanzitutto le caratteristiche peculiari del modello cinese, a partire dal ruolo del Partito nell'economia e dal peso delle State Owned Entreprises, che distorcono la concorrenza influenzando interi settori manifatturieri, dal mercato degli appalti pubblici e la tutela della proprietà intellettuale, che spiccano per la loro difformità con le norme internazionali, ed dal fatto che nonostante l'adesione al WTO la Cina è ancora un mercato efficacemente protetto.

L'obiettivo del Paper non è discutere l'importanza della Cina come partner per l'Italia e l'Europa, quanto piuttosto sottolineare come le nostre imprese debbano poter competere con le controparti cinesi in maniera più equa e regolamentata. A tale riguardo è necessaria una strategia unitaria dell'Europa per le relazioni con la Cina e per preservare la propria centralità nell'economia globale. Essa deve contemplare un deciso orientamento delle risorse verso i principali fattori di competitività, modifiche ed innovazioni all'ordinamento domestico e l'assunzione della leadership per la riforma di quello multilaterale. Investimenti in infrastrutture, ricerca e innovazione devono essere la base della politica economica europea. Per la tutela degli asset strategici e la disciplina della concorrenza sono necessarie regole più moderne, volte a rendere l'industria europea più competitiva.

E' inoltre necessario che l'Ue rafforzi ogni misura di politica commerciale utile a rendere il rapporto con la Cina mutuamente vantaggioso, in primo luogo attraverso adeguati strumenti di difesa commerciale. Per evitare la marginalizzazione dalle rotte commerciali preferenziali e dalle nuove frontiere della primazia tecnologica globale, l'Ue deve ampliare la propria rete di accordi di libero scambio estendendo il più possibile la convergenza regolamentare ed i propri standard alle regioni e ai mercati di maggiore interesse. Se oggi un Accordo di libero scambio con la Cina appare decisamente prematuro, la Ue deve sostenere con la massima determinazione la riforma del WTO cosi da ottenere dalla Cina il rispetto concreto degli impegni assunti e porre le basi per rafforzare le proprie istanze bilaterali di reciprocità.

L'Italia, come Paese fondatore e seconda potenza manifatturiera europea, ha l'obbligo di assumere un ruolo di primo piano in questo esercizio, contribuendo in maniera attiva alla definizione di una rinnovata strategia di politica estera comune nei confronti della Cina.

Vuoi migliorare le competenze per l'export della tua impresa e rendere reattiva la tua azienda all'uso degli strumenti digitali sfruttando al meglio il potenziale dei canali online?

ICE-Agenzia, con il supporto di Confindustria Chieti Pescara, organizza un percorso formativo gratuito denominato "Digital Export Academy", destinato a 30 aziende che vogliano intraprendere programmi di internazionalizzazione avvalendosi dei nuovi strumenti digitali.

Per iscriversi, occorre compilare in ogni sua parte, entro  l'8 maggio 2019, la scheda di adesione online.

Le aziende saranno ammesse in ordine cronologico fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Il percorso formativo è rivolto a PMI, Consorzi, Rete d'Impresa e ATI formalmente costituite. E' in ogni caso esclusa la partecipazione di consulenti.

Pagina 1 di 94

Seguici attraverso i nostri canali social

Icon TwitterBlu   Icon GoogleBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

 

Entra nel tuo account