Da "Il sole 24 ore"
Claudia Pelagatti

Claudia Pelagatti

Affari Internazionali, Education
Segreteria Sezione Agroalimentare, Sistema Moda

Telefono 085 4325539 - 3405526414
email c.pelagatti@confindustriachpe.it

Europa

Albania: le Autorità dell’Albania hanno disposto, a partire dal 10 marzo, il blocco totale dei collegamenti aerei e marittimi da/per l’Italia. NB: per l’organizzazione del trasporto internazionale di merci, nelle condizioni di prevenzione della diffusione del Covid-19, per i camion in transito, saranno accettate copie dei certificati d'origine, stampate su carta oppure in formato elettronico. I paesi importatori possono chiedere all'importatore, solo successivamente, una volta terminata l'emergenza, i certificati di origine in originale. Queste disposizioni riguardano i certificati Form A, EUR.1 and/or EUR-MED come anche il certificato AT.R nel contesto di regime di scambio preferenziale tra l'UE e la Turchia.

In allegato l'articolo di oggi 6 aprile del Sole 24 Ore che anticipa i primi risultati del monitoraggio Indire per il 2020 e fa emergere la necessità di un sostegno agli ITS davanti all'emergenza coronavirus. All'interno le dichiarazioni della Viceministra Ascani e del Vicepresidente Brugnoli.

L’emergenza coronavirus, da nazionale, si è trasformata ben presto in una emergenza europea e globale. In queste settimane, la cacofonia delle misure adottate dai singoli governi ha trovato un primo limite nel richiamo della Commissione europea al rispetto della solidarietà e delle norme che tengono insieme una comunità di oltre 500 milioni di persone.

L’Unione europea, non avendo competenze esclusive nei settori Salute, Sociale, Trasporti, Digitale, Ricerca, Industria (settori maggiormente esposti alle misure nazionali o chiamati in causa direttamente per fornire soluzioni) ha messo in campo su vari fronti diverse iniziative e misure e sollecitato gli Stati membri per un migliore coordinamento sui provvedimenti adottati e da adottare in emergenza per il contenimento dei danni della pandemia.

In allegato il numero speciale "Accadde all'UE" che offre una panoramica di quanto è stato realizzato finora dall'Unione europea, anche grazie ai contributi della sede di Bruxelles di Confindustria.

In coerenza con le iniziative promosse a livello Ministeriale Confindustria sta promuovendo una mappatura delle competenze in R&S delle imprese sui temi del Covid-19.

In allegato la scheda che potreste inviare alla vostre imprese invitandole a inviare eventuali risposte entro il 27 marzo all'indirizzo mail : mappatura_imprese_R&Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo..

L'azione e' diretta a far emergere la potenziale offerta del sistema di ricerca industriale italiano al fine di poter partecipare attivamente alle azioni che si stanno definendo in Europa e a livello nazionale per supportare l’individuazione in tempi rapidi di risposte innovative all'attuale emergenza.

In considerazione dello stato di emergenza derivante dalla diffusione del COVID-19 l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, con nota ADMUC/96781/RU del 20 marzo u.s. ha precisato che rientra nella sospensione dei termini stabilita dall’articolo 62 del Decreto Legge 17 marzo 2020, n. 18[1], anche la scadenza della presentazione telematica degli elenchi riepilogativi delle operazioni intracomunitarie (Modelli INTRA) di cui all’articolo 50, comma 6, del D.L. n. 331/93, convertito con modificazioni, dalla L. n.427/93.

In base al comma 6 del citato articolo 62, l’adempimento sospeso è effettuato entro il 30 giugno 2020 senza applicazione di sanzioni.
[1] Articolo 62 del Decreto Legge 17 marzo 2020, n.18, recante: “Misure di potenziamento del servizio nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19” stabilisce, al comma 1, primo periodo, che per “i soggetti che hanno il domicilio fiscale, la sede legale o la sede operativa nel territorio dello Stato sono sospesi gli adempimenti tributari diversi dai versamenti e diversi dall’effettuazione delle ritenute alla fonte e delle trattenute relative all’addizionale regionale e comunale, che scadono nel periodo compreso tra l’8 marzo e il 31 maggio 2020”.

L’Agenzia Dogane con la nota n. 93201/RU del 17 marzo scorso, ha adottato misure urgenti per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

In particolare nella nota si fa riferimento al divieto di esportazione dei dispositivi medici indicati nella circolare del Ministero della salute prot. n. 4373 del 12 febbraio 2020, compresi gli strumenti e i dispositivi di ventilazione invasivi e non invasivi e alla possibilità di importare beni con l’applicazione della franchigia dei dazi doganali e della non applicazione dell’IVA.

DIVIETO DI ESPORTAZIONE DEI DISPOSITIVI MEDICI DI CUI ALLA CIRCOLARE DEL MINISTERO DELLA SALUTE PROT. N. 4373 DEL 12.02.2020

Tale circolare stabilisce il divieto di esportare i DPI senza previa autorizzazione, disponendo che le imprese che producono o distribuiscono tale tipologia di prodotti debbano comunicare numero e tipologia dei dispositivi prodotti. La Protezione Civile ha disposto che a tale generale divieto sono assoggettati anche i dispositivi medici indicati nella citata nota del Ministero della salute prot. n. 4373

del 12 febbraio 2020, compresi gli strumenti e di dispositivi di ventilazione invasivi e non invasivi, cui si applicheranno le disposizioni di cui all’Ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile

prot. n. 639 del 25 febbraio 2020.

TRATTAMENTO FISCALE DELLE IMPORTAZIONI DI MERCE DESTINATA A FRONTEGGIARE L’EMERGENZA

In caso di importazioni di strumenti ed apparecchi utilizzati a scopo di ricerca, diagnosi e trattamenti medici, offerti in dono o acquistati con i presupposti specificati all’art. 57 del Regolamento n. 1186/2009[1], si potrà procedere all’importazione in franchigia dai dazi, ai sensi della menzionata disposizione; potrà essere altresì prevista la non applicazione dell’IVA al ricorrere delle condizioni indicate dall’art. 68 del DPR 633/72[2].

Nelle relative dichiarazioni doganali sarà inserito nella casella 37, dopo il codice regime 40, il relativo codice identificativo della fattispecie di franchigia invocata come da allegato al Regolamento delegato UE 2016/341 della Commissione del 17.12.2015 (C17 in relazione all’art. 57, C26 in relazione all’art. 74, C28 in relazione all’art. 82- cfr. allegato alla circolare 45/D/2006 agg. gennaio 2017). Laddove ricorrano le fattispecie di cui agli articoli 57 ed 82 del Regolamento 1186/2009, sarà possibile effettuare lo sdoganamento della merce anche mediante utilizzo di apposita bolletta A22 informatizzata, nella quale andrà indicata nella causale di versamento la tipologia di merce e l’indicazione che la stessa è importata in franchigia per fronteggiare l’emergenza epidemiologica in corso e, per quanto attiene ai tributi, i relativi codici dazio e IVA valorizzati a zero.

Al fine di velocizzare le operazioni doganali dovrà essere data evidenza in dichiarazione doganale della specifica finalità della merce, indicando il codice 17YY nel campo 44 del DAU. Attraverso tale codice verrà attestato dall’operatore che trattasi di “importazione di strumenti e apparecchi sanitari, nonché di dispositivi medici e dispositivi di protezione individuale, non aventi alcun intento di carattere commerciale, destinati, in ragione dell’emergenza epidemiologica, ad enti sanitari, servizi ospedalieri ed istituti di ricerca medica, donati o acquistati dallo Stato, dalle Regioni o dagli Enti del Servizio Sanitario Nazionale (Ordinanza Ministero Salute del 15/03/2020)”.

Per un quadro d’insieme dei temi trattati nella nota delle Dogane si rimanda alla lettura del provvedimento riportato in allegato.

(1) Sono ammessi in franchigia dai dazi all’importazione gli strumenti e apparecchi utilizzati a scopo di ricerca, diagnosi o trattamenti medici offerti in dono da un ente caritativo o filantropico oppure da un privato, a enti sanitari, servizi ospedalieri e istituti di ricerca medica autorizzati dalle autorità competenti degli Stati membri a riceverli in franchigia, o acquistati da tali enti sanitari, ospedali o istituti di ricerca medica con fondi forniti da un ente caritativo o filantropico o con contributi volontari, purché risulti che: a) la donazione degli strumenti o apparecchi in questione non riflette, nel donatore, alcun intento di carattere commerciale; e b) il donatore non è legato in alcun modo al fabbricante degli strumenti o apparecchi per i quali è richiesta la franchigia. 2. La franchigia si applica anche, alle stesse condizioni: a) ai pezzi di ricambio, agli elementi o accessori specifici che si adattano agli strumenti e apparecchi di cui al paragrafo  1, purché tali pezzi di ricambio, elementi o accessori siano importati contemporaneamente a questi strumenti o apparecchi o, se importati successivamente, siano riconoscibili come destinati a strumenti o apparecchi precedentemente ammessi in franchigia; b) agli utensili destinati alla manutenzione, al controllo, alla calibratura o alla riparazione degli strumenti o apparecchi, purché tali utensili siano importati contemporaneamente a questi strumenti o apparecchi ovvero, nel caso in cui siano importati successivamente, siano riconoscibili come destinati a strumenti o apparecchi precedentemente ammessi in franchigia.

[2] Dpr 633/72, art. 68, lettera f):  Non sono soggette all’imposta l'importazione di beni donati ad enti pubblici ovvero ad associazioni riconosciute o fondazioni aventi esclusivamente finalità di assistenza, beneficenza, educazione, istruzione, studio o ricerca scientifica, nonché quella di beni donati a favore delle popolazioni colpite da calamità' naturali o catastrofi dichiarate tali ai sensi della legge 8 dicembre 1970, n.996;

Si segnala che Alitalia, in coordinamento con la Farnesina, sta attivando dei voli speciali per consentire il rientro in Italia (Roma FCO) ai connazionali che attualmente si trovano in quei Paesi che, a causa dell'emergenza Coronavirus, hanno previsto la sospensione dei voli internazionali.

Le tratte disponibili, con giorni e orari di partenza, sono consultabili direttamente sulla pagina dedicata del sito Alitalia: https://www.alitalia.com/it_it/volare-alitalia/voli-speciali.html

L’OFAC ha aggiornato la lista SDN a seguito della designazione di ulteriori soggetti ed entità iraniani e stranieri. Il dettaglio degli aggiornamenti è consultabile ai seguenti link: https://www.treasury.gov/resource-center/sanctions/OFAC-Enforcement/Pages/20200318.aspx

https://www.treasury.gov/resource-center/sanctions/OFAC-Enforcement/Pages/20200319.aspx

L’ICE Agenzia ha introdotto misure di primo intervento a sostegno delle imprese durante l’emergenza COVID-19 e tra queste è previsto anche il rimborso forfettario per iniziative promozionali con svolgimento a partire dal 1° febbraio, organizzate dall’ICE Agenzia.

Per le manifestazioni che non rientrano in questa tipologia, poiché il rapporto è avvenuto direttamente tra le imprese e gli Enti organizzatori delle fiere, vorremmo tracciareuna mappatura puntuale così da comprendere quante imprese sono coinvolte.

Vi domandiamo di inviare all’Area Affari Internazionali (dr.ssa Claudia Pelagatti - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.) entro il 21 marzo prossimo, la lista delle manifestazioni per il periodo febbraio – giugno 2020 specificando se si tratta di evento posticipato, annullato o confermato, con l’indicazione delle imprese che non hanno potuto o non potranno partecipare e dei costi sostenuti, precisando altresì se l’Ente organizzatore prevede un rimborso parziale o totale delle spese.

Ad un anno dall’entrata in vigore dell'Economic Partnership Agreement fra Unione Europea e Giappone, la Delegazione UE a Tokyo ha avviato una business survey on-line rivolta alle imprese che intrattengano relazioni d’affari con partner giapponesi.

Obiettivo del questionario è quello di effettuare una prima valutazione degli effetti dell’EPA sull’operatività delle imprese europee e sul business climate giapponese, mappando eventuali restrizioni riscontrate nell’accesso al mercato.

Si riporta di seguito il link per accedere al questionario, che sarà attivo fino al 20 aprile p.v.: https://ec.europa.eu/eusurvey/runner/EPA_Survey_2019_2020_Year1

Pagina 13 di 124

Seguici attraverso i nostri canali social

   Icon TwitterBlu   Icon TwitterBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

Website Security Test

 

Entra nel tuo account