Claudia Pelagatti

Claudia Pelagatti

Affari Internazionali, Education, Segreteria Sezione Agroalimentare, Sistema Moda

Contatti
Telefono: 085 4325539 - 3405526414
Email: c.pelagatti@confindustriachpe.it

E' stato emesso il decreto direttoriale recante l’apertura dei termini del bando per i Voucher TEM. 

La dotazione finanziaria disponibile per la concessione delle agevolazioni è pari a 50 milioni di euro; nell’ambito di tale dotazione sono previste le risorse per la concessione del contributo aggiuntivo di cui all’articolo 6 del decreto 18 agosto 2020, entro il limite massimo di euro 5 milioni sulla base dell’ordine cronologico di presentazione delle domande.

Le domande di contributo riservate alle sole mPI e reti in possesso dei requisiti di cui all’articolo 4 del decreto devono essere compilate e presentate esclusivamente tramite la procedura informatica indicata nell’apposita sezione “Voucher per l’internazionalizzazione – Temporary Export Manager con competenze digitali” del sito internet di Invitalia (www.invitalia.it). Si rinvia al decreto direttoriale allegato per maggiori dettagli sulle modalità e requisiti per la presentazione della domanda.

La domanda può essere compilata dalle ore 10:00 del 9 marzo 2021 al 22 marzo 2021. Il giorno 22 marzo 2021 lo sportello chiude alle ore 17:00.
La presentazione della domanda va effettuata, con esclusione dei giorni festivi e prefestivi, dal 25 marzo 2021 al 15 aprile 2021, dalle ore 10:00 alle ore 17:00.
Per le modalità di compilazione e presentazione della domanda e della richiesta di contributo aggiuntivo si rinvia al decreto direttoriale allegato.
Si fa inoltre presente che il Ministero, tenuto conto delle domande pervenute e della dotazione finanziaria disponibile, potrà chiudere anticipatamente lo sportello per la presentazione delle domande rispetto al termine indicato.

Entro 30 giorni dal termine ultimo previsto per la presentazione delle domande, il Ministero procede alla concessione dei contributi sulla base dell’ordine cronologico di ricezione delle domande rilevato dalla procedura informatica.
Il contributo è concesso ai sensi del regolamento de minimis.

I soggetti beneficiari che non hanno richiesto il contributo aggiuntivo di cui all’articolo 4 possono presentare richiesta di erogazione del contributo – esclusivamente tramite la procedura informatica – dalle ore 10:00 del 1 giugno 2022 al 15 dicembre 2022.
I soggetti beneficiari cui è stato concesso il contributo aggiuntivo devono presentare la richiesta di erogazione, successivamente all’avvenuta trasmissione all’Agenzia delle Entrate della Dichiarazione IVA relativa al periodo di imposta 2022, a partire dalle ore 10:00 del 2 maggio 2023 al 30 giugno 2023.

Le domande di iscrizione all’elenco dei TEM istituito presso il Ministero devono essere trasmesse esclusivamente tramite la procedura informatica indicata nell’apposita sezione “Voucher per l’internazionalizzazione – Temporary Export Manager con competenze digitali” del sito internet di Invitalia, dalle ore 10:00 del 18 marzo 2021 al 6 maggio 2021; il giorno 6 maggio 2021 lo sportello chiude alle ore 17:00.
Per maggiori indicazioni sulle modalità e sui requisiti si rinvia al decreto allegato.

Consultazione dell’elenco da parte di mPi e reti cui è stato concesso il contributo
Entro 30 giorni dalla data di chiusura dei termini per l’iscrizione all’elenco dei TEM, il Ministero predisporrà l’elenco consultabile – dai soli soggetti cui è stato concesso il contributo – attraverso piattaforma dedicata e indicata nell’apposita sezione “Voucher per l’internazionalizzazione – Temporary Export Manager con competenze digitali” del sito internet di Invitalia.

Saranno a breve disponibili, sul sito di Invitalia, gli allegati per la presentazione delle domande.
In allegato il decreto direttoriale del 18 febbraio 2021.

Dall’idea all’azione: uno Sprint per cogliere le opportunità dell’economia circolare

Al via il terzo percorso di business design dedicato ai Modelli di Business Circolari, sviluppato all'interno dell'Acceleratore per PMI Abruzzo, un programma agile, visuale, co-creato, accessibile interamente da remoto, ideato da Agenzia di Sviluppo, Azienda speciale della Camera di commercio Chieti Pescara e Beople, la prima azienda di Business Design in Italia.

Un'opportunità da cogliere. Adesso. C’è un’alternativa, un cambio di rotta: passare ad un’economia circolare. Sostenibile, basata sul riutilizzo anziché sullo spreco, su relazioni e produzione locale. Si calcola che, solo in ambito UE, vi sia un’opportunità per le imprese di 462 miliardi di euro. È il momento. Adesso.

Riduci gli sprechi, cogli le opportunità. Circolare non significa "non gettare via niente" ma recuperare ricchezza da ciò che tradizionalmente non viene sfruttato. Significa risparmi concreti per le nostre aziende.

Più redditizio, più buono: dai uno Sprint alla tua impresa!!! Agenzia di Sviluppo e Beople intendono aiutare le aziende a ragionare sui passi necessari a trovare i propri punti di forza, scoprire il mercato ideale e come trasferire in modo efficace valore.

Il percorso Modelli di Business Circolari dell’Acceleratore per le PMI è un percorso veloce, innovativo ed efficace pensato soprattutto per le imprese abruzzesi del comparto fashion che vogliano dare uno Sprint alla propria attività, all'interno delle azioni della rete Enterprise Europe Network di cui Agenzia di Sviluppo è referente regionale per l'area innovazione, insieme al PID, Punto Impresa Digitale Chieti Pescara. La partecipazione al percorso è limitata a un numero massimo di 4 imprese che hanno sviluppato o stanno sviluppando un progetto sostenibile, orientato all'economia circolare, previa candidatura QUI.

Tutte le sessioni si svolgeranno da remoto, su piattaforma dedicata, con questo calendario: 11 Febbraio 12.00 - 13.00: Evento di presentazione | 26 Febbraio 17.00 - 18.00 Onboarding: un'ora insieme per comprendere le logiche del percorso e prepararsi al meglio | 12 marzo 9.00 - 12.30 Mappare il ciclo di produzione, le fonti in ingresso e gli scarti in uscita nella propria impresa | 19 Marzo 9:00 - 12:30 Generare soluzioni per trasformare le criticità attraverso l’approccio circolare | 31 Marzo 9:00 - 12:30 Il tuo (nuovo) Modello di Business Circolare: prototipare la soluzione a più alte potenzialità

E inoltre: Sessioni mensili di supporto e attivazione individuale per il team! Dall'esperienza con centinaia di PMI, abbiamo compreso che per aumentare le probabilità di successo, è necessario un supporto costante nelle prime fasi. Per questo motivo, per tre mesi, su base mensile, ogni membro del team verrà seguito attraverso sessioni di coaching individuale per mettere in pratica quanto appreso e definito. PRESENTA ORA LA TUA CANDIDATURA

Per maggiori informazioni consulta il sito del programma Acceleratore PMI Abruzzo e contattaci. I nostri uffici sono a disposizione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Per ricevere gli ultimi aggiornamenti da parte di Agenzia di Sviluppo, seguici sui nostri social: Facebook | LinkedIn | Twitter | Instagram

L'Ambasciata d'Italia nella Repubblica di Croazia e l'ICE-Agenzia di Zagabria, in collaborazione con la camera Croata dell'Economia (HGK), al fine di sviluppare i rapporti commerciali e le opportunità di collaborazione tra aziende italiane e croate, invitano a partecipare all'iniziativa: ITALY&CROATIA GO GLOBAL - GO VIRTUAL.

Nel corso di quattro settimane, dal 19 febbraio al 19 marzo 2021 le imprese italiane potranno effettuare incontri B2B online con oltre 400 potenziali partners croati presenti nella piattaforma tra importatori, distributori, produttori, fornitori di servizi, investitori, ecc. suddivisi per settore.

L'iniziativa è a carattere plurisettoriale con focus sui seguenti settori: Agricoltura; Industria Alimentare; Meccanica, Elettronica e Rinnovabili.

La piattaforma permette di inserire agevolmente il profilo della propria impresa, visibile a tutti gli iscritti ma anche ai semplici visitatori di Go Global - Go Virtual e dunque cercare partners di interesse, scambiare comunicazioni ed effettuare incontri B2B su base spontanea.
L'evento è gratuito ed aperto a tutte le aziende non morose nei confronti dell'ICE-Agenzia.
Per partecipare è necessario iscriversi compilando il form online. Per registrarsi cliccare qui.

La riscoperta della valorizzazione e della tutela della diversità come fattori chiave nell’attuale scenario nazionale ed internazionale, rendono l’inclusione un tema centrale per le aziende orientate a favorire una crescita etica, culturale e strategica.

Randstad è da sempre attiva nel promuovere la diversità e l’equità nei contesti di lavoro: recentemente premiata da UNHCR per il progetto di responsabilità sociale Without Borders , nel 2011 è stata la prima agenzia per il lavoro a ricevere la certificazione GEES (Gender Equality European Standard), uno standard europeo che attesta i risultati delle imprese in termini di pari opportunità offerte a uomini e donne all’interno dei processi decisionali aziendali. Nel 2020 questa certificazione, che nel frattempo è diventata GEEIS – Diversity (Gender Equality European & International Standard), è stata rinnovata e ampliata e ha certificato le performance di Randstad nella tutela e valorizzazione di tutte le diversità.

Integrare i temi di diversità e inclusione nei processi gestionali significa essere allineati con i trends del mercato del lavoro, della società a livello mondiale: anche in un’ottica di sviluppo delle politiche di employer branding, una recente ricerca di Randstad sottolinea che le imprese puntano su diversity e intelligenza artificiale per attrarre nuovi talenti. Le imprese sono sempre più attente a creare un ambiente inclusivo e aperto alle diversità e vengono creati percorsi formativi sulla diversità per limitare i pregiudizi che inconsapevolmente influenzano il comportamento e le decisioni di manager e dipendenti.

Forte della lunga esperienza nel sostenere persone e organizzazioni nella realizzazione del loro potenziale, Randstad si propone come partner strategico anche sui temi diversity & inclusion.
“Grazie ad un approccio sistemico ed integrato - commenta Luciana La Verghetta, Sales Manager Randstad Hr Solutions - elaboriamo una proposta altamente personalizzabile disegnata “su misura”. A partire da un’attenta analisi del contesto su più dimensioni, costruiamo un percorso volto a valorizzare la diversità e favorire l’inclusione sulla base dei reali bisogni dei nostri clienti. I temi trattati possono essere molteplici: dalla diversità culturale a quella di genere, dalla gestione dell’aging in azienda e del confronto intergenerazionale alle tematiche LGBTQ+, toccando infine gli aspetti legati alla disabilità.”

L’esempio concreto della progettazione di un percorso per sensibilizzare i dipendenti verso le tematiche di Diversity & Inclusion arriva dalla collaborazione con Fater S.p.A., leader nel mercato italiano dei prodotti assorbenti per la persona e nel mercato europeo delle candeggine, proprio in ottica di valorizzazione della parità di genere.

Grazie alla testimonianza della campionessa Sara Gama, simbolo del calcio italiano femminile e capitano della Nazionale e di Juventus Women, è stato organizzato un intervento formativo
- progettato insieme al team di Randstad Sport - che ha favorito la consapevolezza su questa tematica e posto l’accento sulla vision aziendale, attraverso la metafora sportiva.

“Fater S.p.A. è un’azienda in cui le persone vengono prima di tutto - commenta Giulio Natali, Chief of HR di Fater S.p.A. - People First è il cuore della nostra strategia, intorno al quale ruota tutto ciò che facciamo. People first vuol dire anche inclusione: riteniamo che la diversità sia un valore da promuovere e le differenze un’opportunità.”

In Fater, incoraggiare il dialogo, essere informali e trasparenti agevola l'espressione della creatività. La contaminazione attraverso il punto di vista differente di ogni collaboratore permettere di creare inclusione, abbattere le barriere, motivare le persone e generare valore per l’azienda.

“In particolare - prosegue Natali - riguardo il gender balance in Fater, registriamo già una sostanziale equivalenza fra manager donna/uomo in alcuni dipartimenti chiave quali il marketing, la logistica, le vendite. Tale equivalenza è ormai da anni una prassi per tutti i neo ingressi manageriali. Siamo consapevoli tuttavia che ci sono altri passi da compiere verso la parità e siamo impegnati in questa direzione, semplicemente perchè è la cosa giusta da fare. Come cittadini abbiamo sentito la responsabilità di scendere in campo e dare il nostro contributo per creare un concreto cambiamento con progetti interni ed esterni all’azienda come il programma dedicato alle scuole per sensibilizzare sul tema dell’inclusione”.

Sempre in questo ambito e con particolare riferimento alla leadership al femminile, il progetto sviluppato con Randstad con la partecipazione di Sara Gama ha permesso di toccare anche le tematiche dell’inclusione, della differenza e degli stereotipi di genere.

 “Sara è la testimonianza tangibile - conclude Natali - che l’inclusione riesce a svilupparsi solo se si lavora insieme, tra diversità, e non contrapponendo barriere ideologiche. Sara è un esempio di leadership femminile positiva, è la beniamina di tantissime bambine ed i suoi messaggi costruttivi e positivi generano un’eco incredibile e fanno da propulsore alla cultura dell'inclusività. A tal proposito, in occasione dell’intervento di Sara, abbiamo aperto la nostra Academy alla scuola calcio femminile di Pescara, le cui bambine hanno potuto interfacciarsi direttamente con la loro beniamina. Generare positività nelle comunità in cui operiamo, portando il nostro contributo nelle modalità più diverse ed efficacia possibili, è uno dei grandi obiettivi della nostra strategia Fater di People first.”

Per opportunità commerciali e per sviluppare contenuti formativi, contattare: @: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Mob: 346 0962386

Il prossimo 25 febbraio  alle 11.00 Assafrica parteciperà all'UNIDO ITPO Italy al Forum: "Etiopia e Kenya: opportunità nei settori dell’energia solare e del trattamento acque".

L’evento, che si terrà in italiano, ha lo scopo di approfondire le opportunità di business e di investimento in Etiopia e Kenya nei settori dell'energia solare e del trattamento delle acque ed è aperto a tutte le imprese italiane interessate.

Per Confindustria Assafrica & Mediterraneo interverrà il Vice Presidente, Ing. Antonio Monaco.

Ogni azienda avrà la possibilità di partecipare attivamente al dibattito, previsto nella seconda sessione, per richiedere approfondimenti e/o presentare la propria attività.

I soci interessati potranno iscriversi entro il 24 febbraio direttamente al seguente link: https://form.jotform.com/210332894393357, dandone informazione a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. e a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il prossimo 22 febbraio, dalle ore 12, si terrà l’evento “Italy and India in the future of Fashion”, organizzato dall’Ambasciata italiana a Delhi in collaborazione con Camera della Moda, Assocalzaturifici, PWC e ICE Agenzia.

Sarà possibile seguire l’evento in Streaming dalla pagina Facebook dell’Ambasciata italiana a Delhi.

In allegato locandina con i dettagli per il collegamento.

Entro il 2024 le imprese avranno bisogno di circa 1,5 milioni di occupati in possesso di competenze digitali per cogliere le opportunità offerte dalla rivoluzione tecnologica, nella Data Science e Intelligenza Artificiale in primis. Quasi 1 azienda su 4 non trova i profili professionali STEM di cui ha bisogno, secondo Deloitte. Ma le donne ancora scarseggiano in questi settori, rischiando di rimanere ai margini del futuro del lavoro: anche il Recovery Plan prevede di investire più fondi per colmare questo gap. Come possiamo riequilibrare la partecipazione femminile nelle STEM? Quali difficoltà incontrano le donne nel perseguire queste carriere?

Alleghiamo come approfondimento il report realizzato sul tema dall'Osservatorio Talents Venture e STEAMiamoci.

Nell'ambito del ciclo di webinar "I giovedì di SMI" promossi dal Sistema Moda Italia, in allegato il programma ed il link per partecipare al seminario on line di domani 18 febbraio alle ore 16,30.

Si presenteranno i mutamenti degli scenari dei mercati mondiali analizzando in particolare il nuovo contesto delle opportunità del settore tessile-abbigliamento in seguito all'accordo Brexit.

Con l’obiettivo di favorire l’internazionalizzazione delle imprese del territorio, supportando la tutela del Made in Italy e la valorizzazione dei prodotti tipici, con particolare focus sul design e food&wine, Confindustria Chieti Pescara, con la compartecipazione della Camera di Commercio Chieti Pescara e del suo PID-Punto Impresa Digitale, ha creato la Piattaforma “ABC-Abruzzo BlockChain - Tutela Certifica Promuovi Espandi” aperta a tutte le aziende del territorio delle province di Chieti e Pescara.

Questo pomeriggio 17 febbraio alle 16,00 si terrà un incontro on line informativo e di approfondimento rivolto ai soci delle Sezioni Agroalimentare e Sistema Moda.

Per registrarsi è sufficiente cliccare sul seguente link https://it.surveymonkey.com/r/KZZTZYH

Confindustria Serbia in collaborazione con CDP e Simest e Agenzia ICE organizza un webinar che si terrà venerdì 26 febbraio a partire dalle ore 11.00, dedicato alla presentazione degli strumenti finanziari di CDP e SIMEST a sostegno delle imprese italiane in Serbia, alle loro capogruppo, alle aziende locali con capitale italiano e alle aziende locali in un’ottica di filiera.

I partecipanti avranno modo di scoprire, attraverso la presentazione di casi concreti, come CDP e SIMEST hanno permesso a diverse aziende italiane di crescere all’estero grazie a finanziamenti, garanzie, interventi in equity, consulenze e altri prodotti e servizi specializzati. Partendo dalle necessità e le opportunità delle aziende, gli esperti di CDP e SIMEST riveleranno le soluzioni più adatte e i nuovi strumenti che sono stati introdotti in un periodo di pandemia e di rapida trasformazione a livello globale delle catene del valore e delle modalità di esportare e internazionalizzarsi.

Conclusi gli interventi degli esperti di CDP e SIMEST, Marina Scognamiglio, Direttore dell’Ufficio ICE di Belgrado, Patrizio Dei Tos, Presidente Confindustria Serbia, Giorgio Marchegiani, Presidente Camera di Commercio Italo-Serba, introdurranno una sessione di Q&A un momento di scambio per interagire e rispondere alle domande sulle opportunità e gli strumenti di CDP e SIMEST.

Agenda e modalità di partecipazione: LINK + allegati

Per ulteriori informazioni rivolgersi a Zorana Ledjanski
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pagina 3 di 147

Seguici attraverso i nostri canali social

   Icon TwitterBlu   Icon TwitterBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

Website Security Test

 

Entra nel tuo account