Claudia Pelagatti

Claudia Pelagatti

Affari Internazionali, Education
Segreteria Sezione Agroalimentare, Sistema Moda

Telefono 085 4325539 - 3405526414
email c.pelagatti@confindustriachpe.it

Si segnala che dal 1 ottobre 2020 le frontiere sudafricane sono state aperte per viaggi d'affari e di piacere per i viaggiatori internazionali di alcuni paesi.

NON è richiesto alcun visto per i viaggiatori provenienti da: Italia, USA, Regno Unito, Francia; Spagna; Germania; Portogallo; Singapore; Corea del Sud; Iran e Hong Kong, in visita in Sud Africa per visite fino a 90 giorni per turismo e affari.

Per ulteriori approfondimenti in merito, si allega Nota ricevuta dal Consolato Generale del Sudafrica a Milano.

Nell'ambito dell'Accordo di Cooperazione nel campo della Ricerca e dello Sviluppo Industriale, Scientifico e Tecnologico tra Italia e Israele, la Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese (Ufficio IX del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale) e la Israel Innovation Authority-International Collaboration Division hanno aperto un bando per la selezione di progetti congiunti di ricerca per l'anno 2021.

I progetti di ricerca e sviluppo congiunti italo-israeliani possono essere presentati nelle seguenti aree:
• medicina, biotecnologie, salute pubblica e organizzazione ospedaliera;
• agricoltura e scienze dell’alimentazione;
• applicazioni dell’informatica nella formazione e nella ricerca scientifica;
• ambiente, trattamento delle acque;
• nuove fonti di energia, alternative al petrolio e sfruttamento delle risorse naturali;
• innovazioni dei processi produttivi;
• tecnologie dell’informazione, comunicazioni di dati, software, sicurezza cibernetica;
• spazio e osservazioni della terra;
• qualunque altro settore di reciproco interesse.
Il partner italiano potrà essere sia un soggetto industriale (impresa) sia un soggetto non industriale (università, centro di ricerca, etc.) Il soggetto industriale proponente deve essere un’impresa che conduce attività di ricerca e sviluppo, e realizza il progetto o autonomamente o in associazione ad altre imprese o enti pubblici e privati. Qualora l’impresa non conduca direttamente attività di ricerca e sviluppo, deve essere assistita da un soggetto non industriale (università, centro di ricerca, parco tecnologico) capace di condurre la ricerca proposta in qualità di associato. Il prodotto o servizio generato dalle attività di ricerca deve dimostrare evidenti potenzialità di migliorare prodotti esistenti o di crearne di nuovi sul mercato, in grado di garantire alla impresa partecipante utili dalle vendite. Il soggetto non industriale proponente (università, centro di ricerca) dovrà necessariamente associarsi a un soggetto industriale, che svolga o meno attività di ricerca e sviluppo.

Il partner israeliano dovrà essere una società di Ricerca e Sviluppo, che trarrà i propri profitti dalla vendita dei prodotti/servizi sviluppati nel corso della realizzazione del progetto. Il partner israeliano potrà essere assistito, per gli aspetti tecnologici e scientifici, da un soggetto non industriale, in qualità di sub-contraente (università, centro di ricerca).

I progetti approvati dalle autorità italiane e israeliane verranno finanziati da entrambe le parti. I finanziamenti verranno concessi a ciascun partner selezionato dalla propria Parte (Italia-Israele) nel rispetto delle leggi, regolamenti e procedure nazionali e/o regionali in vigore.

La scadenza per l'invio delle candidature è il 25 novembre 2020 alle 17.00 (ora italiana)

In allegato troverete il testo completo del Bando.
Il bando nella versione inglese e gli altri documenti da compilare per la partecipazione e la rendicontazione, sono disponibili accedendo al seguente link:
https://www.esteri.it/mae/it/servizi/italiani/opportunita/accordi_coop_indscietec.html

Si allega il documento con gli aggiornamenti sui temi, servizi ed attività in materia di P.I. e contraffazione di interesse per le Associazioni e imprese, reso disponibile dalla Direzione Generale per la Tutela della Proprietà Industriale-UIBM del Ministero dello Sviluppo Economico.

Tra le novità segnalate vi è la consultazione pubblica avviata dalla Commissione europea (DG TRADE) per identificare i paesi terzi nei quali la tutela dei diritti di proprietà intellettuale e il loro enforcement desta particolare preoccupazione per gli stakeholder europei (pag. 10). La consultazione, che rimarrà aperta fino al 16 novembre 2020, è volta ad aggiornare la lista dei "paesi prioritari" e le aree di specifico interesse su cui la Commissione Europea concentrerà le proprie risorse. Per partecipare: https://trade.ec.europa.eu/consultations/index.cfm?consul_id=267

L’UIBM, inoltre, informa che nel modulo di segnalazione delle richieste di rimozione di contenuti illeciti da parte degli utenti presenti nel suo motore di ricerca, Google ha aggiunto recentemente l’opzione “Contraffazione: vendita di articoli contraffatti”: https://support.google.com/legal/troubleshooter/1114905#ts=9814647%2C1115655%2C9814950

Questa opzione era in precedenza prevista solo per i risultati delle ricerche collegate alle inserzioni a pagamento (GoogleAds); ora invece è possibile sottoporre a procedura di segnalazione e valutazione per la rimozione dei link (c.d. notice and take down) anche i risultati non a pagamento (pag. 19).

Come di consueto, nella nota dell’UIBM sono elencati i servizi anticontraffazione messi a disposizione dal Ministero e dedicati alle imprese, tra i quali: - la linea diretta anticontraffazione, gestita in collaborazione con la Guardia di Finanza per segnalare i casi di contraffazione e avere informazioni sugli strumenti di tutela disponibili (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.; tel. 06.4705.3800); - il servizio orientamento tecnologie, dove sono raccolte le informazioni sulle diverse tecnologie anticontraffazione e di tracciabilità disponibili sul mercato; - i desk di assistenza anticontraffazione e per la tutela della proprietà intellettuale (http://www.accessoalmercato.ice.it/) operativi presso le sedi ICE di Pechino, Istanbul, Mosca e New York (contatti di riferimento disponibili a pag. 20).

il prossimo giovedì 15 ottobre, dalle ore 15.30 alle 17.00, Confindustria, ICE-Agenzia e la Rappresentanza Permanente d’Italia presso le OO.II. di Vienna organizzano il webinar “Il procurement delle Agenzie ONU presenti a Vienna”.

L’evento si propone di favorire la partecipazione delle imprese e delle società di servizi italiane all’attività di procurement finanziate delle seguenti Agenzie delle Nazioni Unite:
• UNOV, Ufficio delle Nazioni Unite a Vienna;
• UNIDO, Organizzazione per lo Sviluppo Industriale;
• IAEA, Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica;
• CTBTO, Organizzazione per la messa a bando degli esperimenti nucleari;
• UNODC, Ufficio contro la Droga e il Crimine.

Nel complesso queste agenzie hanno previsto nel 2019 un budget per l’acquisto di beni e servizi funzionali allo svolgimento delle loro attività superiore ai 530 milioni di USD, cifra che le colloca fra le prime 20 strutture delle Nazioni Unite per capacità di spesa.

Le principali categorie di prodotti e servizi oggetto del procurement delle cinque Agenzie oggetto del webinar riguardano: servizi ambientali, agroindustria, software e telecomunicazioni, meccanica avanzata e di precisione, apparecchiature elettromedicali e diagnostiche, macchinari per la generazione di energia, servizi di engineering, prodotti farmaceutici e medicali, apparecchi ICT, macchine per costruzioni.

L’agenda dei lavori - di cui si trasmette una bozza in allegato - vedrà la partecipazione dei responsabili degli Uffici Procurement di ciascuna Agenzia, che illustreranno nel dettaglio le procedure di funzionamento dei programmi di acquisto nonché le variabili determinati nella valutazione delle offerte. Al termine delle presentazioni è prevista una sessione di question and answer durante la quale i partecipanti avranno modo di approfondire il contenuto delle presentazioni.

Le aziende interessate potranno confermare la propria adesione compilando entro il prossimo 13 ottobre il form on line disponibile al seguente link. A coloro che avranno effettuato la registrazione, saranno inviate nei prossimi giorni le credenziali di accesso alla piattaforma virtuale.

In allegato è disponibile l’informativa sul trattamento dei dati personali.

Confindustria Serbia, con la collaborazione di Confindustria Russia e con la rappresentanza della Camera di commercio della Serbia a Mosca, organizza il webinar previsto per il 20 ottobre prossimo:
“LE COMUNITÀ D'AFFARI ITALIANE IN SERBIA E RUSSIA: SINERGIE E OPPORTUNITÀ NEL CONTESTO DEL MERCATO EUROASIATICO”

I lavori dell’incontro saranno suddivisi in due parti: una sessione plenaria e incontri b2b

La sessione plenaria, dopo gli indirizzi di saluto, prevede approfondimenti su:
- Principali aspetti dell’accordo di libero scambio tra la Serbia e l’Unione economica eurasiatica
- Armonizzazione della qualità del prodotto e registrazione dei prodotti quale condizione preliminare per l'ingresso nei mercati FR e UEE
- Aspetti doganali per le esportazioni verso la Federazione russa
- Esperienza delle aziende italiane già presenti sul territorio
- Supporti finanziario alle aziende
Considerata l’ampiezza e la specificità del mercato dell’Unione economica euroasiatica, il webinar mira ad informare il pubblico sulle opportunità di crescita e commerciali che Serbia e Russia possono offrire anche alla luce dell’accordo di libero scambio in vigore tra Serbia e Unione economica euroasiatica.
Alla sessione plenaria seguirà la sessione di B2B digitali, dedicati alle aziende dei seguenti settori: farmaceutico, arredo, meccanicizzazione agricola, metalmeccanico, agroalimentare.

La partecipazione è gratuita. Questo il link per la registrazione all’evento.

Europa

Albania: a partire dal 1 giugno sono state riaperte le frontiere terrestri e l’ingresso nel paese via terra è permesso agli stranieri senza più obbligo di auto isolamento. Il Ministero dell’Infrastruttura e dell’Energia della Repubblica d’Albania ha autorizzato, da lunedì 22 giugno 2020, la ripresa dei collegamenti aerei da/per l’aeroporto di Tirana Rinas con tutte le destinazioni italiane e ha autorizzato anche la ripresa dei trasporti marittimi da/per i porti di Durazzo e Valona con i porti di Bari Brindisi e Ancona.
Austria: le Autorità hanno disposto che a partire dal 16 giugno i residenti o domiciliati in Austria o negli altri Paesi appartenenti allo Spazio UE-SEE + Svizzera (esclusi Svezia, Portogallo e Spagna, oltre al Regno Unito) possano far ingresso in Austria via terra o via aerea senza obbligo di presentare un certificato medico che attesti la negatività al test del Coronavirus e senza obbligo di autoisolamento, qualora provengano dagli stessi Stati sopra individuati con cui è stata ripristinata la libera circolazione e purché non abbiano soggiornato negli ultimi 14 giorni in uno Stato diverso. Dal 16 luglio potranno riprendere i collegamenti aerei diretti tra Austria e Lombardia.

Ieri 30 settembre si sono conclusi i laboratori di testing della web app di ultima generazione in grado di misurare e monitorare il grado di innovazione delle aziende presenti sul territorio di Chieti e Pescara.La web app è stata realizzata nell'ambito dell'Iniziativa Strategica "Osservatorio dell'Ecosistema Innovativo" promossa da Fondirigenti in collaborazione con Confindustria Chieti Pescara e Federmanager Abruzzo e Molise e realizzata da Explò, spin off dell'Università "G. D'Annunzio" di Chieti Pescara

Obiettivo dei laboratori è stato quello di verificare la facilità di fruizione e l'utilità del tool 4.0 messo appunto nell'iniziativa. Lo strumento vuole essere un supporto alle aziende, in particolare nella fase di ripartenza, con l’obiettivo di renderle sempre più “smart”, più connesse tra loro e pronte a rispondere al cambiamento. 

I laboratori si sono tenuti presso la sede di Confindustria Chieti Pescara e in via telematica. Hanno partecipato alcune aziende del territorio di Chieti e di Pescara: Aptar, Beta products, Bosco s.r.l., Inerti Valfino, Monteferrante s.r.l., Pianeta Formazione, TE Connectivity Italia, Verindplast, Zecca Energia; alcuni policy maker tra i quali il Segeretario Generale della Camera di Commercio di Chieti Pescara, Michele De Vita; il Sindaco di Miglianico, Fabio Adezio; l'Assessore con delega alle Attività Produttive e al Bilancio del Comune di Penne, Gilberto Petrucci; il Digital Innovation Hub Abruzzo Match 4.0, Bruno Guardiani e Alessandra De Luca e alcuni rappresentanti del mondo della ricerca e dell'università, Emiliano Colantonio e Nunzia Boccassini.

Martedì, 29 Settembre 2020 12:00

Elenco Paesi con misure restrittive ufficiali

Europa

Albania: a partire dal 1 giugno sono state riaperte le frontiere terrestri e l’ingresso nel paese via terra è permesso agli stranieri senza più obbligo di auto isolamento. Il Ministero dell’Infrastruttura e dell’Energia della Repubblica d’Albania ha autorizzato, da lunedì 22 giugno 2020, la ripresa dei collegamenti aerei da/per l’aeroporto di Tirana Rinas con tutte le destinazioni italiane e ha autorizzato anche la ripresa dei trasporti marittimi da/per i porti di Durazzo e Valona con i porti di Bari Brindisi e Ancona.
Austria: le Autorità hanno disposto che a partire dal 16 giugno i residenti o domiciliati in Austria o negli altri Paesi appartenenti allo Spazio UE-SEE + Svizzera (esclusi Svezia, Portogallo e Spagna, oltre al Regno Unito) possano far ingresso in Austria via terra o via aerea senza obbligo di presentare un certificato medico che attesti la negatività al test del Coronavirus e senza obbligo di autoisolamento, qualora provengano dagli stessi Stati sopra individuati con cui è stata ripristinata la libera circolazione e purché non abbiano soggiornato negli ultimi 14 giorni in uno Stato diverso. Dal 16 luglio potranno riprendere i collegamenti aerei diretti tra Austria e Lombardia.
Belgio: a partire dal 1 agosto, chiunque entri in Belgio dall’estero è tenuto 48 ore prima dell’arrivo a riempire un formulario on line, tranne che nel caso di entrate/uscite per via terrestre della durata inferiore alle 48 ore. Per quanto riguarda i collegamenti aerei, Alitalia opera al momento un volo giornaliero da/per Roma-Fiumicino e da/per Milano-Malpena. Brussels Airlines ha ripreso i voli verso Roma e Milano dallo scorso 15 giugno, con una offerta ridotta rispetto a prima della crisi; Anche Ryanair ha ripreso il servizio per Roma-Fiumicino con voli da Zaventem e sta progressivamente riattivando i collegamenti con diverse città italiane con partenza da Charleroi. Il traffico aereo da/per l’Italia potrebbe subire ulteriori variazioni. Per informazioni puntuali si rimanda ai siti internet di dette compagnie aeree e si raccomanda di verificare lo stato del proprio volo con la compagnia aerea di riferimento.
Bielorussia: le Autorità sanitarie bielorusse hanno introdotto protocolli sanitari specifici per i passeggeri in arrivo da Paesi nei quali si registrano casi di contagio. Le procedure comportano, già a bordo dell'aeromobile, la misurazione della temperatura corporea; ai passeggeri – eccetto quelli in transito - è richiesta la compilazione di un’apposita autodichiarazione con la quale si impegnano ad un periodo di autoisolamento fiduciario di 14 giorni e forniscono una serie di informazioni volte a favorirne la rintracciabilità.
Bosnia – Erzegovina: Gli aeroporti hanno riaperto al traffico passeggeri, anche se alcune compagnie aeree non hanno riattivato, o hanno nuovamente sospeso a seguito del nuovo aumento di contagi, le rotte da e per la Bosnia Erzegovina. A partire dal 16 luglio i cittadini dei Paesi membri dell’Unione Europea, Italia inclusa, possono entrare in Bosnia Erzegovina, senza essere soggetti a provvedimenti di quarantena, previa presentazione di un certificato attestante la negatività al test da Covid-19 non più vecchio di 48 ore al momento dell’ingresso nel Paese. Tuttavia, al rientro in Italia è necessario sottoporsi ad isolamento fiduciario e sorveglianza sanitaria, compilare un’autodichiarazione nella quale si deve indicare la motivazione che consente il rientro e si può raggiungere la propria destinazione finale in Italia solo con mezzo privato.
Bulgaria: i viaggiatori provenienti dai Paesi UE (compresa l’Italia) possono fare il loro ingresso in Bulgaria senza alcuna restrizione e senza la necessità di esibire il risultato negativo del test. NB: secondo quanto disposto dall'ordinanza del 21 settembre 2020 del Ministero della Salute, i viaggiatori che rientrano o entrano in Italia dalla Bulgaria non sono più sottoposti alla misura di isolamento fiduciario. Rimane ancora obbligatoria la compilazione di un'autodichiarazione.
Cipro: A partire dal 9 giugno sono stati progressivamente ristabiliti i collegamenti aerei passeggeri tra Cipro ed alcuni paesi suddivisi dalle autorità cipriote, tra cui l'italia. Per venire a Cipro dall’Italia occorre presentare un certificato COVID-19 negativo (test RT-PCR/tampone rinofaringeo) effettuato non più di 72 ore prima della partenza presso un laboratorio certificato e sottoscrivere una dichiarazione giurata.
Croazia: A partire dal 1 luglio, tutti i cittadini dei Paesi UE possono liberamente fare in gresso in Croazia senza restrizioni. Comunicare l’intenzione di recarsi nel Paese prima della partenza, compilando un modulo pubblicato sul sito https://entercroatia.mup.hr/, al fine di velocizzare l’attraversamento del confine. Si comunica che, con ordinanza del Ministro della Salute del 12 agosto 2020, in vigore dal 13 agosto al 7 settembre, è stato disposto l’obbligo di sottoporsi al test del coronavirus per coloro che intendono recarsi in Italia e che nei 14 giorni antecedenti hanno soggiornato o transitato in Spagna, Croazia, Grecia o Malta.

l desk Enterprise Europe Network di Agenzia di Sviluppo, Azienda speciale della Camera di Commercio Chieti Pescara organizza, con l’intervento della Camera di Commercio Italiana per la Danimarca (DANITACOM), una giornata di incontri “one2one” con il fine di offrire un primo orientamento al mercato scandinavo ed una analisi delle criticità riscontrate dalle imprese. L’evento, in programma mercoledi 30 settembre , a partire dalle ore 10.00 si svolgerà presso la sede di Chieti Scalo della Camera di Commercio Chieti Pescara, in Via F.lli Pomilio – 66100 - Chieti.

La giornata sarà occasione di approfondimento sulle opportunità commerciali offerte dal mercato scandinavo con la presenza del Dott. Luca Cavinato, Vice Segretario Generale della DANITACOM, e la Dott.ssa Signe Olsen, Project Coordinator, che forniranno piena assistenza alle imprese abruzzesi di tutti i settori merceologici.
La partecipazione agli incontri one-to-one è aperta a tutti i settori merceologici previa registrazione al seguente link.

Gli appuntamenti saranno fissati sulla base dell’ordine cronologico di arrivo delle adesioni.

Parte il prossimo 29 settembre, ore 9.30, il primo dei quattro webinar dedicati alle strategie digitali di vendita organizzati dalla Camera di Commercio Chieti Pescara in collaborazione con ItaliaOnLine - società attiva in tutta la filiera delle soluzioni di marketing digitale e comunicazione online. 

L’obiettivo principale dei webinar - dedicati cadenza settimanale a ciascuno dei comparti settori produttivi abruzzesi dell’agroalimentare, della moda, dell’arredo e della meccanica - è quello di individuare gli strumenti più efficaci per avviare o consolidare la trasformazione dei propri processi di vendita adeguandoli alle regole dei nuovi mercati digitali.

A seguito di ogni webinar sono previsti degli incontri one2one virtuali tra aziende ed esperti di Italiaonline.

Per partecipare occorre iscriversi on line.

Pagina 3 di 133

Seguici attraverso i nostri canali social

   Icon TwitterBlu   Icon TwitterBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

Website Security Test

 

Entra nel tuo account