Claudia Pelagatti

Claudia Pelagatti

Affari Internazionali, Education
Segreteria Sezione Agroalimentare, Sistema Moda

Telefono 085 4325539 - 3405526414
email c.pelagatti@confindustriachpe.it

Si informano i Soci di Confindustria Assafrica & Mediterraneo che l'Ufficio Commerciale dell'Ambasciata USA a Roma ha trasmesso una RFI-Request For Information - da divulgare tempestivamente alle nostre aziende associate che producono o potrebbero produrre dispositivi di protezione individuale (DPI), forniture mediche, macchinari e attrezzature in Italia, allo scopo di effettuare una raccolta di informazioni per predisporre un Fondo di sostegno economico (FSE), Economic Support Fund, per potenziare la capacità produttiva italiana di tali beni.

Facendo seguito alla comunicazione dello scorso 9 Aprile in merito al piano di aiuti USA alle PMI, incluse filiali americane di aziende italiane si precisa che come Confindustria raccoglieremo le prime manifestazioni di interesse (con indicazione del Nome Azienda, Settore di Attività e Nome, Cognome, Contatti email e telefonici del Referente aziendale) che perverranno entro l'8 Maggio p.v. - all'email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - che provvederemo a trasmettere direttamente al focal point indicato dall'US DFC, informando contestualmente la nostra Ambasciata a Washington e quella USA a Roma, per consentire di avviare i successivi rapporti diretti in cui verranno approfonditi e discussi i dettagli tra le controparti.

Successivamente le singole imprese potranno comunque inviare le loro richieste per negoziare direttamente con DFC la dimensione del sostegno in base a requisiti, esigenze, dimensione, settore e PVS interessato.

In allegato due brevi presentazioni generali fornite da DFC ed il programma specifico dedicato all'Italia.

Visto il DPCM del 10 aprile 2020 le cui disposizioni producono effetti fino al 3 maggio 2020 ed in ragione della crisi di liquidità rappresentata dalle aziende italiane a causa dell’emergenza COVID-19,
non essendo stati definiti ad oggi da parte della Commissione Europea, interpellata in proposito, criteri univoci per l’applicazione di altre agevolazioni sui termini di pagamento dei diritti doganali, con
Determinazione prot.121878/RU del 20 aprile 2020, il Direttore Generale dell’Agenzia ha disposto di applicare “mutatis mutandis” i parametri previsti dall’art.18 del D.L.23/2020 in materia di versamento
IVA nazionale, all’agevolazione prevista dall’art. 92.3 del DL 18/2020 per i pagamenti in scadenza tra
la data del 23 aprile e la data del 8 maggio 2020, senza pagamento di interessi e sanzioni.
Con tale disposizione è stata quindi estesa la platea degli operatori destinatari delle misure rispetto a quanto previsto con nota 98638/RU del 24.03.2020, nella quale sono elencati i codici ATECO la cui
titolarità consisteva nell’unico criterio utilizzabile per l’applicazione dell’agevolazione in questione.

In allegato la determinazione direttoriale e il modulo di istanza.

Si comunica che il percorso "Innovare per crescere" previsto nell'ambito del PES II dall'Agenzia ICE, in collaborazione con Confindustria Chieti Pescara, a causa dell'emergenza COVID 19 sarà posticipato all'8, 9 e 10 settembre. Si terrà sempre presso la sede di Pescara di Confindustria e offrirà gratuitamente alle pmi aventi sede legale in Abruzzo, Molise e Sardegna un percorso della durata di tre giorni durante il quale saranno fornite ai partecipanti sia conoscenze specifiche nell'ambito della tutela della Proprietà Industriale per il migliore sfruttamento delle idee e dei brevetti posseduti sia sensibilizzarle alle nuove possibilità del commercio elettronico e del web marketing. E' previsto un focus sulla tutela del SW, del Know How, e della protezione del marketing digitale inclusi design ed interfaccia grafici, saranno anche analizzate le problematiche contrattuali per la gestione del commercio on line.

L'accesso al corso è riservato ad un massimo di 40 aziende che compileranno entro il 30 agosto p.v. la domanda on line.

I settori ammessi sono:

- agroalimentare (agroindustria e vini);
- alta tecnologia (nano-biotecnologie, meccatronica, smart city, ICT);
- moda (tessile/abbigliamento, calzature, conceria, cosmetica, oreficeria);
- arredo e costruzioni (arredamento, artigianato artistico, lapideo, nuovi materiali);
- energia (ambiente ed energie rinnovabili);
- mobilità (nautica, aerospazio, automotive, componentistica meccanica).

Si allega bando aggiornato.

L'Area Affari Internazionali di Confindustria Chieti Pescara (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - tel. 085 4325539) è a disposizione per approfondimenti e supporto nella fase di iscrizione.

Si trasmette il documento elaborato in collaborazione dall'Area Affari Legislativi di Confindustria e la Camera di Commercio Internazionale contenente otto raccomandazioni per le imprese impossibilitate a far fronte agli impegni contrattuali a causa dell’emergenza COVID-19.

Facciamo seguito alla nostra precedente comunicazione sulla nuova procedura relativa al sistema di certificazione per l'esportazione di prodotti industriali in Marocco, che prevede l'esternalizzare dei controlli di conformità per un’estesa lista di prodotti industriali (ad eccezione di quelli alimentari e farmaceutici).

In base a tali nuove disposizioni, dal 1 febbraio 2020, con un periodo transitorio che permette la coesistenza del vecchio e del nuovo sistema, la quasi totalità dei prodotti industriali importati nel Paese deve essere accompagnata da certificati di conformità rilasciati nel Paese di origine del prodotto stesso da una delle seguenti tre società europee, selezionate dal governo marocchino: Bureau Veritas, TUV Rheinland, Applus Fomento.

Il periodo transitorio sarebbe scaduto il 19 aprile p.v. ma grazie alle richieste avanzate da Confindustria e all'intervento del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, il Ministero dell'Industria e Commercio del Marocco ha consentito alla proroga del periodo transitorio fino al 19 giugno 2020. A partire dal 20 giugno gli operatori economici dovranno procedere alla valutazione della conformità dei prodotti industriali sottoposti al controllo normativo come previsto.

In allegato l'elenco dei Paesi che hanno adottato misure restrittive, con gli aggiornamenti al 20 aprile 2020.

Per fronteggiare l'emergenza economica dovuta al Covid-19 gli Stati Uniti hanno varato il "CARES Act" - Coronavirus Aid, Relief and Economic Security Act - un piano di aiuti che introduce un’ampia gamma di strumenti, che spaziano dai prestiti e i sussidi per le imprese alle misure di sostegno ai redditi personali, dall’ampliamento della rete di protezione sociale alle maggiori spese sanitarie.

Lunedì, 20 Aprile 2020 09:48

Accadde all'UE - numero speciale 20.04.2020

In allegato il numero speciale "Accadde all'UE" che offre una panoramica di quanto è stato realizzato finora dall'Unione europea.

L’UE, non avendo competenze esclusive nei settori Salute, Sociale, Trasporti, Digitale, Ricerca, Industria (settori maggiormente esposti alle misure nazionali o chiamati in causa direttamente per fornire soluzioni) ha messo in campo su vari fronti diverse iniziative e misure e sollecitato gli Stati membri ad un migliore coordinamento sui provvedimenti adottati e da adottare in emergenza per il contenimento dei danni della pandemia.

L'Università 'G d'Annunzio' di Chieti-Pescara attraverso la Scuola Superiore di Ateneo sta attivando la procedura per la presentazione del 36 ° ciclo di Dottorato riguardante la tematica della sostenibilità, dal titolo Science and Technology for the Sustainability Development.

Nella fase propedeutica all'accreditamento da parte del MIUR, si è strutturato il percorso di ricerca che prevede le aree dell'economia circolare, clima ed ambiente ed inclusione sociale e salute.

E' prevista la possibilità, nell'ambito di questo dottorato, di istituire delle borse con partner esterni con cui definire un progetto di ricerca di interesse comune. In questo contesto una azienda o ente finanzia borsa per intero (23000 euro l'anno da versare a partire da novembre prossimo, ed ogni anno in quel periodo), o la finanzia in una percentuale superiore almeno al 50% (11500 euro l'anno) per un dottorando da reclutare su un tema di ricerca vincolato e questo finanziamento è detraibile dalle tasse per l'azienda. Inoltre sarà previsto un tutor aziendale ed uno accademico.

In questa fase di accreditamento è sufficiente solo firmare un accordo tra ente ed università (su un modello standard che possiamo fornirvi), mentre per l'impegno economico il tutto è rimandato a dicembre 2020.

Le aziende interessate a partecipare come partner con un finanziamento totale o parziale possono contattare la Responsabile Area Education di Confindustria Chieti Pescara (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.) entro le ore 12 di giovedì 23 aprile.

Pagina 6 di 119

Seguici attraverso i nostri canali social

   Icon TwitterBlu   Icon TwitterBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

Website Security Test

 

Entra nel tuo account