Claudia Pelagatti

Claudia Pelagatti

Affari Internazionali, Education, Segreteria Sezione Agroalimentare, Sistema Moda

Contatti
Telefono: 085 4325539 - 3405526414
Email: c.pelagatti@confindustriachpe.it

Il 12 gennaio l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) ha pubblicato il report annuale “Science, Technology & Innovation Outlook 2021”, che analizza il ruolo della scienza e dell’innovazione durante la crisi pandemica. Nel documento emerge l’impatto della crisi economica sulla riduzione del flusso di investimenti nel settore R&I e il conseguente inasprimento della concorrenza per ottenere finanziamenti pubblici. L’OCSE denuncia che nel lungo periodo questi fenomeni rischiano di costituire una minaccia per i sistemi e le realtà innovative, in un momento nel quale la scienza e l’innovazione sono chiamate all’arduo compito di contrastare l’emergenza climatica ed accelerare la transizione digitale. In questo senso, l’OCSE suggerisce ai governi alcuni interventi volti a contrastare tali fenomeni e proteggere i propri sistemi innovativi dalle incertezze future:

  • Rivedere le agende in materia di R&I assicurando che ci sia un giusto equilibrio tra misure dirette ed indirette. Infatti, secondo l’OCSE, il supporto pubblico diretto tende a generare maggiori benefici nel lungo termine, nella ricerca ad alto rischio e nelle innovazioni riguardanti beni pubblici. D’altra parte, gli sgravi fiscali costituiscono sì un incentivo per le imprese ad innovare, generando però un impulso innovativo non focalizzato e di natura tendenzialmente incrementale.
  • Promuovere la ricerca interdisciplinare, coinvolgendo attori provenienti da diversi settori in modo tale da affrontare le sfide più complesse.
  • Innovare con responsabilità, integrando le tecnologie emergenti in missioni ad ampio raggio. A tal proposito, viene fortemente consigliata l’inclusione tempestiva di stakeholder chiave all’interno del processo innovativo.
  • Riformare il sistema dei dottorati e dei percorsi di perfezionamento, con l’obiettivo di migliorare la capacità delle società di reagire alle crisi e assicurare stabilità ai neo-ricercatori.
  • Supportare la cooperazione internazionale in materia di scienza, tecnologia ed innovazione, costruendo una fiducia reciproca e valori condivisi. Solo in questo modo è possibile assicurare un level playing field per la cooperazione scientifica internazionale e benefici giusti per tutti.

In considerazione delle difficoltà affrontate dalle imprese nell’attuale contesto pandemico e, soprattutto, degli oggettivi limiti alle attività formative rappresentati dai tre mesi di lock-down 2020, il Consiglio di Amministrazione di Fondirigenti ha deliberato, in via del tutto eccezionale e straordinaria e solo per quest’anno, di offrire alle aderenti un analogo differimento di tre mesi, prima di procedere allo storno delle risorse accantonate nel 2018 e non utilizzate entro lo scorso 31/12/2020.
Tali risorse, quindi, resteranno nella disponibilità delle aziende fino al 31/03/2021.

Martedì 19 gennaio alle ore 18:00 si terrà il primo webinar di presentazione della Ricerca "L'Italia e la sua reputazione: l'università, dal titolo "Meriti e criticità dei ranking".

Ad introdurre la Ricerca vi saranno Paola Severino, Vice Presidente Luiss, Stefano Lucchini, Chief Institutional Affairs and External Communication Officer di Intesa Sanpaolo, e la Presidente di italiadecide Anna Finocchiaro.

Interverranno Dario Consoli, Business Development QS Intelligence Unit, Alberto Baccini, Università degli Studi di Siena, co-fondatore e membro ROARS e Mirko Degli Esposti, Università degli Studi di Bologna, coordinatore Commissione CRUI sui ranking. Modera Pietro Maffettone, Università degli Studi di Napoli Federico II.

Cliccare QUI per registrarsi all'evento.

Il prossimo 21 gennaio, dalle ore 9.15 alle ore 12.00 (CET), si terrà l’ultima tavola rotonda dell’ASEAN-Italy High Level Dialogue 2020.

La tavola rotonda, dal titolo “Tools for economic cooperation: looking forward to a brighter 2021”, sarà dedicata al tema della cooperazione economica e regionale.

Sarà quindi approfondito il tema della cooperazione bilaterale tra Italia e paesi ASEAN, con un focus sulle competenze e la collaborazione che l'Italia può offrire.

Saranno inoltre analizzati i principali e più efficaci strumenti per rafforzare le relazioni bilaterali, dai meccanismi di finanziamento agli accordi di libero scambio.

Si rimette in allegato brochure dell’evento con il link per la registrazione.

Si comunica che il prossimo 25 gennaio, a partire dalle ore 10.00, Confindustria organizza, in collaborazione con l’Ufficio Investimenti della Presidenza della Repubblica di Turchia, l'evento Webinar Protecting Intellectual Property and Patents in Turkey.

L’iniziativa si propone di approfondire il quadro della Protezione dei brevetti e della Proprietà Intellettuale, tema fondamentale per operare in un ecosistema dinamico e tutelato e nei settori preminenti del mercato turco di maggior attrazione, tra cui le Energie Rinnovabili e l’ICT applicato ai Macchinari.

Grazie al contributo dei rappresentanti delle Associazioni e Istituzioni turche e dell’Ufficio di ICE-Agenzia a Istanbul saranno messi in rilievo gli aspetti salienti legati al quadro legislativo, al supporto finanziario e alle opportunità di collaborazione.

L’evento si terrà sulla Piattaforma virtuale GO!, cui è possibile iscriversi attraverso il link di seguito riportato: https://go.confindustria.it/turkey-2021

In allegato il programma della giornata di lavori. I lavori si svolgeranno in lingua inglese.

In riferimento alla modifica apportata dal Governo turco lo scorso dicembre, con la quale si introduceva una modifica al regolamento doganale ai sensi della quale dal 1° gennaio 2021 non sarebbe stato richiesto il certificato di origine per la libera circolazione di merci provenienti da paesi membri dell'UE con Certificato di Circolazione A.TR -l'Ufficio Ice di Istanbul ha fornito aggiornamenti sull'evoluzione di quanto anticipato.

Ad oggi sembra che non tutti gli uffici doganali turchi abbiano iniziato ad applicare la direttiva in oggetto, che resta tuttavia valida.

Pertanto, fino ad accertata diffusione generale della applicazione fluida e lineare della nuova direttiva è opportuno che le aziende esportatrici continuino a far accompagnare le proprie merci da un certificato di origine.

Fondimpresa proroga la sospensione della realizzazione delle attività formative in presenza fino al 31 gennaio 2021.

Sono, tuttavia, consentiti i corsi in materia di salute e sicurezza sul lavoro, i corsi abilitanti e le prove teoriche e pratiche effettuate dagli uffici della motorizzazione civile e dalle autoscuole, i corsi per l'accesso alla professione di trasportatore su strada di merci e viaggiatori e i corsi sul buon funzionamento del tachigrafo svolti dalle stesse autoscuole e da altri enti di formazione, nonché i corsi di formazione e i corsi abilitanti o comunque autorizzati dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti. Vi è la possibilità di svolgere in presenza i corsi abilitanti effettuati dalle scuole nautiche e dalle scuole di volo, nonché, i corsi per il conseguimento e per il rinnovo del certificato di formazione professionale per i conducenti di veicoli che trasportano merci pericolose, i corsi relativi alla conduzione degli impianti fissi e i corsi di formazione e le relative prove di esame teoriche e pratiche per il rilascio e il mantenimento dei titoli autorizzativi allo svolgimento delle attività connesse con la sicurezza della circolazione ferroviaria.

Si rinvia al sito di Fondimpresa per la determina integrale.

Fondimpresa ha fornito indicazioni operative per la presentazione e gestione del Piano ordinario Fondo Nuove Competenze a valere sulle risorse del Conto Formazione.

Di seguito la notizia integrale pubblicata sul Sito Fondimpresa e i relativi chiarimenti (F.A.Q – Piano Formativo ordinario Conto Formazione Fondo Nuove Competenze).

https://www.fondimpresa.it/come-funzioniamo/i-canali-di-finanziamento/conto-formazione/aggiornamenti/1801-agevolazioni-alle-aziende-aderenti-per-fruire-del-fondo-nuovo-competenze

https://www.fondimpresa.it/images/documentiCF20130611/guida_e_allegati/FNC/FAQ_Conto_formazione_per_FNC.pdf

Fondimpresa ha deliberato di prorogare anche per l’anno 2021 l’esonero delle aziende aderenti dall’obbligo del cofinanziamento nei piani aziendali di Conto Formazione, per i lavoratori sospesi, nell’ambito di interventi per l'adeguamento delle competenze e per la riqualificazione professionale, sulla base di intese sottoscritte dalle parti sociali.

Tale misura consente operativamente ed in continuità nell’ambito della piattaforma informatica la presentazione dei "piani con ammortizzatori".

A seguito dell'emergenza sanitaria per il Coronavirus Fondimpresa con determina dello scorso 23 dicembre 2020, ha disposto in via straordinaria, fermo restando le istanze ad oggi già acquisite, di concedere, senza necessità di richiesta da parte delle aziende, a tutti i Piani finanziati sul Conto Formazione Ordinario entro la data del 31 gennaio 2021 una ulteriore proroga di 180 giorni, rispetto a quanto già deliberato dal Cda in data 4 marzo 2020 sulla durata massima del Piano formativo.



Pagina 7 di 147

Seguici attraverso i nostri canali social

   Icon TwitterBlu   Icon TwitterBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

Website Security Test

 

Entra nel tuo account