Da "Il sole 24 ore"
Gabriele Iampieri

Gabriele Iampieri

Responsabile Urbanistica, Lavori Pubblici, Infrastrutture
Segreteria ANCE PESCARA, Gruppo Giovani Imprenditori Edili Pescara

Telefono 085 4325536 - 3405787941
email g.iampieri@confindustriachpe.it

Il nuovo aggiornamento del Prezzario regionale è stato interamente pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Abruzzo Telematico – serie speciale n.39 dell’8 marzo 2019 – .

L’approvazione del nuovo prontuario è stata disposta con DGR n. 56 del primo febbraio scorso che stabilisce che i nuovi prezzi delle opere edili “trovano applicazione nell’esecuzione delle opere pubbliche sul territorio regionale per le nuove progettazioni da approvare successivamente alla data di pubblicazione della presente deliberazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Abruzzo; - che tutti i prezzi del prontuario sono comprensivi degli importi per ogni riparazione di danni arrecati a terzi ed il ripristino delle linee e condutture pubbliche e private eventualmente interrotte per l’esecuzione dei lavori”.

Con il  comma 4, dell’art. 1 della L.R. 12 gennaio 2018 n. 4 - Proroga di termini previsti da disposizioni legislative, e ulteriori disposizioni urgenti – pubblicata sul BURA serie Speciale n. 4 del 24 gennaio scorso,  il Consiglio regionale  dell’ Abruzzo ha prorogato il termine per l’integrazione documentale delle domande di sanatoria presentate ai sensi delle disposizioni di cui alla legge 28 febbraio 1985, n. 47, Capo IV, alla legge 23 dicembre 1994, n. 724, art. 39 ed alla legge 24 novembre 2003, n. 326, art. 32)

Il comma 4° modifica infatti l’originario articolo 55 della L.R. 10 gennaio 2013, n 2 (allegato) portando al 31.12.2018 il termine ultimo per la presentazione della documentazione mancante da parte degli interessati, ed al 31.12.2019 il termine per la definizione delle pratiche da parte dei comuni.

Martedì, 06 Febbraio 2018 15:27

Recupero abitativo dei sottotetti: proroga 2018

Con il  comma 2, dell’art. 1 della L.R. 12 gennaio 2018 n. 4 - Proroga di termini previsti da disposizioni legislative, e ulteriori disposizioni urgenti– pubblicata sul BURA serie Speciale n. 4 del 24 gennaio scorso,  il Consiglio regionale  dell’ Abruzzo ha prorogato il termine di presentazione delle istanze per il recupero abitativo dei sottotetti – di cui all’art. 85 della L.R. 15/2004 - al 31 dicembre  2018.

Oltre alla proroga del termine per la presentazione delle domande, è stato prorogato anche il termine entro il quale devono essere stati realizzati gli edifici oggetto del recupero dei sottotetti. Ora gli edifici interessati sono quelli ultimati entro  il 30 settembre 2017.

L’art. 12 – entrata in vigore – stabilisce che la stessa L.R. 4/2018 è entrata in vigore il giorno successivo alla sua pubblicazione  sul sito internet della Regione (25 gennaio).

Si allega il provvedimento ed il testo integrato dell'art. 85 della Legge Regionale n.15/2004 (ambedue sul BURA  speciale n.9 del 24 gennaio 2018)

Con il saluto iniziale dei Presidenti di Ance Pescara ed Ance Chieti,  M. Sciarra e G.Strever,  dell’Anaci Pescara, M.Pierotti, dell’arch Pozzi per l’Ordine Architetti di Pescara, nonché del sindaco di Pescara avv. M.Alessandrini, che ha sottolineatola valenza dell’iniziativa,  si è svolto nella sala conferenze della Cassa Edile di Pescara il seminario dedicato alle agevolazioni fiscali previste per gli interventi di miglioramento della sicurezza sismica e del contenimento dei consumi energetici degli edifici.

Gli incentivi che possono arrivare, per un massimale di spesa di 96.000 € ma per ogni singola unità abitativa,  fino al 85% degli importi dei lavori, rappresentano una grande opportunità per i cittadini, per le imprese e per i professionisti che, con gli ordini degli ingegneri ed architetti di Pescara hanno collaborato, insieme all’ANACI,  alla realizzazione del seminario.

Le relazioni sono state svolte:

 dal dott. Marco Zandonà di Ance nazionale che ha chiarito i meccanismi fiscali e le procedure da seguire;

dall’ ing. Nicola Massaro – Ance Nazionale - che ha illustrato gli aspetti normativi legati al miglioramento delle condizioni strutturali e di contenimento dei consumi energetici degli edifici;

dal prof.ing. Edoardo Cosenza, relatore sulle linee guida  di  classificazione sismica degli edifici presso il  Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, che ha descritto mirabilmente e sinteticamente le logiche che intercorrono tecnicamente tra la prevenzione sismica, prevista dalle normative trattate dal seminario ed il risultato economico e pratico che da queste conseguono  sul patrimonio immobiliare esistente  per i cittadini e per lo Stato.

Infine, in relazione alla necessità di anticipare i costi degli interventi di messa in sicurezza degli edifici e quindi della liquidità immediata di cui i committenti devono disporre, è stata illustrata la possibilità di ricorrere alla cessione del credito fiscale, concessa dalle attuali norme in caso di eco bonus  e di sisma bonus (per i soli  cittadini in condominio).  

Il dott. Severini ha Presentato la Piattaforma è realizzata da Deloitte in collaborazione con ANCE ad uso delle imprese che aderiscono all’associazione.

La Piattaforma è finalizzata a facilitare l’incontro tra i titolari dei crediti di imposta Sismabonus ed Ecobonus e i soggetti terzi potenziali investitori in un ambiente sicuro, previa verifica legale e fiscale di tutti i passaggi in conformità ai chiarimenti forniti dall’Agenzia delle Entrate.

 In particolare la Piattaforma assiste le imprese in tutte le fasi di acquisto dei crediti, che vengono analizzati, verificati e certificati in modo che l’investimento sia privo di rischio. La pratica si conclude con l’inserimento del credito nel cassetto fi scale della società acquirente che potrà così iniziare a utilizzare il credito per compensare le imposte dovute.

Si fa seguito alla precedente news del 25 luglio scorso  per segnalare che sul Bollettino Ufficiale della Regione Abruzzo – serie Speciale  n.85 del 9 agosto 2017- è stata pubblicata la legge regionale sul recupero edilizio dei locali a piano terra o seminterrati di edifici esistenti , da destinare ad uso residenziale, direzionale, commerciale o artigianale, approvata dal Consiglio regionale  l’11 luglio scorso.

La L.R. è stata promulgata dal Presidente della Regione il 1° agosto scorso ed è quindi stata identificata come “L.R. 01.08.2017 n. 40  - Disposizioni per il recupero del patrimonio edilizio esistente. Destinazioni d'uso e contenimento dell'uso del suolo, modifiche alla L.R. 96/2000 ed ulteriori disposizioni.”

La stessa norma è entrata in vigore il giorno successivo alla sua pubblicazione sul BURA, ossia il 10 agosto scorso.

Per ulteriori informazioni si rimanda alla news sopraccitata.

 Allegato:  BURA speciale 9 agosto n. 85 

Presentata ieri a Pescara dall’Assessore regionale Donato Di Matteo,  la nuova legge sul recupero dei locali posti a piano terra o seminterrati, degli edifici esistenti, o a questi materialmente collegati, da destinare ad uso residenziale, direzionale, commerciale o artigianale.

La Legge Regionale dal titolo “Disposizioni per il recupero del patrimonio edilizio esistente. Destinazioni d’uso e contenimento dell’uso del suolo, modifiche alla L.R. 96/2000 ed ulteriori disposizioni”  prenderà un numero identificativo al momento della sua pubblicazione sul  Bollettino Ufficiale della Regione Abruzzo.

La nuova disposizione potrà essere utilizzata (art. 2) per vani, locali accessori  e  seminterrati ultimati alla data di entrata in vigore della norma.

Con  il  comma 2, dell’art. 1 della L.R. 12 gennaio 2017 n. 4  - Proroga di termini previsti da disposizioni legislative, disposizioni in materia sanitaria e ulteriori disposizioni urgenti– pubblicata sul BURA serie Speciale n. 4  del 13 gennaio scorso,  il Consiglio regionale  dell’ Abruzzo ha prorogato il termine di presentazione delle istanze per il recupero abitativo dei sottotetti – di cui all’art. 85 della L.R. 15/2004 - al 31 dicembre  2017.

Oltre alla  proroga del termine per la presentazione delle domande, è stato prorogato anche il termine entro il quale devono essere stati realizzati gli edifici oggetto del recupero dei sottotetti. Ora gli edifici interessati sono quelli  ultimati entro  il 30 settembre 2016.

Con l’art. 4 – entrata in vigore – la stessa L.R. 4/2017 è stata dichiarata “ urgente” ed è quindi entrata in vigore il giorno successivo alla pubblicazione sul BURA (14 gennaio).

Si allega il testo dell'art. 85 della Legge Regionale n.15/2004  con le modifiche introdotte. Il testo coordinato è stato anche allegato alla legge in parola e quindi si può trovare sul BURA  in coda alla stessa. 

Con delibera n.109 del 19.9.2016, pubblicata nell’ Albo Pretorio il 28.09.2016 il Consiglio Comunale di Pescara ha approvato il “Regolamento per la determinazione del contributo straordinario di costruzione ai sensi  dell’articolo 16, comma 4, lettera d-ter)  del T. U. Edilizia 380/2001;

Si tratta del contributo previsto dal c.d. “Decreto Sblocca Italia” D.L.  133/2014 convertito nella legge 164/2014 che, all’ art. 17 sulla “semplificazione ed altre misure in edilizia”, ha previsto la possibilità di applicare un contributo straordinario di costruzione in caso di    interventi su aree o immobili in variante urbanistica, in deroga o con cambio di destinazione d'uso.

Il 20 settembre  il Presidente della Regione, Luciano D’Alfonso, ha incontrato una delegazione di Ance Abruzzo composta dal Presidente Enrico Ricci, dai vice Presidenti Marco Sciarra (PE), Gennaro Strever (CH), Vittorio Beccaceci (TE) e Gianni Frattale  (AQ).

Erano inoltre presenti Antionio D’Intino, Presidente ISEA, Diego Di Sabatino ed Angelo De Cesare.

L’occasione è servita verificare le fasi di attuazione del Masterplan, quelle di aggiornamento del Prezzario regionale delle opere edili e l’iter della riforma della L.R. di urbanistica che, a questo punto,  dovrà tener conto delle emanande norme sul contenimento del consumo di suolo  agricolo – all’esame del Senato in seconda lettura – e della rinnovata esigenza di migliorare la sicurezza degli edifici nei confronti degli eventi sismici. Tutto ciò, secondo l’Ance, dovrà avvenire anche attraverso norme  urbanistiche che consentano un ricorso più facile alla demolizione e ricostruzione, opportunamente accompagnate da  riduzioni degli oneri urbanistici e fiscali.

In allegato l’articolo del Messaggero 

Il prossimo 23 giugno alle ore 14.30 presso la Cassa Edile in Via Prati 29, Pescara, si terrà il seminario "Risparmiare energia, aumenta il valore della casa".

La partecipazione è gratuita previa registrazione.

Per informazioni tel. 085 413200 / Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

In allegato la scheda di iscrizione.

Pagina 1 di 15

Seguici attraverso i nostri canali social

   Icon TwitterBlu   Icon TwitterBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

Website Security Test

 

Entra nel tuo account