Da "Il sole 24 ore"
Laura Federicis

Laura Federicis

Assistenza Presidenza e Direzione, Convenzioni, Centro Studi, Ufficio Relazioni con i Media
Segreteria Sezione Turismo

Telefono 085 4325543 - 3405579577
email l.federicis@confindustriachpe.it

COMUNICAZIONE ALLA STAMPA

CONFINDUSTRIA&CIRCOLARITA'

Parte dalla Ico di Pianella il percorso che Confindustria Chieti Pescara dedica alle imprese circolari

Pianella, 12 novembre 2019 - Inaugura un percorso dedicato alle Imprese Circolari, Confindustria Chieti Pescara per raccontare le eccellenze del territorio che hanno a cuore l'ambiente e aprire un confronto tra imprenditori sul valore dell'economia che non si identifica con l'usa e getta.

La prima tappa parte dalla Ico di Pianella, che apre le porte dell'azienda per illustrare ciclo produttivo, novità, presente e futuro del cartone ondulato, anche in virtù delle crescenti limitazioni circa l'utilizzo della plastica.

La Ico ha aperto le porte della propria azienda, o meglio di uno degli insediamenti produttivi del gruppo, che nel complesso, compresi la cartiera di San Giovanni Teatino, la sede di Alanno e quella di Foggia, conta circa 260 dipendenti e vanta una storia aziendale che si tramanda da 67 anni di padre in figli.

"Si parla sempre più spesso - spiega il Direttore Generale di Confindustria Chieti Pescara, Luigi Di Giosaffatte - di economia circolare, si è discusso di questo tema la scorsa settimana agli Stati Generali dell'Ambiente a Rimini, in occasione di Ecomondo, e del valore della continuità in termini ambientali ed economici. Ecco perché abbiamo voluto questo format, il cui obiettivo è far conoscere le eccellenze del territorio e creare una circolazione, una contaminazione di buone prassi fra imprenditori. Un momento di confronto su un tema di grande importanza. Siamo partiti dalla Ico, che è un esempio di economia circolare, grazie ai prodotti realizzati in cartone ondulato e alle tecniche di produzione".

La Ico da sempre mostra grande attenzione verso l'ambiente, già dalla fine degli anni '70 con la cartiera frutto di una raccolta differenziata spontanea e ante litteram. L'azienda trasforma in imballaggi circa 135 milioni di metri quadri annui (dato 2018) - come 20 mila campi di calcio - prodotti con l'80% di carta riciclata.

"Ogni giorno - commenta Rita Lancia, con il fratello al timone della Ico - produciamo 200 tonnellate di carta riciclata, che significano 460 metri cubi di carta in meno in discarica e 200 alberi che quotidianamente vengono risparmiati e restano patrimonio dell'ambiente. Occorre inoltre pensare agli sbocchi occupazionali offerti dalle imprese circolari: nel 2018 il numero dei green jobs, in base ai dati Istat rielaborati all'interno del decimo Rapporto GreenItaly, realizzato da Unioncamere per la Fondazione Symbola, ha superato la soglia dei 3 milioni, l'equivalente del 13,4% del totale dell'occupazione complessiva, rispetto al 13% del 2017 (oltre 100mila addetti in più). E allargando l'obiettivo sugli ultimi cinque anni, la crescita complessiva è stata del 5,3%".

Un prodotto e una filiera circolare, che rimarca Manlio Cocchini, amministratore delegato della Ico: "Parte dalla materia prima, carta riciclata, e viene lavorata qui a Pianella, dove abbiamo un ondulatore, cuore della nostra attività, di tecnologia avanzata. È uno dei pochi esemplari al mondo che grazie al processo di lavorazione, che prevede fasi simultanee di incollaggio del cartone, evita l'escursione termica e consente un notevole risparmio energetico nella produzione, che è di tipo intelligente, è 4.0 cioè in linea con moderni sistemi che consentono di monitorare tutto il ciclo produttivo, limitando gli sprechi". Poi ci sono le linee di produzione per ricavare le scatole, fatte ad hoc per le esigenze dei clienti, a cui segue la fase di personalizzazione, con la moderna stampante digitale con inchiostro ad acqua, quindi eco compatibile, di cui esistono pochi esemplari nel mondo. Infine, c'è la fase della fustellatura, il taglio delle sagome per le scatole, in cui i ritagli (tecnicamente detti sfridi) e gli scarti di lavorazione vengono recuperati e reinseriti nel ciclo produttivo del cartone ondulato.

"Economia circolare - conclude poi il responsabile delle Risorse Umane della Ico, Cristhian Caramanico - è anche valorizzazione e rispetto dei lavoratori, nonché sicurezza dei luoghi di lavoro, per cui siamo stati più volte premiati. Investiamo molto sulla sicurezza, ma anche sulla formazione e sul welfare aziendale, curando gli ambienti di lavoro e occupandoci del benessere dei lavoratori".

Da sottolineare il trend di crescita del cartone ondulato negli ultimi anni, che è di circa il 30%, sempre più utilizzato per ogni tipologia di packaging e destinato a crescere ancora, anche a seguito delle limitazioni che interessano la plastica e gli oggetti usa e getta.

Crescita digitale delle imprese – Elio Catania: spingere su Impresa 4.0 e new skill sono priorità per tutte le dimensioni e i settori di impresa.
Pagliuca: trasformazione digitale imprescindibile per sviluppo sociale e performance delle imprese.

Oggi il convegno di Confindustria Chieti Pescara che ha presentato lo strumento del Digita Innovation Hub Abruzzo.

Pescara, 7 novembre 2019 - I Megatrend sono forze strutturali del cambiamento e hanno un profondo impatto su società economia e cultura. Sono veri e propri fenomeni che modellano presente e futuro trasformando e talvolta rivoluzionando per sempre le nostre vite.
La digital trasformation è proprio questo, un cambiamento in atto che bisogna cavalcare per non restarne schiacciati. L'Italia deve recuperare il terreno perso rispetto alle altre nazioni. Ne è convito Silvano PAGLIUCA, Presidente di Confindustria Chieti Pescara che oggi ha ospitato i maggiori players nazionali per fare il punto sull'importanza della digitalizzazione per le imprese e far conoscere gli strumenti finanziari e manageriale che Confindustria mette a disposizione delle imprese. "Fare cultura sulla digital trasformation è un must perché digitale vuol dire motore di crescita. Non molleremo l'osso fino a quando non vedremo cambiamenti tangibili da parte di tutti i protagonisti del cambiamento: amministrazioni pubbliche, imprese grandi e pmi, cittadini".
Elio CATANIA, Presidente del Gruppo tecnico "Crescita digitale delle imprese" di Confindustria ha affermato: "Confindustria è la casa dove l'imprenditore può migliorare la sua temperatura digitale. Non basta la digitalizzazione di base, bisogna affrontare un cambiamento complessivo che oggi è possibile anche grazie al sistema di competenze messe a disposizione Confindustria. Start-up, poli tecnologici, società locali di tecnologia: dobbiamo fare sistema e in Abruzzo per questo scopo c'è il Digital Innovation Hub".
"La cosiddetta quarta rivoluzione industriale o digital transformation, si sta caratterizzando per la rapida diffusione dell'ICT, delle piattaforme tecnologiche e delle competenze in termini di data driven economy" ha ricordato Paolo CAMPANA, Vice Presidente di Confindustria Chieti Pescara. "Gli studi confermano che le aziende che innovano sono quelle dove le performance aziendali risultano migliori. Noi imprenditori ci chiediamo spesso come portare innovazione in azienda e come si può finanziare questo cambiamento. Ecco perché abbiamo voluto questo incontro".
Durante l'incontro, intitolato "MATCH4.0 - DIH Abruzzo - la nuova risorsa di Confindustria per la crescita delle Imprese", Fernando BATTISTA, delegato Industria4.0 di Confindustria Chieti Pescara ha spiegato: "Il processo di trasformazione digitale in atto e l'evoluzione di tecnologie come l'internet of things e la robotica, stanno delineando un sistema economico che richiede la capacità di coniugare soprattutto tre aspetti: utilizzo di tecnologie abilitanti, conoscenza dei vari settori collegati all'impresa, competenze di analisi dei dati e dei modelli di business".
Il pomeriggio ha visto numerosissimi imprenditori, amministratori delegati, responsabili ICT, CFO e manager incaricati di portare innovazione nelle proprie aziende nella Sala Orofino di Via Raiale.
Lino OLIVASTRI, Coordinatore MATCH4.0 DIH Abruzzo ha illustrato in particolare il Digital Innovation Hub ovvero gli strumenti e le soluzioni per le aziende. Il Test4.0 in particolare è dedicato alle imprese che vogliono
Ulteriori focus sono stati dedicati a:
Fondimpresa: finanzia la competitività e l'innovazione delle aziende e dei lavoratori aderenti con Emanuela PAGNANI - Coordinatrice OBR ABRUZZO – Articolazione Territoriale di Fondimpresa
4Manager: la collaborazione tra Federmanager e Confindustria con Florio CORNELI - Presidente Federmanager Abruzzo e Molise
Tecnologie per l'interconnessione dei macchinari industriali in collaborazione con SIEMENS
Il monitoraggio energetico di infrastrutture ed impianti in collaborazione con SCHNEIDER Electric
Le nuove frontiere dell'innovazione industriale abilitate dalla convergenza tra mondo fisico e mondo digitale in collaborazione con PTC.

In allegato foto dell'incontro.
L'evento è stato trasmesso in diretta facebook da Confindustria Chieti Pescara e tutto il materiale presentato può essere richiesto all'Associazione.

Studio Torcello e Studio Catena,
in convenzione con Confindustria Chieti Pescara,
presentano la newsletter dedicata alle aziende del settore vitivinicolo.

In allegato per i Soci.

Il presidente Silvano Pagliuca è lieto di invitare tutti gli imprenditori interessati martedì 12 novembre, alle ore 10.30, presso la Ico di Pianella, alla prima edizione dell'iniziativa "Confindustria&Circolarità", un nuovo percorso che Confindustria Chieti Pescara dedica alle Imprese Circolari, per raccontare le eccellenze del territorio che hanno a cuore l'ambiente e aprire un confronto sul valore dell'economia circolare.

La prima tappa parte dalla Ico di Pianella, che apre le porte dell'azienda per illustrare ciclo produttivo, novità, presente e futuro del cartone ondulato.

Seguirà aperitivo di networking.

RSVP: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro il 9 novembre.

COMUNICATO STAMPA
Tutto pronto per CONNEXT, il format dedicato alle aziende
organizzato da Confindustria Chieti Pescara
Per la prima volta in Abruzzo. E sono già centinaia le iscrizioni

Pescara, 30 ottobre 2019CONNEXT CHIETI PESCARA, che si terrà all'Aurum il prossimo 29 novembre dalle ore 10, è il primo evento di Business matching firmato Confindustria Chieti Pescara e completamente dedicato alle aziende del territorio, ma non solo. Il format, già sperimentato con successo da Confindustria nazionale, prevede una piattaforma di marketplace e una giornata di incontri mirati e individuali tra un'azienda e un potenziale cliente, fornitore o finanziatore, ma anche con enti, istituzioni e università, e tra le stesse aziende o startup. Sono già più di 200 le aziende iscritte alla piattaforma, e sono stati richiesti circa 450 incontri business to business, di cui 270 ad oggi confermati. L'evento, a carattere gratuito per gli associati al sistema Confindustria, finora si è tenuto in pochissime città italiane e per la prima volta arriva in Abruzzo. Una novità assoluta nel panorama regionale che pone l'accento sull'importanza di un coinvolgimento reale delle attività presenti sul territorio. Un'iniziativa che offrirà la possibilità di avviare collaborazioni, rapporti di filiera, scambi commerciali di prodotti e servizi, ma anche di costruire relazioni con pubbliche amministrazioni, associazioni e operatori commerciali, cogliendo nuove occasioni.


Si tratta di una formula vincente, un faccia a faccia efficace e operativo che coinvolgerà tutte le aziende partecipanti. Un'opportunità per chi fa impresa e sa quanto sia importante conoscere altre realtà per migliorare il proprio business, prendere parte a seminari, sperimentare casi di successo e attività di supporto. A tal proposito, l'evento è aperto gratuitamente a tutti i visitatori.


Il progetto di Confindustria si spinge oltre, perché CONNEXT non è solo una piazza fisica ma anche una piattaforma virtuale che a livello nazionale conta già migliaia di aziende. La parola chiave è "connessione". Verso il futuro, verso il confronto costruttivo e verso la formazione di una rete di contatti che permetta di dare risposta a necessità giustamente avvertite come urgenti da chi fa impresa.
"Connext è un punto d'incontro reale, una situazione unica in Abruzzo, ma nello stesso tempo è un marketplace digitale dove le imprese potranno entrare e condividere conoscenze ed esperienze", afferma Silvano Pagliuca, Presidente di Confindustria Chieti Pescara, "far parte di una rete aiuta ad attivare processi collaborativi e iniziative innovative, e a realizzare progetti che ci rendano protagonisti del futuro. Perché con il talento si vincono le partite, ma è con il lavoro di squadra che si vincono i campionati. E con Connext fare sistema non ha mai avuto un significato migliore".


Un aiuto concreto al "fare impresa" in Abruzzo, un aiuto che nasce da Confindustria Chieti Pescara e investe l'intera regione.
"Più servizi e assistenza per sviluppare la propria attività, sono queste le richieste che ci arrivano dalle aziende", spiega Luigi Di Giosaffatte, Direttore Generale di Confindustria Chieti Pescara, "ed è questo che ci impegniamo ad offrire a livelli sempre più alti e competitivi. Quella di Connext è una formula che sta catalizzando l'attenzione sul nostro territorio e che ci proietta in avanti, a livello nazionale, con forza e determinazione".


Le iscrizioni per la giornata del 29 novembre sono aperte e lo rimarranno fino al giorno precedente l'evento. Per iscriversi basta andare sul sito Connext Chieti Pescara e cliccare su "scopri come partecipare", dove si attiverà una procedura guidata facile e intuitiva. L'assistenza tecnica di Confindustria ai suoi iscritti permetterà loro di muoversi agevolmente sulla piattaforma online e trarre il miglior beneficio dagli incontri di commercio interaziendali.


In conferenza stampa, insieme al Direttore Di Giosaffatte, erano presenti questa mattina in sala Giunta anche il sindaco di Pescara Carlo Masci che ha sottolineato "l'importanza di un evento di tale portata per Pescara e per tutta l'area metropolitana", Giulia Bertagnolio Brand Identity di Confindustria nazionale, e i rappresentanti di tre aziende sponsor dell'evento, Angelo Taraborrelli di Regie srl, Enrico Rotolo della Odoardo Zecca, Cesidio Ludovisi e Gianmauro Cecchini di Z3 Engineering.


"Ho partecipato a quattro iniziative Connext in tutta Italia: questo mi ha permesso di conoscere e di acquisire nuovi clienti importanti", afferma Taraborrelli, titolare dell'azienda associata Regie, "noi imprenditori dobbiamo uscire dalle aziende: Connext è un ottimo conduttore per fare rete, e ci insegna che fare squadra è fondamentale se ci si vuole misurare con le competenze e con i mercati".


In un mercato orientato all'esportazione come quello dell'Abruzzo, è fondamentale avere finalmente a disposizione uno strumento unico come CONNEXT, che ha come valore aggiunto anche la presenza di protagonisti internazionali come Eni e di sponsor di grande caratura come Ance Chieti Pescara e Bentley Soa, Gruppo Filippetti, Metamer, Società Chimica Bussi, Te Connectivity, Federazione Bcc, Odoardo Zecca, Regie srl, Z3 Engineering, Synergie Italia, Reteindustria.

Relazioni con i Media Confindustria Chieti Pescara - Laura Federicis - 085/4325543 - 340/5579577
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.- www.confindustriachpe.it

Ufficio Stampa - Melissa Di Sano

 

Lunedì, 28 Ottobre 2019 15:50

Evento unico di Confindustria_invito stampa

INVITO STAMPA

Arriva a Pescara un evento unico di Confindustria
Per la prima volta in Abruzzo, centinaia tra aziende e startup
si confronteranno direttamente con potenziali clienti e fornitori

Pescara, 28 ottobre 2019 – Si terrà mercoledì 30 ottobre, alle ore 10.30, nella sala Giunta del Comune di Pescara, la conferenza stampa di presentazione di CONNEXT CHIETI PESCARA, il primo evento di Business matching di Confindustria Chieti Pescara. Si tratta di un format già sperimentato con successo da Confindustria nazionale che prevede incontri mirati e individuali tra un'azienda e un potenziale cliente, fornitore o finanziatore, e tra le stesse aziende o startup.
Si prevedono centinaia di iscrizioni per un evento che finora non aveva mai toccato l'Abruzzo, e che offrirà la possibilità di avviare collaborazioni, rapporti di filiera, scambi commerciali di prodotti e servizi, ma anche di costruire relazioni e cogliere nuove occasioni sul territorio.
Saranno presenti in conferenza stampa, insieme ai vertici di Confindustria e al primo cittadino di Pescara, tre rappresentanti di altrettante aziende che porteranno il loro personale contributo.
Ecco i nomi dei relatori:
- Carlo Masci, sindaco di Pescara;
- Silvano Pagliuca, Presidente di Confindustria Chieti Pescara;
- Luigi Di Giosaffatte, Direttore Generale di Confindustria Chieti Pescara;
- Giulia Bertagnolio, Brand Identity di Confindustria nazionale;
- Angelo Taraborrelli, azienda Regie;
- Enrico Rotolo, azienda Odoardo Zecca;
- Cesidio Ludovisi, azienda Z3 Engineering.

Ai colleghi giornalisti verrà fornito il materiale stampa in sede di conferenza.

Ufficio relazione con i Media Confindustria Chieti Pescara - Dr.ssa Laura Federicis– tel 0854325543, 3405579577 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.- www.confindustriachpe.it

La cosiddetta quarta rivoluzione industriale o digital transformation, si sta caratterizzando per la rapida diffusione dell'ICT, delle piattaforme tecnologiche e delle competenze in termini di data driven economy.

Confindustria con il DIH Abruzzo offre alle imprese del territorio una bussola per orientarsi in un contesto di business rapidamente mutevole e per capire le potenzialità della trasformazione digitale in ambito industriale.

Il pomeriggio si rivolge a imprenditori, amministratori delegati, responsabili ICT, CFO e a tutti i manager incaricati di portare innovazione nelle proprie aziende.

Non mancate all'appuntamento!

giovedì 7 nov 2019 - ore 15:00
Confindustria Chieti Pescara
Sala Orofino
Via Raiale, 110 bis – PESCARA

MATCH4.0 - DIH Abruzzo
la nuova risorsa di Confindustria per la crescita delle Imprese

Il processo di trasformazione digitale in atto e l'evoluzione di tecnologie come l'internet of things e la robotica, stanno delineando un sistema economico che richiede la capacità di coniugare soprattutto tre aspetti:

-utilizzo di tecnologie abilitanti
-conoscenza dei vari settori collegati all'impresa
-competenze di analisi dei dati e dei modelli di business.

Il programma prevede:

Saluti di benvenuto: Fernando BATTISTA - Delegato Industria 4.0 Confindustria Chieti Pescara
Paolo CAMPANA - Delegato Digitalizzazione Confindustria Chieti Pescara

Le priorità di Confindustria: Impresa 4.0 e New skill
ELIO CATANIA - Gruppo tecnico "Crescita digitale delle imprese" di Confindustria

Il Digital Innovation Hub: strumenti e soluzioni per le aziende
LINO OLIVASTRI - Coordinatore MATCH4.0 DIH Abruzzo

Il TEST4.0 di Confindustria: contenuti e gestione dei risultati
Ing. A. DE LUCA - Ing. B. GUARDIANI - Innovation Manager di MATCH4.0 DIH Abruzzo

Fondimpresa: finanzia la competitività e l'innovazione delle aziende e dei lavoratori aderenti
Emanuela PAGNANI - Coordinatrice OBR ABRUZZO – Articolazione Territoriale di Fondimpresa

4Manager: la collaborazione tra Federmanager e Confindustria
Florio CORNELI - Presidente Federmanager Abruzzo e Molise

Tecnologie per l'interconnessione dei macchinari industriali
in collaborazione con SIEMENS

Il monitoraggio energetico di infrastrutture ed impianti
in collaborazione con SCHNEIDER Electric

Le nuove frontiere dell'innovazione industriale abilitate dalla convergenza tra mondo fisico e mondo digitale
in collaborazione con PTC

Conclusioni: Silvano PAGLIUCA - Presidente Confindustria Chieti Pescara

Segreteria organizzativa: CONFINDUSTRIA CHIETI PESCARA - Tel. 085 432551 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Iscriviti on-line compilando il seguente modulo: https://forms.gle/p1g6BWqVsC6hiGgX8

Venerdì, 25 Ottobre 2019 17:29

Convenzione CONFINDUSTRIA con Diners Club

Diners Club è la prima Carta di Credito emessa nel mondo e brand riconosciuto e prestigioso nell'ambito financial services. E' un network in continua evoluzione, oggi presente in 190 paesi nel mondo e scelto come partner da 42 milioni di esercizi commerciali e da 8 milioni di Soci per i propri acquisti.

In allegato l'offerta per i soci in convenzione con Confindustria.

Siamo già al lavoro sulla nuova programmazione 2021-2027 dei fondi europei che prevede, complessivamente, 9.2 miliardi di euro - ha dichiarato l'assessore alle Attività produttive, Mauro Febbo in occasione della presentazione, avvenuta, questa mattina, a Pescara, nella sede dell'assessorato, dell'iniziativa MATCH 4.0 Digital Innovation Hub Abruzzo. "Ritengo che si sia ben operato sull'innovazione tecnologica, come Regione, nell'ambito dell'attuale programmazione, - ha proseguito Febbo - anche grazie alla circostanza che la grande industria abruzzese ha compreso che fare leva su questi strumenti innovativi a livello tecnologico, incide poi positivamente anche sulla ricerca. Le criticità, invece, - ha continuato - sono presenti nell'ambito delle piccole e medie imprese. Ecco perchè rivolgiamo particolare attenzione a questo tipo di "digitalizzazione" che vorremmo coinvolgesse l'intero sistema industriale regionale chè è un sistema importante non solo nel centro-sud ma in termini assoluti". Una struttura agile e diffusa sul territorio regionale per facilitare la trasformazione digitale dei processi produttivi, in particolare delle piccole e medie imprese.

Costituita da tutte le associazioni Confindustriali abruzzesi, MATCH4.0 Digital Innovation Hub Abruzzo costituisce la vera e propria "porta" di accesso per le imprese al mondo di Industria 4.0 perché mette a loro disposizione, direttamente o attraverso partner selezionati, servizi per introdurre tecnologie 4.0, sviluppare progetti di trasformazione digitale, accedere all'ecosistema dell'innovazione a livello regionale, nazionale ed europeo. Oltre a Febbo, sono intervenuti il coordinatore MATCH 4.0 DIH Abruzzo, Lino Olivastri, vice presidente Sezione Servizi Innovativi di Confindustria Chieti Pescaramì, gli ingegneri Alessandra De Luca e Bruno Guardiani, Innovation Manager Match4.0 DIH Abruzzo, il presidente dell'Agenzia Speciale di Sviluppo CCIAA Ch-Pe Sportello EEN, Letizia Scastiglia, il responsabile dello sportello "European Enterprise Network", Giovanni Marcantonio (Agenzia Speciale Sviluppo CCIAA) e Florio Corneli, presidente Federmanager Abruzzo e Molise.

La visione è quella di attivare un network territoriale dell'innovazione composto da Università, Player industriali, Centri di ricerca, Parchi scientifici e tecnologici, Competence Center, Cluster, Poli di Innovazione, Incubatori di Start-up, Spin-off, FabLab, Fondazioni, Investitori, Enti locali.

Il Digital Innovation Hub, nodo essenziale di questa rete, si configura come una cinghia di trasmissione dell'innovazione tra quello che rappresenta l'ecosistema dell'offerta e quello della domanda rappresentata dalle PMI del territorio.

Per sviluppare e orientare le traiettorie di sviluppo del tessuto imprenditoriale locale, Match4.0 intende studiare a fondo le capacità delle imprese territoriali, intercettare le risorse tecnologiche e le opportunità offerte dalle misure di finanziamento dei bandi regionali, nazionali ed europei sul tema Industria4.0. Lo farà attraverso l'attuazione di tre progetti fondanti dell'attività del DIH Abruzzo:

OSSERVA 4.0 – Osservatorio permanente su risorse disponibili, tecnologie abilitanti, tendenze di mercato;

MATURA 4.0 – Misurazione della maturità digitale delle imprese (assessment digitale) sia in senso unitario che di appartenenti a filiere merceologiche;

FORMA 4.0 – Formazione continua per aziende e risorse umane in modo orizzontale (diffusione della cultura digitale) e verticale (su filiere e domini tecnologici).

MATCH4.0 è parte della rete dei Digital Innovation Hub di Confindustria, attraverso la quale ha accesso alle opportunità derivate dal sistema confindustriale, quali accordi di collaborazione con strutture tecnologiche di riferimento nazionale, utilizzo della piattaforma condivisa per l'autovalutazione della maturità digitale, realizzata in collaborazione con il Politecnico di Milano e accordi di collaborazione finalizzati a perseguimento degli obiettivi.

E' socio del Cluster Nazionale "Fabbrica Intelligente", isitutita dal MIUR per l'individuazione e l'orientamento dei programmi di ricerca con l'obiettivo di attuare una strategia basata sulla ricerca e l'innovazione per la competitività del manifatturiero italiano.

E' parte della rete europea dei Digital Innovation Hub, istituiti dalla Commissione Europea nel 2016 con il documento "Digitising European Industry" per promuovere la trasformazione digitale delle imprese, essendo inseriti nel catalogo presente nella piattaforma della S3 Strategy Europea.

Nata come associazione senza scopo di lucro, MATCH4.0 dispone di una rete di sportelli territoriali coincidenti con le varie sedi delle associazioni confindustriali che hanno messo a disposizione propri funzionari per intercettare e orientare le richieste delle imprese verso gli attori della trasformazione digitale.

"Inclusività" e "Collaborazione" sono le parole d'ordine per lo sviluppo della neonata struttura territoriale, poiché l'obiettivo è di includere e collaborare le altre realtà dell'associazionismo datoriale e delle attività di promozione imprenditoriale regionale. 

Il Gruppo Enel ha promosso il progetto di Crowdfunding chiamato "Alleva la speranza".
Il progetto, sostenuto economicamente da Enel, e già alla sua seconda edizione (la prima ha raccolto oltre 78.000 euro), riguarderà quattro imprenditori del settore dell'allevamento provenienti da Umbria, Lazio, Abruzzo e Marche, colpiti dai terremoti del 2016 e 2017: "coltivare" nuovi progetti di crescita. L'obiettivo è di sostenere in due anni venti progetti di allevatori e allevatrici attraverso la piattaforma PlanBee (https://www.planbee.bz/it/profile/alleva-la-speranza).

Sono le aziende di Alba Alessandri, Fabio Fantusi, Arianna Veneri e Pietropaolo Martinelli, una per ogni regione colpita.

In Abruzzo l'Azienda è quella di Pietropaolo Martinelli, di Farindola (PE): https://www.planbee.bz/it/project/pietropaolo-martinelli

Enel a fine raccolta fondi, aggiungerà un proprio contributo che si sommerà all'importo raggiunto. Maggiore sarà la somma raccolta, maggiore sarà il contributo Enel.

La raccolta fondi terminerà il 31-10-2019.

Per partecipare alla raccolta fondi: attraverso la piattaforma PlanBee https://www.planbee.bz/it/profile/alleva-la-speranza

All. rassegna stampa.

Enel è disponibile ad illustrare l'importante progetto alle singole aziende interessate ad essere coinvolte in questo concreto progetto di responsabilità sociale: 

per pronotare un incontro potrete scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pagina 1 di 250

Seguici attraverso i nostri canali social

   Icon TwitterBlu   Icon TwitterBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

Website Security Test

 

Entra nel tuo account