Da "Il sole 24 ore"
Laura Federicis

Laura Federicis

Assistenza Presidenza e Direzione, Convenzioni, Centro Studi, Ufficio Relazioni con i Media
Segreteria Sezione Turismo

Telefono 085 4325543 - 3405579577
email l.federicis@confindustriachpe.it

Pubblichiamo la newletter

Pillole di contaminazione: innovazione e dintorni

dedicata a tutte le imprese associate e ai curiosi del settore #innovazione dalla Presidenza di Confindustria Chieti Pescara.

• Venture Capital in Italia, il 2018 è stato un anno di svolta: i numeri e le tendenze
https://www.economyup.it/blog/venture-capital-in-italia-il-2018-e-stato-un-anno-di-svolta-i-numeri-e-le-tendenze/?utm_campaign=economyup_nl_20190519&utm_source=economyup_nl_20190519&utm_medium=email&sfdcid=0030O00002LZ1fyQAD

• L'Enel Innovation Hub apre a Boston: ecco che cosa farà
https://www.economyup.it/energia/lenel-innovation-hub-apre-a-boston-ecco-che-cosa-fara/?utm_campaign=economyup_nl_20190519&utm_source=economyup_nl_20190519&utm_medium=email&sfdcid=0030O00002LZ1fyQAD

• Tutta l'innovazione di Conad, che compra Auchan e diventa leader italiano della gdo
https://www.economyup.it/retail/tutta-linnovazione-di-conad-che-compra-auchan-e-diventa-leader-italiano-della-gdo/

Pubblichiamo l'ultima Nota CSC - Cosa raccontano i bilanci delle imprese industriali italiane?
Investimenti a livelli pre-crisi e aumento della liquidità.

Si terrà il 29 maggio 2019 alle ore 09:30 a Pescara in Largo Filomena Delli Castelli, 3.

Organizzato da Image Farm Network e Giobby l'Evento è patrocinato da Confindustria Chieti Pescara ed ha come obiettivo far conoscere l'automazione dei processi E-commerce con il gestionale GIOBBY e relativi plug-in nei vari web-mercati, gestendo l'azienda in cloud, integrando la logistica e sviluppando attività di webmarketing.

La partecipazione gratuita.

Per Adesioni:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tel. 335 5966560

In allegato la locandina.

In allegato la nuova infografica del Centro Studi Confindustria.

Infografica dal CSC - L'iper-ammortamento è piaciuto alle imprese italiane
La trasformazione digitale da diversi anni è oggetto di ambiziosi piani di politica industriale in tutte le principali economie avanzate del mondo. L'Italia, pur se in ritardo, si è dotata dal 2016 di una strategia nazionale di medio-lungo periodo in linea con le best practice internazionali.

L'iper-ammortamento è stata la principale misura contenuta nel Piano Nazionale Industria 4.0. Le stime del CSC e del Dipartimento Finanze del MEF, basate per la prima volta su dati reali delle dichiarazioni dei redditi delle imprese, indicano che l'obiettivo del Governo di mobilitare 10 miliardi di investimenti in macchinari "intelligenti" nel 2017 è stato centrato.

La misura è stata utilizzata in prevalenza da imprese:

di piccola e media dimensione (66,7 per cento degli investimenti);
appartenenti al settore manifatturiero (86,3 per cento), con in testa il comparto dei prodotti in metallo;
localizzate nel Nord Italia (82,1 per cento).

Mercoledì, 15 Maggio 2019 14:27

Rapporto sull’industria italiana 2019 - CSC

Dove va l'industria italiana: il Rapporto 2019 in sintesi
La manifattura mondiale sta uscendo da una lunga fase di sviluppo, avvenuta nel segno della globalizzazione. Il tramonto di questa fase, che aveva visto affermarsi a livello mondiale una visione multilaterale degli scambi internazionali e la progressiva liberalizzazione dei mercati, apre un orizzonte nuovo, e pone le economie industriali (antiche e recenti) di fronte a percorsi inediti.

Nonostante la contrazione dei livelli di attività subita negli anni della crisi, l'Italia è nel 2018 ancora la settima potenza manifatturiera del mondo. Ma si trova di fronte a un contesto fortemente mutato, in cui il sostegno garantito fin qui dalla domanda internazionale rischia di ridimensionarsi, riproponendo la questione irrisolta di un mercato interno strutturalmente debole.

Spicca in questo quadro la persistente debolezza della domanda di investimento, fortemente penalizzata dal crollo della componente pubblica dedicata alle infrastrutture. Ma la stessa componente privata – pure sostenuta dalle politiche di incentivazione alla trasformazione della manifattura in chiave 4.0 – risente a sua volta del clima di crescente incertezza, sia sul piano economico che su quello politico.

Il processo di digitalizzazione della manifattura è comunque avviato. L'Italia, anche se in ritardo rispetto agli altri principali paesi europei, si è dotata finalmente dal 2016 di una strategia di medio-lungo periodo in linea con le best practice internazionali. Si tratta di una novità di rilievo, che è stata perseguita con l'obiettivo di accrescere strutturalmente il grado di competitività del sistema manifatturiero e che ha trovato nel Sistema Confindustria una sponda importante, con la costituzione di 22 Digital Innovation Hub sparsi su tutto il territorio nazionale. Ad essi è affidato il compito di sensibilizzare le imprese sulle opportunità legate a Industria 4.0, di orientarle verso i soggetti che offrono innovazione e di fornire loro supporto nell'accesso a strumenti di finanziamento pubblici e privati.

La principale misura con cui il Governo italiano ha sostenuto in tutti questi anni gli investimenti in beni strumentali alla trasformazione digitale delle imprese è stata l'iper-ammortamento.

Le stime del Centro Studi Confindustria e del Dipartimento Finanze del Ministero delle Finanze sull'ammontare degli investimenti agevolati dalla misura in vigore nel 2017 mostrano che la misura ha riscosso un forte interesse da parte delle imprese italiane: 10 miliardi di euro per i macchinari e le attrezzature 4.0.

Più dell'80% delle imprese agevolate appartiene al settore manifatturiero. In testa il comparto dei prodotti in metallo (26% degli investimenti in macchinari e attrezzature 4.0), davanti a meccanica strumentale e chimica (entrambe al 9%).

L'iper-ammortamento è stato utilizzato in netta prevalenza da imprese con domicilio fiscale nel Nord Italia (86% degli investimenti). In particolare, la Lombardia svetta (35%) davanti a Veneto (17%) e Emilia Romagna (16%). Su livelli molto bassi d'investimento tutte le regioni meridionali. La Sicilia è l'unica parziale eccezione: con una quota di investimenti agevolati del 3%, si colloca, al pari del Friuli-Venezia Giulia, nella parte alta della classifica.

Diversamente da quanto si è spesso ipotizzato, non sono state prevalentemente le grandi aziende a utilizzare la misura di incentivo fiscale. Il 96% dei beneficiari, a cui corrisponde il 66% degli investimenti incentivati, è composto da imprese con meno di 250 dipendenti, ossia piccole e medie imprese. Il 35% degli investimenti 4.0 è addirittura riferibile a imprese con meno di 50 addetti.

COMUNICAZIONE ALLA STAMPA

con invito a partecipare e a diffondere la notizia

Seminario il 17 maggio in Confindustria Chieti Pescara - Il contenzioso aziendale: come prevenirlo e gestirlo nella fase del passaggio generazionale

Venerdì 17 maggio 2019 alle ore 15.00 presso la sede di Pescara di Confindustria Chieti Pescara si terrà il seminario "Il contenzioso aziendale: come prevenirlo e gestirlo nella fase del passaggio generazionale".

L'evento si inserisce a conclusione di un Corso di Alta Formazione e Specializzazione, organizzato e promosso dall'Associazione Nazionale Forense di Pescara con la Direzione Scientifica dell'Associazione Equilibrio & R.C., ente italiano che si occupa dello sviluppo e della creazione di sistemi stragiudiziali di risoluzione delle controversie ad ampio raggio.

L'obiettivo è favorire conoscenze teoriche e pratiche in materia di gestione del contenzioso aziendale, in particolar modo nella fase del passaggio generazionale, tema delicato e cruciale che, se non affrontato per tempo e con gli strumenti idonei, può minare la continuità aziendale.

Ne parleranno: Enrico Perticone - Presidente Comitato Piccola Industria di Confindustria Chieti Pescara, Marcello Pacifico - Presidente dell'Associazione Nazionale Forense di Pescara, Ana Uzqueda - Responsabile Scientifica dell'Associazione Equilibrio & R.C. e Domenico Di Michele - docente di Finanza Aziendale e Analisi Finanziaria c/o Dipartimento di Economia Università «G. D'Annunzio Ch Pe»
Interverranno, altresì, le Aziende Valagro Spa, ICO srl e Rustichella d'Abruzzo Spa, testimonianze dirette di come il passaggio generazionale possa rivelarsi un'opportunità per la continuità e la crescita aziendale.

In allegato la locandina dettagliata del programma.
L'evento è accreditato dall'Ordine degli Avvocati di Pescara, dando diritto all'acquisizione di n. 3 C.F. in materia di diritto commerciale.
La partecipazione è libera e gratuita previa conferma a: Federica Ferraro – tel. 0854325537 email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il 26 aprile è la data scelta dall'organizzazione mondiale per la proprietà intellettuale (wipo) per celebrare ogni anno la giornata mondiale della proprietà intellettuale.

In tale ambito, è stata organizzata la abruzzo ip week (aipw).

L'aipw è un summit interattivo sulla proprietà intellettuale in abruzzo di 3 giorni e consiste in una serie di incontri e conference aventi ad oggetto lo stato attuale nonché le tendenze nel mondo della proprietà intellettuale in abruzzo.

L'iniziativa, promossa dalle CCIAA d'Abruzzo, CRESA e Studio Rozzi e Consulmarchi, con il patrocinio di Confindustria Chieti Pescara, metterà a confronto durante 3 tappe istituzioni, professionisti, ricercatori, imprese e studenti.

La tappa per Chieti e Pescara è prevista per il 31 maggio 2019: 

ANALISI SULLA PROPRIETÀ INTELLETTUALE 2018 NELLA PROVINCIA DI CHIETI - PESCARA

Focus: Innovazioni e forme di tutela nei settori della moda, arredo e design in Abruzzo

 • Saluti istituzionali

• CCIAA di Chieti - Pescara – Ufficio Marchi e Brevetti - Angela Chiumeo Lo stato della proprietà intellettuale
nella Provincia di Chieti - Pescara
• Cresa Abruzzo – Concettina Pascetta Brevetti, marchi e disegni in Abruzzo secondo l'Ufficio Italian o
Brevetti e Marchi
• Isia Pescara Design – Donatella Furia - Direttrice
• Università G. D’Annunzio di Chieti-Pescara – Massimo Sargiacomo Valutazione e tutela del capitale e della
proprietà intellettuale nel settore del Design
• Lia Lepore – consulente italiano ed europeo in marchi e design
• Dibattito
• Moderatore: Giuseppe Rozzi - avvocato in proprietà intellettuale e d'impresa (Studio Rozzi & Consulmarchi)

In allegato il programma completo.

Per adesioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

TEDxPescara

PRESENTATA LA II EDIZIONE SUL VALORE DI "ESSERE UMANO"

Avete mai pensato quanto gli algoritmi dei social che tanto amiamo condizionino la nostra vita? Vi siete mai chiesti quanto nella trasformazione tecnologica il fattore umano, nel bene e nel male, sia determinante? Sapete quanto costa alle nostre aziende l'assenza di inclusione? Sono solo alcuni dei tanti temi che saranno toccati sul palco dell'Auditorium Flaiano il 18 maggio in occasione della seconda edizione del TEDxPescara che, quest'anno, ha scelto proprio il tema "Essere Umano" per sviscerare, in ogni ambito, l'importanza che ancora oggi ha l'uomo dietro ogni processo innovativo.

E se gli algoritmi ci spaventano, c'è anche tanto valore dietro quell'unicità che ci contraddistingue come ha ben spiegato nel corso della conferenza stampa di presentazione del TEDxPescara 2019 svoltasi questa mattina presso l'Hotel Salus di Pescara, il presidente di Confindustria Chieti-Pescara Silvano Pagliuca, partner dell'evento. "Abbiamo dato il patrocinio a questo evento di cui non devo spiegare io l'importanza – ha sottolineato -. Per chi fa impresa il valore dell'essere umano soprattutto in un momento di transizione in cui la tecnologia sta trasformando la società è fondamentale. Oggi Paesi come Germania, Olanda e Norvegia sperimentano la settimana corta e in Italia Bruno Cucinelli impone ai suoi dipendenti di non lavorare oltre le 17.30. Esiste una nuova volontà di rimettere l'uomo al centro e per questo il tema è più che adeguato. Dobbiamo tornare a far vivere il pensiero di Olivetti secondo cui, cito testualmente, "il capitale umano deve servire l'uomo e non viceversa".

E di capitale umano al TEDx ce n'è tanto. Non solo quello degli speaker, ma anche degli studenti dell'Istituto Manthoné che per il secondo anno consecutivo animeranno la giornata nell'ambito del progetto di formazione alternanza-lavoro. C'erano anche loro questa mattina accompagnati dai professori Leonardo Pantalone e Giuseppe Toletti: "Humans Can First è una parola magica che viaggia da decenni. La concretezza di questo concetto è andata persa nel tempo – ha sottolineato Toletti - , mentre ora si parla di nuovo di 'umanesimo digitale'. Ci sono grandi aziende che ora investono su questo e la scuola è il portabandiera di quello che è il capitale umano che da noi si forma. I progetti di qualità si fa fatica a portarli avanti, ma siamo contenti di far parte del TEDxPescara e anche quest'anno i nostri studenti saranno parte integrante dell'organizzazione. Un occasione di formazione e conoscenza".

Tra i nuovi sostenitori e non di minore importanza, l'Ente Manifestazioni Pescaresi che ha messo a disposizione l'Auditorium Flaiano per lo svolgimento dell'evento. "E' con molto piacere che partecipiamo al TEDx, evento di cui personalmente già da anni seguo le sorti prima che nascesse a Pescara perché lo considero un evento innovativo – ha sottolineato oggi il presidente Angelo Valori -. Quando l'anno scorso è nato qui a Pescara l'ho vissuto con grande piacere e quest'anno. L'argomento prescelto Essere Umano ha una forte suggestione per molti motivi e il suo progetto si inserisce all'interno delle direttive che l'Ente sta seguendo: estendere la sua presenza del tessuto della città promuovendo non solo le manifestazioni storiche, ma anche le novità più interessanti".

A presentare il programma della giornata, che si articolerà in 3 sessioni di talk intervallati da diversi momenti di networking tra i quali il lunch ed un apericena finale, l'organizzatore Filippo Spiezia, il designer che l'anno scorso ha reso possibile la nascita a Pescara del TEDx e che quest'anno si è avvalso del supporto delle esperte in comunicazione Graziella Core e Cassandra Della Rovere. "Gli speakers di questa seconda edizione sono 13, tra cui due performance, e come sempre sarà la multidisciplinarità a caratterizzare il TEDx". Si parlerà di storytelling digitale, food, inclusione, viaggi, etica, innovazione, formazione, trasformazione digitale, solidarietà, arte, diversità più tre speech formato TED, il format che ha ispirato la conferenza indipendente". E c'è anche un bel ritorno: quello di Paola Capatano, giornalista scientifica che dirige il servizio di comunicazione multimediale al CERN di Ginevra che sarà presente con una mostra fotografica che racconterà il suo viaggio in barca a vela ai confini del Polo sulle tracce del dirigibile Italia. Tra i talk da non perdere sicuramente quello di Stella Pulpo, scrittrice, blogger e attivista diventata famosa per le "Memorie di una vagina". Insomma anche questa seconda edizione sarà un'occasione di "contagio" delle idee più innovative capaci di generare e trasformare il nostro vivere unico che ci rende così "umani".

Il programma prevede anche un incontro esclusivo, il giorno prima dell'evento, venerdi 17 dalle ore 20 presso Rosarubra Lounge in Via Tiburtina Valeria 318 a Pescara, per la quale sono disponibili ancora pochi biglietti, un apericena in compagnia degli speakers e partners, aperto a 20 partecipanti.

Per ogni informazione e trovare gli ultimi biglietti disponibili per l'evento visitate il sito www.tedxpescara.com


Info

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblichiamo la newletter

Pillole di contaminazione: innovazione e dintorni

dedicata a tutte le imprese associate e ai curiosi del settore #innovazione dalla Presidenza di Confindustria Chieti Pescara.

Guida autonoma, dal Ministero la prima autorizzazione su strada a VisLab
https://www.economyup.it/automotive/guida-autonoma-dal-ministero-la-prima-autorizzazione-su-strada-a-vislab/

Open innovation: l'importanza dei distretti di innovazione
https://www.economyup.it/startup/open-innovation-limportanza-dei-distretti-di-innovazione/?utm_campaign=economyup_nl_20190512&utm_source=economyup_nl_20190512&utm_medium=email&sfdcid=0030O00002LZ1fyQAD

Idee Vincenti, le startup vincitrici della call di Lottomatica si presentano a Roma e Milano
https://www.economyup.it/innovazione/idee-vincenti-le-startup-vincitrici-della-call-di-lottomatica-si-presentano-a-roma-e-milano/

Accenture: "Banche che scelgono Fintech fino a +40% valore di mercato"
https://www.key4biz.it/accenture-fintech-report-mauro-macchi/257793/

FEDERICO DE CESARE, Presidente GI Confindustria Chieti Pescara, AI VERTICI DI CONFINDUSTRIA NAZIONALE.

L'imprenditore teatino Federico De Cesare è stato eletto membro del Consiglio Generale di Confindustria, il più importante organo direttivo di Confindustria Nazionale, che svolge funzioni di indirizzo politico e conduzione operativa delle attività, avendo potere di delibera su tutte le materie di interesse della Confederazione. In tale consesso rappresenterà il Movimento Nazionale dei Giovani Imprenditori; ad eleggerlo è stato infatti il Consiglio Centrale dei Giovani Imprenditori riunitosi per l'occasione presso la Camera di Commercio di Firenze.

Classe 1990, laureato in Giurisprudenza, De Cesare è socio e consigliere di amministrazione della Impresa Costruzioni De Cesare Ing. Ulrico S.r.l., la più antica impresa di costruzioni d'Abruzzo, fondata nel 1861 e specializzata nella realizzazione di opere pubbliche e nel restauro monumentale.

<Sono consapevole della responsabilità che deriva dallo svolgere un ruolo così importante, dovendo avere cura di rappresentare nel migliore dei modi, in seno al massimo organo di governo di Confindustria nazionale, 13.000 colleghi e le loro istanze in un momento storico così delicato> ha commentato il neo eletto, che ha poi aggiunto: << questa esperienza sarà per me una grande opportunità di crescita umana e professionale, potendo grazie a questo nuovo incarico lavorare con i maggiori esponenti della imprenditoria e della produttività del nostro Paese. Mi farò portavoce delle istanze del nostro territorio>>.

De Cesare alla luce di questo nuovo ruolo sarà chiamato ad eleggere, il prossimo anno, il nuovo Presidente di Confindustria, che subentrerà a Vincenzo Boccia.
La candidatura all'importante Organo nazionale è stata proposta dal Comitato Regionale Giovani Imprenditori di Confindustria Abruzzo, di cui Federico De Cesare è componente, in collaborazione con il Comitato Interregionale del Centro.
Il Presidente G.I. Abruzzo, Giammaria de Paulis, nel congratularsi dichiara che << il risultato che siamo riusciti ad ottenere, per la seconda volta, è fondamentale al fine di consolidare i G.I dell'Abruzzo e del Centro Italia su un asset nazionale che nei prossimi mesi definirà le nuove politiche di Confindustria. Questa conferma è stata raggiunta grazie alla partecipazione attiva dei G.I. abruzzesi, ai quali va il merito e la soddisfazione per il risultato ottenuto. Con tale nomina al Consiglio Generale di Confindustria, i G.I. abruzzesi mantengono la rappresentanza ai massimi livelli nell'Associazione.>>
Per l'imprenditore teatino si tratta di un nuovo prestigioso riconoscimento che si aggiunge ad altri importanti impegni nel sistema Confindustriale. De Cesare è infatti anche Presidente dei Giovani Imprenditori e Vice Presidente di Confindustria Chieti Pescara nonché Vice Presidente Nazionale dei Giovani Costruttori dell'ANCE.

Pagina 2 di 246

Seguici attraverso i nostri canali social

   Icon TwitterBlu   Icon TwitterBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

Website Security Test

 

Entra nel tuo account