Da "Il sole 24 ore"
Laura Federicis

Laura Federicis

Assistenza Presidenza e Direzione, Convenzioni, Centro Studi, Ufficio Relazioni con i Media
Segreteria Sezione Turismo

Telefono 085 4325543 - 3405579577
email l.federicis@confindustriachpe.it

Una fotografia a tinte fosche quella scattata dal nuovo Rapporto Regionale PMI 2020, realizzato da Confindustria e Cerved, in collaborazione con SRM-Studi e Ricerche per il Mezzogiorno che, in un’unica pubblicazione, integra le evidenze presentate negli anni scorsi nel Rapporto PMI Mezzogiorno e nel Rapporto PMI Centro-Nord.

Il volume di quest’anno si arricchisce di un capitolo di analisi sugli impatti che il Covid-19 ha determinato sui sistemi locali di PMI, nonché di una sezione dedicata alla ricognizione e all’approfondimento delle misure messe in campo sia a livello europeo che nazionale per fronteggiare l’emergenza.

A completare il tutto, una monografia sui potenziali effetti della Tassonomia UE per la Finanza Sostenibile, con un focus sulla capacità delle nostre imprese di sostenere gli investimenti necessari alla riconversione e sull’impatto delle nuove norme a livello territoriale.

Il rapporto completo al link: https://www.confindustria.it/home/policy/position-paper/dettaglio/rapporto-regionale-pmi-2020-confindustria

Lunedì, 20 Luglio 2020 10:56

Sportello SERVIZI ALLA FORMAZIONE

Confindustria Chieti Pescara ha attivato il servizio di assistenza alle imprese per la formazione aziendale.

L’obiettivo principale è offrire alle aziende associate un prezioso servizio di supporto alla formazione e all’utilizzo dei fondi interprofessionali Fondimpresa e Fondirigenti, per consentire il miglior impiego dei finanziamenti dedicati, attraverso le fasi di individuazione dei fabbisogni, progettazione e rendicontazione. Ma non solo. Da Confindustria Chieti Pescara puntiamo al potenziamento dei percorsi formativi per i dipendenti delle imprese del territorio, e alle condizioni più favorevoli.

Questa pagina svolgerà un vero e proprio servizio informativo, preciso e puntuale, evidenziando le società convenzionate per l'erogazione dei servizi, con i relativi link ai portali e comunicando agli associati i progetti e i bandi che il partenariato intende gestire.

“L'istruzione e la formazione sono le armi più potenti che si possono utilizzare per cambiare il mondo”.

Per assistenza: 085/432551

Le aziende che hanno aderito all'accordo per i servizi alla formazione sono: 

mylia primario JPEG
Adecco Formazione
- Paola Primiterra Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. T +39 0871232672 M +39 3485910272
 

cifap def2 ultimo  
Cifap - 
Angela Caranfa -Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. T 085-4308207

Logo Randstad JPEG  
Randstad HR Solutions  - Luciana La Verghetta Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. M 346/0962386

Talentraining  
Talentraining
- Marta Volpe Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. M 3275790220
Via Raiale, 110 - 65128 Pescara (PE)

ULTIME NEWS:

24 SETTEMBRE 2020: Fondimpresa: la richiesta esclusione storno entro il 30 novembre

24 SETTEMBRE 2020: Fondimpresa Avviso 1/2020 Competitività. In scadenza la presentazione dei piani territoriali e settoriali

24 SETTEMBRE 2020: Fondimpresa Avviso 2/2020 per la formazione dei lavoratori delle micro e piccole imprese

24 SETTEMBRE 2020: Fondirigenti Avviso 1/2020 - 1 milione di euro per lo sviluppo della managerialità e della competitività di impresa

16 SETTEMBRE 2020: Webinar: La managerializzazione del Mezzogiorno - il Progetto SUD e l'Avviso 1/2020

14 SETTEMBRE 2020: Conto Formazione di Fondimpresa. Le aziende potranno impegnare le risorse non utilizzate nell'ultimo biennio anche nel 2021

20 LUGLIO 2020: Investire sulle persone per crescere come azienda: Confindustria Chieti Pescara sottoscrive importante accordo con Adecco Formazione, Cifap, Randstad HRS e Talentraining_comunicato stampa

Axitea è il Global Security Provider per la sicurezza fisica e la sicurezza informatica. Progetta e sviluppa soluzioni integrate per la sicurezza di aziende, pubblica amministrazione e negozi con esigenze di protezione elevate. I principali servizi di Sicurezza Gestita di Axitea: cyber security, cyber management, consulenza Gdpr, monitoraggio allarmi fisici e logici da Security Operation Center, servizi di vigilanza privata evoluti, integrazione, manutenzione e assistenza tecnica di sistemi di sicurezza e di videosorveglianza; servizi di controllo satellitare e logistica per flotte aziendali.

E' attiva la convenzione con Axitea per i soci Confindustria Chieti Pescara con servizi preziosi per l'emergenza Covid:

RILEVAZIONE SINGLE TEMPERATURE
Rilevamento della temperatura corporea tramite termocamera portatile, eseguito su singolo individuo e remotizzabile su postazione di controllo.

RILEVAZIONE SINGLE TEMPERATURE & MASK
Rilevamento autonomo tramite dispositivo video display, per il controllo degli accessi sulla base del controllo della temperatura corporea e sulla presenza della mascherina.

RILEVAZIONE SINGLE TEMPERATURE & METAL
Soluzione di rilevazione temperatura corporea su singolo individuo, tramite l’installazione di un sistema a portale, con funzionalità di metal detector.

RILEVAZIONE MULTI TEMPERATURE & MASK
Soluzione di videocontrollo per la rilevazione della temperatura corporea e presenza della mascherina, in grado di gestire e controllare ampi varchi con l'accesso fino a 30 persone contemporaneamente.


Vantaggi & Sconti

Per i Soci Confindustria, Axitea riserva un listino dedicato per i seguenti prodotti e servizi per gestione emergenza COVID-19.

Si ricorda che per usufruire dei vantaggi in convenzione, le aziende associate sono tenute a presentare il certificato di adesione associativa, che può essere richiesto al seguente indirizzo email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per informazioni

Massimo Di Ciano
SME Sales Manager Abruzzo  - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo., inserendo in copia anche Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

M + 39 349 7810356
www.axitea.it

In Confindustria: 

Laura Federicis – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Tel. 085-4325543

COMUNICATO STAMPA

“Investire sulle persone per crescere come azienda”

Confindustria Chieti Pescara sottoscrive importante accordo con Adecco Formazione, Cifap, Randstad HRS e Talentraining a supporto delle aziende

 

Pescara, 17 luglio 2020 – La ripartenza economica e l’occupazione passano anche attraverso la formazione, è per questo motivo che Confindustria Chieti Pescara ha stipulato un accordo di partenariato con le società Adecco Formazione, Cifap, Randstad HR Solutions e Talentraining. “Fare formazione in azienda significa investire sulle persone per aumentare le competenze sia del singolo che del gruppo di lavoro, in un’ottica di crescita aziendale ma anche di promozione e sviluppo del capitale umano e dello stesso tessuto produttivo”, ha detto il Presidente Silvano Pagliuca, a margine della sottoscrizione del regolamento che è avvenuta in mattinata nella sede dell’associazione in via Raiale.

L’obiettivo principale è offrire alle aziende associate un prezioso servizio di supporto alla formazione e all’utilizzo dei fondi interprofessionali Fondimpresa e Fondirigenti, per consentire il miglior impiego dei finanziamenti dedicati, attraverso le fasi di individuazione dei fabbisogni, progettazione e rendicontazione. Ma non solo. Da Confindustria Chieti Pescara puntano infatti al potenziamento dei percorsi formativi per i dipendenti delle imprese del territorio, e alle condizioni più favorevoli.

Entra così nel vivo il percorso iniziato lo scorso novembre con una lettera d’invito ad avanzare la propria candidatura. Oggi si conclude la formalizzazione con le quattro società che rispecchiano parametri stringenti a garanzia di professionalità e qualità, e si avvia la fase operativa. Alle aziende associate basterà rivolgersi agli uffici di Confindustria per ricevere supporto da una delle società coinvolte.

“Investire nelle risorse umane è una scelta strategica che può decretare o meno il successo di un’azienda”, continua il Presidente Silvano Pagliuca, “in un mercato del lavoro sempre più connesso e in evoluzione, le imprese competitive sono quelle che riconoscono l’importanza delle attività di team building e di formazione aziendale. Questo nostro impegno ci proietta ad accrescere l’attenzione nei confronti di un settore chiave, e il risultato non sarà esclusivamente l’evoluzione professionale e personale dei dipendenti, ma anche la crescita del business aziendale, del valore dell’impresa e della sua immagine”.

Con il Direttore Generale Luigi Di Giosaffatte, Confindustria Chieti Pescara assume il coordinamento del partenariato per la formazione che prevede la creazione di un’apposita pagina di presentazione sul portale www.confindustriachpe.it. La pagina svolgerà un vero e proprio servizio informativo, preciso e puntuale, evidenziando le società convenzionate con i relativi link ai portali e comunicando agli associati i progetti e i bandi che il partenariato intende gestire.

Roberto Pancaldi CEO Mylia – Adecco Formazione ha dichiarato: “E’ allo stesso tempo motivo di grande orgoglio e speranza per Mylia - Adecco Formazione l’essere partner di Confindustria Chieti Pescara nelle attività di formazione e sviluppo rivolte alle aziende del territorio. Orgoglio per poter collaborare con Confindustria e le aziende supportandole con servizi di qualità. Speranza nel constatare come Confindustria e le imprese da essa rappresentate considerino la formazione e lo sviluppo delle competenze personali e aziendali uno strumento prioritario per la crescita economica del territorio”.

Per Rocco Perna, Direttore di Cifap: “L'istruzione e la formazione sono le armi più potenti che si possono utilizzare per cambiare il mondo”.

«In un periodo così complesso – ha commentato Fabio Costantini, Chief Operations Officer di Randstad Hr Solutions - continuiamo a lavorare al fianco delle imprese nella creazione di percorsi di formazione dedicati allo sviluppo delle risorse umane, un tema da sempre al centro del nostro agire. La formazione continua, l’acquisizione di nuove competenze e il reskilling saranno cruciali in questi mesi, e nel prossimo futuro, per una sana ripartenza del business.”

Alfredo Patti, Direttore Generale Gruppo Talentform ha concluso: “Si evolvono le abitudini, le esigenze e i mercati; si evolvono le persone. Il nostro impegno, accanto a Confindustria Chieti Pescara, è accompagnarle in questa crescita.”

Relazioni con i Media Confindustria Chieti Pescara - Laura Federicis - 085/4325543 - 340/5579577

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.confindustriachpe.it

Ufficio Stampa - Melissa Di Sano

Pubblichiamo Articolo de Il Centro:

Pagliuca: Confindustria, abbiamo l'occasione per riprogettare il Paese.

Il presidente: "Con cooperazione e fiducia, rimettiamo al centro l'essere umano: è il momento di ridare forze alla parola speranza"

08 luglio 2020

PESCARA. «Dobbiamo rimettere al centro l’essere umano, è il momento di farlo, ed è il momento di dare forza alla parola speranza». Con queste parole, il presidente Silvano Pagliuca ha aperto ieri l’assemblea generale di Confindustria Chieti Pescara.
«Mai avremmo immaginato che cosa il 2020 ci avrebbe riservato», ha detto rivolgendosi alla platea e agli associati in collegamento virtuale, «più di 34mila vittime nel nostro Paese e quasi 500mila morti a oggi nel mondo. Questa esperienza ci ha fatto scoprire quanto siano importanti previsione, progettualità, competenze, l’occuparsi per tempo delle procedure da attivare, evitando improvvisazioni a disastri già accaduti. La logica del “tanto non accadrà nulla” e “tanto non accadrà a me” dobbiamo abbandonarla per sempre».
LA COLLABORAZIONE Pagliuca ha poi richiamato l’attenzione sulla necessità di un più diffuso senso di collaborazione. «Se ci sarà un’Europa forte», ha ribadito, «ci potrà essere solamente in una logica di cooperazione fra gli Stati dell’Unione. Le prime risposte avute dai Paesi europei sono andate solo, sterilmente, verso la difesa dei propri confini. Di contro, noi, all’interno dei nostri confini, abbiamo assistito a una risposta di grande solidarietà di tanta brava gente, donne e uomini, infermieri, medici, forze dell’ordine, imprese e lavoratori che hanno mandato avanti le attività strategiche e indispensabili per il funzionamento del Paese e tutto questo mentre la maggior parte degli italiani stava in sicurezza». I mesi di lockdown e la crisi economica che ne è scaturita, confluiscono ora nella necessità di lucidità per riprogettare il Paese. «Abbiamo bisogno di individuare alcune linee strategiche in grado di attivare il volano dell’economia per tutti. Dobbiamo evitare la distribuzione dei finanziamenti a pioggia che consentirebbe di risolvere i problemi solo per qualche mese. Ripartire da dove eravamo sarebbe grave, micidiale e imperdonabile».
IL PROGRESSO E ancora, secondo il presidente dell’associazione degli industriali, la pandemia favorirà con il suo processo doloroso l’innovazione e il progresso, costringendoci a buttare il vecchio per un nuovo «sicuramente migliore». Da questo punto di vista, la recessione può essere una fonte di opportunità per gli innovatori. «Abbiamo un’occasione unica per riprogettare il Paese», ha spiegato Pagliuca, «perché una crisi spinge con forza le organizzazioni a creare rapidamente esperimenti, vedere che cosa succede e sperimentare ancora. Questo processo di sperimentazione consente il proliferare positivo di nuovi e diversi pensieri: fallire velocemente, apprendere e andare avanti». Sono state mappate più di 700 innovazioni sviluppate durante l’emergenza da Covid-19, non solo focalizzate su temi sanitari e di sicurezza, ma anche nate per rendere più semplice e piacevole la vita di persone e imprese, dallo sport agli strumenti di pagamento, dai servizi di dating al mercato del lavoro. «E’ obbligatorio trasformare la crisi in opportunità, e per questo è necessaria una risposta rapida da parte delle molte aziende tradizionali che dovranno adeguare la propria organizzazione a un mondo sempre più digitale», ha detto, «bisogna accelerare questa trasformazione intervenendo su quattro leve fondamentali: la struttura organizzativa, la cultura e le competenze, i processi e gli strumenti, l’ecosistema». Nell’indice di digitalizzazione dell’economia e della società della Commissione europea 2020, l’Italia è fanalino di coda, 25esima su 28 Paesi. Siamo scarsi nella digitalizzazione delle imprese e nell’uso dei servizi pubblici digitali, ma anche nella formazione del capitale umano e per le competenze digitali dei cittadini. E per quanto riguarda la digitalizzazione, nella scala nazionale l’Abruzzo è penultimo, peggio solo la Calabria. «Le nostre imprese hanno bisogno di risposte concrete. Hanno bisogno di un Governo deciso e che navighi con una rotta ben precisa per portare la nave fuori dalla tempesta», ha affermato ancora il presidente, «al Governo diciamo di fare presto, a noi stessi, invece, diciamo: facciamoci trovare pronti e con le idee chiare per quando sarà il momento di utilizzare le risorse economiche, sicuramente importanti, che arriveranno».
LE SFIDE E l’affondo finale. «Sfideremo la politica senza visione, sfideremo i burocrati che non conoscono i danni che la loro inerzia provoca sulle imprese e sui cittadini, sfideremo le istituzioni che non avranno la capacità di innovarsi e cambiare per trattare il cittadino e le imprese come clienti e non più come utenti». A esporre i numeri di Confindustria è stato il direttore generale Luigi Di Giosaffatte. A fine assemblea, bilancio approvato e nuovi eletti per il quadriennio 2020-2024. Ecco i nomi dei probiviri: Antonio Albanese, Ermanno Alfonsi, Enio Baldassarre, Florio Corneli, Vincenzo Di Baldassarre, Esteno Donatello, Evelina Rucci. Revisori effettivi, Antonio Bianchini, Domenico Di Michele, Paolo Rabottini. Supplenti, Monica Davide, Fabrizio Toro. Grande anche l’apporto che Confindustria Chieti Pescara ha dato a tutto il territorio durante l’emergenza coronavirus, circa 270mila euro sono stati donati agli ospedali Covid di Pescara e Atessa. L’assistenza ai malati Covid tramite l’uso della telemedicina è stato uno dei punti rafforzati.

Fonte: 

https://www.ilcentro.it/pescara/pagliuca-confindustria-abbiamo-l-occasione-per-riprogettare-il-paese-1.2461363

A tutte le imprese del territorio

Nell’ambito delle attività promosse dalla Task Force di Confindustria continua la raccolta di informazioni relativa agli effetti legati all’impatto del Covid-19 per le imprese italiane.

A tal proposito, abbiamo avviato una nuova edizione dell’indagine per ottenere un quadro più aggiornato delle difficoltà riscontrate.

Il questionario resterà aperto fino a venerdì 10 luglio al seguente link: https://forms.gle/daNHrc6fiocUnSdm6

Vi ringraziamo per la collaborazione.

Per qualsiasi necessità: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

COMUNICATO STAMPA

“La pandemia ci costringe a buttare il vecchio

e ci spinge al progresso, con nuove opportunità”

Ieri a Pescara l’assemblea generale dell’associazione degli industriali Il presidente Pagliuca: “Digitalizzazione, Abruzzo fanalino di coda”  

 

Pescara, 8 luglio 2020 – “E’ arrivato il momento di dare spazio a valori come il futuro, quello dei nostri figli, costantemente fino ad oggi sacrificato al presente con elevati costi sociali”. E’ un messaggio di speranza, ma anche di lucida razionalità, quello che è arrivato ieri dall’assemblea generale di Confindustria Chieti Pescara. Il presidente Silvano Pagliuca si è rivolto così agli associati presenti e ai tanti che assistevano in diretta video, con parole di speranza e progetti concreti da attuare subito.

“La pandemia ha prodotto una recessione globale”, ha detto, “ora è arrivato il momento di rimettere al centro l’essere umano, e di dare forza alla parola speranza. Mai avremmo immaginato cosa il 2020 ci avrebbe riservato: più di 34 mila vittime nel nostro Paese e quasi 500 mila morti ad oggi nel mondo. Questa esperienza ci ha fatto scoprire quanto siano importanti previsione, progettualità, competenze, l’occuparsi per tempo delle procedure da attivare, evitando improvvisazioni a disastri già accaduti”. E ancora, “è obbligatorio trasformare la crisi in opportunità, e per questo è necessaria una risposta rapida da parte delle molte aziende tradizionali che dovranno adeguare la propria organizzazione a un mondo sempre più digitale. Purtroppo, nell’indice di digitalizzazione dell’economia e della società della Commissione europea 2020, l’Italia è nelle retrovie, 25esima su 28 Paesi. E l’Abruzzo è addirittura penultimo in Italia, peggio di noi solo la Calabria. Bisogna accelerare la trasformazione intervenendo su quattro leve fondamentali: struttura organizzativa, cultura e competenze, processi e strumenti, ecosistema”.

Sono stati mesi di sofferenza, e di paura, che hanno portato ad una pesante crisi economica e in cui il Paese ha pagato la sua inadeguatezza sotto diversi profili. Ma ora l’esperienza deve confluire in una chiara strategia per riprogettare il Paese, un’occasione da non perdere.

“Dobbiamo individuare delle linee strategiche in grado di attivare il volano dell’economia per tutti. Evitare la distribuzione dei finanziamenti a pioggia che consentirebbe di risolvere i problemi solo per qualche mese. Ripartire da dove eravamo sarebbe grave, micidiale e imperdonabile. La pandemia favorirà con il suo processo doloroso l’innovazione e il progresso, costringendoci a buttare il vecchio per un nuovo sicuramente migliore. Da questo punto di vista, la recessione può essere una fonte di opportunità per gli innovatori”, ha affermato Pagliuca, “ora abbiamo un’occasione unica per riprogettare il Paese, perché una crisi spinge con forza le organizzazioni a creare rapidamente esperimenti, vedere cosa succede e sperimentare ancora. Questo processo di sperimentazione consente il proliferare positivo di nuovi e diversi pensieri: fallire velocemente, apprendere e andare avanti”.

Per il presidente degli industriali, la nuova parola d’ordine è senza dubbio collaborazione. “Se ci sarà un’Europa forte”, ha sottolineato, “ci potrà essere solamente in una logica di cooperazione fra gli stati dell’Unione. Le prime risposte avute dai Paesi europei sono andate solo, sterilmente, verso la difesa dei propri confini. Di contro, noi, all’interno dei nostri confini, abbiamo assistito ad una risposta di grande solidarietà di tanta brava gente, donne e uomini, infermieri, medici, forze dell’ordine, imprese e lavoratori che hanno mandato avanti le attività indispensabili per il funzionamento del Paese, mentre la maggior parte degli italiani restava in sicurezza”.

Ora agli italiani occorrono risposte concrete. “Sfideremo la politica senza visione, sfideremo i burocrati che non conoscono i danni che la loro inerzia provoca sulle imprese e sui cittadini, sfideremo le istituzioni che non avranno la capacità di innovarsi e cambiare per trattare il cittadino e le imprese come clienti e non più come utenti. Abbiamo bisogno di un Governo deciso e che navighi con una rotta ben precisa per portare la nave fuori dalla tempesta”, ha detto in conclusione il presidente, “al Governo diciamo di fare presto, a noi stessi invece, diciamo: facciamoci trovare pronti e con le idee chiare per quando sarà il momento di utilizzare le risorse economiche, sicuramente importanti, che arriveranno”.

Durante l’assemblea di ieri, il direttore generale Luigi Di Giosaffatte ha esposto i numeri di Confindustria Chieti Pescara, richiamando l’attenzione sull’impegno profuso in piena emergenza Coronavirus. A sostegno delle imprese, ma anche del territorio. Circa 270 mila euro sono stati donati agli ospedali Covid di Pescara e Atessa, e a un progetto sperimentale per l’assistenza ai malati tramite l’uso della telemedicina.

A conclusione, bilancio approvato e nuovi eletti per il quadriennio 2020-2024. Questi i nomi dei probiviri: Antonio Albanese, Ermanno Alfonsi, Enio Baldassarre, Florio Corneli, Vincenzo Di Baldassarre, Esteno Donatello, Evelina Rucci. Revisori effettivi, Antonio Bianchini, Domenico Di Michele, Paolo Rabottini. Revisori supplenti, Monica Davide e Fabrizio Toro.

In allegato il discorso del Presidente Pagliuca e foto dell’incontro.

Relazioni con i Media Confindustria Chieti Pescara - Laura Federicis - 085/4325543 - 340/5579577

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.confindustriachpe.it

Ufficio Stampa - Melissa Di Sano

Attività & Servizi

Sebbene sia molto difficile prevedere il futuro, una cosa è chiara: i temi della salute, sicurezza e igiene - già fondamentali in molti settori - sono passati al centro della scena e diventati una priorità fondamentale per tutte le aziende. Una "Nuova Normalità" che per le imprese e i cittadini porterà a una domanda ricorrente: tutte le misure adottate collettivamente e individualmente sono efficaci, ben attuate e sufficienti?
Le normative e i piani di prevenzione si stanno evolvendo rapidamente man mano che le comunità mediche e scientifiche sviluppano nuove conoscenze. Per far fronte a questa sfida, le aziende dovranno affrontare le tematiche relative alla salute, sicurezza e igiene legati al loro ritorno al lavoro e agire in modo trasparente.
La priorità per tutte le aziende è di riavviare le operazioni il più rapidamente possibile con le condizioni sanitarie, di sicurezza e di igiene appropriate.
Restart Your Business with Bureau Veritas è una soluzione che mira a fornire fiducia di questo a tutte le parti interessate attraverso un processo indipendente di assessment basato su una serie di liste di controllo sviluppate da un gruppo di esperti in salute, sicurezza e igiene, ispirate alle migliori pratiche e raccomandazioni globali riconosciute a livello internazionale, relative alle misure preventive da applicare per un riavvio più sicuro delle attività dopo il periodo di blocco COVID-19.
A livello aziendale, la nostra valutazione integrata comprende sia l'audit di aspetti di sistema sia l'ispezione del sito che, per una rete di siti molto ampia, può essere eseguita con una metodologia di campionamento basata su rischi di trasmissione legati a localizzazione, attività del sito, dimensioni e interazione con il pubblico.

La valutazione consiste in:
• Verifica del Piano di Prevenzione redatto dall’organizzazione e delle misure di prevenzione e degli gli aspetti organizzativi e di controllo da questo previsti.
• Audit on site non annunciato, nel corso del quale i nostri auditor verificano l’attuazione delle misure previste dal Piano di Prevenzione adottato e i processi implementati per proteggere clienti, dipendenti, fornitori, o utenti sul sito.

 Nel caso il processo di verifica si concluda con esito positivo o una volta che l’organizzazione avrà risolto le carenze rilevate, è previsto il rilascio di:
• Certificato – dichiarazione di conformità con nome, indirizzo, codice QR, elenco dei siti o delle località coinvolti e data di validità.
• Label “SAFE GUARD” di sito con codice QR e data di validità, per i siti sottoposti ad ispezione fisica.

Sia l’attestato che il label hanno validità di 6 mesi e sono supportati dai rapporti di audit e di ispezione.

DISCLAIMER: i servizi di "Restart your Business with BV" sono volontari e non possono sostituire i controlli delle autorità preposte.

Vantaggi & Sconti

In allegato :
-il prezziario per le aziende monosito e fino a 5000 m2, suddiviso per fasce dipendenti, con la scontistica riservata agli associati Confindustria Ch-Pe
-il pruduct sheet del servizio SAFEGUARD.

Ricordiamo che per usufruire di tutti i vantaggi delle Convenzioni è indispensabile il certificato associativo che potrete richiedere scrivendo a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Informazioni

In azienda:

Danila Primavera
Business Developer ABRUZZO
INDUSTRY & FACILITIES ITALY - CERTIFICATION SERVICE LINE
Mob.349/4312922
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
BUREAU VERITAS ITALIA
Via Nazionale Adriatica Nord, 58
66023 Francavilla al Mare (CH)

In Confindustria:
Laura Federicis - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tel. 085-4325543

COMUNICATO STAMPA
Accesso al credito, accordo Confindustria – Fidimpresa
Sottoscritto oggi il protocollo che prevede servizi di garanzia per le imprese

Pescara, 3 luglio 2020 – Un ulteriore passo in avanti di Confindustria Chieti Pescara per offrire sempre più possibilità e copertura alle imprese del territorio. Il network del credito si allarga infatti al consorzio di garanzia collettiva Fidimpresa Italia, promosso dalla rete di Unindustria Lazio, quale Confidi vigilato da Banca D’Italia. Nella giornata di oggi è stato sottoscritto il protocollo che prevede servizi di garanzia per le imprese associate e una sede operativa all’interno della stessa Confindustria Chieti Pescara, per assicurare la prossimità del servizio alle aziende che lo riterranno utile.
Il ruolo cardine dell’accordo è quello di fornire avallo al sistema bancario per favorire l’accesso al credito da parte delle aziende del territorio. Tale facilitazione si traduce in migliori condizioni di prezzo e vantaggi che derivano alle imprese dall’ottenere affidamenti bancari assistiti dalle garanzie di Fidimpresa Italia. Una serie di benefici che spaziano dai tassi d’interesse più contenuti rispetto alle normali condizioni di mercato, agli oneri accessori che vengono predeterminati in misura preferenziale e trasparente per ogni singola voce, fino al sostegno per l’ottenimento degli affidamenti che mirano a privilegiare nelle valutazioni la validità dell’attività imprenditoriale e la capacità produttivo-reddituale dell’impresa richiedente.
“Si tratta di un supporto concreto alla richiesta di credito”, afferma il Presidente di Confindustria Chieti Pescara Silvano Pagliuca, “in questo modo, l’imprenditore e la sua azienda diventano più affidabili agli occhi di chi li dovrà finanziare e di conseguenza le richieste di finanziamento avranno più possibilità di andare a buon fine. È un’opportunità in più che andrà ad affiancare progetti imprenditoriali sostenibili che necessitano di accedere al credito. Fare arrivare soldi alle imprese per rilanciare la loro operatività è un’attività essenziale per sostenere la crescita dell’economia e la competitività del territorio in cui operano”.
“La valutazione migliore del merito creditizio non la fa un algoritmo, ma chi conosce l’impresa e la sostiene”, spiega Giancarlo Abete, presidente Fidimpresa Italia, “il nostro ruolo è proprio questo: aiutare le banche a selezionare in modo ancora più accurato e realistico le imprese che meritano la fiducia del sistema. Ci sono aziende che hanno degli elementi positivi che possono non affiorare dai numeri che compongono un bilancio”.
Una forma di dialogo, quella promossa da Confindustria Chieti Pescara, che risulta essenziale e foriera di fiducia reciproca tra operatori bancari, imprese e organismi consortili come i Confidi. Ma Confindustria Chieti Pescara e Fidimpresa hanno anche manifestato l’interesse di fornire supporto alle aziende associate nella promozione di forme di capitalizzazione alternative e complementari al tradizionale sistema creditizio bancario, indirizzate alle specifiche esigenze delle attività produttive del territorio abruzzese.
Le operazioni creditizie da presentare a Fidimpresa da parte di imprese associate a Confindustria Chieti Pescara saranno gestite anche attraverso lo sportello di Garantiamonoi.it, già attivo a seguito degli accordi intercorsi con l’associazione degli industriali.

Relazioni con i Media Confindustria Chieti Pescara - Laura Federicis - 085/4325543 - 340/5579577
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.confindustriachpe.it

Ufficio Stampa - Melissa Di Sano

In questo momento di perdurare dell’incertezza generale i partner RetIndustria si attivano per far conoscere i loro servizi e le loro offerta anche attraverso lo strumento del webinar informativo per le aziende.

Tecno propone un webinar sui processi di Digital Automation e riduzione dell’impatto ambientale. 

I nuovi trend dell’economia globale post-pandemia hanno ridefinito priorità ed esigenze di tutti i settori produttivi.

Le aziende cominciano a porre l’attenzione su soluzioni che consentano di svolgere il monitoraggio delle attività da remoto, a vantaggio di una gestione più efficiente, sicura e innovativa.

KontrolON, il sistema integrato di controllo della produzione e dei consumi degli impianti industriali, permette di monitorare in tempo reale, anche a distanza, consumi energetici, andamento produttivo, emissioni di CO2, manutenzione e KPI di uno o più impianti dislocati in sedi diverse, persino in paesi diversi. 
 
Un'esperienza di ottimizzazione di tutti i processi aziendali, che avvia le imprese ad un graduale processo di Digital Automation e riduzione dell’impatto ambientale.  

KontrolON rappresenta un supporto alle attività quotidiane: accompagna le aziende nella sfida dell’Industria 4.0 garantendo l’accesso al vantaggioso Credito d'imposta 2020.

Il webinar gratuito è previsto per martedì 14 luglio alle 16.00, iscrizioni cliccando qui ➡️ https://bit.ly/2Zk5MkA

L'appuntamento virtuale durerà circa un'ora.

I Relatori saranno

  • Claudio Colucci, Ceo Tecno
  • Jacopo Proietti Semproni, Responsabile dei Mercati Esteri

Per qualunque chiarimento e supporto: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pagina 3 di 271

Seguici attraverso i nostri canali social

   Icon TwitterBlu   Icon TwitterBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

Website Security Test

 

Entra nel tuo account