Da "Il sole 24 ore"
Laura Federicis

Laura Federicis

Assistenza Presidenza e Direzione, Convenzioni, Centro Studi, Ufficio Relazioni con i Media
Segreteria Sezione Turismo

Telefono 085 4325543 - 3405579577
email l.federicis@confindustriachpe.it

In merito alle procedure per il rinnovo della Presidenza di Confindustria Chieti Pescara,

si rende nota la candidatura pervenuta da parte dell'attuale Vice Presidente Vicario di Confindustria Chieti Pescara, Silvano Pagliuca, di cui si allega documentazione.

Si ricorda che la Commissione di Designazione, che risulta composta dai Soci Silvia D'Alessanro, Gerardo Gigli, Paolo Rabottini, sta provvedendo ad esperire in via riservata la più ampia consultazione con gli Associati e sarà disponibile per incontrare ciascuna Ditta per la registrazione delle indicazioni proposte nelle date di:

Mercoledì 9 gennaio 2019 - sede di Corso Mazzini, 641 - Vasto (CH) - orario 17.00 -18.30

Giovedì 17 gennaio 2019 - sede di Via Raiale 110 bis, Pescara (PE) - orario 17.00 -18.30
Mercoledì 23 gennaio 2019 - sede in Loc. Castel di Septe Via Pedemontana - Mozzagrogna (CH) - orario 17.00 -18.30
Mercoledì 30 gennaio 2019 - sede di Via Raiale 110 bis, Pescara (PE) - orario 17.00 -18.30

L'espressione del parere da parte delle Associate potrà essere inviata anche via lettera o fax (085.4325550) o posta elettronica all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo., oppure collegandosi via skype durante le audizioni della Commissione.

Vi invitiamo a partecipare all'incontro "Industria & Facility Management. Mercato, Regole ed opportunità per la qualità dei Servizi Integrati in Italia", organizzato da ANIP-Confindustria, in collaborazione con Confindustria Chieti Pescara, che si terrà mercoledì 23 gennaio 2019 alle ore 10:00 presso la sala Orofino di Confindustria Pescara, in via Raiale 110 bis.
ANIP - Confindustria è l' Associazione Nazionale delle Imprese di Pulizia e Servizi Integrati e rappresenta in Confindustria il comparto dei Servizi integrati e Multiservizi, oggi denominato "Facility Management". Una realtà associativa e imprenditoriale che attraverso un tour di presentazione nazionale "ANIP Road Show", racconterà e si racconterà alla politica, alle istituzioni e ai media ponendo domande ed interrogativi, ma anche prospettando soluzioni sui principali temi caldi dell'attualità e dell'agenda politica del Governo e del Parlamento.
Verranno coinvolte numerose aziende leader nel settore, insieme a numerosi esponenti del mondo politico - istituzionale, delle associazioni, delle università, delle forze sociali e, in genere, gli stakeholder di riferimento che, si confronteranno direttamente con gli imprenditori sulle diverse tematiche di attualità.
Al centro dell'attenzione proporremo anche gli scenari di intervento che ANIP - Confindustria considera prioritari per un nuovo protagonismo del Facility Management italiano: l'innovazione e il facility 4.0; le nuove regole introdotte dalla riforma del codice degli appalti; nuove prospettive di mercato in un settore in forte crescita, dai Beni culturali alla rigenerazione urbana; la proposta di una nuova legge quadro sui servizi. La partecipazione è gratuita si prega di confermare la partecipazione all'indirizzo mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

MANOVRA: BOCCIA, BENE SUPERAMENTO PROCEDURA. ORA VALUTARE IMPATTO SU ECONOMIA REALE

Roma, 19 dicembre 2018 - "Apprezziamo il risultato raggiunto dal Governo italiano in Europa con il superamento, come auspicato a Torino, della fase emergenziale rappresentata dalla minaccia della procedura d'infrazione" - commenta Vincenzo Boccia, Presidente di Confindustria. "Diamo atto dell'impegno profuso dal premier Giuseppe Conte e dai ministri Giovanni Tria e Enzo Moavero Milanesi nella trattativa con la Commissione europea e aspettiamo di conoscere le misure che saranno presentate per adempiere all'accordo con Bruxelles.
Ricordiamo che occorre adesso equilibrare la manovra puntando sulla crescita come presupposto della tenuta dei conti. Superata l'emergenza occorre infatti valutare i provvedimenti. In particolare - conclude Boccia -, bisogna verificare l'impatto delle misure sull'economia reale perché il cambiamento generi più occupazione e più crescita nel Paese".

A seguito della delibera del Consiglio Generale di Confindustria Chieti Pescara avvenuta lo scorso 10 dicembre, si è costituita la Commissione di Designazione ed è stata avviata la procedura per l’elezione del Presidente di Confindustria Chieti Pescara.

Presumibilmente entro fine febbraio il Consiglio Generale ascolterà la Commissione di Designazione e indicherà il candidato alla Presidenza dell'Associazione, per la successiva Assemblea Generale.

Si ritiene cosa utile, per favorire una ampia possibilità di formarsi un giudizio in relazione alla importante scadenza ed alle prerogative di ciascuno, che tutti possano disporre di una conoscenza piena delle persone degli eventuali candidati e dei loro programmi.

Per pure ragioni di cortesia e di opportunità e fuori da forme vincolanti di Statuto, invitiamo tutti i Soci che volessero avanzare una propria candidatura alla carica di Presidente dell'Associazione di parteciparcelo, per disporre di un'adeguata base comune di visibilità in una "vetrina" apposita che sarà resa accessibile a tutte le imprese sugli spazi web associativi.

La Commissione, che risulta composta dai Soci Silvia D'Alessanro, Gerardo Gigli, Paolo Rabottini, provvederà ad esperire in via riservata la più ampia consultazione con gli Associati; sarà pertanto disponibile per incontrare ciascuna Ditta per la registrazione delle indicazioni proposte sempre con orario 17.00 -18.30 nelle date di:

• Giovedì 20 dicembre 2018 - sede di Via Raiale 110 bis, Pescara (PE)

• Mercoledì 9 gennaio 2019 - sede di Corso Mazzini, 641 - Vasto (CH)
• Giovedì 17 gennaio 2019 - sede di Via Raiale 110 bis, Pescara (PE)
• Mercoledì 23 gennaio 2019 - sede in Loc. Castel di Septe Via Pedemontana - Mozzagrogna (CH)
• Mercoledì 30 gennaio 2019 - sede di Via Raiale 110 bis, Pescara (PE)

L’espressione del parere da parte delle Associate potrà essere inviata anche via lettera o fax (085.4325550) o posta elettronica all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo., oppure collegandosi via skype durante le audizioni dei Saggi.

 In allegato la lettera inviata dal Direttore Generale a tutti i Soci.

 

La Concessionaria Autoepi di Pescara offre soluzioni imperdibili a tutti gli associati che per la loro attività hanno necessità di acquistare o cambiare il proprio veicolo professionale.

Fino al 31 dicembre 2018, oltre al vantaggio fiscale del super ammortamento al 130%, saranno attivi sconti dal 32% al 42% su tutta la gamma di veicoli commerciali Citroen.

Per approfittarne basterà recarsi negli showroom Autoepi, a Pescara in Strada Vicinale Torretta 12 e in via Tiburtina 326, e a Lanciano in Contrada Villa Martelli 295.

Per maggior informazioni clicca qui e registrati: https://click-qui.net/w/tXok4X

Ricordiamo inoltre che è attiva la convenzione con Autoepi concessionaria dei marchi "Citroen" e "DS" per l'Abruzzo, ed Autofficina autorizzata dei marchi "Citroen" e "DS" e Plurimarcache che offre i servizi di:

vendita di auto nuove e di occasione,
assistenza completa (meccanica, elettronica, carrozzeria, ricambi originali e pneumatici)
progetto "Autoepi Classique" dedicato al restauro auto storiche
concessionaria per l'Abruzzo dei veicoli commerciali Piaggio.

Sconti sui vetture nuove, sugli accessori e sulla manutenzione di tutti i tipi di veicoli, come specificato nell'allegato. 

Ricordiamo che per usufruire di tutti i vantaggi delle Convenzioni è indispensabile il certificato associativo che potrete richiedere a:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per informazioni

In azienda:
Marco Taglieri tel 328/3330612 

mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

In Confindustria:

Laura Federicis - tel 0854325543
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblichiamo l'ultimo report mensile sulla congiuntura economica italiana e internazionale.

A fine 2018 l'economia italiana non mostra segnali incoraggianti, dopo il calo del PIL nel 3° trimestre. L'export è atteso in frenata e la domanda interna resta debole, con un mercato del lavoro piatto.
Gli investitori attendono il definirsi delle misure nella Legge di Bilancio e del confronto con la UE. In un contesto di scambi mondiali in calo, la crescita si attenua nell'Eurozona, resta forte in USA e rallenta nel Regno Unito.

Il focus del mese - Petrolio meno caro, tra tante incertezze.

COMUNICAZIONE ALLA STAMPA

CONFINDUSTRIA CHIETI PESCARA E PARCO SCIENTIFICO E TECNOLOGICO D'ABRUZZO: UN PROTOCOLLO DI COLLABORAZIONE PER IL RILANCIO.
L'ECONOMIA CIRCOLARE DIVENTA REALTA' CON I PROGETTI DI RICICLO CHIMICO DEL PET E IL TRATTAMENTO DEI REFLUI INDUSTRIALI A ZERO SCARICHI – NUOVI INVESTIMENTI PER OLTRE 7 MLN EURO

Il Parco Scientifico nasce ed è stato mantenuto come strumento aperto alla partecipazione di imprese che ne condividano la strategia e vogliano utilizzarlo per l'attuazione di progetti di innovazione e ricerca.

Su questa premessa viene sottoscritto un protocollo di collaborazione con Confindustria Chieti-Pescara, strumento di riconnessione del Parco con il tessuto produttivo della regione e non solo.

Per il Presidente di Confindustria Chieti Pescara Gennaro Zecca: "Confindustria riconosce nel PST una infrastruttura con forte potenziale di ulteriore impiego a servizio delle imprese che investono nel piano Impresa 4.0. L'obiettivo principale del protocollo riguarda la diffusione della conoscenza delle opportunità offerte dal Parco, rendendolo parte integrante della rete di strumenti della ricerca industriale, (tra i quali il Consorzio ABSIDE e il Digital Innovation Hub di recente costituzione, i Poli di Innovazione, le Università e gli altri centri di ricerca pubblici e privati), nonché l'attivazione di collaborazioni strette con imprese che possono trovare in Abruzzo quei supporti che spesso vengono cercati altrove".

Il Parco Scientifico e Tecnologico d'Abruzzo nasce nel 1993 come Consorzio partecipato dalla Regione Abruzzo e maggioranza privato.
Dalla costituzione fino al 1997 realizza, mediante l'utilizzo di fondi POP 90/93 il Progetto Strategico Regionale "Parco Scientifico e Tecnologico d'Abruzzo" attraverso la realizzazione e l'avviamento di Centri di Innovazione in L'Aquila e Chieti. Successivamente alla realizzazione, a seguito di regolare concessione, prevista già all'atto di definizione del progetto, il gestore delle strutture realizzate comunque di proprietà della Regione Abruzzo (per la sola componente immobiliare).

I numerosi avvicendamenti di governance e la perdita di una visione strategica hanno portato negli anni 2003-2006 al totale declino della struttura con perdita di competenze, nascita di contenziosi legali, l'insorgenza di gravi problemi economico finanziari e l'uscita della Regione Abruzzo dalla compagine sociale, che oggi è composta di soli soggetti privati (imprese e consorzi attivi nel settore della ricerca tecnologica).

Gli eventi sismici del 2009 hanno determinato la definitiva chiusura dei Centri di L'Aquila.

Il recupero di operatività della struttura si è basato negli anni dal 2006 su due direttrici principali:
• La rifunzionalizzazione del Centro di Chieti scalo, loc. Selvaiezzi, in piena zona industriale, nella quale sono presenti laboratori di ricerca e attività strumentali, oltre a spazi disponibili per l'eventuale insediamento di incubatori d'impresa, di start-up e spin-off, o sede di riferimento per aziende che utilizzino i laboratori per propri progetti di ricerca.
• L'esecuzione di progetti di ricerca industriale di notevole valore da parte di società già presenti nella compagine sociale o entrate per lo scopo specifico.

Sulla prima direttrice si sono riuscite a mantenere attive ed aggiornate importanti attrezzature di servizio nel settore delle prove misure applicabili ai comparti merceologici della meccanica, della chimica, della simulazione ambientale, delle plastiche e vernici, della prova di protesi, ortesi ed ausili per disabili e della conferma metrologica per misure lineari, masse, pressioni ecc..

Da gennaio 2019 i laboratori torneranno ad una gestione diretta del Parco Scientifico e Tecnologica attraverso il perfezionamento dell'acquisto di ramo azienda dell'attuale gestore.
Sulla seconda direttrice il Centro ha ospitato numerosi progetti di ricerca con realizzazione di impianti pilota su scala semi industriale:
- Vettore idrogeno: è stato condotto un progetto di ampio respiro con la partecipazione di 7 Università Italiane e di un'impresa privata oltre al Parco medesimo. Il progetto con una spesa complessiva di circa 10 M€ finanziato al 70% ha prodotto brevetti nel settore delle membrane metalliche per la separazione di gas; lo sviluppo di catalizzatori strutturati su spugne ceramiche. L'impianto pilota realizzato ha attivato una virtuosa filiera di ricerca su altre tematiche;
- Sviluppo di un reattore di reforming del metano con ossidazione parziale (CPO);
- Sviluppo di un reattore per la metanazione (produzione di biometano da idrogeno e anidride carbonica);
- Digestione anaerobica di Forsu: progetto di ricerca del valore di 800.000 € sostenuto finanziariamente attraverso risorse sullo strumento di programmazione regionale per la ricerca scientifica riservato alle imprese aderenti ai Poli di Innovazione (realizzato attraverso un contratto di rete).

Nel breve periodo saranno sviluppate presso la sede di Chieti da parte di soci della struttura le sezioni sperimentali di due significativi progetti in corso di attuazione:

- Progetto STREAM (sostenuto finanziariamente dal PON del Ministero dello Sviluppo Economico) incentrato sulla messa a punto di tecnologie evaporative per il trattamento di reflui industriali in una logica di zero scarichi (valore 1,7 M€).

- Progetto DEMETO: Le plastiche e tra queste il PET/Poliestere sono oggi al centro dell'attenzione mediatica e dell'interesse dei consumatori per via del loro impatto ambientale. Le plastiche infatti sono riciclate producendo oggetti che alla fine della loro vita perdono la loro funzionalità originale, come una bottiglia che diventa un capo d'abbigliamento, e quindi possono solo essere termovalorizzati o smaltiti in discarica. In questo contesto l'economia della plastica è una economia lineare. Ma il progetto europeo DEMETO, basato su una tecnologia brevettata dall'azienda svizzera GR3N SAGL e sviluppata in collaborazione con gli altri partners tra i quali Processi Innovativi srl, si occupa di fare riciclo chimico del PET cioè riottenere i mattoni che compongono questa plastica e nel fare questo rimuoverne tutti i contaminanti. I prodotti così ottenuti possono essere utilizzati per produrre plastica vergine. Con i risultati di DEMETO si può parlare finalmente di economia circolare per il PET." (valore 6 M€).

Sono in corso ulteriori azioni da parte dei soci in diversi settori industriali: è significativo citare la messa a punto di materiali polimerici biodegradabili e compostabili da coltivazione di microalghe.

L'Amministratore Delegato del PST Ing. Alberto Santalucia ha dichiarato:
Il rilancio del Parco Scientifico e Tecnologico è basato su un progetto, condiviso anche dalla regione Abruzzo, di attrazione di investimenti nella ricerca e sviluppo industriale attuata all'interno del Centro di Innovazione in Salvaiezzi. L'obiettivo è quello di creare virtuose filiere tematiche in linea con le competenze presenti nei settori della chimica, della farmaceutica, dell'energia e delle biotecnologie.
L'accordo siglato oggi con Confindustria rappresenta il primo collegamento del Nuovo Parco Scientifico con il tessuto industriale territoriale.
La natura aperta della società Parco Scientifico e Tecnologico d'Abruzzo Srl favorisce l'aggregazione di strutture di ricerca afferenti a diversi soggetti industriali in logiche di filiera.

Di seguito il link per scaricare la presentazione del Parco Scientifico e Tecnologico:  https://we.tl/t-dD1ovyZ0Cc

In allegato foto dell'incontro.

www.confindustriachpe.it
Ufficio relazione con i Media Confindustria Chieti Pescara
Dr.ssa Laura Federicis– tel 0854325543 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I temi della settimana

IMPRESE: Sì A CRESCITA, Sì A INFRASTRUTTURE, Sì A TAV. DA TORINO IL MANIFESTO DEI 12
tag: industria, governo, pil, infrastrutture

Le imprese unite: manovra senza crescita, servono infrastrutture. Siamo contro questa manovra perché non ha nulla per la crescita. Lo ha detto il presidente di Confindustria Boccia all'iniziativa "Infrastrutture per lo sviluppo" che ha riunito il 3 dicembre a Torino 3000 imprenditori di 12 Associazioni d'impresa che rappresentano 3 milioni di lavoratori e il 63% del Pil. Le imprese sostengono l'importanza dei corridoi europei e delle grandi opere e hanno sottoscritto un manifesto che sottolinea, tra le altre cose, l'importanza di una rete comune di infrastrutture logistiche e di trasporto per l'integrazione economica e sociale nella Ue. La pazienza delle imprese è quasi al limite. Da Torino arriva la protesta del mondo della produzione: bisogna aprire i cantieri, delle grandi e piccole opere, per far crescere l'Italia, collegarla all'Europa e al mondo, creare posti di lavoro. Tre i messaggi: sì alla Tav, sì alle infrastrutture, sì alla crescita. Per il combinato tra rallentamento dell'economia globale e rallentamento della Germania all'orizzonte potrebbe esserci il rischio recessione. Per questo serve una manovra economica che generi una reazione e compensi questi effetti esterni.

GOVERNO: BENE APERTURA AL DIALOGO MA SERVE COERENZA E MISURE CONCRETE PER LA CRESCITA
tag: manovra, imprese, politica, Conte, Salvini, Di Maio

La politica non era presente a Torino, ma è arrivata subito la reazione del governo. Conte ha assicurato il sostegno alle imprese e c'è stato un botta e risposta con Salvini che ha convocato le imprese per domenica 9 dicembre. Di Maio ha convocato per l'11 dicembre il tavolo con le Pmi e ha assicurato il dialogo. Il presidente Boccia ha rimarcato che oltre alla disponibilità è necessario entrare nel merito dei provvedimenti. A Torino era presente tutto il mondo produttivo e le richieste non possono essere ignorate. Il governo conosce le criticità e le proposte del mondo dell'economia, quindi oltre alla disponibilità al dialogo, che va sempre bene, ci vuole la disponibilità alla coerenza, non solo all'ascolto. Non abbiamo posizioni preconcette sui governi di qualunque colore. Ha replicato il Presidente Boccia alle accuse delle maggioranza in un'intervista al quotidiano Il Dubbio . Confindustria da sempre valuta i provvedimenti, non fa politica e vorrebbe che questo governo avesse successo sulla crescita, per il bene dell'Italia. Abbiamo sempre preso posizione di fronte a misure che non abbiamo ritenuto compatibili con il bene delle imprese e del Paese.

LIBRO BIANCO RINNOVABILI: DA ENERGIA VERDE IN 13 ANNI OLTRE 120 MILIARDI DI INVESTIMENTI. NECESSARIO CREARE UNA FILIERA ITALIANA
tag: energia, clima, industria, occupazione, politica industriale
La Conferenza sul Clima di Parigi ha dato un forte impulso alla lotta ai cambiamenti climatici e ha posto le basi per un percorso globale di decarbonizzazione dell'economia a lungo termine. L'Unione europea prevede di contribuire attivamente già nel periodo 2021-2030, ottenendo una riduzione delle emissioni di gas serra del 40% rispetto ai livelli del 1990, aumentando la generazione rinnovabile fino al 32% e accrescendo l'efficienza energetica del 32,5%. Secondo il Libro Bianco realizzato da Confindustria, con la collaborazione di Ernst&Young e RSE, gli investimenti cumulati al 2030 per raggiungere i nuovi obiettivi sulle fonti rinnovabili sono stimabili fino a circa 68 miliardi di euro nel settore elettrico e in 58 miliardi nel settore termico, senza contare la grande domanda di investimenti legata alla mobilità sostenibile. Un volano di crescita di 126 miliardi di euro che, se venisse interamente soddisfatto dal sistema manifatturiero italiano, porterebbe - nei 13 anni del periodo 2018-2030 – benefici cumulati per il sistema paese stimabili in un incremento del valore della produzione industriale di 226 Mld€ (114 Mld€ sole FER elettriche), l'occupazione di 1 milione di lavoratori e un incremento del valore aggiunto per le aziende di 73 Mld€ (34 Mld€ solo FER elettriche). Si tratta di una quota di investimenti importante che dobbiamo essere in grado di intercettare e gestire verso lo sviluppo di una filiera italiana, con politiche che incentivino la concorrenza e il mercato.
Leggi in allegato l'intervista del Presidente Boccia al Dubbio, Manifesto delle Infrastrutture e l' Executive Summary del Libro Bianco di Confindustria sulle Rinnovabili.

INVITO CONFERENZA STAMPA

CONFINDUSTRIA CHIETI PESCARA E PARCO SCIENTIFICO E TECNOLOGICO D'ABRUZZO:
ricerca, impresa ed economia circolare

Lunedì 10 dicembre alle ore 11.00
Confindustria Chieti Pescara Via Raiale 110 bis Pescara

Confindustria Chieti Pescara e Parco Scientifico e Tecnologico D'Abruzzo sottoscriveranno un protocollo di intesa, allo scopo di avviare una stretta collaborazione per favorire il rilancio del Parco, realtà attiva e vitale, a disposizione delle imprese vocate all'innovazione e alla ricerca sperimentale.
Si tratterà della situazione attuale del Parco, delle prospettive di crescita ed apertura al territorio, della sua connessione con il sistema delle imprese e degli enti di ricerca.
Saranno inoltre presentati due importanti progetti di ricerca industriale, relativi al riciclo chimico del pet e al trattamento dei reflui industriali a zero scarichi, con investimenti per oltre 7 milioni di euro che saranno avviati a breve presso la struttura del PST in Chieti Scalo.

Saranno presenti:
Gennaro Zecca, Presidente Confindustria Chieti Pescara
Rolando Luberti, Presidente PST
Alberto Santalucia, Amministratore Delegato PST
Gaetano Iaquaniello, consigliere PST e Vicepresidente di KT spa, Gruppo Maire Tecnimont
Maurizio Crippa, azienda GR3N SAGL (Svizzera).

Gli operatori della comunicazione sono invitati a partecipare.


Ufficio relazione con i Media Confindustria Chieti Pescara
Dr.ssa Laura Federicis– tel 0854325543 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblichiamo il save the date del Webinar "Sbloccare le opportunità e il potenziale della scienza, della tecnologia e della ricerca: la chiave per creare scambi e partenariati" che si terrà l'11 dicembre p.v. alle ore 14.

La partecipazione al Webinar è gratuita. Di seguito il link di collegamento:

https://attendee.gotowebinar.com/register/4023576335696879106

Si invita a voler confermare la partecipazione, inviando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

In allegato le istruzioni per l'utilizzo di Go to webinar.

Info: Centro Studi Confindustria Chieti Pescara, dr.ssa Laura Federicis tel 0854325543 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pagina 3 di 232

Seguici attraverso i nostri canali social

Icon TwitterBlu   Icon GoogleBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

 

Entra nel tuo account