Da "Il sole 24 ore"
Laura Federicis

Laura Federicis

Assistenza Presidenza e Direzione, Convenzioni, Centro Studi, Ufficio Relazioni con i Media
Segreteria Sezione Turismo

Telefono 085 4325543 - 3405579577
email l.federicis@confindustriachpe.it

C-News, nuovo prodotto informativo a cura dell'Area Comunicazione di Confindustria.

Una vetrina per condividere ogni giorno le principali notizie di interesse del nostro Sistema.

In allegato l'edizione di oggi.

Alla vigilia delle elezioni per il Parlamento europeo e il successivo rinnovo della Commissione, qual è il sentimento degli italiani verso le istituzioni europee? Cosa chiedono veramente?

È possibile costruire un'agenda di politica economica intorno alla quale costruire un consenso presso l'opinione pubblica e non solo le élite, una volta che il Parlamento e la Commissione saranno formati?

Come si concilia l'attuale leadership della manifattura italiana con una dinamica della sua produttività strutturalmente debole?

A queste domande risponde la nuova Nota dal CSC, in allegato.

Pubblichiamo la NEWSLETTER per i Soci Confindustria Chieti Pescara a cura dello Studio Catena sul tema:

concordato preventivo liquidatorio introdotto nell'art. 84 del nuovo codice della crisi.

COMUNICAZIONE ALLA STAMPA

Presentato il Progetto Autoctonie: 10 partners per la filiera della lana e della carne ovina. Confindustria Chieti Pescara: "Così la storia si unisce alla sostenibilità ambientale, al Made In Italy e al km zero per lo sviluppo del territorio"
_________________________________________________________________

È stato presentato questa mattina in via Raiale il Progetto Autoctonie.

Fulcro della conferenza stampa il concetto di Sostenibilità. Ambientale, ma non solo. Sostenibilità come voce del verbo "sostenere", il territorio, le imprese, l'economia locale.

Nicola DI MARCOBERARDINO, Presidente della Sezione Sistema Moda di Confindustria Chieti Pescara, ha spiegato che nel 2018, nell'ambito delle proprie azioni istituzionali, individuando nella sostenibilità un fattore di competitività imprescindibile per le imprese, le sezioni Sistema Moda e Agroalimentare di Confindustria Chieti Pescara si sono poste l'obiettivo di rispondere ad alcune semplici ma importanti domande:
• Perché una filiera storicamente e culturalmente trainante del territorio come quella della pecora abruzzese, tra le più importanti e antiche della Regione Abruzzo, perde ogni competitività e si avvia a un declino da cui sembra destinata a non riprendersi?
• Come ha potuto, ad esempio, la lana trasformarsi da ricchezza a rifiuto da smaltire, tanto da dover essere spesso conferito in discarica o peggio sotterrata nei campi?
• Perché una pur fiorente industria agroalimentare trova più conveniente approvvigionarsi da allevamenti esteri invece che da quelli del territorio?

Con l'intento di provare a rispondere a queste domande e senza avere la pretesa di completezza, ma con la ferma determinazione di voler portare il proprio contributo si sono avvicinate quindi imprese, istituzioni e associazioni inspirate dalla stessa volontà e lungimiranza: nasce così Autoctonie.
Membri fondatori e promotori di questa iniziativa sono: Confindustria Chieti Pescara Sezione Sistema Moda e Sezione Agroalimentare, Belisario, Brioni, Fratelli Piacenza, Pianeta Formazione, Spiedì, Associazione Regionale Allevatori d'Abruzzo, Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga e Associazione Pecunia per la Valorizzazione della Lana nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.

Il progetto Autoctonie si avvale anche della collaborazione del Dipartimento di Economia Aziendale (DEA) e del Dipartimento di Economia (DEc) dell'Università "G. d'Annunzio" di Chieti-Pescara.

Il Progetto si divide in due momenti:
FASE 1 - 2019
Capire.
Senza investigare le motivazioni che sono alla base di quanto successo non è possibile agire. Soprattutto in contesti di risorse limitate, in cui si ha spesso una sola cartuccia da sparare. In questa fase, sfruttando le potenzialità dei singoli partner, ci proponiamo di:
- Capire il contesto e le eventuali potenzialità di ripresa
- Testare qualitativamente i prodotti della filiera come carne e lana per capirne il potenziale
- Testare la filiera commerciale e la sua sostenibilità
- Tracciare best- practice e attrarre stakeholder
- Consolidare le informazioni raccolte e le esperienze fatte
FASE 2 - 2020
Agire di conseguenza.
Sulla base di quanto appreso nella fase 1 e verificata da una parte la fattibilità e la sostenibilità operativa della messa in atto di azioni di rivitalizzazione sistemiche e dall'altra la volontà dei partner di continuare sulla strada intrapresa, il Progetto potrà evolvere in un sodalizio stabile atto a sostenere la filiera dell'allevamento ovino punto di partenza di una potenziale filiera a Km Zero. Con il suo duplice impiego infatti, nell'industria alimentare per il latte e la carne e, nell'industria manifatturiera, per la lana e la pelle, fornisce la materia prima per far partire il processo produttivo in un'ottica di sfruttamento delle risorse locali, massimizzazione dell'indotto e riduzione dell'impatto ambientale.

Hanno partecipato inoltre alla conferenza stampa:
• Marco Camplone, Presidente Sezione Agroalimentare Confindustria Chieti Pescara
• Marco Belisario, Amministratore Unico Belisario
• Raffaella Romano, General Counsel And Sustainability Director Brioni
• Attilio Baldo, Direttore Commerciale F.lli Piacenza
• Rita Annecchini, Direttrice Pianeta Moda
• Roberto Di Domenico, Fondatore Spiedì
• Francesco Cortesi, Direttore ARA Abruzzo
• Rosetta Germano, Presidente Associazione Pecunia
• Tommaso Navarra, Presidente Ente Parco
• Stefano Za, Ricercatore e Michela Venditti Direttore DEA
• Alberto Simboli, Professore e Maria Chiara Meo Direttore DEC

Luigi Di Giosaffatte – Direttore Generale Confindustria Chieti Pescara, ha concluso l'incontro evidenziando che "Sostenibilità e business sono concetti che viaggiano sempre più paralleli. Un dato tra molti: il 59% dei cittadini italiani si sta appassionando a comportamenti e scelte d'acquisto che preservano la salute del pianeta. Confindustria sostiene l'impresa che cambia e si muove nel mondo, che tiene conto delle esigenze degli stakeholder e che crea lavoro e questo è il modo migliore per affermare una nuova cultura d'impresa anche nel nostro Paese. È fondamentale diffondere la cultura della responsabilità e supportare concretamente le imprese in questa direzione. E si può fare ancora meglio mettendo in rete risorse e competenze".

Allegati:
- Foto dell'incontro
- Progetto Autoctonie e presentazione dei fondatori /promotori /collaboratori del progetto.

Per ulteriori informazioni Confindustria Chieti Pescara:
Ufficio Relazioni con i Media - Dr.ssa Laura Federicis – tel 0854325543 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Sezione Agroalimentare e Sistema Moda – Dr.ssa Claudia Pelagatti – tel. 0854325539 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

C-News, nuovo prodotto informativo a cura dell'Area Comunicazione di Confindustria.

Una vetrina per condividere ogni giorno le principali notizie di interesse del nostro Sistema.

In allegato l'edizione di oggi.

C-News, nuovo prodotto informativo a cura dell'Area Comunicazione di Confindustria.

Una vetrina per condividere ogni giorno le principali notizie di interesse del nostro Sistema.

In allegato l'edizione di oggi.

Ormai da mesi sono al centro del dibattito pubblico le possibili strategie per rilanciare occupazione e crescita e aumentare il peso dell'Italia in Europa.

Il 2 aprile è iniziato a Roma inizia un viaggio che ci porterà con i nostri imprenditori in 5 città italiane per discutere le proposte delle imprese in vista delle elezioni europee.

Cinque tappe di un roadshow che toccherà le cinque circoscrizioni elettorali:

2 aprile a Roma
3 aprile a Palermo
11 aprile a Milano
9 maggio a Venezia
15 maggio a Napoli
Nel documento "Riforme per l'Europa: le proposte delle imprese" sono contenute le nostre proposte che indicano non solo cosa l'Europa dovrebbe fare per tornare a crescere ed essere competitiva sulla scena globale ma anche come e con quali risorse.

Rivoluzione digitale, cambiamenti climatici, flussi migratori, nuovi equilibri geopolitici mondiali rappresentano sfide senza precedenti, che rendono urgente e necessario un profondo ripensamento delle regole e degli strumenti su cui l'Unione si è finora basata.

L'obiettivo deve essere creare crescita, occupazione e benessere per i cittadini.

Per questo servono politiche che consentano di creare posti di lavoro per le nuove generazioni e che rispondano in maniera forte al clima di sfiducia e malcontento che pervade quei cittadini europei convinti che l'Unione non sia in grado di proteggerli dalle minacce esterne e li esponga, sul piano interno, a minori garanzie e diritti, generando impoverimento e precarietà.

Riforme che riportino in capo alle istituzioni europee, democraticamente elette, le decisioni e le conseguenti responsabilità, facendo sì che i cittadini si sentano inclusi e non estranei alle scelte che, in modo così rilevante, incidono sulla loro vita.

La nostra visione mette al centro tre concetti chiave: più lavoro, più crescita, più "peso" internazionale, proponendo tre missioni, interconnesse tra loro.

In allegato il documento Riforme per l'Europa: le proposte delle imprese.


Per l'Abruzzo, insieme alle altre Regioni della circoscrizione Sud, l'appuntamento è fissato al 15 maggio, a Napoli.
Per ulteriori informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

CONFERENZA STAMPA
Venerdì 5 aprile 2019 h.11.00
Sala Orofino di Confindustria Chieti Pescara

Filiera della lana e della carne ovina:
con il Progetto Autoctonie la storia si unisce alla sostenibilità ambientale, al Made In Italy e al km zero per lo sviluppo del territorio.
_________________________________________________________________

Il Progetto Autoctonie nasce dal concetto di Sostenibilità. Ambientale, ma non solo. Sostenibilità come voce del verbo "sostenere", il territorio, le imprese, l'economia locale.

Nel 2018, nell'ambito delle proprie azioni istituzionali, individuando nella sostenibilità un fattore di competitività imprescindibile per le imprese, le sezioni Sistema Moda e Agroalimentare di Confindustria Chieti Pescara si pongono l'obiettivo di rispondere ad alcune semplici ma importanti domande:
• Perché una filiera storicamente e culturalmente trainante del territorio come quella della pecora abruzzese, tra le più importanti e antiche della Regione Abruzzo, perde ogni competitività e si avvia a un declino da cui sembra destinata a non riprendersi?
• Come ha potuto, ad esempio, la lana trasformarsi da ricchezza a rifiuto da smaltire, tanto da dover essere spesso conferito in discarica o peggio sotterrata nei campi?
• Perché una pur fiorente industria agroalimentare trova più conveniente approvvigionarsi da allevamenti esteri invece che da quelli del territorio?

Con l'intento di provare a rispondere a queste domande e senza avere la pretesa di completezza, ma con la ferma determinazione di voler portare il proprio contributo si avvicinano imprese, istituzioni e associazioni inspirate dalla stessa volontà e lungimiranza: nasce così Autoctonie.
Membri fondatori e promotori di questa iniziativa sono: Confindustria Chieti Pescara Sezione Sistema Moda e Sezione Agroalimentare, Belisario, Brioni, Fratelli Piacenza, Pianeta Formazione, Spiedì, Associazione Regionale Allevatori d'Abruzzo, Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga e Associazione Pecunia per la Valorizzazione della Lana nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.

Il progetto Autoctonie si avvale anche della collaborazione del Dipartimento di Economia Aziendale (DEA) e del Dipartimento di Economia (DEc) dell'Università "G. d'Annunzio" di Chieti-Pescara.

Parteciperanno alla conferenza stampa del 5 aprile:

• Nicola Di Marcoberardino (Presidente); Sezione Sistema Moda
• Marco Camplone, Presidente Sezione Agroalimentare Confindustria Chieti Pescara
• Marco Belisario, amministratore unico Belisario
• Dott.ssa Raffaella Romano, General Counsel And Sustainability Director Brioni
• Attilio Baldo, Direttore Commerciale F.lli Piacenza
• Rita Annecchini, direttrice Pianeta Moda
• Roberto Di Domenico, fondatore Spiedì
• Francesco Cortesi, Direttore ARA Abruzzo
• Rosetta Germano, Presidente Associazione Pecunia
• Tommaso Navarra, Presidente Ente Parco
• Stefano Za, Ricercatore e Michela Venditti Direttore DEA
• Alberto Simboli, Professore e Maria Chiara Meo Direttore DEC

Le conclusioni saranno affidate a Luigi Di Giosaffatte – Direttore Generale Confindustria Chieti Pescara.

Gli operatori della comunicazione sono invitati ad intervenire.

Per ulteriori informazioni Confindustria Chieti Pescara:
Ufficio Relazioni con i Media - Dr.ssa Laura Federicis – tel 0854325543 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sezione Agroalimentare e Sistema Moda – Dr.ssa Claudia Pelagatti – tel. 0854325539 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Infografica dal CSC — Imperativo sbloccare gli investimenti pubblici in Italia
Negli ultimi tre anni la spesa effettiva per investimenti pubblici è stata sempre inferiore a quanto programmato dai governi. Ciò evidenzia che vi sono difficoltà nell'erogazione della spesa e che alcuni investimenti sono stati rimandati per contenere la spesa pubblica e quindi il deficit. Difatti, gli avanzi primari registrati negli ultimi anni sono in larga parte dovuti al forte calo degli investimenti pubblici.

Dopo la crisi, gli investimenti hanno mostrato una dinamica negativa nella media dei paesi dellʼUnione europea ma molto di più in Italia. Il divario si è acuito negli ultimi anni: tra il 2010 e il 2018 gli investimenti pubblici in Italia sono cresciuti 33 punti percentuali in meno rispetto all'UE (netto Italia) e ulteriori 7 punti rispetto agli USA.

Per approfondimenti rimandiamo al Rapporto di previsione sull'economia italiana del CSC.

In allegato l'infografica

Quality Service, con il patrocinio di Confindustria Chieti Pescara, organizza un corso informativo sulla Verificazione Periodica degli Strumenti per pesare utilizzati per funzioni di misura legale, con particolare riferimento alle ultime novità normative DM 93 del 2017 a ai nuovi obblighi richiesti ai titolari degli strumenti metrici.

Il Corso si terrà il 9 maggio 2019 alle ore 9:30 presso la Sede Confindustria Chieti Pescara Via Raiale 110/bis - Pescara

Informazioni e adesioni:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. – Tel 085 8625653

Pagina 5 di 246

Seguici attraverso i nostri canali social

   Icon TwitterBlu   Icon TwitterBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

Website Security Test

 

Entra nel tuo account