Da "Il sole 24 ore"
Laura Federicis

Laura Federicis

Coordinatore Area Relazioni Istituzionali
Centro Studi, Convenzioni,
Assistenza Presidenza e Direzione Generale
Segreteria Sezione Turismo

Contatti
Telefono: 085 4325543 - 3405579577
Email: l.federicis@confindustriachpe.it

Presentato oggi il Rapporto del Centro Studi "Liberare il potenziale italiano. Riforme, imprese e lavoro per un rilancio sostenibile", qui la documentazione completa:
https://www.confindustria.it/home/centro-studi/temi-di-ricerca/congiuntura-e-previsioni/tutti/dettaglio/rapporto-previsione-economia-italiana-primavera-2021

Il Rapporto del CSC presenta le previsioni per l'economia italiana nel 2021 e 2022.

Inoltre, sono oggetto di approfondimento tre temi cruciali per le prospettive di imprese e famiglie italiane nel prossimo biennio: la gestione dell’uscita dalla crisi globale da Covid-19; la ripartenza dei viaggi internazionali e del turismo; la Brexit e le condizioni dell’Accordo su scambi e cooperazione tra UE e UK.

VACCINI: L’ACCORDO SUI PROTOCOLLI DEFINISCE LINEE DI INDIRIZZO UNITARIO A LIVELLO NAZIONALE. ORA LE IMPRESE POTRANNO DARE FORTE IMPULSO ALLA CAMPAGNA
“Un passo avanti importante che consentirà alle imprese di poter contribuire in modo concreto e in sicurezza alla campagna di vaccinazione”. Questo il commento di Confindustria in merito all’accordo siglato con le parti sociali, alla presenza del Ministro del lavoro e del Ministro della salute, in cui è stato definito sia il Protocollo per le vaccinazioni in azienda che l’aggiornamento di quello relativo alle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus siglato l’anno scorsoSono state definite linee di indirizzo unitario a livello nazionale, che delineano un quadro regolatorio univoco , in cui le imprese potranno collaborare attivamente alla realizzazione del piano vaccinale. E potranno farlo non solo mettendo a disposizione i propri spazi aziendali come hub vaccinali per l’intera popolazione ma, se riterranno, anche attuando piani vaccinali per i dipendenti, nel rispetto di regole e procedure definite nel Protocollo e nei documenti che questo richiama” – spiegava una nota dell’Associazione, chiarendo inoltre che “le aziende che non ritenessero di assumere direttamente l’onere organizzativo della procedura vaccinale, avranno la possibilità di ricorrere a forme convenzionali con strutture sanitarie private. Ora, quindi, non appena la disponibilità dei vaccini lo consentirà, sarà possibile dare un forte impulso alla campagna vaccinale e le circa 7500 imprese che si sono rese disponibili, potranno mettersi al fianco delle comunità per contribuire attivamente a questo grande sforzo che coinvolge l’intero Paese”.
Sul tema è intervenuto il Vice Presidente per il Lavoro e le Relazioni Industriali Maurizio Stirpe in un un’intervista al Corriere della Sera: “Con il protocollo che abbiamo firmato martedì sera siamo nelle condizioni di partire non appena l'autorità commissariale per l'emergenza Covid ci darà il via. Le aziende sono pronte ma in questa fase il vero problema è la scarsità dei vaccini” - ha detto. “Siamo orgogliosi di queste linee guida e Confindustria si è spesa con forza per arrivare al risultato. Quello firmato l'altro ieri sui vaccini in azienda è un'importante prova di maturità e responsabilità delle parti sociali” – ha osservato Stirpe, spiegando che “ci sono 400 imprese che stanno mettendo a disposizione i loro siti produttivi per le vaccinazioni di massa gestite dall'autorità sanitaria. Molte di più si erano candidate e l'autorità ha scelto le aree dove mancavano punti di riferimento logistici” – ha aggiunto.

SUSTAINABLE ECONOMY FORUM, BONOMI: PREOCCUPA LA SOSTENIBILITA’ SOCIALE. ITALIA PRIGIONIERA DI UNA VISIONE CHE NON RIESCE A CAMBIARE
L’emergenza sanitaria ha completamente modificato tutti gli orizzonti a livello globale mettendo in discussione gli equilibri in essere. Il rischio è una frattura insanabile nel tessuto sociale che tiene in piedi ogni comunità. Questo è l’allarme emerso al 'Sustainable Economy Forum', giunto alla terza edizione, promosso da San Patrignano e Confindustria, a cui hanno preso parte imprenditori, economisti di fama mondiale ed esponenti delle Istituzioni. "Il tema che più mi preoccupa, non solo come imprenditore ma come cittadino italiano - ha osservato il Presidente di Confindustria Carlo Bonomi aprendo l'appuntamento - è la sostenibilità sociale. Come Confindustria vorremmo che la bassa partecipazione al mercato del lavoro, la rottura dell'ascensore sociale malgrado la spesa pubblica rilevantissima, l'integrazione delle donne, dei giovani, delle famiglie provocassero nella politica e nelle istituzioni lo stesso giustificatissimo senso di emergenza permanente che ci vede impegnati a battere il Covid. Purtroppo, non ci sembra affatto che sia così". Secondo Bonomi in un quadro complessivamente difficile, aggravato dalla pandemia in corso, "l'emergenza sociale è quella più difficile da affrontare. Le oltre 110.000 vittime del Covid in Italia finora, sono una cifra devastante ma - ha argomentato – è ugualmente spaventoso che l'Italia ci avesse messo sei anni per realizzare 850.000 occupati in più mentre nel solo 2020 ne abbiamo persi oltre la metà, malgrado il cosiddetto blocco dei licenziamenti. A perdere il lavoro - ha evidenziato il Presidente - sono stati ancora una volta i giovani, le donne, e i titolari di contratti a tempo, mentre si sono aggiunti un milione di poveri assoluti". Ora quindi, secondo Bonomi, serve "una revisione generale dell'intervento dello Stato e di alcuni pilastri fondamentali" come "una modifica dell'offerta formativa pubblica, una revisione generale della sanità; una reimpostazione della previdenza e anche le entrate fiscali vanno sottoposte a una revisione profonda e organica". Il Presidente Bonomi si è detto invece "ottimista" sulla sostenibilità ambientale e sulla transizione tecnologica e digitale che affronta il nostro Paese, anche se occorre inserirle in una cornice normativa chiara. Nel corso dell’evento è intervenuta anche la Vice Presidente Maria Cristina Piovesana che ha riaffermato il ruolo centrale delle imprese come strumento di democrazia e di inclusione sociale: "Confindustria – ha affermato - sente forte la responsabilità di dare il proprio contributo alle Istituzioni per politiche orientate alla crescita sostenibile e alla creazione di benessere diffuso”.

DL SOSTEGNI: INNOVAZIONI APPREZZABILI, MA RAFFORZARE L’AZIONE SU COSTI FISSI E LIQUIDITA’.
Nel DL sono presenti "alcune innovazioni apprezzabili ma hanno un perimetro d'azione limitato nonostante le ingenti risorse impiegate”. Così il Direttore Generale Francesca Mariotti nel corso dell’audizione sul Dl Sostegni. Due le priorità evidenziate dalla DG: “accelerare la campagna vaccinale e proseguire nella politica di sostegno, con gli opportuni adattamenti e ampliamenti che riguardano rispettivamente i costi fissi e l’emergenza liquidità delle imprese”. Tra le novità positive evidenziate: “il superamento del criterio dei codici Ateco e l'innalzamento della soglia di accesso da 5 a 10 milioni di fatturato ma – ha avvertito la DG - il sistema rimane ancora ‘non mirato’ a sostenere le imprese che hanno subito le maggiori perdite e che hanno più impatti occupazionali". In particolare Mariotti ha sottolineato l’assenza dal DL delle misure per favorire la liquidità e per rafforzare la struttura patrimoniale delle imprese, pertanto la DG ha indicato la necessità di varare "nell'immediato" quattro misure per allentare le tensioni finanziarie: "Modificare le regole in materia di Iva sui corrispettivi non incassati; favorire un più ampio ricorso alla compensazione dei crediti e debiti fiscali; prolungare la moratoria dei debiti delle Pmi scongiurando il rischio di riclassificazione non performing delle esposizioni sospese; allungare i tempi di restituzione dei finanziamenti garantiti da sei anni a non meno di quindici modificando il Temporary Framework sugli aiuti di stato". Nel corso dell’Audizione la DG, ricordando il calo di 945 mila occupati subito nell'anno della pandemia l'Italia e con il Pil che sarà debole anche nel secondo trimestre, ha evidenziato la necessità prorogare la misura sul lavoro agile emergenziale: “Scade il 30 aprile ma occorre arrivare almeno fino al 30 settembre, quando auspicabilmente sarà raggiunta l’immunità di gregge”.

Guarda l’intervento del Presidente Bonomi al Forum di San Patrignano
https://bit.ly/3dMckQt

Leggi il comunicato sull’accordo su protocolli e l’intervista di Stirpe al Corriere della Sera
https://bit.ly/320wFw0
https://bit.ly/2PSrZpf

Leggi l’Audizione di Confindustria sul DL Sostegni
https://bit.ly/3g3Mt98

È attiva per il 2021 la convenzione nazionale Confindustria con Enel X Italia.

Chi: Enel X Italia, l’azienda del gruppo Enel che offre ai propri clienti l'opportunità di creare nuovo valore attraverso l'uso innovativo e sostenibile dell'energia, sviluppa per le aziende soluzioni che rappresentano nuove opportunità per ridurre i costi, generare nuovi flussi di ricavi e sviluppare un'organizzazione più sostenibile.

Che cosa offre:

Enel X riserva alle aziende associate Confindustria il servizio di realizzazione del Circular Economy Report, in versione “Boosted”, che comprende, rispetto alla versione standard:

  • visibilità dell’azienda, nella sezione del sito di Enel X dedicata alle storie di circolarità, con un focus sul percorso intrapreso insieme ad Enel X;
  • pubblicazione di un post dedicato all’azienda su un canale social di Enel X;
  • realizzazione dell’esecutivo di stampa del Circular Economy Report. 

I vantaggi: tale servizio viene fornito un prezzo scontato del 20%, pari a 5.600 €+IVA (rispetto a 7.000+IVA), alle prime 50 aziende che acquisteranno il servizio in convenzione, e un uno sconto pari al 15%, pari a 5.950€+IVA, per le successive.  

In allegato l’offerta completa.
  

Contatti    

Contattaci ai seguenti indirizzi mail per usufruire della convenzione:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

In Confindustria:  

Laura Federicis Tel 085 4325543 lQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

NB: Per usufruire degli sconti in convenzione è necessario presentare il certificato di adesione associativa Confindustria Chieti Pescara, che si può richiedere via e-mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.    

Conosci le altre Convenzioni Confindustria?  Qui l'elenco aggiornato https://confindustriachpe.it/l-associazione/convenzioni 

Sei un imprenditore, un manager o un HR di un'azienda managerializzata abruzzese?

Lasciaci la tua testimonianza, insieme vogliamo promuovere la crescita del management verso nuovi modelli di business orientati al cambiamento, alla digitalizzazione ed alla smart-firm. 

Confindustria Chieti Pescara partecipa alla ricerca di Fondirigenti e Università della Calabria sulla formazione manageriale. 

Le più recenti indagini confermano che la dotazione manageriale delle imprese e gli investimenti in formazione manageriale generano impatti positivi sulla competitività e sulla produttività aziendale. Industria 4.0 e la transizione digitale contribuiscono in modo rilevante a moltiplicare questi effetti positivi sulle performance dell’impresa.

A fronte dei profondi gap esistenti che caratterizzano le imprese nelle differenti macro-aree del Paese nella transizione dall’analogico al digitale, nella dotazione manageriale e negli investimenti in formazione, Fondirigenti, con la collaborazione dell’Università della Calabria ha avviato la presente ricerca al fine di comprendere e analizzare i processi in atto, prestando particolare attenzione ai territori.

L’indagine, rivolta a manager/dirigenti delle aziende abruzzesi, si inserisce nell’ambito di un progetto di ricerca più ampio e ambizioso avviato nel 2020 sulla diffusione della cultura manageriale nelle regioni del Mezzogiorno e si propone di allargare lo sguardo in una prospettiva comparativa ad altre regioni, a partire dall’Abruzzo.

L’obiettivo è quello di analizzare gli ostacoli alla managerializzazione; individuare i principali driver e i fabbisogni formativi, funzionali a sostenere lo sviluppo delle imprese abruzzesi anche in termini di risorse e bandi/avvisi Fondirigenti; promuove ulteriormente la diffusione e la crescita del management, soprattutto nelle piccole e medie imprese in una fase di transizione verso nuovi modelli di business orientati al cambiamento, alla digitalizzazione ed alla smart-firm.

Vi invitiamo, quindi, a rispondere al questionario che trovate al seguente linkhttps://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSd_Drd1cW8iOwtpkH-pP-1Moz73UXiaV7EsRst3-xetU5YmwA/viewform 

La compilazione richiede circa venti minuti.
Partecipando all’indagine, sì potrà ricevere il report finale e, per chi lo vorrà, ci sarà occasione di partecipare a momenti di discussione su questi temi che verranno organizzati a valle della ricerca.

Fondirigenti è il Fondo interprofessionale per la formazione continua dei dirigenti promosso da Confindustria e Federmanager. Con quasi 14 mila imprese aderenti e 80 mila dirigenti, appartenenti a tutti i settori produttivi, è il fondo interprofessionale più grande d’Italia per il finanziamento della formazione del management e il trend è in costante crescita.

Per ulteriori informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Non perdete il vostro momento mattutino con l'informazione! Confindustria Chieti Pescara porta sui vostri pc e smartphone una ricca rassegna stampa. 

Con piacere ricordiamo a tutti i soci che è attivo il servizio di Rassegna Stampa quotidiano offerto da Confindustria Chieti Pescara.

Il Servizio riporta le testate della stampa locale e nazionale, soffermandosi sulle tematiche di maggiore interesse delle imprese, integrando notizie provenienti da canali eterogenei quali quotidiani, periodici, web.

Tramite la visualizzazione libreria on line della Rassegna Stampa è possibile visualizzare gli articoli in formato pdf, testo ocr o web.

E' possibile inoltre scaricare in pdf la rassegna completa del giorno o scorrere l'elenco per visualizzare e stampare singolarmente le notizie.

Punti di forza del servizio: 

  • suddivisione tra rassegna locale e nazionale
  • le prime pagine dei quotidiani,
  • la selezione di temi trattati nella giornata da rappresentanti Confindustria a livello nazionale
  • le sezioni di approfondimento dedicate a relazioni industriali, settori produttivi, fisco etc

La Rassegna Stampa, curata da Kantar, è consultabile dal sito www.confindustriachpe.it.

Cliccando sul banner "Rassegna Stampa" situato in home page, ogni associato inserirà user e password personali.

Ricordiamo che il servizio è riservato alle sole imprese associate, non è cedibile a terzi ed è coperto da tutela del diritto d'autore.

In allegato un piccolo tutorial per favorire l'ottimale fruizione del servizio.

Per ogni ulteriore informazione: 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - tel 3405579577

Per ottenere la pw aziendale di accesso è possibile rivolgersi a:

Valentina Bracciale
tel. 0854325612
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 

Ricordiamo la presentazione esclusivamente in streaming del Rapporto di previsione del Centro Studi Confindustria “Liberare il potenziale italiano. Riforme, imprese e lavoro per un rilancio sostenibile”, in programma sabato 10 aprile alle ore 10.00, in diretta sul sito di Confindustria.

Per seguire l’evento è necessario iscriversi sul sito
https://www.confindustria.it/home/centro-studi/appuntamenti-csc/dettaglio/presentazione-rapporto-previsione-economia-Italia-primavera-2021

Presentano il Rapporto il Direttore del Centro Studi Confindustria, Stefano Manzocchi, e il coordinatore del CSC, Alessandro Fontana.

Partecipano alla discussione Marta Dassù (Senior Advisor European Affairs The Aspen Institute) e Stefano Scarpetta (Direttore del Dipartimento Occupazione, Lavoro e Affari Sociali OCSE).

A seguire interviene il Commissario per l’economia della Commissione europea, Paolo Gentiloni, e conclude il Presidente di Confindustria, Carlo Bonomi.

13 APRILE 2021 | ORE 11:00 | CHIETI

Spazio Chieti | L'impegno di CDP per l'Abruzzo

Abbiamo il piacere di segnalare l'incontro organizzato da Cassa Depositi e Prestiti per l'Abruzzo.

L'incontro costituirà per i partecipanti, in questo difficile momento storico ed economico che attraversa l’intero Paese, un’importante opportunità di confronto e di supporto per la ricerca di concrete opportunità di crescita economica sostenibile ed innovativa finalizzate allo sviluppo dei territori di riferimento.

Il programma: 

11:00     Introduce e modera              VINCENZO DI BALDASSARRE | Vicepresidente Fondazione Banco di Napoli

11:05     Intervento di apertura              ROSSELLA PALIOTTO | Presidente Fondazione Banco di Napoli

11:10     Soluzioni finanziarie per la PA              CRISTIAN VIRGILI | Responsabile Gestione e Sviluppo Relazioni PA Centro Italia CDP

11:25     Servizio di consulenza alla PA per la realizzazione di opere infrastrutturali              SARA AMABILE | Assistente Gestione e Sviluppo Relazioni PA Centro Italia CDP

11:40     Sessione informativa portale enti locali e PA: applicativi CDP              SARA AMABILE | Assistente Gestione e Sviluppo Relazioni PA Centro Italia CDP

11:55     Prodotti e servizi CDP per le imprese              MATTEO RUSCIADELLI | Responsabile Gestione e Sviluppo Relazioni Mid Corporate Centro Sud CDP

12:10     CDP e le Istituzioni Finanziarie abruzzesi a supporto delle PMI              ALBERTO CASTRONOVO | Gestione e Sviluppo Relazioni Istituzioni Finanziarie CDP

12:25     Q&A

Per adesioni: 

https://live.cdp.it/eventi/l-impegno-di-cdp-per-l-abruzzo 

Info: 

Fondazione Banco di Napoli
via Tribunali 213
80139 Napoli
tel. 081449400
fax. 081450732
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.fondazionebanconapoli.it

"EconoMIA, dialoghi sull'impresa" del 5 aprile 2021 è stato dedicato al tema "Strategie digitali per rilanciare le imprese". 

Come le piccole e medio imprese possono trasformare o creare il loro business per sfruttare le opportunità della rivoluzione digitale?

Rapporto umano con i clienti e intelligenza artificiale, come si sta muovendo il mercato?

Inoltre è stato presentato il processo di digitalizzazione nel settore del credito innovativo, che coinvolge lato vendita e acquisti per le aziende.

Ospiti della trasmissione:

SARA CICCHELLI, Amministratore Delegato Abrex srl

FABRIZIO COSTANTINI, Head of Digital Marketing & e-Commerce Fastweb

ANTONELLO BALLERINI, Co-Founder Digital Food ed Uppo, Brand Manager – Consigliere sezioni servizi innovativi Confindustria Chieti Pescara.

"EconoMIA, dialoghi sull'impresa" è il format tv di Confindustria Chieti Pescara, in onda il lunedì sera alle 21:30 su Rete8.

 Per rivedere la puntata: https://youtube.com/playlist?list=PLDddtD-LF1g5X8BJW7_dD3k4KoSdp-0un

 Appuntamento a lunedì prossimo con altri temi di attualità per le imprese!

A Domenico Melchiorre la presidenza della
Sezione Meccatronica
“Puntiamo a creare visione strategica per un tessuto industriale innovativo, internazionale e sostenibile”

Pescara, 1 aprile 2021 – E’ Domenico Melchiorre, classe 1981, il nuovo presidente della Sezione Meccatronica di Confindustria Chieti Pescara, sezione che conta oltre 130 aziende iscritte. Il rinnovo dei vertici si è tenuto nella giornata di ieri.

Melchiorre, già presidente del gruppo giovani imprenditori di Chieti Pescara, laurea e dottorato di ricerca in ingegneria meccanica, gestisce l’azienda di famiglia TAIM di Atessa che si occupa di progettazione e costruzione di macchine e impianti per le industrie farmaceutiche.

Sarà affiancato dal vice presidente Paolo Raschiatore, amministratore unico di Vision Device S.R.L.

“Il mio impegno in Confindustria Chieti Pescara è motivato dalla volontà di contribuire allo sviluppo della Sezione affinché diventi sempre più fonte di idee e promotrice di iniziative finalizzate a stimolare la crescita e lo sviluppo di un tessuto industriale innovativo, internazionale e sostenibile, conciliando la passione per il lavoro con la visione strategica di un tessuto industriale in evoluzione, al quale partecipare attivamente e fattivamente”, afferma il neo eletto presidente.

Come annunciato dallo stesso Melchiorre, la sua presidenza sarà basata su alcuni pilastri, tra cui lo sviluppo delle competenze, l’innovazione tecnologica e l’informatizzazione diffusa. Non ultimo il pilastro della sostenibilità, nelle sue declinazioni di transizione energetica ed economica circolare.

“Il rinnovo del CCNL Metalmeccanico ha iniziato a tessere le fila di una epocale rivisitazione dei criteri di avanzamento professionale, è necessario investire in formazione e continuare un percorso di confronto interno alle aziende e con le parti sociali, per arrivare primi ad un nuovo modo di concepire il lavoro, affinché ci sia un pieno coinvolgimento delle persone nel perseguimento degli obiettivi aziendali di crescita e di sviluppo.” Prosegue il neo presidente: “mettere a sistema le esperienze di tutti creerà il volano necessario e permetterà di individuare il maggior vantaggio competitivo che, oggi, le aziende possono trarre da una diffusa informatizzazione e digitalizzazione dei processi.”

“L’industria metalmeccanica e meccatronica in generale deve essere vista all’interno di un sistema più ampio, saranno quindi organizzati momenti di confronto con altre aziende associate appartenenti ad altre sezioni al fine di individuare una vision comune sul tema, nel lungo periodo, e mettere insieme i tasselli di un puzzle più ampio, scoprendo che anche nella transizione green e nella economia circolare vanno valorizzati i margini di crescita della propria competitività”, conclude Melchiorre.

Eletti ieri anche i Consiglieri della Sezione:
Roberto Adorante HR Manager di FGA S.R.L.
Luciano Ciarcelluti Legale rappresentante LFA S.R.L.
Valentino D'Ambrosio Country HR Senior Manager di APTAR ITALIA S.P.A.
Francesco Marfisi Amministratore delegato di TECNOMEC SUD S.R.L.
Marco Mari Industrial Human Resources Director di HYDRO BUILDING SYSTEMS ATESSA S.R.L.
Riccardo Napoleone Responsabile Risorse Umane di PIERBURG PUMP TECHNOLOGY ITALY S.P.A.
Angelo Pelliccia Responsabile Risorse Umane di ISRINGHAUSEN S.P.A.
Roberto Ramondo Amministratore di TASSO S.R.L.

Relazioni con i Media Confindustria Chieti Pescara - Laura Federicis - 085/4325543 - 340/5579577
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.confindustriachpe.it

È attiva per il 2021 la convenzione nazionale Confindustria con Informat Press srl.

Chi: Informat Press srl nasce nel 1987 da un gruppo di giovani editori appassionati di informatica che videro nell’affermarsi delle nuove tecnologie un’opportunità di sviluppo per nuovi prodotti al servizio dei professionisti del diritto e dell’economia. Una ricerca costante di soluzioni per rendere fruibile in modo semplice, rapido e completo le informazioni fondamentali per lo svolgimento delle loro attività. 

Che cosa offre: Oggi Informat Press è una casa editrice specializzata in pubblicazioni per il mondo delle professioni e delle Università. Realizza prodotti elettronici e applicativi web e cura il marketing e la diffusione di un ampio catalogo di prodotti editoriali. Ha maturato una forte esperienza nel campo della gestione delle risorse elettroniche per Uffici studi e biblioteche con lo sviluppo di Data Lexis oltre che siti di marketing per eventi nazionali. È editrice di numerose riviste online specializzate che vanno dal settore industriale a quello dei servizi, da quello dell’agricoltura al terzo settore. 

I vantaggi: Sconti riservati agli associati dal 18% al 40% sul costo del listino (lo sconto è determinato dalla tipologia di abbonamento).

In allegato l’offerta completa.  

Contatti    

Aleksei Zioni
mob. 375 502 8130
mail. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. pec. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 

In Confindustria:  

Laura Federicis Tel 085 4325543 lQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

NB: Per usufruire degli sconti in convenzione è necessario presentare il certificato di adesione associativa Confindustria Chieti Pescara, che si può richiedere via e-mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.    

Conosci le altre Convenzioni Confindustria?  Qui l'elenco aggiornato https://confindustriachpe.it/l-associazione/convenzioni 

Pagina 5 di 296

Seguici attraverso i nostri canali social

   Icon TwitterBlu   Icon TwitterBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

Website Security Test

 

Entra nel tuo account