Da "Il sole 24 ore"
Laura Federicis

Laura Federicis

Assistenza Presidenza e Direzione, Convenzioni, Centro Studi, Ufficio Relazioni con i Media
Segreteria Sezione Turismo

Telefono 085 4325543 - 3405579577
email l.federicis@confindustriachpe.it

E' stata rinnovata la Convenzione con REGIE SRL: la società opera nel settore della consulenza e gestione crediti, segue il cliente con attenzione trasformando in liquidità nel più breve tempo possibile i crediti in sofferenza attraverso una serie mirata di interventi (epistolare, telefonici e domiciliari). L'intero territorio nazionale è coperto da una qualificata rete di agenti di esazione domiciliare che operano seguendo un rigoroso codice deontologico. Grazie a partnership internazionali consolidate Regie è in grado di gestire anche crediti su estero.

Vantaggi & Sconti

Alle aziende associate viene riservata una scala di sconti annui a scaglioni.

Servizio Recupero Crediti in Italia: zero costo pratica iniziale, listino su richiesta

Servizio Recupero Crediti Estero: pricing da definire in base all’ area geografica

Per informazioni

Dott. Angelo Taraborrelli:
Tel 0871-801054 - 3287999547 email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

In Confindustria:

Laura Federicis Tel 085 4325543 lQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblichiamo il saluto del past Presidente GIE Pescara Andrea De Leonibus.

Carissimi colleghi di Ance,

oggi si conclude il mio mandato di Presidente del Gruppo Giovani di Ance Pescara, dopo poco più di 2 anni, precisamente dal 18 aprile 2018 dove ci siamo riorganizzati come gruppo e abbiamo iniziato il nostro percorso.

Nasceva un Gruppo aperto al nuovo, che aveva voglia di operare, ricco di idee e che aveva in sé un forte entusiasmo e una gran voglia di essere una realtà nuova e innovativa.

Mi sia concesso di fare alcune considerazioni, ringraziamenti e saluti dopo questi 2 anni di lavoro insieme.

È stata per me una considerevole sfida cercare di assolvere il compito assegnatomi, così come quella di effondere la vision e la mission dei Giovani Imprenditori di Ance Pescara. Ci ho provato sempre, qualche volta con risultati che qualcuno ha apprezzato, altre volte con risultati che non hanno soddisfatto neppure me. In tutti i casi ci ho sempre provato con entusiasmo e con l’intendimento di fare qualcosa di utile alla nostra Associazione, al Consiglio Direttivo e nel suo complesso a tutti i Giovani iscritti. 

Sono stati anni di duro lavoro, di interminabili riunioni e incontri. Il nostro modo di operare e di porci ci ha permesso di crescere non solo personalmente ma anche in termini di partecipazioni, riscontrando numerose presenze nei nostri periodici Consigli Direttivi, nei quali non è mai mancato il numero legale e giungendo alla fine del nostro mandato con un notevole aumento degli iscritti del + 30%.

Sono onorato di essere stato il presidente di questo Consiglio Direttivo, composto da ragazzi che ho avuto modo di conoscere meglio attorno ai numerosi tavoli di lavoro nei quali tutti noi ci siamo più volte confrontati. Qui ho riscontrato un gruppo composto da imprenditori attivi, ricchi di idee e nonostante la giovane età estremamente preparati!

Ci tengo fortemente a ringraziare tutti i Giovani Imprenditori di Ance Giovani Pescara personalmente: Ergy Balla, Donald Balla, Andrea Chiavaroli, Filippo Colangeli, Carlo Costantini, Michele D’Andrea, Filippo Di Bartolomeo, Vincenzo De Leonibus, Giovanni Di Bartolomeo, Nino Di Nicola, Giuseppe D’intino, Francesco Giammarco, Francesco Lautana, Alessio Perilli, Daniele Sciarra, Simone Sciarra.

Un particolare ringraziamento al Vice Presidente Marco Sciarra, grazie al quale il gruppo Giovani di Ance Pescara si è riorganizzato e con il quale mi sono spesso confrontato riportando le idee e le iniziative del gruppo, riscontrando in lui sempre un forte interessamento alle attività dello stesso.

Ringrazio il Coordinatore di Ance Chieti Pescara Ing. Gabriele Iampieri per averci seguito come gruppo e per il suo supporto ai lavori ed ai progetti svolti durante questi anni.

Ringrazio il dott. Maurizio Rossetti per il suo lavoro di gestione della segreteria di Ance Chieti Pescara.

Ringrazio il Presidente di Ance Chieti Pescara, cav. Gennaro Strever, per aver ascoltato e supportato i giovani nele loro iniziative. Rivolgo sempre al Presidente Strever un ulteriore personale ringraziamento per le frequenti conversazioni di carattere associativo che spesso ci hanno visto coinvolti. Colloqui che per me si sono rilevati essere importanti momenti di crescita sia personale che associativa. Grazie.

Riconoscimento e gratitudine va all’intera struttura di Ance e Confindustria di Chieti Pescara, ambienti in cui ho speso gran parte del mio tempo, quasi 11 anni, nei quali posso dire di aver avuto la possibilità di imparare tanto e che, a 29 anni, una buona parte della mia formazione sia dovuta a questa lunga esperienza associativa.

Ringrazio il Presidente di Confindustria dott. Silvano Pagliuca per la considerazione e la disponibilità che ha sempre riservato a tutti i Giovani Imprenditori.

Ringrazio il Direttore Generale di Confindustria Ch Pe, dott. Luigi Di Giosaffatte, per il suo qualificato lavoro di direzione dell’intera Associazione e per tutti i momenti di confronto che si sono susseguiti durante questi quasi 11 anni di vita associativa.

Oggi non è soltanto un’Assemblea elettiva in cui verranno designati i nuovi organi direttivi dei Giovani, ma oggi è una giornata storica in quanto si procederà alla fusione di due importanti gruppi del nostro territorio, ovvero i Giovani Ance di Chieti e i Giovani Ance di Pescara, dando così vita ad un nuovo Gruppo: Ance Giovani Chieti Pescara.

Un traguardo importante del quale mi sento di ringraziare tutti i Giovani di Ance Chieti per i momenti di confronto che ci hanno visto impegnati durante l’ultimo anno.

Faccio i miei auguri al futuro presidente del neo gruppo costituito Ance Giovani Chieti Pescara Ing. Andrea Chiavaroli e a tutto il consiglio direttivo, ai quali esterno sin da ora il mio pieno appoggio e sostegno ai lavori futuri che il gruppo vorrà intraprendere.

Concludo…

Seguire una rotta non è sempre facile e bisogna essere timonieri attenti e decisi.

La nostra autorevolezza e la nostra credibilità come giovani di Ance sono una diretta conseguenza della capacità di sapersi rimettere continuamente in discussione, e noi lo abbiamo sempre fatto!

Grazie e Buon lavoro a tutti!

Andrea De Leonibus

COMUNICATO STAMPA

I Giovani Imprenditori edili hanno un nuovo presidente

È Andrea Chiavaroli, ha 34 anni e una visione chiara indirizzata al recupero del patrimonio immobiliare e allo sviluppo sostenibile

 

4 giugno 2020 – È Andrea Chiavaroli il nuovo presidente del gruppo Giovani Imprenditori edili di Ance Chieti Pescara. L’assemblea odierna ha sancito la fusione dei gruppi Ance Giovani delle due province e lo ha eletto provvedendo così al rinnovo delle cariche sociali per il triennio 2020-2023, alla presenza del presidente di Ance Chieti Pescara Gennaro Strever, del Vice Presidente Vicario di Ance Chieti Pescara Marco Sciarra e del direttore generale di Confindustria Chieti Pescara Luigi Di Giosaffatte.

Il neo presidente sarà affiancato dai consiglieri Nino Di Nicola (Di Nicola Immobiliare S.r.l.), Carlo Costantini (Appalti Engineering S.r.l.), Ergi Balla (B&B Costruzioni Generali S.r.l.), Donald Balla (B&B Costruzioni Generali S.r.l.), Alessio Perilli (Slim S.r.l.), Michele D’Andrea (D’Andrea Service S.r.l.), Filippo Di Bartolomeo (F.lli Di Bartolomeo S.a.s.), Giovanni Di Bartolomeo (F.lli Di Bartolomeo S.a.s.), Francesco Lautana (Primavera Aldo S.r.l.), Filippo Colangeli (Evolution S.r.l.).

Chiavaroli ha 34 anni e una laurea in Ingegneria Edile Architettura nell’Università dell’Aquila, è socio e amministratore delle società in capo al gruppo Chiavaroli Costruzioni, che operano nel campo dell’edilizia residenziale, commerciale e direzionale nelle province di Pescara e Chieti. Ma il suo è il profilo di un giovane con interessi ampi, anche nel volontariato. Oltre ad essere orientato al project management, al marketing, al rapporto con le industrie e con i clienti nell’ambito aziendale, si dedica nel tempo libero ad attività di forte impatto sociale come la clownterapia con l’associazione Willclown di Pescara, e poi la passione per lo sport, primo tra tutti il golf.

“Voglio portare i temi che il settore dell’edilizia vive quotidianamente, sui tavoli di coloro che sono chiamati a legiferare, a rilasciare titoli concessori”, afferma il neo eletto presidente, “partendo da una visione, una progettualità a medio e lungo termine, che stimoli chi vuole mettersi in discussione, sentendosi oltretutto rappresentato e membro attivo di un’Associazione”.

La storia dei Giovani imprenditori edili di Chieti e di Pescara affonda le sue radici negli anni 80 e conta tra i fondatori molti giovani di allora, oggi genitori dei nuovi componenti. Il Gruppo Giovani, oltre a rinverdire le file dell'Associazione nazionale costruttori, ha il compito di trattare e proporre i nuovi orientamenti e le tecnologie innovative in edilizia, in un contesto sempre più indirizzato alla sostenibilità ambientale e alla “rigenerazione urbana” in un’ottica di contenimento del consumo del suolo.

“Dobbiamo farci promotori e contribuire fattivamente a sviluppare un modello di città che voglia e sappia recuperare il patrimonio immobiliare in una visione di sviluppo sostenibile, che abbia a cuore la dimensione umana del vivere”, aggiunge Chiavaroli, “tutto in un’ottica di sinergia e sulla scorta di quanto fatto dai precedenti presidenti, anche in considerazione della fusione tra Pescara e Chieti, che ha come obiettivo primario il dialogo e il coinvolgimento tra Associati e Istituzioni, ma anche Scuola e Università”.

Relazioni con i Media Confindustria Chieti Pescara - Laura Federicis - 085/4325543 - 340/5579577

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.confindustriachpe.it

Ufficio Stampa - Melissa Di Sano

COMUNICATO STAMPA

IMPRESE E SINDACATI: “BENE CONTE SULL’ALTA VELOCITÀ ROMA-PESCARA, INFRASTRUTTURA CENTRALE DEL CORRIDOIO TIRRENO-ADRIATICO”

 “Zes: l’economia esiste perché esiste lo scambio e la migliore connettività fisica permette di diversificare la provenienza delle importazioni e la destinazione delle esportazioni”

 Pescara, 4 giugno 2020 – Le parole del premier Conte sulla volontà di realizzare l’alta velocità tra Roma e Pescara vanno nella direzione da noi auspicata: ora si passi subito dalle parole ai fatti. È positivo il commento delle associazioni imprenditoriali e dei sindacati abruzzesi sull’annuncio dato ieri, mercoledì 3 giugno, dal presidente del Consiglio, relativo all’ipotesi di rinnovamento della rete dei trasporti che interesserà anche la nostra regione.

“Le parole di Conte – dicono CGIL, CISL e UIL - sono di fatto il riconoscimento delle istanze di crescita territoriale che portiamo avanti da tempo, soprattutto perché l’alta capacità ferroviaria in termini di passeggeri e merci è un fattore indispensabile dell’infrastrutturazione del corridoio Tirreno-Adriatico nell’ambito delle reti Ten-t, da tempo individuato come strategico per lo sviluppo dell’Abruzzo, e su cui sono attese a breve le decisioni finali a livello europeo. Uno sviluppo che, lo ribadiamo, deve necessariamente mettere insieme snodi viari, logistici e portuali sul nostro territorio in grado di connettere velocemente est e ovest dell’Europa con la zona economica speciale (ZES), ulteriore volano di un sistema economico locale che sappia attrarre investimenti, da tempo al palo per questioni burocratiche ormai non più giustificabili.

Per questo – concludono – continueremo a tenere alta la guardia affinché gli annunci si possano concretizzare in tempi ragionevoli, continuando a sollecitare tutti i livelli istituzionali, come abbiamo fatto nei giorni scorsi scrivendo al ministro del Sud Giuseppe Provenzano”.

“Non eravamo visionari e ora tutti insieme per un unico obiettivo: portare a Bruxelles la trasversalità Barcellona - Ploce passando per Ortona. Finalmente è stata detta una parola chiara, autorevole e lungimirante sul futuro dell’Abruzzo, collocando inequivocabilmente le infrastrutture della nostra Regione al centro della politica nazionale”. Commenta così la conferenza stampa di ieri del premier Conte Silvano Pagliuca, Presidente di Confindustria Chieti Pescara, da anni in prima linea nel sostenere il rilancio delle infrastrutture come volano di crescita e la centralità dell’Abruzzo nelle reti transnazionali Ten-T.

CGIL, CISL e UIL con CONFINDUSTRIA CHIETI PESCARA, CNA CHIETI, CNA PESCARA, CONFESERCENTI CHIETI, CONFESERCENTI PESCARA plaudono quindi la determinazione del Governo che si pone come un fondamentale tassello di riconoscimento dell’importanza strategica dell’asse trasversale Est-Ovest, Civitavecchia-Pescara-Ortona come unico corridoio possibile del Paese.

Attivare il corridoio significherà per l’Abruzzo diventare la piattaforma logistica del centro Italia: il nostro aeroporto e le altre nostre infrastrutture diverranno interconnesse strettamente alla rete logistica a servizio dell’area di Roma e del Centro Italia. Ortona sarà il porto di Roma sull’Adriatico.

Il rilancio dell’economia abruzzese passa attraverso le potenzialità derivanti dall’alta velocità ma soprattutto di alta capacità riferita alla movimentazione di merci. Solo così la ZES sarà veramente attrattiva. Le organizzazioni firmatarie si dichiarano orgogliose del lavoro di squadra che in questi anni ha coinvolto le associazioni datoriali, sindacali, la Camera di Commercio di Chieti Pescara e le istituzioni nazionali e regionali che premia l’Abruzzo, per potenziare imprese e occupazione.

CGIL ABRUZZO – CISL ABRUZZO – UIL ABRUZZO

CONFINDUSTRIA CHIETI PESCARA - CNA CHIETI - CNA PESCARA – CONFESERCENTI CHIETI – CONFESERCENTI PESCARA

Relazioni con i Media Confindustria Chieti Pescara - Laura Federicis - 085/4325543 - 340/5579577

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.confindustriachpe.it

L' équipe ripartenza intelligente di Confindustria Chieti Pescara propone l'indagine nei contesti lavorativi per monitorare il benessere dei lavoratori e l'eventuale esposizione a rischi psicosociali dovuti ai cambiamenti che stiamo vivendo a causa del covid19.

L’intento è quello di monitorare questa situazione nuova, incerta e difficile per individuare eventuali elementi di rischio da attenzionare e proporre best practice per fronteggiare una situazione imprevista e che non eravamo pronti a gestire.

Tutti possono collaborare completando il questionario al link di seguito, diffondendolo anche tra i collaboratori.

https://it.surveymonkey.com/r/MFN92VV

La compilazione richiederà meno di 10 minuti. Non ci sono risposte giuste o sbagliate: ciò che interessa è la vostra opinione.

Il questionario è anonimo; i dati raccolti saranno analizzati in forma aggregata.

Ricordiamo che gli esperti dell'Equipe Ripartenza Intelligente di Confindustria Chieti Pescara sono a disposizione per supportare le imprese anche per gli aspetti psico-sociologici. 

Per ogni supporto alla compilazione è possibile contattare il Centro Studi di Confindustria Chieti Pescara, dr.ssa Laura Federicis tel 3405579577 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Agroalimentare, eletto oggi il nuovo Presidente. È Roberto Di Domenico dell’azienda Spiedì

“Subito due cose: puntiamo al biologico e più liquidità alle imprese”

Pescara, 3 giugno 2020 – È Roberto Di Domenico, titolare dell’azienda Spiedì, il nuovo Presidente della sezione Agroalimentare di Confindustria Chieti Pescara, che conta oltre 60 tra le più importanti imprese di settore del territorio, una qualificata filiera agroalimentare che parte dalla pasta e passa per il vino, il caffè, toccando il dolciario.

L’Assemblea si è riunita in mattinata e ha proclamato Di Domenico alla guida della sezione che oggi, in piena ripartenza, assume un ruolo ancora più cruciale nella valorizzazione dei prodotti made in Abruzzo.

Di Domenico succede a Marco Camplone (F.lli De Cecco di Filippo), che ha concluso il suo mandato e per statuto non è rieleggibile alla carica, il quale resta nel Consiglio Direttivo. Una compagine che vede alla Vice Presidenza Stefania Bosco (Storiche cantine Bosco Nestore), e poi Giuseppe Carulli (GE.gel. srl), Giancarlo D’Annibale (Rustichella d’Abruzzo), Nicola D’Auria (D’Auria Distillerie & Energia SpA), Carmine Falcone (Pescaradolc srl), Enrico Saquella (Saquella 1856 srl), Giacinto Tenaglia (Geldi SpA) e Cinzia Turli (D. Lazzaroni e C. SpA).

Il neo Presidente, nel ringraziare il suo predecessore per il lavoro svolto nell’ultimo triennio, sottolinea l’importanza del progetto “Autoctonie in terra d’Abruzzo”, la cui prima fase ha ricevuto il riconoscimento di best practice di livello nazionale sul tema della sostenibilità.

“Con la mia Presidenza intendo portare alla fase 2 il progetto, affinché si possa raggiungere un sodalizio in grado di attrarre i diversi portatori d’interesse e di rivitalizzare la filiera dell’allevamento ovino, punto di partenza di una potenziale filiera a chilometro zero”, afferma Di Domenico, chiedendo fin da subito “il supporto di tutti gli imprenditori nel condividere tempi e strumenti per la messa a fuoco delle tematiche di settore prioritarie e la definizione di nuove linee programmatiche. Occorre il massimo coinvolgimento degli associati”.

La pandemia di Coronavirus e il conseguente lockdown hanno avuto un forte impatto anche sul settore agroalimentare, che si è trovato e si trova nella condizione di garantire la continuità della produzione e di aumentare nello stesso tempo le condizioni di sicurezza per gli operatori.

“Fin dai primi giorni dell’emergenza”, spiega Di Domenico, “in azienda ci siamo subito organizzati per mettere in campo tutti i protocolli previsti, dalla misurazione della febbre al distanziamento a mensa e negli spogliatoi. Ciò che rende le aziende del nostro settore più preparate è il fatto che lavoriamo già abitualmente con standard elevati di pulizia e con accurati sistemi di protezione”.

Il neo Presidente, titolare della pescarese Spiedì (attiva nella lavorazione delle carni dà lavoro a circa 50 persone compreso l’indotto), spiega la sua visione legata ad una specifica identità regionale. “Dobbiamo ridare vita a un comparto che adesso è dormiente, quello degli allevamenti, possibilmente bio”, afferma, “il progetto si lega a doppio mandato a quello di Autoctonie per l’utilizzo della nostra lana. In Abruzzo esistono circa mille stalle, dove lavorano dalle sei alle otto persone, l’ambizione del nostro progetto è di far arrivare questa forza lavoro a seimila unità. Uno dei progetti che sto portando a termine, e che ho messo in atto nella grande distribuzione in Italia e da qualche settimana anche in Belgio, e a breve in Svizzera, riguarda l’esportazione del marchio “Arrosticino d’Abruzzo”. Mantenendo l’integrità della filiera attraverso misure che ne rafforzano la tracciabilità, si rafforza il prodotto made in Abruzzo che va dalla lana al latte fino alla carne dei nostri ovini e quindi all’arrosticino. Dobbiamo puntare soprattutto al biologico, sia nel settore della frutta e verdura che negli allevamenti, perché l’Abruzzo è il posto ideale per farlo”.

Tra le attività che è pronto a mettere in campo, Di Domenico sottolinea la necessità di “una scuola di formazione per operatori specializzati nel settore carni”, un segmento che “attualmente viene portato avanti grazie alla presenza degli immigrati, serbi, bulgari, bengalesi”. E poi, l’importanza di garantire liquidità alle imprese evitando restrizioni del credito. “Le banche”, conclude, “se l’azienda è seria devono allentare i cordoni. Una volta il direttore andava nelle aziende a vedere con i suoi occhi l’attività, parlava con l’imprenditore, con i lavoratori, oggi in troppi guardano solo i bilanci”. 

La Vice Presidente Stefania Bosco condivide lo spirito di sinergia e di grande continuità che caratterizzano le linee programmatiche tracciate dal neo Presidente e conferma il suo pieno sostegno nella realizzazione delle stesse, con particolare attenzione alla tutela del Made in Italy e al continuo sviluppo delle nostre aziende all’estero.

In allegato foto dell’incontro, del neo Presidente e del Vice Presidente.

 

Relazioni con i Media Confindustria Chieti Pescara - Laura Federicis - 085/4325543 - 340/5579577

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.confindustriachpe.it

Ufficio Stampa - Melissa Di Sano

Segnaliamo la Rubrica "A talk with..." DEA - iniziativa del Dipartimento di Economia Aziendale dell'Università G. D'Annunzio.

"A talk with…" ovvero brevi interviste con imprenditori, operatori ed esperti appartenenti a diversi settori, con i quali riflettere sulle trasformazioni in atto durante questo periodo di emergenza e sulle possibili strategie per affrontare le sfide future che inevitabilmente si presenteranno.

La partecipazione è libera e gratuita.

Il calendario dei prossimi incontri

3 giugno ore 18:00 - Vincenzo Cosenza (aka Vincos), Chief Marketing Officer at Buzzoole > CLICCA QUI

12 giugno ore 17:00 - Carlo Cottarelli, Direttore dell'Osservatorio sui Conti Pubblici Italiani dell'Università Cattolica di Milano e docente di Fiscal Macroeconomics presso l'Università Bocconi

17 giugno ore 18:30 - Giovanni Bastianelli, Direttore Esecutivo Agenzia Nazionale del Turismo

 

Gli ospiti intervenuti

Le precedenti interviste sono disponibili su Facebook al link: fb.me/DeaUnich.Official/live/ oppure di seguito:

- Paolo Stella, Digital Creator > clicca qui

- Martina Del Castello, Associazione Italiana Medici Specializzandi > clicca qui

- Luigi Di Giosaffatte e Marco Belisario, Confindustria Chieti Pescara > clicca qui

- Alessandro Addari, ItalTop, e Armando Di Giorgio, Aptar Group > clicca qui

- Federico Fioriti e Giulia Costantino, Innovalley > clicca qui

- Stefania Boni, Project Management Institute - Central Italy Branch Abruzzo > clicca qui

Il Centro Studi di Confindustria Chieti Pescara sta conducendo una ricerca nei contesti lavorativi sul momento che stiamo vivendo a causa del Covid-19.

L’intento è quello di monitorare questa situazione nuova, incerta e difficile per individuare eventuali elementi di rischio da attenzionare e proporre best practice per fronteggiare una situazione imprevista e che non eravamo pronti a gestire.

A tutti gli imprenditori e manager associati chiediamo di collaborare completando il questionario al link di seguito, diffondendolo anche tra i collaboratori.

https://it.surveymonkey.com/r/MFN92VV

La compilazione richiederà meno di 10 minuti. Non ci sono risposte giuste o sbagliate: ciò che interessa è la vostra opinione.

Il questionario è anonimo; i dati raccolti saranno analizzati in forma aggregata.

Ricordiamo che gli esperti dell'Equipe Ripartenza Intelligente di Confindustria Chieti Pescara sono a disposizione per supportare le imprese anche per gli aspetti psico-sociologici. 

Per ogni supporto alla compilazione è possibile contattare il Centro Studi di Confindustria Chieti Pescara, dr.ssa Laura Federicis tel 3405579577 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

COMUNICATO STAMPA

Nasce l’Osservatorio che indica le competenze delle aziende tra innovazione e capacità di attrarre investimenti

Pagliuca: “Affianchiamo manager e dirigenti per tracciare nuovi scenari di sviluppo”

 

28 Maggio 2020 – È realtà l’Osservatorio dell’ecosistema innovativo delle aziende di Chieti e Pescara, strumento di ultima generazione per il monitoraggio di competenze e innovazioni aziendali, di particolare rilievo per la ripartenza economica dell’intero territorio. La valorizzazione del capitale umano impegnato nello sviluppo innovativo, è infatti fondamentale per l’incremento della competitività d’impresa e per favorire la trasformazione tecnologica e digitale.

Il progetto, voluto da Confindustria Chieti Pescara, in collaborazione con Federmanager Abruzzo e Molise e promosso da Fondirigenti, verrà portato avanti da Explò, spin off dell’Università d’Annunzio di Chieti Pescara. Si tratta di un’iniziativa strategica che accenderà i riflettori sui fattori che determinano il successo delle aziende, realizzandone una fotografia chiara che metterà in evidenza le imprese eccellenti alle quali ispirarsi e traccerà le abilità necessarie per il manager del terzo millennio in un’ottica di valutazione delle competenze, basata sul confronto e sulla crescita collettiva. Verrà realizzata una web app consultabile dalle aziende, attraverso cui si potranno individuare potenziali partner, avviare collaborazioni, sfruttare sinergie e investire in innovazioni di interesse comune. Sarà quindi un mezzo per mappare l’ecosistema locale e favorire incontri tra le stesse imprese e i diversi portatori d’interesse, approfondire la conoscenza sulle varie specializzazioni, rilevare trend tecnologici, individuare distretti, reti e concentrazioni di aziende che operano in specifici ambiti settoriali o tecnologici. A questo si aggiunge il fatto che l’Osservatorio accenderà i riflettori e fornirà indicazioni su quali siano le aziende capaci di attrarre maggiormente gli investimenti.

Le diverse fasi dell’iniziativa, che vede coinvolti manager e dirigenti delle aziende eccellenti di Chieti e Pescara, sono state presentate nella mattinata di oggi in una video-conferenza, a cui hanno preso parte il Presidente di Confindustria Chieti Pescara Silvano Pagliuca e il Direttore Generale Luigi Di Giosaffatte, il Rettore dell’Università d’Annunzio Sergio Caputi, il Direttore di Fondirigenti Costanza Patti, il Presidente di Federmanager Abruzzo e Molise Florio Corneli, il Rappresentante legale di Explò srl Alessandro Marra.

“E’ la prima volta che in Abruzzo viene promossa un’iniziativa strategica di Fondirigenti, nata dall’intuito delle parti sociali Confindustria Chieti Pescara e Federmanager Abruzzo e Molise che hanno colto nell’innovazione la chiave per un cambiamento culturale delle aziende del territorio”, afferma il Presidente Silvano Pagliuca, “in questa fase di ripartenza dell’economia della nostra Regione e del nostro Paese, ancora una volta, Confindustria scende in campo per affiancare i manager e i dirigenti delle imprese nella conoscenza della loro maturità digitale con l’obiettivo di tracciare insieme un nuovo scenario di sviluppo attraverso strumenti di mapping e matching, e algoritmi innovativi che il mondo della ricerca mette al servizio delle imprese. Una nuova sfida – prosegue Pagliuca – che con un grande lavoro di squadra, con persone competenti, permetterà di identificare i settori più innovativi che meriteranno nuovi e maggiori investimenti, un’occasione all’insegna dell’innovazione di pensiero, vero pilastro per affrontare in modo diverso e migliore, la sfida che ci attende”.

“L’innovazione a 360 gradi delle imprese e la diffusione della cultura manageriale sono da sempre tra gli obiettivi chiave di Fondirigenti”, dice Costanza Patti, Direttore di Fondirigenti, “negli ultimi quattro anni sono stati destinati 40 milioni di euro alle competenze per l’industria 4.0 e dai nostri studi sui bilanci aziendali sono emersi grandi ritorni in termini di produttività. Nel biennio 2017-2019 ogni euro investito da Fondirigenti ha infatti generato ben 9 euro di domanda di formazione espressa dalle aziende sulla digitalizzazione. Il nostro è l’unico Fondo Interprofessionale a promuovere iniziative strategiche sui territori con lo scopo di produrre strumenti utili a tutti gli aderenti a livello nazionale. La gara che abbiamo indetto per le strategiche del 2020 ha premiato l’Osservatorio dell’Ecosistema innovativo di Chieti e Pescara: un progetto di qualità, che attraverso la localizzazione delle competenze più innovative favorirà la capacità delle nostre imprese di fare rete e l’individuazione dei settori meritevoli di più investimenti”.

“Il progetto consolida la sinergia positiva tra Federmanager Abruzzo e Molise e Confindustria Chieti Pescara, già partner sul fronte delle politiche attive del lavoro”, spiega Florio Corneli, Presidente di Federmanager Abruzzo e Molise, “e la allarga agli enti di formazione, realizzando un primo tratto di percorso volto a mappare la dotazione manageriale delle imprese locali e le competenze ad alto tasso innovativo, per coinvolgerle subito e ricorrere a quelle esterne in estrema ratio. Usciamo dall’emergenza fiaccati, ma la nostra intraprendenza è rimasta intatta e questa iniziativa, resa possibile dal sostegno di Fondirigenti sull’intuito delle parti sociali, lo dimostra, rimettendoci in corsa per accorciare le distanze fra le aziende e la managerialità di domani”.

“Nel contesto attuale la capacità di innovare dei manager diventa per le aziende fattore discriminante tra il successo e il declino”, afferma Luigi Di Giosaffatte, Direttore Generale di Confindustria Chieti Pescara, “i punti focali che il manager del futuro sarà chiamato a gestire per essere in grado di ispirare nuove e avvincenti sfide che l’innovazione ci presenterà, saranno la centralità della persona e la sua capacità di interagire costantemente con l’intelligenza artificiale alimentata da big data e dalla creazione di nuovi modelli di business. Il manager del terzo millennio dovrà essere digitale e innovativo, avere un approccio veloce alle decisioni ed essere estremamente agile e flessibile. Ne ho parlato nel mio ultimo libro – continua il Direttore Di Giosaffatte – introducendo il neologismo del “lavorautore” colui che è autore del suo lavoro, colui che applica i concetti di digital trasformation e human experience per relazionarsi nel nuovo contesto del lavoro agile e contemporaneo, creando valore”.

“Non c’è solo legittima soddisfazione”, commenta Sergio Caputi, Rettore dell’Università degli Studi “Gabriele D’Annunzio” di Chieti-Pescara, “ma anche orgoglio nel poter partecipare alla presentazione di questa iniziativa che vede l’affermazione di Explò, che è un nostro spin-off. L’Università d’Annunzio, come tutti i più importanti Atenei del mondo, pone tra i propri fini istituzionali la valorizzazione e il trasferimento della ricerca al sistema produttivo. Il nostro Ateneo favorisce la costituzione di organismi aventi come scopo la valorizzazione e l'utilizzazione imprenditoriale dei risultati della ricerca in contesti innovativi e lo sviluppo di nuovi prodotti e servizi, in particolare la creazione di spin off accademici. Come accade per le start up - aggiunge il Rettore - essi sono attentamente valutati dalla Commissione per la Valorizzazione della ricerca e del trasferimento tecnologico istituita presso la Scuola Superiore, che ne cura la promozione, la protezione e la valorizzazione”.

“Capire su cosa lavorano le aziende e quali sono le traiettorie innovative delle stesse è un campo di ricerca nuovo, utile e nello stesso tempo difficile”, spiega Alessandro Marra, rappresentante legale di Explò srl, “utile perché permette ai policy-maker di conoscere meglio il target delle proprie azioni, di caratterizzarlo e supportarlo con azioni dedicate e verticali. Difficile perché la raccolta di tali informazioni è un’attività che richiede tempo, expertise e continuo monitoraggio. L’iniziativa strategica promossa da Fondirigenti - conclude Marra - prenderà spunto da diverse fonti dati di testo, tra cui l’oggetto sociale dell’azienda, alcune descrittive sintetiche dell’attività, il sito web aziendale, e grazie all’utilizzo di algoritmi di semantica e  all’expertise dei ricercatori dello spin-off Explò estrarrà e classificherà informazioni che descriveranno le aziende attraverso parole-chiave. Le informazioni così identificate saranno caricate su una web app disponibile online e potranno essere consultate dalle aziende per individuare potenziali partner, avviare collaborazioni, sfruttare sinergie e investire in innovazione. Da qui la funzione di matching incorporata nello strumento, oltre a quella di mapping sul territorio”.

Video dichiarazione del Presidente Pagliuca: https://www.youtube.com/watch?v=8ycx0UbvG-M

Il video della conferenza stampa: https://we.tl/t-8FRUrvBxLC

Relazioni con i Media Confindustria Chieti Pescara - Laura Federicis - 085/4325543 - 340/5579577

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.confindustriachpe.it

Ufficio Stampa - Melissa Di Sano

Pagina 5 di 271

Seguici attraverso i nostri canali social

   Icon TwitterBlu   Icon TwitterBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

Website Security Test

 

Entra nel tuo account