Da "Il sole 24 ore"
Laura Federicis

Laura Federicis

Coordinatore Area Relazioni Istituzionali
Centro Studi, Convenzioni,
Assistenza Presidenza e Direzione Generale
Segreteria Sezione Turismo

Contatti
Telefono: 085 4325543 - 3405579577
Email: l.federicis@confindustriachpe.it

"EconoMIA, dialoghi sull'impresa" del 29 marzo 2021 è stato dedicato al tema "Nuova Pescara, per crescere insieme". La sinergia territoriale generata dall’accorpamento dei tre Enti comunali contribuirà in modo diretto alla crescita economica ed allo sviluppo dell’imprenditoria locale.

3 comuni per un totale di 193.926 abitanti diventano una sola grande città. Quale lo stato dell'arte della nuova municipalità e i vantaggi per imprese e cittadini?

Ospiti della trasmissione:

Marco Camplone, Presidente Associazione Nuova Pescara

Luigi Di Giosaffatte, Direttore Generale Confindustria Chieti Pescara

Bruno Susio Innovatore delle Pubbliche Amministrazioni, titolare Sistema Susio Consulenti di Direzione.

"EconoMIA, dialoghi sull'impresa" è il format tv di Confindustria Chieti Pescara, in onda il lunedì sera alle 21:30 su Rete8.

 Per rivedere la puntata: https://youtube.com/playlist?list=PLDddtD-LF1g5X8BJW7_dD3k4KoSdp-0un

 Appuntamento a lunedì prossimo con altri temi di attualità per le imprese!

CONFINDUSTRIA INCONTRA I DEPUTATI ITALIANI IN UE. AL CENTRO DEL CONFRONTO, TRANSIZIONE ECOLOGICA, PIANO VACCINALE E AUMENTI DEL PREZZO DELLE MATERIE PRIME
Le priorità dell’industria italiana sui principali dossier europei. Dalla transizione ecologica, al piano vaccinale, fino all’aumento dei prezzi delle materie prime, che sta registrando un’impennata fortissima. Questi i temi al centro dell’incontro, che si è tenuto in videoconferenza, tra il presidente di Confindustria Carlo Bonomi e il Delegato di Confindustria per l’Europa Stefan Pan, con gli eurodeputati italiani. L’appuntamento si è svolto sulla scia del dialogo consolidato tra Confindustria e i rappresentanti delle Istituzioni europee per promuovere le istanze del mondo industriale italiano. “Le scelte che verranno prese nei prossimi mesi, in particolare sul tema della sostenibilità, saranno determinanti per il destino di molte imprese italiane” – ha affermato il presidente Carlo Bonomi aprendo i lavori. “Mi riferisco alle decisioni sulle politiche ambientali e, più nello specifico, sull’economia circolare. Si tratta di temi che Confindustria condivide ma c’è la sensazione che a livello europeo non ci sia la consapevolezza degli impatti che alcune decisioni potranno avere sull’industria manifatturiera italiana” – ha fatto notare Bonomi, spiegando che “se l’obiettivo è quello di interpretare le nuove normative con un’idea di crescita economica e di rilancio della competitività, Confindustria è la prima a sostenerle. Invece, rileviamo come alcune componenti in Ue abbiano un approccio ideologico anti-industriale su queste tematiche” – ha osservato il leader degli imprenditori, ricordando l’impegno dell’industria italiana nei processi di transizione ecologica. “Il level playing field – ha indicato - è la bussola per tutte le strategie UE che hanno un impatto diretto sul mondo della manifattura. Occorre prima di tutto parlare di transizione normativa, in modo da elaborare norme che non impattino sul tessuto produttivo producendo effetti deleteri sulle filiere industriali”- ha sottolineato Bonomi, riservando l’ultimo passaggio del suo intervento al piano vaccinale europeo e agli effetti distorsivi che sta generando sul sistema produttivo. “A breve si parlerà del green digital pass europeo, un tema importantissimo perché ormai è sotto gli occhi di tutti che stiamo uscendo in maniera asimmetrica dalla crisi economica. Alcune economie stanno accelerando e la disponibilità dei vaccini sta diventando un tema geopolitico” – ha osservato Bonomi, rilevando come questo stia determinando alcuni impatti speculativi sulle materie prime, causando effetti molto pesanti specie per un Paese trasformatore come l’Italia. “Nel secondo trimestre abbiamo registrato aumenti impensabili sulle materie prime e ne sta venendo meno anche la disponibilità” – ha concluso il Presidente.

LIQUIDITA’: SULLE IMPRESE RISCHIO TEMPESTA PERFETTA. SERVE INTERVENTO URGENTE AD APRILE SU PATRIMONIALIZZAZIONE E MORATORIE
"La liquidità ci preoccupa, si rischia la tempesta perfetta, è urgente un intervento immediato del governo ad aprile, che tenga conto dei problemi di liquidità, di patrimonializzazione delle imprese e della proroga del blocco delle moratorie”. Così il presidente Carlo Bonomi in un’intervista al direttore Tamburini nel corso dell’evento Reshape the world organizzato dal Sole24ore. “È impensabile che dal primo luglio si possa affrontare una massa di debiti di circa 300 miliardi. La gravità della crisi ha costretto le imprese a indebitarsi. Il cash flow a supporto del debito è più che raddoppiato, passando da 2,2 anni prima dell’emergenza a 4,8” Questi significa che le imprese - ha sottolineato Bonomi nel corso della trasmissione Piazza Pulita - potranno utilizzare la capacità di generazione di cassa per ripagare il debito e non più per investire. Gli investimenti e le riforme, da quella della giustizia, alla Pa, dal fisco a quella del lavoro, sono la vera sfida. Le risorse ci sono – ha affermato - quindi ora non ci sono più scuse”. Il Presidente ha poi commentato il ritardo sul Recovery Plan: “Si mobilitano risorse sui 400-450 miliardi, cifra che l'Italia non ha mai visto neanche durante il piano Marshall. Mancano quattro settimane alla scadenza per la presentazione del piano e il fatto che non sia stato ancora presentato - ha osservato Bonomi - dà la dimensione che forse avevamo ragione sulle modalità e sulle tempistiche con cui stavamo operando. Ora Draghi deve recuperare il tempo perduto, non è facile”.

LAVORO: URGENTE LA RIFORMA, NON VOGLIAMO LICENZIARE. NUOVO DISEGNO AMMORTIZZATORI SIA OPERATIVO ENTRO OTTOBRE, VALORIZZANDO POLITICHE ATTIVE
"II governo ha seguito il nostro suggerimento di superare il blocco dei licenziamenti gradualmente. Le industrie hanno strumenti, a partire dalle 52 settimane di Cassa integrazione ordinaria, per affrontare la crisi legata alla pandemia. Ma l’urgenza è la riforma del mercato del lavoro, per renderlo più flessibile, accompagnata da un nuovo disegno degli ammortizzatori sociali che valorizzi le politiche attive, anche aprendo ai privati”. Così il Vice Presidente per il Lavoro e le Relazioni industriali, Maurizio Stirpe, ha commentato in un’intervista al Sole24ore le decisioni assunte dal Governo con il DL Sostegni. “Serve una riforma che pensi non alla salvaguardia del posto di lavoro ma all'occupabilità della persona. Dobbiamo affrontare la transizione, la pandemia farà emergere la necessità di nuove figure professionali. Chi perde il lavoro deve poterne trovare un altro”- ha osservato Stirpe. “E sui licenziamenti non ho la percezione che ci saranno onde anomale nel mondo industriale. Ci sono una serie di strumenti, a partire appunto dalla cassa integrazione. Semmai il governo dovrà azzerare, almeno parzialmente, i contatori della cassa integrazione e per equità eliminare il ticket addizionale che pagano le aziende”. E sul contratto di espansione, il Vice Presidente è tornato sulla proposta di Confindustria di estenderlo anche alle Pmi, portando il tetto a 50 dipendenti, e agganciandolo al bonus giovani e al bonus donna, le categorie più colpite dalla crisi sanitaria”. Sui nuovi ammortizzatori, sui cui dovrebbe esserci un nuovo incontro già nei prossimi giorni, Stirpe ha ribadito: “chiediamo al ministro del Lavoro di essere arbitro. E di agire in tempi rapidi: la riforma deve essere operativa prima che scada completamente il blocco dei licenziamenti, quindi entro la fine di ottobre”.

Guarda l’intervista del Presidente Bonomi a Piazza Pulita
http://www.ow11.rassegnestampa.it/confindustria/PDF/2021/2021-03-25/2021032510330939.pdf

Leggi il comunicato stampa sull’incontro con i deputati Ue e l’intervista di Stirpe al Sole24ore
https://www.confindustria.it/home/media/comunicati-stampa/dettaglio/UE-I-VERTICI-DI-CONFINDUSTRIA-INCONTRANO-I-DEPUTATI-ITALIANI-AL-PARLAMENTO-EUROPEO
https://www.confindustria.it/notizie/dettaglio-notizie/Stirpe-al-Sole24Ore-Non-vogliamo-licenziare-ma-accelerare-su-riforma-ammortizzatori

 INVITO STAMPA

Invitalia e Confindustria presentano gli incentivi per fare impresa in Abruzzo: webinar il 29 marzo

Ranalli e Addari: “Fondamentale sostenere PMI e start-up innovative in vista della ripartenza”


Pescara, 26 marzo 2021
– Proseguono gli appuntamenti per le imprese del territorio promossi dal Comitato Regionale Piccola Industria Confindustria Abruzzo e dal Comitato Piccola Industria Confindustria Chieti Pescara.

Lunedì 29 Marzo alle ore 16:00 con il Webinar “Gli Incentivi per fare impresa: Smart&Start Italia, Smart Money e Nuove imprese a Tasso Zero”, si porrà il focus su startup, autoimprenditorialità e innovazione.

Insieme a Massimo Calzoni -Professional Master Invitalia – verranno approfonditi i nuovissimi strumenti di incentivazione alle Imprese di Invitalia.

Smart&Start Italia in particolare è l'incentivo che sostiene la nascita e la crescita delle startup innovative. Finanzia progetti compresi tra 100.000 euro e 1,5 milioni di euro e nelle precedenti edizioni ha finanziato 1.151 Startup innovative, con 553 mln di investimenti attivati, per 7.057 nuovi occupati. In aggiunta al finanziamento, con questo strumento è previsto un tutoraggio tecnico-gestionale per le startup innovative costituite da meno di 12 mesi.

Verranno presentati anche le modalità di accesso a specifici incentivi per supportare le potenzialità delle imprese innovative in difficoltà nell’affrontare l’emergenza epidemiologica da COV1D-19.

I saluti saranno affidati a Giuseppe Ranalli, Presidente Comitato PI Confindustria Abruzzo, mentre le conclusioni al Presidente del Comitato Piccola Industria Confindustria Chieti Pescara Alessandro Addari, promotori dell’iniziativa.

Al webinar, è ancora possibile iscriversi tramite il sito https://confindustriachpe.it.

Gli organi di stampa sono invitati a partecipare, a loro è riservato il seguente link di accesso:

Fai clic qui per partecipare

Per porre eventuali domande, sarà a disposizione la chat.

 

Area Comunicazione Confindustria Chieti Pescara - Laura Federicis - 085/4325543 - 340/5579577

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.confindustriachpe.it

L’obiettivo della 5a edizione del Corso ASTA - Cicloturismo è di offrire strumenti e buone pratiche per definire una cornice entro la quale qualificare le strutture ricettive del territorio (alberghi, agriturismi, bed & breakfast, campeggi, ecc.) per rispondere alle esigenze dei cicloturisti come destinazione completa per le loro vacanze e soggiorni.
Questa finalità potrà dirsi compiuta anche attraverso la realizzazione di un sistema di itinerari e di percorsi che sappiano collegare gli elementi caratterizzanti del territorio.
Un sistema paesaggistico, ambientale e infrastrutturale attraverso il quale rafforzare il senso identitario, dare il via a nuove forme di utilizzo, eliminare l’isolamento e facilitare l’accessibilità attraverso percorsi suggestivi, sviluppare l’economia locale. In una parola creare percorsi ed esperienze di buon turismo.
Particolarità del corso è quello di essere tenuto esclusivamente da donne, a sottolineare la propensione delle donne verso questo nuovo segmento turistico.
Durata e format: 5 sessioni di due ore e mezza suddivise per tematiche. A ciascun appuntamento è prevista la partecipazione di un docente principale e di altri interventi di ospiti professionisti del settore (giornalisti, blogger, tour operator).
Quando: 12, 13, 14, 16 e 19 aprile 2021, dalle 16:30 alle 19:00
Destinatari: imprenditori del settore turistico, amministratori locali, dipendenti pubblici, guide ambientali e turistiche e quanti altri interessati a sviluppare l’attività turistica di qualità legata al territorio.
Costo: gratuito
Iscriviti
Obiettivi specifici:
• Informare sull’importanza e la qualità dei segmenti turistici bicicletta, e-Bike
• Trasferire competenze, far percepire le opportunità di sviluppo per il territorio, indicare le soluzioni migliori per caratterizzarsi come territorio bike friendly
• I servizi necessari, le comunità di riferimento senza trascurare il contesto più ampio della valorizzazione dell’ambiente.
• Favorire la maturazione di una visione progettuale comune tra tutti gli attori del territorio coinvolti nello sviluppo e nella valorizzazione del prodotto turistico Bike e E-Bike
• Specializzare le proposte in relazione a specifici target o a tematiche di interesse della domanda.
LUNEDI’ 12 APRILE
16:30 - 19:00 - Il cicloturismo e l’offerta turistica integrata
con Ludovica Casellati (Ladybike), Luxury Bike Hotels e Viagginbici.com
MARTEDI’ 13 APRILE
16:30 - 19:00 - Il cicloturismo e le misure per caratterizzare le strutture ricettive e i territori come bike friendly
con Silvia Livoni, Luxury Bike Hotels
MERCOLEDI’ 14 APRILE
16:30 - 19:00 - Tour Operator e mercati di riferimento del cicloturismo in Italia e le motivazioni dei clienti
con Monica Price, Experience Plus
e Naomi Lindfield, Skedaddle Italia srl
VENERDI’ 16 APRILE
16.30 - 19.00 - il Turismo E-Bike – La bici elettrica come volano di sviluppo turistico. L’esperienza di Bikesquare: il target, la proposta, il modello di business e i risultati
con Lucia Savino, Bikesquare
LUNEDI’ 19 APRILE
16.30 - 19.00 - Cicloturismo organizzato da TO: uno studio del “self guided”. Le migliori proposte, le buone pratiche dei tour operator italiani ed europei
con Tullia Caballero, S-Cape Travel Italy
e Giuliana Mulas, Bike Tour Sardinia
PROGRAMMA DETTAGLIATO
Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Tel. 0854536208-243

Sei un imprenditore, un manager o un HR di un'azienda managerializzata abruzzese?

Lasciaci la tua testimonianza, insieme vogliamo promuovere la crescita del management verso nuovi modelli di business orientati al cambiamento, alla digitalizzazione ed alla smart-firm. 

Confindustria Chieti Pescara partecipa alla ricerca di Fondirigenti e Università della Calabria sulla formazione manageriale. 

Le più recenti indagini confermano che la dotazione manageriale delle imprese e gli investimenti in formazione manageriale generano impatti positivi sulla competitività e sulla produttività aziendale. Industria 4.0 e la transizione digitale contribuiscono in modo rilevante a moltiplicare questi effetti positivi sulle performance dell’impresa.

A fronte dei profondi gap esistenti che caratterizzano le imprese nelle differenti macro-aree del Paese nella transizione dall’analogico al digitale, nella dotazione manageriale e negli investimenti in formazione, Fondirigenti, con la collaborazione dell’Università della Calabria ha avviato la presente ricerca al fine di comprendere e analizzare i processi in atto, prestando particolare attenzione ai territori.

L’indagine, rivolta a manager/dirigenti delle aziende abruzzesi, si inserisce nell’ambito di un progetto di ricerca più ampio e ambizioso avviato nel 2020 sulla diffusione della cultura manageriale nelle regioni del Mezzogiorno e si propone di allargare lo sguardo in una prospettiva comparativa ad altre regioni, a partire dall’Abruzzo.

L’obiettivo è quello di analizzare gli ostacoli alla managerializzazione; individuare i principali driver e i fabbisogni formativi, funzionali a sostenere lo sviluppo delle imprese abruzzesi anche in termini di risorse e bandi/avvisi Fondirigenti; promuove ulteriormente la diffusione e la crescita del management, soprattutto nelle piccole e medie imprese in una fase di transizione verso nuovi modelli di business orientati al cambiamento, alla digitalizzazione ed alla smart-firm.

Vi invitiamo, quindi, a rispondere al questionario che trovate al seguente linkhttps://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSd_Drd1cW8iOwtpkH-pP-1Moz73UXiaV7EsRst3-xetU5YmwA/viewform 

La compilazione richiede circa venti minuti.
Partecipando all’indagine, sì potrà ricevere il report finale e, per chi lo vorrà, ci sarà occasione di partecipare a momenti di discussione su questi temi che verranno organizzati a valle della ricerca.

Fondirigenti è il Fondo interprofessionale per la formazione continua dei dirigenti promosso da Confindustria e Federmanager. Con quasi 14 mila imprese aderenti e 80 mila dirigenti, appartenenti a tutti i settori produttivi, è il fondo interprofessionale più grande d’Italia per il finanziamento della formazione del management e il trend è in costante crescita.

Per ulteriori informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cari associati,
ancora una volta Confindustria Chieti Pescara si pone fattivamente affianco delle imprese sul tema strategico di Industria 4.0, anticipando scenari e favorendo la messa a terra di progetti concreti.
Nei giorni scorsi anche ANSA (link alla notizia) ha segnalato l’importanza dell’accordo promosso dalla presidenza di Confindustria Chieti Pescara e stipulato tra Ab.Side, consorzio Abruzzese per lo sviluppo digitale che ci vede tra i soci fondatori, e Faunhofer Italia, parte della più grande organizzazione tedesca di ricerca applicata in Europa. 
Il terreno comune è il valore riconosciuto all'applicazione concreta in azienda dei risultati della ricerca.

Un risultato importante di cui hanno parlato anche i media locali, reso possibile grazie a manager di grandi imprese del nostro territorio, come l’ing. Fernando Battista, delegato per Industria 4.0 di questa presidenza.

Le grandi aziende associate, di tutti i settori, continuano a svolgere nel nostro sodalizio un importante ruolo di aziende-faro su molti progetti e iniziative strategiche, permettendo quella circolazione di valori, competenze e buone pratiche che incrementa le potenzialità di tutti i membri dell’Associazione.

In particolare il settore automotive che nel nostro territorio riveste il ruolo di motore dell’economia e di volano di occupazione e innovazione, verrà potenziato da questa partnership; infatti i partner delle due regioni combineranno le loro competenze ed esperienze pratiche di ricerca applicata nel campo dei sistemi di produzione flessibili cyber-fisici, intelligenza artificiale nella produzione e sistemi di robotica intelligente.


Restando a vostra disposizione per ogni approfondimento, vi saluto cordialmente.


Il Presidente Silvano Pagliuca

Cari Associati,

Segnaliamo l'importante iniziativa di solidarietà avviata da Città dei Ragazzi Vittoria: il sostegno economico delle imprese sarà fondamentale per la riuscita di un progetto di inclusione anche nel mondo del lavoro per le persone più fragili sul nostro territorio

Questa ODV, da anni, è impegnata sul territorio dell’entroterra pescarese ed in tutta la regione, in partnership con la Regione Abruzzo, la ASL di Pescara, l’Ambito Sociale Distrettuale “Montagna pescarese” (ECAD 17) e altri enti pubblici e privati, al fine di promuovere l’inclusione sociale in tutto territorio. Il grande obiettivo finale è quello di realizzare una “cittadella inclusiva” denominata appunto “Vittoria”.

Di seguito una breve descrizione dell'iniziativa, che vi chiediamo di voler sostenere per quanto nelle vostre possibilità tramite erogazioni in denaro oppure prendendo contatti per possibili collaborazioni. 

Info:
Anna Bergami 338 6362098
Presidente 

ODV La città dei ragazzi Vittoria ETS
BCC IBAN
IT84U0843415500000000400118

Negli ultimi anni, con l’attivazione di un Centro Diurno di inclusione sociale e lavorativa (in convenzione ASL dal 2018), Città dei Ragazzi Vittoria ha concentrato le sue attività, principalmente, verso giovani-adulti con disabilità neuropsichica, con l’auspicio di fare impresa proprio con i “talenti” dei ragazzi speciali.

Di recente, appena 2 anni fa, ha ricevuto in donazione un casolare sito in c.da San Pietro a Cugnoli (Pe), struttura che è entrata a far parte della grande “cittadella integrata Vittoria”. Il Casolare di Cugnoli, situato tra i colli dell’entroterra pescarese, si presta ad accogliere i sogni di alcune famiglie del territorio, perché si candida ad ospitare un intero Progetto di vita, un luogo in cui potersi formare, vivere e lavorare. L’obiettivo è fare impresa sociale, a contatto diretto con la terra, grande risorsa del nostro territorio. La “Fattoria” di Cugnoli, sarà in grado di ospitare 3/6 persone per soggiorni temporanei o turismo per famiglie con persone con disabilità (o addirittura utenti in modalità residenziale, diurna e notturna) ed in aggiunta fino a 10 persone con Disturbi dello Spettro dell’Autismo o neurodiversità, come ospiti per attività diurne di inclusione lavorativa nel settore dell’agricoltura e dell’allevamento, con il fine di creare una vera e propria “Fattoria inclusiva” per la produzione di olio, liquore nocino e la cura del verde (il Casolare è infatti circondato da uliveto e noceto).

Finora, grazie alla rete sociale e di familiari di ragazzi speciali (di seguito il link di crownfounding https://www.gofundme.com/manage/fattori-per-persone-con-autismo-e-neurodiversita), sono stati avviati parte dei lavori di ristrutturazione (lavori di consolidamento totale della struttura). Al momento, purtroppo, sono rimasti in una fase di stallo e, per tale ragione il presente appello alle imprese del territorio: con il desiderio di realizzare “imprese speciali”, con il Bonus 110% si potrebbero continuare i lavori, ma solo con la possibilità economica di garantirne la conclusione.

Il messaggio della Presidente Anna Bergami: "È il momento di fornire soluzioni alle vite di esistenze troppo spesso segregate, di pensare a soluzioni che rispondano ai criteri di qualità della vita, autodeterminazione, vita indipendente e solidarietà. In particolare, in questo momento storico pandemico e in questo mondo sospeso delle relazioni sociali ci rendiamo conto della ricchezza di cui esse sono portatrici, a tutti i livelli, personale, familiare, ma anche economico e produttivo. La Fattoria rappresenta infine una risposta concreta, alla questione più carica di angoscia e desiderio da parte dei familiari dei nostri ragazzi: “cosa ne sarà Dopo di Noi (cfr Legge 112/2016)?”.

Pubblichino il programma del convegno di presentazione del Rapporto di previsione “Liberare il potenziale italiano. Riforme, imprese e lavoro per un rilancio sostenibile”, che si terrà sabato 10 aprile alle ore 10.00, in diretta streaming sul sito di Confindustria.

Per seguire l’evento è necessario iscriversi cliccando sul banner o direttamente sul sito Confindustria:
https://www.confindustria.it/home/centro-studi/appuntamenti-csc/dettaglio/presentazione-rapporto-previsione-economia-Italia-primavera-2021

Confindustria Chieti Pescara ha dedicato  la puntata di "EconoMIA, dialoghi sull'impresa"  del 22 marzo al tema Agroalimentari, scenari e prospettive

Ospiti due eccellenze produttive del nostro territorio STORICHE CANTINE BOSCO NESTORE con Stefania Bosco e Spiedì s.r.l. con Roberto Di Domenico, Presidente Sezione agroalimentare di Confindustria Chieti Pescara, assieme a Denis Pantini, Responsabile Agroalimentare e Wine Monitor Nomisma.

 "EconoMIA, dialoghi sull'impresa" è il format tv prodotto da Confindustria Chieti Pescara e RETE8, in onda il lunedì sera alle 21:30.

 Per rivedere la puntata: https://www.youtube.com/playlist?list=PLDddtD-LF1g5X8BJW7_dD3k4KoSdp-0un 

 Appuntamento a lunedì prossimo con altri temi di attualità per le imprese!

Il Direttore Generale di Confindustria Chieti Pescara Luigi Di Giosaffatte è stato intervistato sul tema Next Generation ed economia dell'area Chieti Pescara lo scorso 19 marzo su Laqtv (can 73) nel format AreaMetropolitana di Ferruccio Benvenuti.

Qui il video completo: https://youtu.be/ZU397FPSWWM?list=PLPUkB_Peio569j1Og3E0LyM0IuAtHQEVv 

Pagina 6 di 296

Seguici attraverso i nostri canali social

   Icon TwitterBlu   Icon TwitterBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

Website Security Test

 

Entra nel tuo account