Da "Il sole 24 ore"
Raffaella Di Mario

Raffaella Di Mario

Agevolazioni, Finanziamenti Ambiente, Segreteria Sezione Ambiente

Contatti
Telefono: 085 4325541 - 340 8422025
Email: r.dimario@confindustriachpe.it

Giovedì 16 Marzo 2017, a partire dalle ore 9:00, presso gli uffici di Pescara di Confindustria Chieti Pescara, si terrà un workshop di approfondimento si principali strumenti agevolativi ad oggi attivi, destinato alle imprese interessate a migliorare il proprio livello di competitività e di innovazione.
Durante l'incontro saranno infatti presentati alcuni strumenti di finanza agevolata per determinate tipologie di investimento di maggiore interesse per le imprese.

PROGRAMMA
Ore 9:00 Registrazione partecipanti;
Ore 9:15 Saluti istituzionali;
Ore 9:30 Interventi sui seguenti argomenti:
• Credito di imposta per gli investimenti nel Mezzogiorno -"Imprese e competitività" 2014-2020 (Fers);
• Grandi progetti investimento R&S FRI;
• Incentivi SIMEST all'internazionalizzazione: partecipazione a fiere e mostre; apertura corner, show-room, magazzini all'estero; credito agevolato per aziende che operano all'estero;
• INAIL Bando ISI 2017 progetti di miglioramento livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.
• Credito di imposta R&S;
• Agevolazioni regione Abruzzo POR FESR 2014-2020: bandi invia di emanazione;
• Sostegno alle Start Up innovative SMART & START;
• Rilancio aree di crisi industriale Incentivi legge 181/1989;
• Contratti di Sviluppo nazionali e regionali;
• Beni Strumentali Nuova Sabatini;
• Iper e Superammortamento;
• Autoimprenditorialità –Nuove imprese a tasso zero;
Ore 12:30 Incontri B2B su prenotazione.

Relatori
Dott. Francesco Astolfi ASTOLFI SPA
Dott. Luca Gerri ASTOLFI SPA
Dott. Alfredo Castiglione RAMSES GROUP Srls
Prof. Angelo Castrignanò STUDIO CASTRIGNANO'

La partecipazione è gratuita.
Si prega di confermare la propria presenza.

Lunedi 13 Febbraio p.v., alle ore 18:00, presso la sala conferenze "Orofino", si terrà un workshop di approfondimento sulla tecnologia innovativa e brevettata della Società Ingelia Italia, relativa al processo di carbonizzazione idrotermale.

La legge di bilancio 2017 (L 11 Dicembre 2016 , n. 232) proroga al 31 Dicembre 2018 il termine per la concessione dei finanziamenti agevolati a valere sullo strumento agevolativo della c.d. Nuova Sabatini, istituito dall'art. 2 del DL 69/2013 (Decreto legge del Fare) a fronte della realizzazione di investimenti in beni strumentali, macchinari ed impianti, nuovi di fabbrica da parte delle imprese di micro, piccola e media dimensione.
Di conseguenza, con Decreto del Direttore Generale per gli incentivi alle imprese n. 7814 del 22 Dicembre 2016, viene disposta, a partire dal 2 Gennaio 2017, la riapertura dello sportello per la presentazione delle istanze, sportello chiuso il 3 settembre 2016 per esaurimento delle risorse disponibili.
Risorse.
Il Plafond della Cassa Depositi e Prestiti è stato incrementato fino a 7 miliardi di euro e per la corresponsione dei contributi alle PMI sono stati stanziati 560 milioni di euro così ripartiti:
28 milioni di euro per l'anno 2017
84 milioni di euro per l'anno 2018
112 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2019 al 2021,
84 milioni di euro per l'anno 2022
28 milioni di euro per l'anno 2023.
Contributo e spese agevolabili
Ricordiamo che la Legge Sabatini prevede la concessione di un contributo annuo in conto interessi, pari al 2,75%, a fronte di finanziamenti bancari quinquennali per l'acquisto di macchinari ed impianti , beni strumentali di impresa e attrezzature nuove di fabbrica, nonché hardware, software e tecnologie digitali, classificati, nell'attivo dello stato patrimoniale alle voci B.II.2, B.II.3 e B.II.4 dell'articolo 2424 del codice civile e localizzati sul territorio nazionale.
Contributo maggiorato
L'art. 55. comma 1 della legge di bilancio 2017, ha introdotto un contributo maggiorato del 30% (3,75%) annuo, per investimenti in tecnologie digitali (compresi investimenti in big data, cloud computing, banda ultralarga, cybersecurity, robotica avanzata e meccatronica, realtà aumentata, manifattura 4D, Radio frequency identification, sistemi di tracciamento e pesatura dei rifiuti).
Per tali investimenti è stata fissata una riserva pari al 20% delle risorse complessivamente stanziate dalla legge di bilancio da utilizzare entro il 30 Giugno 2018. In caso contrario i fondi oggetto di riserva rientreranno nella disponibilità della misura.
Le modalità e i termini di concessione di tali contributi maggiorati saranno definiti in un ulteriore e specifico provvedimento del Direttore generale per gli incentivi alle imprese del Mise.
Per richieste di chiarimenti o per domande sulle singole pratiche è attiva la mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. utilizzabile dal legale rappresentante dell'impresa, allegando documento di identità o copia di eventuale procura.
I quesiti di carattere informatico possono essere rivolti al Servizio Helpdesk informatico, dal lunedì al venerdì ore 9-13, al seguente recapito telefonico: 06- 54.92.78.68.
Presentazione Domande
L'impresa presenta alla banca o all'intermediario finanziario, unitamente alla richiesta di finanziamento, la domanda di accesso al contributo ministeriale, attestando il possesso dei requisiti e l'aderenza degli investimenti alle previsioni di legge.
Si allega elenco aggiornato delle banche convenzionate.

Accogliendo le richieste della scrivente Confindustria e dell'ANCE Abruzzo (missive del 10/07/2015 e 30/10/2015), la nostra Regione ha rimodulato con DGR 254/2016, l'importo delle garanzie finanziarie relative alle operazioni di recupero/riciclo dei rifiuti inerti, (R5 R13) secondi importi più congrui, sul modello si quanto disposto da altre regioni (DGR 2721/2014 regione Veneto e DGR 239/2009 regione Lazio) .
L'attività di recupero dei rifiuti inerti e la relativa iscrizione al Rip provinciale in Abruzzo, si blocca nella fase di concessione delle garanzie finanziarie, in quanto i valori e parametri fissati nell'allegato E della DGR 790/2007, per la determinazione delle garanzie finanziarie (capacità massima istantanea stoccaggio x 98,00€/ton) ,determina importi troppo elevati.
"Ritenuto che le richieste avanzate dalla Confindustria Chieti-Pescara e dall'ANCE, sono condivisibili, poiché finalizzate, in particolare, ad incentivare misure e tecnologie finalizzate ad incrementare il recupero/riciclo dei rifiuti inerti e possono contribuire a ridurre il conferimento in discarica degli stessi, in conformità con le direttive e gli obblighi derivanti dall'Unione Europea", al punto 4 della delibera, si dispone l'esonero delle garanzie finanziarie per le seguenti tipologie di impianti:

  • impianti di compostaggio per la produzione di ammendanti compostati misti e verdi (D.lgs. 75/2010) di potenzialità < 1.000 ton/a (R13);
  • impianti di compostaggio di comunità di cui all'art. 183, co.1 lett. qq-bis del D.lgs. 152/2006 e s.m.i. (art. 38 della Legge 221/2015);
  • impianti di recupero riciclo di rifiuti inerti e da C&D , con potenzialità annua impianto < 1.000 ton/a (R12-R13-R5);
  • impianti di recupero/riciclo di rifiuti non pericolosi con capacità complessiva < 1 ton/a;
  • discariche per rifiuti inerti, per la gestione successiva alla chiusura della discarica (art. 14 c. 6 del D.LGS 36/03 e s.m.i.);
  • centri di riuso (DGR N. 66 del 13/02/2012).

Vengono introdotte la seguenti casistiche, non previste nella DGR 790/2007:

  • per le operazioni R12-R13, l'importo delle garanzie finanziarie per i rifiuti inerti e da C&D, per una capacità massima istantanea di stoccaggio di 10,00 €/ton, è fissato, nell'importo minimo, di 10.000 euro.
  • per le operazioni R5, l'importo delle garanzie finanziarie per i rifiuti inerti e da C&D, con una potenzialità annua impianto di 2,00 €/ton, è fissato, nell'importo minimo, di 20.000 euro.

Vista la difficoltà di costituire le garanzie finanziarie nelle forme di fidejussione bancaria o polizza assicurativa di durata trentennale senza piani quinquennali, "in quanto l'attuale mercato bancario e assicurativo non risulta ancora attrezzato e disponibile a fornire prodotti idonei a causa dei rischi, connessi con tale durata e con gli ingenti importi previsti", la delibera prevede la possibilità per "gli Enti competenti al rilascio delle autorizzazioni/iscrizioni di accettare garanzie finanziarie per la fase di esercizio degli impianti di smaltimento/recupero, secondo piani annuali o quinquennali, purchè rinnovabili".
La delibera in esame sarà pubblicata nei prossimi giorni sul Bollettino Ufficiale della Regione Abruzzo.

In considerazione dell'esaurimento delle risorse stanziate per il bando "Disegni + 3,"

Informiamo le imprese associate che il 24 Marzo c.m. presso la Camera di Commercio di Chieti , avrà luogo il seminario dal titolo "Gestione amministrativa rifiuti e Mud 2016".
Nel corso della giornata saranno approfonditi gli adempimenti relativi alla Sistema di Tracciabilità Telematica dei rifiuti, SISTRI, alla compilazione di Registro Cronologico e Area Movimentazione (on line), alla tenuta del Registro di Carico e Scarico Rifiuti e del Formulario di Trasporto cartacei; particolare attenzione sarà dedicata alla compilazione del Modello Unico di Dichiarazione Ambientale, MUD 2016 (dati 2015) da inviare entro il 30 aprile 2016.
I lavori , curati dalla Dott.ssa Manuela Masotti di Ecocerved, si svolgeranno nell'arco della mattinata dalle 9;30 alle 14:30.
Ai fini della partecipazione, è richiesta la registrazione; gli interessati dovranno compilare la scheda allegata e inviarla alla CCIAA di Chieti all'indirizzo di posta elettronica ivi indicato.
La partecipazione è gratuita.
Si allega il programma dell'evento reperibile anche sul sito web www.ch.camcom.it

Ricordiamo che lo stesso evento sarà replicato a Pescara, presso la locale Camera di Commercio il giorno 25 ; per il programma e le modalità di adesione Vi rimandiamo alla nostra circolare sul l'argomento del 14 marzo 2016.

Segnaliamo alle imprese associate che il 25 marzo p.v., ore 10,00-14.00, presso la Camera di Commercio di Pescara, si terrà il seminario informativo "La gestione amministrativa dei rifiuti" .

Pubblichiamo i programmi delle due giornate di formazione (11 e 18 marzo 2016),  dedicate alla gestione del rischio amianto con l'indicazione dell'Ente Cassa Edile quale sede di svolgimento dei lavori.
Comunichiamo inoltre, a far data da oggi, 29 Febbraio 2016, la chiusura delle registrazioni a causa dell'esaurimento dei posti disponibili.

L'Associazione Costruttori di Pescara, in collaborazione con la Sezione Ambiente di Confindustria Chieti-Pescara, l'Ordine degli Ingegneri, L'Ordine degli Architetti e il Collegio dei Geometri della Provincia di Pescara, organizza un corso di formazione sulla gestione del rischio amianto,

Rimettiamo in allegato, per opportuna informazione, il comunicato stampa con il quale Conai segnala la riduzione del contributo per gli imballaggi in vetro che passa da 19,30 euro/ton a 17,30 Euro/ton, a partire dal 1° gennaio 2016,

Conai segnala che il comunicato è disponibile anche sul sito internet www.conai.org e che sarà, a breve, trasmesso ai consorziati interessati.

Pagina 6 di 8

Seguici attraverso i nostri canali social

   Icon TwitterBlu    Icon InstagramBlu    Icon TwitterBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

Website Security Test

 

Entra nel tuo account