Da "Il sole 24 ore"
Gianluca Ravasini

Gianluca Ravasini

Energia, Trasporti, Logistica
Segreteria Sezione Energia, Trasporti e Logistica
Responsabile Sede Vasto

Telefono 0873 366336 - 085 4325534 - 3355933523
email g.ravasini@confindustriachpe.it

Informiamo che, con nota del Tunnel del Monte Bianco n. 293 del 18 luglio scorso, allegata, l'autorità intergovernativa ha deciso che a decorrere dal 1° settembre 2019 sarà vietato il transito dei veicoli adibiti al trasporto di massa complessiva massima autorizzata superiore a 3,5  tonnellate  classificati EURO 3.

È stata prorogata al 31 luglio la scadenza del termine per la presentazione delle domande per ottenere il rimborso dei danni causati dall'ondata di maltempo del 10 luglio. Lo rende noto il Dipartimento Governo del Territorio e politiche ambientali della Regione Abruzzo, che ha comunicato formalmente ai 305 Comuni abruzzesi il differimento al 31 luglio prossimo della scadenza per l'inserimento nella piattaforma telematica dei dati relativi ai danni causati dagli eccezionali eventi atmosferici che mercoledì 10 luglio hanno colpito gran parte della fascia costiera del territorio regionale.

Si tratta di una decisione che scaturisce dalle difficoltà rappresentate da numerosi Comuni di rispettare l'iniziale scadenza del 22 luglio per la segnalazione di situazioni di criticità. La finalità del differimento della data di scadenza è legata alla necessità di poter giungere alla definizione di un quadro compiuto degli scenari di danno, soprattutto in riferimento all'elevato numero dei soggetti privati coinvolti. A Pescara, invece, c'è tempo fino al 26 luglio per presentare i documenti per la prima ricognizione dei danni subiti. La procedura di segnalazione e risarcimento riguarda anche i danni subiti da automobili e veicoli.

Ricordiamo alle aziende associate interessate le modalità per la segnalazione dei danni agli edifici privati e alle attività produttive: i proprietari degli immobili ed i titolari delle attività che hanno subito danni, devono compilare i relativi modelli allegati (SCHEDA B ricognizione danni immobili privati - SCHEDA C ricognizione danni attività economiche e produttive) e farli pervenire all'UFFICIO PROTOCOLLO dei rispettivi Comuni di appartenenza con le seguenti modalità:

• CONSEGNA A MANO PRESSO UFFICIO PROTOCOLLO del COMUNE;
• TRASMISSIONE A MEZZO PEC

Alle schede B e C di segnalazione è possibile allegare la documentazione idonea a documentare i danni subiti. Per i beni mobili privati registrati (autovetture e automezzi in genere) è possibile allegare una appendice documentale alla scheda B, riportante la documentazione relativa al danno subito.

N.B. per danni subiti dalle attività economiche e produttive la segnalazione deve essere effettuata dal rappresentante legale dell'impresa, indipendentemente che sia proprietario o conduttore o detentore ad altro titolo dell'immobile dove viene esercitata l'attività. Per danni subiti dalle autovetture/mezzi si precisa che i danni subiti dalle autovetture/mezzi ad uso privato devono essere riportati nell'ultima pagina della scheda "B" al punto "Altro", mentre i danni subiti dalle autovetture/mezzi a uso aziendale devono essere riportati nell'ultima pagina della scheda "C" al punto "Altro".
Per i beni mobili privati registrati (autovetture e automezzi in genere) è possibile allegare una appendice documentale alla scheda B, riportante la documentazione relativa al danno subito.

In allegato le schede di ricognizione danni

RICOGNIZIONE DANNI SUBITI AL PATRIMONIO PRIVATO ED ALLE ATTIVITA' ECONOMICHE E PRODUTTIVE IN CONSEGUENZA DEI FENOMENI METEOROLOGICI CHE HANNO COLPITO IL TERRITORIO COMUNALE NEL GIORNO 10.07.2019

- C'è tempo fino al 20 luglio 2019 -

Avvisiamo le aziende associate che la Giunta Regionale, con nota prot. 2102 del 11.07.2019 allegata, ha comunicato le modalità per la segnalazione dei danni agli edifici privati e alle attività produttive da inoltrare successivamente sulla piattaforma telematica della Protezione Civile dedicata alle situazioni di criticità. Si comunica che i proprietari degli immobili ed i titolari delle attività che hanno subito danni, devono compilare i relativi modelli allegati  (SCHEDA B ricognizione danni immobili privati - SCHEDA C ricognizione danni attività economiche e produttive) e farli pervenire all'UFFICIO PROTOCOLLO dei rispettivi Comuni di appartenenza entro il 20.07.2019 (N.B. alcuni Comuni hanno fissato il termine ultimo al 18 luglio p.v.) con le seguenti modalità:

• CONSEGNA A MANO PRESSO UFFICIO PROTOCOLLO del COMUNE;
• TRASMISSIONE A MEZZO PEC
• Alle schede B e C di segnalazione è possibile allegare la documentazione idonea a documentare i danni subiti. 

N.B. per danni subiti dalle attività economiche e produttive la segnalazione deve essere effettuata dal rappresentante legale dell’impresa, indipendentemente che sia proprietario o conduttore o detentore ad altro titolo dell’immobile dove viene esercitata l’attività. Per danni subiti dalle autovetture/mezzi si precisa che i danni subiti dalle autovetture/mezzi ad uso privato devono essere riportati nell'ultima pagina della scheda “B” al punto "Altro", mentre i danni subiti dalle autovetture/mezzi a uso aziendale devono essere riportati nell'ultima pagina della scheda “C” al punto "Altro".

Per i beni mobili privati registrati (autovetture e automezzi in genere) è possibile allegare una appendice documentale alla scheda B, riportante la documentazione relativa al danno subito.

Si precisa, infine, cosi come indicato nella nota regionale, che le segnalazioni non costituiscono riconoscimento automatico di eventuali contributi a carico della finanza pubblica per il ristoro dei danni subiti.

In allegato la nota della Giunta Regionale, le schede di ricognizione danni e l'avviso pubblico del Comune di Pescara.

Gentile associato,

a seguito dell'emergenza meteo di ieri, Vi invitiamo a voler compilare e restituire in tempi brevi la Scheda rilevazione e segnalazione disservizi (allegata) che servirà esclusivamente per avere una stima dei danni subiti dalle attività economiche e produttive.

Tale intervento si rende necessario per riportare, in caso di richiesta, alle Istituzioni competenti, in special modo ai C.O.C. - Centri Operativi Comunali - attivati dai rispettivi Comuni l'entità dei danni subiti dalle imprese associate e dovuti all'emergenza pioggia/grandine e consentire agli Enti interessati la richiesta dello stato di calamità.

Precisiamo che la ns rilevazione non è sostitutiva di eventuali obblighi di segnalazione a carico delle imprese per l'ottenimento di benefici o per altri scopi.

La scheda può essere redatta in formato elettronico ed inoltrata all'indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure a mezzo fax al numero 085.4325550

Nel frattempo, il Presidente della Regione Abruzzo ha comunicato che chiederà lo stato di emergenza.

Lo stato di emergenza, se riconosciuto dal Consiglio dei Ministri, dà diritto a dei risarcimenti. Ad oggi, non sappiamo nè se verrà riconosciuto e nè l'importo del riconoscimento ma sono comunque utili alcune informazioni.

Consigliamo di documentare i danni subiti con video e/o fotografie; saranno utili per la prova dei danni ai fini risarcitori. Se possibile, far periziare i danni ad un tecnico e comunque, nella fattura di riparazione, indicare la causale: <<danni da grandinata del 10 luglio 2019>>.

Da quanto comunicato per le vie brevi, il portale regionale della Protezione Civile già oggi attiverà sul proprio sito un modulo sul quale inserire una stima dei danni subiti per ottenere un eventuale successivo risarcimento. 

Il link è il seguente: https://protezionecivile.regione.abruzzo.it/index.php

Ad ogni modo la Regione, nelle prossime 24 ore, emanerà le direttive ai Comuni su come raccogliere e presentare le istanze di imprese e cittadini.

Vi ringraziamo fin d'ora per la fattiva collaborazione e il pronto riscontro che siamo certi riserverete alla presente.

Secondo quanto previsto dal Decreto Legislativo 102/2014, il 5 dicembre 2019 ricorre, per le aziende energivore, l'importante scadenza per effettuare la seconda diagnosi energetica (come ricorderete la prima è stata il 5 dicembre 2015).
Al fine di coadiuvare le imprese nella compilazione delle diagnosi e presentare il nuovo portale che Enea dedica alle diagnosi, il prossimo giovedì 11 luglio si svolgerà un convegno Enea presso la loro sede in Lungotevere Thaon di Revel n. 76 alle ore 10.00 a Roma.

In allegato il programma.

Di seguito il link per la registrazione all'evento:

http://www.enea.it/it/seguici/events/portalediagnosienergetiche_11lug19/presentazione-del-nuovo-portale-enea

In relazione all'oggetto, abbiamo il piacere di informarvi che è stato organizzato con i rappresentanti di Terna un incontro operativo che si svolgerà lunedì 1 luglio 2019, dalle ore 15.00 alle 16.30, presso la nostra sede di Pescara (Via Raiale 110 bis), rivolto alle nostre Associate interessate a collaborare con Terna per la realizzazione di opere civili nell'ambito degli investimenti previsti dal Piano di Sviluppo per l'Abruzzo.

Terna, tramite propri Funzionari e Dirigenti del settore Autorizzazioni e Acquisti & Appalti, presenterà i contenuti del Piano, i procedimenti autorizzativi e gli interventi previsti in Abruzzo, nonché i sistemi e le modalità di qualificazione dei fornitori di Terna.

Risultano pertanto interessati vari settori economici.

Si allega lettera/invito a firma del Presidente di Confindustria Chieti Pescara, Silvano Pagliuca.

Invitiamo tutte le imprese interessate a non mancare ed a comunicare la propria presenza alla segreteria della SEZIONE ENERGIA di Confindustria Chieti Pescara Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo., che resta a disposizione per ogni ulteriore informazione.

In allegato l'invito per la partecipazione all'evento formativo in oggetto che la Regione Abruzzo sta realizzando insieme ad ENEA.
L'evento formativo si terrà a Pescara presso il Polo universitario di Viale Pindaro (Aula 31) dalle 9:00 alle 13:00 del giorno 28 giugno 2019 (programma in allegato).

Per info e approfondimenti:

Alessia Del Pizzo
ENEA- Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile
Dipartimento Efficienza Energetica
Divisione Servizi Integrati per lo Sviluppo Territoriale (DUEE-SIST)
mailQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
mob. 329.6571060

Confindustria Chieti Pescara ed Enel migliorano la qualità del servizio nelle zone industriali delle nostre provincie. Un piano d'azione comune per favorire la competitività delle imprese grazie al costante miglioramento delle qualità del servizio per le aziende connesse alla rete di E-Distribuzione.

Giovedì 9 maggio u.s. a Pescara si è tenuto un incontro tecnico-operativo alla presenza dell'Assessore Regionale Nicola Campitelli per consolidare ulteriori miglioramenti della qualità del servizio elettrico nelle aree industriali della Val di Sangro, del Vastese e della Valpescara.

Facendo seguito all'accordo nazionale Enel/Confindustria, è stata concordata una modalità operativa che prevede, a livello locale, uno screening degli impianti da effettuare in sinergia tra Enel, Confindustria Chieti Pescara e le aziende insediate nelle zone industriali al fine di migliorare ancor di più la qualità del servizio elettrico.

"La qualità del servizio elettrico rappresenta un importante fattore di sviluppo tecnologico. L'accordo operativo con E-distribuzione a livello locale, consolida un rapporto di collaborazione con il principale operatore del settore e garantisce le condizioni per la costruzione di un assetto Smart Energy di fondamentale importanza per la competitività del sistema industriale", sottolinea il Direttore Generale, Luigi Di Giosaffatte.

L'accordo prevede sostanzialmente l'attivazione di un osservatorio congiunto, strutturato per tracciare e monitorare le segnalazioni che Confindustria Chieti Pescara riceverà dalle aziende associate attraverso un portale web dedicato: le informazioni ricevute permetteranno a E-Distribuzione di predisporre iniziative specifiche.

Negli anni passati Enel ha effettuato numerosi interventi installando macchinari di alta tecnologia ed apparecchiature dedicate alle industrie.
All'incontro del 9 maggio erano presenti, tra gli altri, Pasquale Angelini, responsabile Affari Istituzionali di ENEL per Marche e Abruzzo, ed il Vice Presidente di Confindustria Sezione Energia Cristiano D'Ortenzio.

"Si sta concretizzando – ha dichiarato poi il Presidente di Confindustria Chieti Pescara, Silvano Pagliuca – un importante aiuto alle aziende associate. Ringraziamo Enel di un'attenzione sempre crescente alla situazione delle industrie abruzzesi e di un lavoro importante per offrire un servizio elettrico sempre più moderno".

IN ALLEGATO LE FOTO DELL'INCONTRO

Il Land Tirolo ha reso noto l'elenco di ulteriori giornate durante le quali sarà applicato il c.d. "sistema di dosaggio" sui veicoli pesanti provenienti dalla Germania in transito sull'autostrada dell'Inntal - asse del Brennero – e diretti a sud, nel secondo semestre 2019.

Come noto, il filtro dei veicoli pesanti - che sarà attuato a Kufstein Nord - ammette in alcune giornate fino ad un massimo di 300unità/h.

Riportiamo di seguito le date individuate:

  • • Lunedì 1 luglio,
  • • Lunedì 8 luglio,
  • • Lunedì 15 luglio,
  • • Lunedì 22 luglio,
  • • Lunedì 29 luglio,
  • • Venerdì 16 agosto,
  • • Venerdì 4 ottobre,
  • • Lunedì 28 ottobre,
  • • Lunedì 4 novembre,
  • • Martedì 5 novembre,
  • • Giovedì 7 novembre,
  • • Martedì 12 novembre,
  • • Giovedì 14 novembre,
  • • Giovedì 21 novembre,
  • • Giovedì 28 novembre.

Si allega Documento Land Tirolo

Autostrade per l'Italia comunica che, sulla A14 Bologna-Taranto, per programmati lavori di ordinaria manutenzione, previsti in orario notturno, a ridotta circolazione di veicoli, dalle 22:00 di mercoledì 13 alle 06:00 di giovedì 14 marzo, sarà chiuso il tratto compreso tra Ortona e Val di Sangro, in entrambe le direzioni - verso Bari e in direzione di Pescara/Bologna.
Di conseguenza, la stazione di Lanciano sarà chiusa in uscita ed in entrata, da e verso entrambe le direzioni/provenienze - Bari e Pescara/Bologna.
In alternativa, si consigliano i seguenti itinerari:
-verso Bari: dopo l'uscita obbligatoria alla stazione di Ortona, si dovrà proseguire sulla SS 16 adriatica, in direzione di Bari e seguire le indicazioni per A14 Foggia, con rientro sulla A14 Bologna-Taranto alla stazione autostradale di Val di Sangro, per proseguire in direzione di Bari;
-verso Pescara/Bologna: dopo l'uscita obbligatoria alla stazione di Val di Sangro, si dovrà proseguire sulla SS 16 adriatica e seguire le indicazioni per A14 Pescara, con rientro sulla A14 Bologna-Taranto alla stazione autostradale di Ortona, per proseguire in direzione di Pescara/Bologna

Pagina 1 di 8

Seguici attraverso i nostri canali social

   Icon TwitterBlu   Icon TwitterBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

Website Security Test

 

Entra nel tuo account