Da "Il sole 24 ore"
Gianluca Ravasini

Gianluca Ravasini

Energia, Trasporti e Logistica, Sviluppo e Reti di Impresa, Segreteria Sezione Energia, Sezione Trasporti e Logistica, Responsabile Sede Vasto e Val Di Sangro

Contatti
Telefono: 0873 366336 - 085 4325534 - 3355933523
Email: g.ravasini@confindustriachpe.it

Con Circolare del 27 settembre 2021 della Direzione generale per il trasporto di persone e merci, di concerto con il Comitato centrale dell’Albo nazionale dell’autotrasporto, è stata data notizia di una cooperazione applicativa sottoscritta con Infocamere, per la rilevazione delle imprese di autotrasporto cancellate dal REN.
Come noto, la Legge di stabilità 2014 - che ha modificato con integrazione il D.Lvo n.284/2005 – ha incrementato le competenze del Comitato centrale dell’Albo in materia di controllo dei requisiti dell’accesso alla professione e di svolgimento economico dell’attività delle imprese di autotrasporto.
Anche per l’anno 2021, è stata attivata la cooperazione applicativa con Infocamere, società informativa di gestione del Registro delle imprese tenuto dalle CCIAA, che consente tra l’altro di procedere ad interrogazioni massive in tempo reale per la verifica della vigenza delle imprese iscritte.
Nel marzo scorso una verifica effettuata su 100.828 imprese, ha rivelato che ben 2.152 imprese risultano cancellate/cessate dal registro delle imprese.
Circa l’avvio del procedimento di cancellazione, stante l’intervenuta inesistenza giuridica dei destinatari, la circolare ammette le difficoltà legate all’impossibile attività di notifica tramite ufficio postale per la singola impresa – che peraltro avrebbe dei costi ingiustificati alla luce dei provvedimenti di riduzione della spesa pubblica – ovvero tramite PEC, in assenza del soggetto giuridico ricevente la notifica telematica.
La Legge n.241/1990 sulla trasparenza degli atti amministrativi, consente forme di pubblicità idonee per raggiungere lo scopo, in special modo allorché si tratti di un procedimento amministrativo di medesimo contenuto e diretto ad una vasta platea di destinatari.
Ancora più nello specifico, la Legge n.69/2009 stabilisce che dal 1° gennaio 2010 gli obblighi di pubblicazione di atti e provvedimenti amministrativi aventi effetto di pubblicità legale si intendono assolti con la pubblicazione nei propri siti informatici da parte della P.A. e degli Enti pubblici obbligati.
La circolare arriva pertanto alla conclusione che sul portale dell’Albo nazionale degli autotrasportatori e sui siti degli uffici MOT o di quelli degli Enti delle Regioni e Province autonome la pubblicazione della comunicazione di avvio del procedimento per un congruo periodo di tempo - stabilito in 15 giorni – consente la diffusione della notizia delle procedure avviate dall’ufficio e costituisca di conseguenza valida ed efficace modalità di comunicazione.
Ci consente inoltre una notevole riduzione dei tempi del procedimento, con un beneficio dell’intero sistema che pu contare su un più celere aggiornamento dei dati relativi alle imprese iscritte.
Per tutte le tipologie di impresa commerciali e non, la perdita del requisito di iscrizione al Registro delle imprese della CCIAA fa venire quindi meno la capacità giuridica d’agire e la conseguente possibilità di esercitare l’attività d’impresa.
La cancellazione dal Registro delle imprese determina effetti conseguenti anche sull’iscrizione all’Albo degli autotrasportatori, e di conseguenza anche sull’iscrizione al REN delle imprese stesse, determinandone la cancellazione da entrambi.
Gli uffici provinciali della Motorizzazioni e degli Enti territorialmente competenti, adotteranno pertanto i relativi provvedimenti di cancellazione senza il contraddittorio con l’impresa interessata, per i motivi sopra evidenziati.
La circolare fornisce pertanto a tali uffici gli schemi di avvio del procedimento e quello per la cancellazione, nonché gli elenchi di rispettiva competenza, per i necessari adempimenti.
Sarà la sede centrale dell’Albo e del REN ad intervenire al posto degli uffici provinciali – al fine di sgravarli da tale incombenza - per dare esecuzione ai provvedimenti di cancellazione dal sistema informatico, una volta esperiti i termini per eventuali reclami che dovessero intervenire a seguito della pubblicazione della notizia sui rispettivi siti istituzionali

Vi comunichiamo che l’Anas, anche a seguito della richiesta scritta del Presidente Pagliuca inoltrata lunedì scorso al Responsabile Struttura Territoriale Abruzzo e Molise, ha rimodulato gli orari dei lavori in corso sull’asse attrezzato per tornare ad assicurare una normale fluidità della circolazione.

Dopo le numerose segnalazioni pervenute dalle aziende associate abbiamo evidenziato gli enormi disagi per gli operatori delle aree industriali connesse, a quanti ci lavorano quotidianamente ma anche dei semplici cittadini che erano impossibilitati ad effettuare percorsi alternativi.

I lavori come il rifacimento della pavimentazione e della segnaletica stradale, necessari per il miglioramento degli standard di sicurezza, interessano la statale 16 dir/c, ovvero il tratto che va dall'innesto con la tangenziale al porto, sono giunti quasi a completamento.

L’Anas ha convenuto di concentrarli in fasce orarie meno critiche (notturna o lontano dalle ore di punta) per non influire oltremodo su ingressi e uscite da lavoro e scuola.

Lo stesso provvedimento è stato adottato per il cantiere sulla carreggiata opposta fino allo svincolo autostradale di Chieti, che proseguirà in notturna almeno per un altro mese al fine di installare o risistemare le barriere salva motociclisti nella parte bassa del guard rail.

Informiamo le aziende associate come il Coordinamento Consorzi Energia di Confindustria nazionale ha organizzato un webinar per fare una panoramica sull'andamento dei mercati energetici che, al pari delle altre materie prime, stanno conoscendo una stagione di estrema volatilità a seguito della ripresa post Covid e non solo.

In allegato il programma con le modalità di iscrizione.

Il webinar è aperto alla partecipazione delle aziende interessate.

ASPO - Azienda Speciale per i Porti di Ortona e Vasto della Camera di Commercio Chieti Pescara sta lavorando alla redazione di uno studio volto alla valutazione delle potenzialità di sviluppo del porto di Vasto.

Per tale studio, Elevante srl, società di consulenza incaricata dello studio, ha predisposto un questionario utile a raccogliere le informazioni essenziali per effettuare una stima della domanda di trasporto relativa al nodo portuale di Vasto generata in primo luogo dalla produzione abruzzese e dal consumo abruzzese (e non solo).

Chiediamo alle imprese di rispondere al questionario al quale potrete accedere tramite il seguente link:

https://forms.gle/ugJwEh4s1bo7oZQK6  (con compilazione entro il 6 luglio 2021).

Per info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Tel. 087135308

Come da indicazioni del coordinatore del Gruppo di Lavoro "BANDI/FINANZIAMENTI, dr Pasquale Angelini, facendo seguito alla riunione del 19 maggio scorso, si invitano tutti i componenti della Sezione Energia a partecipare alla 2° riunione che si terrà martedì 29 giugno 2021, ore 14.30-16.30, in presenza presso la sede di Confindustria a Pescara (Via Raiale 110/bis) oppure da remoto collegandosi al link  partecipa alla riunione

 ORDINE DEL GIORNO:

1- Affinamento items individuati nella riunione del 19 maggio u.s.;
2- Stesura prime bozze di posizionamento sui singoli items;
3- Varie ed eventuali.

Le aziende interessate sono invitate a partecipare.

Per info: segreteria Sezione Energia, mob. 355933523, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il Presidente della Sezione Energia di Confindustria Chieti Pescara,  Giuseppe Maiellare, informa le aziende associate come il Gruppo Eni abbia organizzato, in collaborazione con le Associazioni dei Consumatori, un progetto laboratoriale – “Circular Lab” – sul tema dell’economia circolare.

Dopo 5 incontri, che si sono svolti tra il 2020 ed il 2021, il laboratorio si è concluso ed  è stato redatto anche un documento – “La carta del consumo circolare” – (in allegato) firmato per la prima volta da tutte le Associazioni dei Consumatori.

Tale documento, di estremo interesse ed utilità, verrà presentato in un convegno che si terrà Il prossimo 17 giugno alle ore 10,00 alla presenza dell' AD di ENI, rappresentanti delle Istituzioni, dell’imprenditoria, e del mondo scientifico.

Il convegno sarà in diretta streaming su https://www.eni.com/it-IT/home.html.

Si invitano le aziende interessate a partecipare.

Fare efficienza energetica significa adottare sistemi per ottenere uno stesso risultato utilizzando meno energia.

Fare efficienza dovrebbe quindi essere un atteggiamento automatico e scontato nella vita quotidiano di cittadini e imprese. Tuttavia, si registrano ostacoli e difficoltà alla spontanea adozione di tale principio. Gli ostacoli sono individuabili principalmente in una scarsa informazione e consapevolezza dei risparmi economici conseguibili.

La Sezione Energia di Confindustria Chieti Pescara, al fine di provare a interpretare i fabbisogni energetici delle aziende industriali, intende sottoporre alle imprese associate un breve questionario volto a conoscere le modalità di utilizzo dell’energia in azienda.

Due gli obiettivi dell'indagine:

1. conoscere i fabbisogni energetici dell'industria per orientare correttamente le scelte della Regione Abruzzo circa i futuri indirizzi strategici in materia di energia (PNRR Abruzzo e Programmazione dei Fondi Europei 2021-2027);

2. recuperare margini di efficienza energetica da processi industriali energivori.

Per una corretta verifica sulle possibilità di ottenere risparmi dalla ottimizzazione delle risorse energetiche, le aziende interessate potranno eventualmente richiedere un audit energetico individuale con le aziende della Sezione Energia. Il check prevede un esame specifico ed approfondito dei consumi derivanti dal proprio processo produttivo. L’intenzione è quella di supportare le imprese industriali a censire una sorta di monitoraggio energetico per ciascun stabilimento per permettere poi agli imprenditori, ai loro tecnici e/o agli energy manager di impostare una corretta contabilità industriale energetica.

L'audit sarà realizzato in Confindustria (in presenza oppure on-line) con la partecipazione di un nostro funzionario.

Obiettivo dell'audit (ndr. gratuito nella prima fase; a carico degli interessati se decideranno di procedere per step successivi) è quello di evidenziare i vantaggi economici ed ambientali che derivano dall'introduzione di best practices e nuove tecnologie.

Tenuto conto dell'importanza del progetto, invitiamo le aziende a compilare il seguente questionario tramite il form: https://it.surveymonkey.com/r/fabbisogni_energetici_ConfCHPE

Vi ringraziamo fin d'ora per la collaborazione!

La scadenza per la compilazione del questionario è fissata al 25 giugno p.v..

Per ogni supporto, è possibile contattare la segreteria Sezione Energia:  mob. 3355933523, mail  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Confindustria nazionale sta affrontando il delicato tema dell’andamento anomalo dei noli marittimi e del relativo impatto sulla filiera dell’impiantistica. Diverse aziende hanno segnalato rilevanti difficoltà riguardanti gli straordinari aumenti dei prezzi dei noli marittimi e degli impatti negativi (dovuti sia all’aumento dei costi che alla mancanza di navi, container, ecc.) sugli equilibri economici e competitivi del sistema produttivo nazionale negli scambi import-export.

Tenuto conto che la problematica ha avuto pesanti ripercussioni sulle imprese manifatturiere, oltre che di trasporto e logistica, Confindustria è intervenuta sui servizi della Commissione Europea (DG Grow, DG Comp e DG Move) per una possibile richiesta di indagine su eventuali comportamenti lesivi della concorrenza e del mercato interno da parte delle grandi compagnie internazionali di navigazione e delle loro alleanze.

Questo andamento dei noli marittimi rischia di coinvolgere la stessa geografia economica globale. L'export italiano rischia di essere non solo meno competitivo ma anche di essere sostituito da forniture ‘di prossimità’

A supporto dell’eventuale apertura di un’indagine, i servizi della Commissione hanno chiesto di fornire dati, anche comparativi, che attestino l’effettivo impatto del fenomeno dei noli marittimi sulle nostre aziende associate, in particolare riguardo alle variazioni dei prezzi (di trasporto sia di rinfuse che di container) e alla cancellazione di rotte/servizi di navigazione.

Di seguito alcune raccomandazioni:

- prepararsi a pagare più degli anni scorsi per le spedizioni (ma meno delle rate di nolo spot attuali);
- prevedere i volumi da trasportare il più precisamente possibile; negoziare space allocations in anticipo;
- valutare di tenere una parte dei volumi sul mercato spot perché in questo momento i contratti sono quotati ai noli più alti di sempre;
- spostare parte dei volumi su contratti premium; suddividere il rischio (carriers, routings, container vs break bulk);
- appoggiarsi a uno spedizioniere professionale.

Chiediamo pertanto alle aziende associate interessate di inviarci, a stretto giro, eventuali contributi al fine di permettere al nazionale di elaborare una posizione documentata da trasmettere ai servizi della Commissione.

Per info e invio documentazione:
segreteria Sezione Trasporti e Logistica, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Giovedì 13 maggio alle ore 9:30 si terrà il webinar “La transizione energetica, un’opportunità di trasformazione per le filiere” organizzato da Confindustria con il supporto di Eni.

La transizione ecologica è una sfida industriale e di sistema che deve abbracciare l’intera filiera energetica e il progetto JUST – Join Us in a Sustainable Transition di Eni vuole coinvolgere le filiere industriali in questo percorso di crescita sulle dimensioni ESG.
In quest’ambito è stata sviluppata Open-es, una piattaforma di collaborazione a disposizione delle imprese per condividere esperienze di sostenibilità e cogliere nuove opportunità di business.
Il progetto Just verrà presentato Costantino Chessa (Responsabile Procurement Eni) e Rossano Francia (Responsabile Vendor Management & Development Eni).
Durante il webinar interverranno i Vice Presidenti di Confindustria Maurizio Marchesini, con delega alle Filiere e le Medie Imprese, e Maria Cristina Piovesana con delega all’Ambiente, alla Sostenibilità e alla Cultura.
Per partecipare al webinar è possibile registrarsi al seguente link.

Di seguito il programma dell’evento.
09.30 – 09.45 Saluti
Maria Cristina Piovesana – Vice Presidente per l’Ambiente, la Sostenibilità e la Cultura di Confindustria
09.45 – 10.15 Presentazione JUST, un’opportunità di trasformazione per essere protagonisti della transizione energetica
Costantino Chessa – Responsabile Procurement Eni
Rossano Francia – Responsabile Vendor Management & Development Eni
10.15 – 10.45 Q&A
10.45 – 11.00 Conclusioni
Maurizio Marchesini – Vice Presidente per le Filiere e le Medie Imprese di Confindustria

In allegato, il 4° numero della “Newsletter Energia e Sostenibilità” di Aprile 2021.

Pagina 1 di 19

Seguici attraverso i nostri canali social

   Icon TwitterBlu   Icon TwitterBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

Website Security Test

 

Entra nel tuo account