Da "Il sole 24 ore"
Gianluca Ravasini

Gianluca Ravasini

Energia, Trasporti, Logistica
Segreteria Sezione Energia, Trasporti e Logistica
Responsabile Sede Vasto

Telefono 0873 366336 - 085 4325534 - 3355933523
email g.ravasini@confindustriachpe.it

Partirà il prossimo 2 febbraio la quarta edizione del Corso di orientamento all'Economia del mare e valore della portualità, un'iniziativa coordinata e diretta dagli esperti in materia portuale, Antonio Nervegna ed Euclide Di Pretoro (laportadellest.it ) che gode del patrocinio dell'Autorità di sistema portuale del Mar Adriatico centrale, dell'Autorità di sistema portuale del Tirreno Centro settentrionale, della Camera di Commercio di Chieti, di Confindustria Chieti Pescara e del Polo regionale della logistica INOLTRA.

Gli incontri si terranno ogni venerdì dalle 16 alle 18 all'Istituto Tecnologico per i Trasporti e la Logistica di Ortona, coinvolgendo i partecipanti in lezioni e approfondimenti su tematiche inerenti trasversalità e intermodalità. Sono previsti interventi di esperti, tecnici e operatori molto qualificati. Significativa sarà la tavola rotonda con la partecipazione delle aziende più prestigiose del territorio.

Il corso è rivolto a cinquanta giovani tra i 16 ed i 35 anni, nonché ad imprenditori e professionisti del settore.

Gli organizzatori del corso informano che le aziende associate a Confindustria, indipendentemente dall'età, possono iscrivere i loro collaboratori/dipendenti addetti alla logistica in qualità di uditori ed ai quali verrà rilasciato regolare attestato di partecipazione.

Le iscrizioni si ricevono esclusivamente via web compilando il format predisposto sul sito della Camera di Commercio di Chieti: REGISTRATI SUBITO

www.ch.camcom.it

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per informazioni: 348.4115847

In allegato il programma dettagliato del corso.

Il GSE nella News "Conto Energia, chiarimenti in merito alla possibilità di cumulo tra Conto Energia e c.d. "Tremonti ambiente", chiarisce - in merito alla possibilità di cumulare gli incentivi in Conto Energia con le disposizioni di cui alla Legge n. 388/2000 (c.d. "Tremonti ambiente") - quanto segue.
La Tremonti ambiente, all'articolo 6, prevede che a decorrere dall'esercizio in corso al 1° gennaio 2001, la quota di reddito delle piccole e medie imprese destinata a investimenti ambientali non concorre a formare il reddito imponibile ai fini delle imposte sui redditi. La disposizione agevolativa è stata abrogata a decorrere dal 26 giugno 2012, con decreto legge del 22 giugno 2012, n. 83, convertito con modificazioni dalla legge 7 agosto 2012, n. 134. Conseguentemente, è stato possibile beneficiare di tale agevolazione, con riferimento agli investimenti ambientali realizzati entro la data del 25 giugno 2012. In merito alla cumulabilità dell'agevolazione fiscale con altre misure agevolative, la norma in questione non reca alcuna specifica previsione finalizzata a disciplinare tale aspetto. Ne consegue che, come chiarito dall'Agenzia delle Entrate con la Risoluzione n. 58/E del 20 luglio 2016, la Tremonti ambiente deve ritenersi fruibile anche in presenza di altre misure di favore, salvo che le norme disciplinanti le altre misure non dispongano diversamente.
Con riferimento alle disposizioni inerenti all'incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti fotovoltaici, rilevano, pertanto, le previsioni in tema di cumulabilità statuite da ciascuno dei decreti ministeriali di riferimento (c.d. "Conti energia").
Rispetto ai decreti 28 luglio 2005 (I Conto Energia) e 19 febbraio 2007 (II Conto Energia) è possibile, alla luce delle relative disposizioni in tema di cumulabilità, beneficiare sia dell'agevolazione fiscale di cui alla Tremonti ambiente sia delle tariffe incentivanti riconosciute dal GSE alla produzione di energia elettrica, nei limiti del 20% del costo dell'investimento. Tale possibilità è, tra l'altro, esplicitamente prevista all'articolo 19 del D.M. 5 luglio 2012.
Nell'andare a chiarire i termini di cumulabilità, il succitato articolo 19 specifica, altresì, che "la detassazione per investimenti di cui all' articolo 6, commi da 13 a 19, della legge 23 dicembre 2000, n. 388 e all'articolo 5 del decreto legge 1 luglio 2009, n. 78, convertito con modificazioni dalla legge 3 agosto 2009, n. 102" deve intendersi un incentivo pubblico. Tale chiarimento impone, pertanto, la non cumulabilità tra la Tremonti ambiente e i Conti Energia a meno che non sia espressamente prevista la possibilità di cumulo.
L'articolo 5 del D.M. 6 agosto 2010 (III Conto Energia) e gli articoli 5 e 12, rispettivamente, del D.M. 5 maggio 2011 (IV Conto Energia) e 5 luglio 2012 (V Conto Energia) stabiliscono le condizioni di cumulabilità, elencando in modo tassativo i contributi e benefici pubblici esclusi dal divieto di cumulo, non includendo la detassazione per investimenti ambientali.
La specifica agevolazione non è, poi, oggetto della deroga di cui al comma 4 del succitato articolo 5 del D.M. 6 agosto 2010 che, in casi particolari (presenza di bandi pubblici per la concessione di incentivi pubblicati prima della data di entrata in vigore dello stesso D.M.) fa salve le condizioni di cumulabilità già previste dal II Conto Energia.
Ne deriva, pertanto, che la detassazione di cui alla Tremonti ambiente non è cumulabile in alcuna misura con le tariffe incentivanti spettanti ai sensi del III, IV e V Conto Energia.
Pertanto, in considerazione del previsto divieto di cumulo e della peculiarità del caso in esame, che ha richiesto una norma interpretativa si specifica che, nell'ipotesi di voler continuare a godere delle tariffe incentivanti del III, IV e V Conto Energia, è necessario che il Soggetto Responsabile rinunci al beneficio fiscale goduto.
A tal fine, sarà necessario manifestarne la volontà all'Agenzia delle Entrate secondo le modalità e le prassi già rese disponibili dalla stessa, entro dodici mesi successivi alla pubblicazione della presente news, dando evidenza al GSE dell'avvenuta richiesta e quindi dell'effettiva rinuncia ai benefici fiscali.

Facendo seguito ai precedenti incontri di Sezione sull’argomento in oggetto, è convocata per mercoledì 15 novembre 2017, ore 15.30, presso la sede di Confindustria a Pescara (Via Raiale 110/bis), una riunione conclusiva per condividere o meno l’interesse del settore energia a partecipare alla costituzione di un progetto di aggregazione di imprese sul tema della “Sostenibilità”.
Il tema dell’energia può essere ricondotto ad uno dei domini prioritari definiti dalla Strategia di Specializzazione intelligente della Regione Abruzzo, Ambienti di vita.
Detto dominio non è ancora attivato ma potenzialmente riconoscibile non appena se ne creino le condizioni; in tale contesto assume particolare riguardo il tema strategico della produzione e dell’approvvigionamento energetico.
 
I Domini attualmente riconosciuti dalla Strategia Regionale S3 sono:
 
1. Automotive/Meccatronica;
2. Agrifood;

3. ICT/Spazio,
4. Moda/Design,
5. Scienza della vita
 
Le possibilità di riconoscimento sono connesse alla qualità dell’aggregazione di imprese, della sua progettualità, della sua rappresentatività settoriale, nonché alle decisioni strategiche dei competenti organi della Regione. Le aziende del comparto energia, grazie all’ingresso in uno dei Poli già esistenti, potrebbero dunque beneficiare, appieno, dei seguenti vantaggi:
 
- accesso più coerente sia ai fondi di cui alla programmazione FESR 2014/2020 che a quelli a bando di emanazione nazionale e comunitaria;
- canale privilegiato di interlocuzione con la Regione;
- punteggi premiali per partecipazioni a bandi e finanziamenti (vengono riconosciuti 3 punti per l’appartenenza ad uno dei Poli privilegiati).
- possibilità di elaborazione di progetti integrati e complessi che investano più comparti, caratterizzati da innovazione, trasferimento tecnologico, cooperazione intersettoriale.
 
Di fatto, progetti presentati da aziende che non siano coerenti con uno dei domini sopra indicati sono fuori dalle opportunità di concorrere ai bandi regionali FESR e FSE.
 
Le aziende della Sezione Energia sono invitate a partecipare alla riunione per definire e condividere eventualmente un percorso, gli impegni da assumere, la raccolta di ogni utile valutazione per i successivi possibili adempimenti nonché per permetterci di dare una riposta definitiva ai referenti del Polo Abruzzo Innovazione Turismo Soc. cons. a r. l. e/o del POLO INOLTRA circa o meno l’interesse delle nostre imprese a partecipare a forme di aggregazione riferite al dominio Sostenibilità.
 
Si allega lettera del Presidente della Sezione Energia, Nicola Fabrizio.

L'Escola Europea di Short Sea Shipping di Barcellona organizza dal 30 settembre al 3 ottobre 2017 il corso Most Management per professionisti del settore marittimo. Il corso costituisce un'opportunità per conoscere in prima persona la logistica marittima intermodale e le autostrade del mare. E' sponsorizzato dal porto di Barcellona, dai porti di Roma e del Lazio, dal porto di Genova, dall'European Shortsea Network e dalle compagnie di navigazione Grandi Navi Veloci e Grimaldi Lines.
Scopo del Most è formare i professionisti sullo short sea shipping e le autostrade del mare, introdurre il concetto di co-modalità come strumento di miglioramento nella gestione del trasporto, fornire formazione e informazione necessaria agli operatori che devono decidere e gestire le catene logistiche delle autostrade del mare, un'alternativa vantaggiosa in termini di costi e/o tempo al trasporto via terra. Altresì la Escola Europea di Short Sea Shipping vuole sottolineare, attraverso il Most, i benefici e i risparmi ottenibili nell'utilizzo delle autostrade del mare, sia in termini di costi che rischi, pubblicizzare la politica ambientale dell'Ue in relazione al trasporto di merci e all'utilizzo e funzionamento delle infrastrutture e analizzare un sistema per il calcolo dei costi esterni del trasporto.

Il corso si svolgerà a bordo di una nave Ro-Pax. Partenza e arrivo a Civitavecchia. E' prevista anche una visita al porto e alla città di Barcellona.

https://www.2e3s.eu/corso-di-logistica-marittima-intermodale-2017/

IN ALLEGATO LA BROCHURE ED IL PROGRAMMA DEL CORSO

Per iscrizioni: http://2e3s.eu/courses/170930MM.php

Ulteriori informazioni:
Escola Europea de Short Sea Shipping – 2E3S.eu
Moll Barcelona Nord – Terminal Drassanes s/n, Barcelona
Telefono: (+34) 933 068 754
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Sezione Trasporti e Logistica di Confindustria Chieti Pescara, in collaborazione con il Polo Inoltra e con l'ASPO, l'Azienda Speciale della Camera di Commercio di Chieti per i porti di Ortona e Vasto, ha organizzato per giovedì 6 Luglio 2017, ore 15.00- 17.00, presso la sede di Confindustria a Pescara (Via Raiale 110 Bis) una riunione tecnica con la Escola Europea di Short Sea Shipping - 2E3S.EU per l'illustrazione dei corsi formativi sull'intermodalità marittima e sulle autostrade del mare "MOST" (30 settembre – 3 ottobre 2017 a Civitavecchia-Barcellona).

La riunione verrà introdotta dall'Ing. Antonio Nervegna; a seguire la presentazione del dott. Eduard Rodès – Direttore Escola Europea de Short Sea Shipping – Barcellona.

Si allega:

- invito riunione del 6 luglio;

- presentazione corsi MOST/settembre 2017 e brochure Escola Europea di Short Sea Shipping - 2E3S.EU

Tutte le aziende interessate sono invitate a partecipare.

Per info: segreteria Sezione Trasporti e Logistica, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo., mob. 3355933523

Sulla GU n.132 del 9 giugno 2017 è stato pubblicato il Decreto 6 aprile 2017 del MIT – allegato - con il quale è stata recepita la Direttiva n.2015/79 che modifica la Direttiva 96/53 in materia di dimensioni massime dei veicoli che circolano in traffico nazionale ed internazionale e di pesi massimi autorizzati nel traffico internazionale, entrato in vigore il 10 giugno scorso (cfr. circolare n.7.110 del 8 maggio 2015).
Segnaliamo di seguito le principali novità, peraltro già trattate nella richiamata circolare:
"combustibile alternativo": vengono inseriti fonte di energia alternative al combustibile, quali l'elettricità; l'idrogeno; il gas naturale liquido e compresso (LNG; CNG), compreso il biometano; gas di petrolio liquefatto (GPL); energia meccanica immagazzinata/prodotta a bordo, incluso il calore di scarto;
"operazione di trasporto intermodale": viene incluso il trasporto di uno o più container o casse mobili fino ad una lunghezza totale massima di 45 piedi e quelle relative alle vie navigabili interne, il cui tragitto iniziale o terminale non superi 150 km nel territorio dell'UE. Il terminale idoneo più vicino può essere situato anche in uno Stato diverso da quello in cui sono avvenute le operazioni iniziali o terminali.
Container da 45': veicolo a motore a 2 assi e semirimorchio a 3 assi destinato al trasporto di uno o più container o casse mobili fino a lunghezza totale di 45 piedi, il peso massimo ammesso è di 42 tonn; con veicolo a motore a 3 assi e semirimorchio a 2 o 3 assi, invece, il peso massimo consentito per container o cassa mobile con lunghezza totale fino a 45 piedi, è di 44 ton. Le dimensioni massime della lunghezza degli autoarticolati possono essere superate di 15 cm nel caso di veicoli che trasportano, nel trasporto intermodale, container o casse mobili per una lunghezza di 45 piedi.

Trasporto di container: lo speditore deve consegnare al vettore cui affida il trasporto di container e cassa mobile una dichiarazione indicante il peso dello stesso; il vettore deve fornire agli organi di controllo tutta la documentazione per consentire la verifica di eventuale sovraccarico. Con decreto del MIT saranno fornite istruzioni al riguardo.
Dispositivi aerodinamici: al fine di migliorare l'efficienza energetica, i veicoli o i veicoli combinati equipaggiati con dispositivi aerodinamici possono superare la lunghezza ammessa per consentirne l'installazione nella parte posteriore dei veicoli. I superamenti della lunghezza massima non devono comportare un aumento della lunghezza di carico di tali veicoli o veicoli combinati.
Pesatura veicoli: entro il 27 maggio 2021 con decreto del MIT, saranno adottate misure specifiche per identificare i veicoli o i veicoli combinati in circolazione che possono aver superato il peso massimo autorizzato. Le misure possono consistere in sistemi automatici collocati sulle infrastrutture stradali o in apparecchiature di pesatura installate a bordo dei veicoli. Tali apparecchiature – la cui installazione non riguarda i veicoli immatricolati in altri Stati membri – devono essere interoperabili e compatibili con tutti i tipi di veicoli al fine di consentire il dato di pesatura del veicolo in movimento al conducente ed agli organi di controllo.

La Sezione Energia di Confindustria Chieti Pescara ha organizzato il workshop "Efficienza energetica 4.0" che si svolgerà mercoledì 28 giugno 2017, ore 15.00-18.30, presso la sede di Confindustria a Mozzagrogna (CH).

L'energia come vantaggio strategico nell'Industria 4.0. La grande sfida per le PMI consiste nel riuscire a gestire qualcosa di enormemente complesso in maniera semplice e nel contempo migliorare senza rischi la produttività e l'efficienza energetica riducendo costi e consumi. Le tecnologie IoT possono contribuire al nuovo modello del mercato dell'efficienza energetica? Se ne parlerà, con taglio operativo, durante il seminario che sarà l'occasione per approfondire le opportunità di sviluppo e i vantaggi per le aziende nell'ambito dell'efficienza energetica: investimenti, monitoraggio e diagnosi energetiche, ruolo delle ESCo, modelli applicabili, applicazioni web come strumenti innovativi di efficienza, analisi di casi concreti ecc.

La partecipazione al workshop è gratuita ed è consigliata a tutte le piccole e grandi aziende che siano interessate ad approfondire i vantaggi di un oculato monitoraggio delle prestazioni e dei consumi energetici, per un'ottimizzazione dei costi e della funzionalità dei propri servizi.

Alle ore 18.00 momento di networking tra i partecipanti.

In allegato il programma dettagliato dell'evento.

Per info: segreteria Sezione Energia, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo., mob. 3355933523

Si allega il testo del documento sul pacchetto "Clean Energy for All Europeans" presentato da Confindustria nazionale il 31 maggio u.s. nel corso dell'incontro con i Parlamentari Europei a Bruxelles.

La Commissione Europea ha dato via libera al provvedimento italiano sul cd articolo 39 che prevede sconti sugli oneri di sistema per le imprese ad elevato consumo di energia, dichiarandolo compatibile con la disciplina sugli aiuti di stato.

Si allega il comunicato stampa della Commissione Europea.

Si allegano le slides e la documentazione illustrata durante il Seminario tecnico che si è svolto il 16 maggio scorso presso la sede di Confindustria a Mozzagrogna (CH).

Nel dettaglio:

“Il quadro normativo di riferimento per gli autotrasportatori” - FAUSTO PALMAROLI, Funzionario Ufficio delle Dogane di Pescara
"La dichiarazione telematica"
 - NICOLA ALLEGRETTA, Responsabile Area Assistenza ed Informazione agli Utenti - Ufficio delle Dogane di Pescara

Il seminario è stato coordinato da Giuseppe Ranalli, Presidente della Sezione Trasporti e Logistica, promotore dell'iniziativa.

Vivace e costruttivo il dibattito tra i presenti con risposte e informazioni utili sia agli imprenditori che ai consulenti presenti in sala.

..............................................................................................................................................................................

N.B. Le slides presentate dall'ing. FAUSTO PALMAROLI "Il quadro normativo di riferimento per gli autotrasportatori", di 125 pagine, sono disponibili su CD o con chiavetta USB previ contatti preliminari con la segreteria della Sezione Trasporti e Logistica, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Pagina 12 di 16

Seguici attraverso i nostri canali social

   Icon TwitterBlu   Icon TwitterBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

Website Security Test

 

Entra nel tuo account