Gianluca Ravasini

Gianluca Ravasini

Energia, Trasporti e Logistica, Sviluppo e Reti di Impresa, Segreteria Sezione Energia, Sezione Trasporti e Logistica, Responsabile Sede Vasto

Contatti
Telefono: 0873 366336 - 085 4325534 - 3355933523
Email: g.ravasini@confindustriachpe.it

La Corte di Giustizia dell'Unione Europea si è pronunciata con ordinanza motivata nella causa C-121/16, relativa ad una controversia avente ad oggetto il pagamento di differenze tariffarie basate sulla ormai superata normativa dei costi minimi della sicurezza.

A differenza della controversia che ha dato vita alla sentenza della Corte del 4 settembre 2014 – con la quale è stata sancita la contrarietà della normativa sui costi minimi rispetto al diritto dell'Unione Europea – l'ordinanza in commento non riguarda le determinazioni dell'Osservatorio, bensì le "tabelle" sui costi minimi elaborate direttamente dal Ministero dei Trasporti "prima" dell'entrata in funzione dello stesso Osservatorio e che regolavano la stipula di contratti verbali di servizi di autotrasporto.

La Corte di Giustizia stabilisce che, stante la diversa modalità di determinazione dei costi minimi (non affidata ad un organismo privatistico quale l'Osservatorio), l'abrogata disciplina sui costi minimi non consentiva o agevolava la conclusione di accordi in contrasto con i principi della libera concorrenza, anche se la determinazione finale era sottoposta alla consultazione non vincolante delle rappresentanze del trasporto e della committenza.

L'ordinanza si conclude dichiarando che l'articolo 101 TFUE, in combinato disposto con l'art. 4, par. 3, TUE, non contrasta con una disciplina nazionale, come quella sui costi minimi, in forza della quale il prezzo dei servizi di trasporto non può essere inferiore ai costi minimi di esercizio "determinati da un'amministrazione nazionale".

La Corte di Giustizia, quindi, risponde in merito alla facoltà di un organismo pubblicistico di determinare tariffe minime per tutelare un interesse pubblico, non affrontando il tema della coerenza dei costi minimi di esercizio rispetto agli obiettivi di sicurezza stradale, argomento specificamente affrontato invece dalla sentenza del 4 settembre 2014.

Ricordiamo, a tal ultimo proposito, che nella sua precedente pronuncia la Corte di Giustizia UE ha espressamente sancito l'inidoneità dei costi minimi a garantire il conseguimento della sicurezza stradale ed ha concluso le premesse stabilendo che "la determinazione dei costi minimi d'esercizio non può essere giustificata da un obiettivo legittim

La Sezione Trasporti e Logistica di Confindustria Chieti Pescara ha organizzato un seminario tecnico sul tema "Il contratto di logistica: elementi giuridici e aspetti pratici" che si terrà mercoledì 30 Novembre 2016 dalle ore 15:00 alle ore 18:00 presso la sede di Confindustria a Pescara.

INVITO ESTESO A TUTTI I COMPONENTI DELLA SEZIONE

E' convocato il Consiglio Sezione Trasporti e Logistica per lunedì 14 novembre 2016 alle ore 11:30, presso la sede di Confindustria a Pescara (Via Raiale 110/bis), per la discussione del seguente:

ORDINE DEL GIORNO

1. Introduzione del Presidente
2. Collegamenti aerei da/per Aeroporto d'Abruzzo – notizie e approfondimenti dal Presidente di SAGA, Nicola Mattoscio;
3. Il nuovo modello di gestione per il trasporto ferroviario in Abruzzo – resoconto del Direttore di Trenitalia Abruzzo, Marco Trotta;
4. Il nuovo servizio di traffico combinato Interporto d'Abruzzo-Interporto di Novara – presentazione di S. Rattenni e N. D'Arcangelo;
5. Prossimi appuntamenti di Sezione e attività in programma – seminario sul contratto di Trasporto del 30.11, relatore Prof. M. Campailla;
6. Varie ed eventuali

L'Azienda Speciale per i Porti di Ortona e Vasto e la Camera di Commercio di Chieti Vi invitano alla presentazione del libero "IL NUOVO CORRIDOIO MEDITERRANEO" - SVILUPPO DELLA PORTUALITA' ABRUZZESE- autori Ing. A. Nervegna (resp.le dello sviluppo della portualità per la Regione Abruzzo); dr. E. Di Pretoro (consulente del Comune di Ortona).

Dal Mediterraneo all'Adriatico, la trasversale per lo sviluppo della nostra regione attraverso l'economia del mare.

- VENERDÌ 7 OTTOBRE 2016, ORE 17.30, sede Camera di Commercio, Via F.lli Pomilio, Chieti scalo -

IN ALLEGATO IL PROGRAMMA

INVITO ESTESO A TUTTI I COMPONENTI DELLA SEZIONE

Come da indicazioni del Presidente di Sezione, Nicola Fabrizio, Vi comunichiamo che la riunione del Consiglio di Sezione è stata fissata per giovedì 6 ottobre 2016, ore 14.00 c/o la sede di Vasto (CH) di Confindustria (C.so Mazzini 641).

Ordine del giorno:

  • Aggiornamento sulle attività di Sezione da parte del Presidente;
  • Esamina proposte e contributi operativi dei responsabili dei Gruppi di Lavoro;
  • Varie ed eventuali.

La riunione del Direttivo, dalle ore 15.30 alle ore 17.00, proseguirà a Cupello (CH) con una visita al sito Civita 1D degli impianti di produzione, del metanodotto e delle facilities di connessione alla rete SNAM della Rockhopper Italia SpA.

- IN ALLEGATO LA CONVOCAZIONE -

La Sezione Trasporti e Logistica di Confindustria Chieti Pescara, in collaborazione con l'Ufficio delle Dogane di Pescara, ha organizzato il seminario tecnico "Nuovo Codice Doganale dell'Unione (CDU): novità per le imprese" che si terrà GIOVEDÌ 7 LUGLIO 2016  ore 14.30-18.00 presso la sede di Confindustria a Pescara (Via Raiale 110/bis).

Il Nuovo Codice Doganale dell'Unione, le cui norme sono entrate in vigore dal 1° maggio 2016, sostituisce il vecchio Codice Doganale Comunitario e costituisce la base normativa di riferimento per gli operatori economici nei loro rapporti con l'amministrazione doganale.
L'obiettivo del seminario è quello di informare le imprese sulle implementazioni delle nuove disposizioni attraverso una selezione delle tematiche che avranno il maggiore impatto sull'operatività degli utenti, nonché fornire un approfondimento degli strumenti a loro disposizione per cogliere i più ampi benefici derivanti dalle novità introdotte.

In allegato il programma del seminario.

La partecipazione all' incontro è gratuita

Per motivi organizzativi confermare la partecipazione a:

Segreteria Sezione Trasporti e Logistica Confindustria Tel 0873/366336 mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

A tutte le imprese interessate

Si trasmette, in allegato, la convocazione per la quarta riunione del "Forum Grandi Aziende", promosso da Confindustria Chieti Pescara, che si terrà il giorno lunedì 27 giugno 2016, ore 16.00-18.00, presso gli uffici di Vasto di Confindustria (C.so Mazzini 641)

Alla riunione sono invitate a partecipare tutte le aziende interessate.

Ricordiamo che il Forum delle Grandi Aziende intende coinvolgere le aziende più rappresentative del nostro territorio per ascoltarne le istanze e per concertare insieme obiettivi in merito a tematiche/criticità attualmente ritenute prioritarie, come emerso nelle precedenti riunioni (sistema infrastrutturale e sicurezza nelle zone industriali, mobilità di merci e di persone, doppia imposizione TASI/canoni consortili etc).

N.B. AL TERMINE DEI LAVORI, CON INIZIO ALLE ORE 18.00, PER COLORO CHE VORRANNO TRATTENERSI IN SALA CONFERENZE, SARA’ POSSIBILE ASSISTERE (SU SCHERMO GIGANTE) ALLA PARTITA DELLA NAZIONALE DI CALCIO DEL CAMPIONATO EUROPEO.

Per informazioni: Gianluca Ravasini mobile 335 5933523

I canoni consortili imposti alle imprese dall'ARAP non sono semplici canoni ma veri e propri tributi, questo è stato stabilito dal Giudice di Pace di Vasto, che, con sentenza n. 192/16 del 19 maggio 2016, ha accolto l'opposizione, presentata da un consorziato, al decreto ingiuntivo emesso dall'ARAP.

In occasione della Presentazione del Libro "Connettiamo l'Abruzzo" degli autori Euclide Di Pretoro ed Antonio Nervegna, con il patrocinio della Sezione Trasporti e Logistica di Confindustria Chieti Pescara e del POLO INOLTRA, invitiamo le aziende associate interessate a partecipare al convegno dal titolo "Connettiamo l'Abruzzo, Centro della Macro Regione Adriatico-Ionica" che si terrà venerdì 27 maggio 2016, alle ore 17:00, presso la Sala EDEN del Comune di Ortona, Piazza Garibaldi n.1.

In allegato il programma dell'evento.

N.B. ai presenti verrà consegnata una copia gratuita del libro

Per info: segreteria Sezione Trasporti e Logistica

Tel. 0873/366336, mob. 3355933523, mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Adempimenti per la proroga della garanzia rilasciata per l'erogazione dell'agevolazione 2013 a favore delle imprese a forte consumo di energia di cui al DM 5 aprile 2013

Ai sensi della deliberazione 175/2016/R/eel, l'Autorità per l'energia elettrica, il gas e il sistema idrico ha stabilito che la Cassa provveda ad indicare gli adempimenti necessari a prorogare le fideiussioni presentate dalle imprese a forte consumo di energia elettrica per l'erogazione dell'agevolazione 2013, in procinto di scadenza. A tal fine, la Cassa informa le imprese suddette che sarà necessario presentare, entro e non oltre il termine di 10 giorni lavorativi antecedenti la scadenza della fideiussione (ridotto a 5 giorni lavorativi per le fideiussioni in scadenza ad aprile 2016), alternativamente:

a) un addendum alla garanzia in essere, il cui testo dovrà essere conforme al formato tipo allegato alla presente (All. a); oppure b) una nuova fideiussione, il cui testo dovrà essere conforme al formato tipo allegato alla presente (All. b), il cui importo dovrà essere identico a quello già garantito con la fideiussione in scadenza.

Non saranno accettati testi difformi da quelli allegati alla presente circolare. L'addendum, ovvero la nuova fideiussione dovranno prorogare la fideiussione già in possesso della Cassa fino al 30 novembre 2016, stante l'operatività delle altre condizioni già inserite in garanzia, e dovrà prevedere un'opzione di proroga per ulteriori 12 mesi. La CSEA, con successiva circolare, comunicherà alle imprese interessate la necessità o meno di attivare l'opzione di proroga di ulteriori 12 mesi, anche in considerazione dello stato del procedimento di verifica presso la Commissione europea. Come previsto dalla deliberazione 175/2016/R/eel, il format di addendum, ovvero della nuova fideiussione contengono una clausola integrativa, attivabile a facoltà dell'impresa, che prevede la possibilità di estendere la garanzia anche agli importi che saranno eventualmente riconosciuti a titolo di agevolazioni per l'anno di competenza 2014. L'addendum, ovvero la nuova fideiussione dovranno essere inviati tramite raccomandata A.R. o corriere all'indirizzo:

Cassa per i servizi energetici e ambientali Via Cesare Beccaria, 94-96 00196 Roma

o, in alternativa, esclusivamente per gli addendum e le fideiussioni firmate digitalmente, tramite posta elettronica certificata all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo., e recare sulla busta o nell'oggetto della pec la dicitura: "Addendum alla garanzia fideiussoria rilasciata per le agevolazioni di cui al DM 5 aprile 2013".

In caso di mancata trasmissione, entro il termine perentorio di 10 giorni lavorativi antecedenti la scadenza della fideiussione originaria o di sua difformità rispetto al modello allegato alla presente, la Cassa procederà ad escutere le garanzie in scadenza. Per le fideiussioni in scadenza ad aprile 2016, il termine di cui al precedente periodo è di 5 giorni lavorativi antecedenti la scadenza della fideiussione. Per qualsiasi informazione e/o chiarimento è possibile contattare la CCSE tramite l'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Pagina 16 di 17

Seguici attraverso i nostri canali social

   Icon TwitterBlu   Icon TwitterBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

Website Security Test

 

Entra nel tuo account