Ida Fagnani

Ida Fagnani

Accoglienza e Segreteria Generale sede Val Di Sangro, Segreteria Sindacale, Amministrativa

Contatti
Telefono: 085 4325571 - 345 7921948
Email: i.fagnani@confindustriachpe.it

Giovedì, 08 Marzo 2018 13:30

Indagine Confindustria sul lavoro nel 2017

Questionario da compilare e rinviare entro venerdì 6 aprile 2018.

Anche quest'anno il Centro Studi Confindustria effettua la consueta indagine presso le Aziende associate al sistema confindustriale per reperire dati utili a delineare l'andamento del mercato del lavoro.

Al fine di una maggiore rappresentatività dei dati e una migliore qualità dell'analisi è necessario avere a disposizione un adeguato numero di questionari.

Pertanto, invitiamo tutte le Aziende associate a compilare e rinviare il questionario in allegato al seguente indirizzo email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro venerdì 6 aprile 2018.

Le aziende che applicano il CCNL Metalmeccanico sono esonerate dalla compilazione del presente questionario, ma sono invitate ad aderire all'indagine promossa da Federmeccanica. Sarà cura della Federazione di categoria girare i questionari compilati a Confindustria.

Tutte le informazioni raccolte saranno utilizzate esclusivamente in forma aggregata per salvaguardare la privacy.

Per maggiori informazioni: Ida Fagnani Tel. 085 4325571 email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questionario da compilare e rinviare entro venerdì 6 aprile 2018.

Anche quest'anno Federmeccanica effettua la consueta indagine presso le aziende del settore metalmeccanico per reperire dati utili a delineare la situazione dell'industria metalmeccanica italiana con particolare attenzione all'andamento del mercato del lavoro.

Al fine di una maggiore rappresentatività dei dati e una migliore qualità dell'analisi è necessario avere a disposizione un adeguato numero di questionari.

Pertanto, invitiamo le Aziende metalmeccaniche associate a compilare e rinviare il questionario in allegato al seguente indirizzo email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro venerdì 6 aprile 2018.

L’indagine di Federmeccanica anche quest'anno è armonizzata con l’analoga rilevazione del Centro Studi Confindustria. Le due Associazioni hanno messo a punto un questionario comune per la parte relativa alla struttura dell’occupazione, agli orari di lavoro e alla negoziazione di premi e welfare. Alle imprese metalmeccaniche viene chiesto di fornire informazioni aggiuntive di rilevanza per il settore.

Per cui, le Aziende che risponderanno al questionario in allegato sono esonerate dalla compilazione del questionario del Centro Studi Confindustria. Sarà cura quindi di Federmeccanica far pervenire alla Confindustria i questionari compilati al fine dello svolgimento dell'analisi annuale sul Lavoro.

Tutte le informazioni raccolte saranno utilizzate esclusivamente in forma aggregata per salvaguardare la privacy.

Resta inteso che le Aziende tenute alla compilazione di detto questionario sono quelle che applicano il CCNL Metalmeccanici Industria sottoscritto da Federmeccanica. Le Aziende che non applicano detto contratto sono invece tenute alla compilazione del questionario sul mercato del lavoro promosso dal Centro Studi di Confindustria nazionale.

Per maggiori informazioni: Ida Fagnani Tel. 085 4325571 email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Vi comunichiamo che, per motivi tecnici, dal 12 gennaio 2018 cambierà il numero di telefono della nostra Sede di Val di Sangro e tutti i diretti del personale in forza presso tale sede.

I nuovi numeri a cui far riferimento sono i seguenti:

Sede Val di Sangro: 085 4325570 

Ida Fagnani: 085 4325571     

Luca De Lellis: 085 4325572 

Giuseppe Fontana: 085 4325573   

Resterà invece invariato il numero di fax 0872 57652

In riferimento alla nostra informativa del 25 settembre scorso (nella quale è indicata la modalità di richiesta delle copie del CCNL Metalmeccanico da distribuire ai lavoratori e dei volumi commentati per le aziende) siamo a comunicarvi la proroga del termine per l'invio del modulo d'ordine.

Le Aziende metalmeccaniche possono effettuare la richiesta del numero di copie di cui necessitano attraverso il modulo in allegato che dovrà essere inviato, debitamente compilato, all'indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro il 20 ottobre 2017.

Ricordiamo che il prezzo di copertina per ciascuna copia da distribuire ai lavorati è di € 5,50 (IVA inclusa), mentre il costo del volume commentato è di € 15,00 (IVA inclusa).

Per maggiori informazioni sono a disposizione il Dr Giuseppe Fontana tel. 334 7982142 email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. e Ida Fagnani tel. 0871 3595540 email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

L’art. 6 della Sezione terza del CCNL dell’industria metalmeccanica e dell’installazione di impianti 26 novembre 2016 – sottoscritto da Federmeccanica, Assistal e Fim, Fiom, Uilm - impegna le aziende a distribuire gratuitamente ai propri dipendenti una copia del Contratto collettivo di lavoro, a partire dal mese di ottobre ed entro quello di dicembre c.a. (termine ordinatorio).

Si ricorda, inoltre, che il medesimo impegno dovrà essere assolto nei confronti dei lavoratori successivamente assunti (art. 1, Sezione quarta, Titolo I).

Come già in passato, le aziende sono libere nella scelta dell’edizione del testo contrattuale da distribuire purché questo risulti conforme a quello originale la cui stesura è stata ultimata in data 19 luglio 2017.

A tal fine, la nostra società di servizi S.I.C.C. Srl farà da tramite con Federmeccanica e provvederà alla distribuzione alle imprese associate dei volumi del contratto (edito da “Spadamedia S.r.l.”) da consegnare ai lavoratori, garantendone ovviamente la conformità al testo di stesura come sopra richiamato.

Per adempiere a tale obbligo le Aziende metalmeccaniche possono effettuare l’ordine del numero di copie di cui necessitano attraverso il modulo in allegato che dovrà essere inviato, debitamente compilato, all’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro il 10 ottobre 2017.

Nel medesimo modulo è possibile indicare anche il n. di copie commentate che l’azienda intende acquistare.

Al fine di evitare disguidi nel ritiro dei volumi, il pagamento avverrà in forma anticipata attraverso l’emissione da parte della S.I.C.C. Srl di una fattura pro-forma alla quale seguirà regolare fattura fiscale.

Il prezzo di copertina per ciascuna copia da distribuire ai lavorati è di € 5,50 (IVA inclusa), mentre il costo del volume commentato è di € 15,00 (IVA inclusa).

Appena saranno disponibili i volumi sarà nostra cura avvisare il referente aziendale indicato nel modulo di ordine in modo da programmare il ritiro/consegna degli stessi.

Per maggiori informazioni sono a disposizione il Dr Giuseppe Fontana tel. 334 7982142 email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. e Ida Fagnani tel. 0871 3595540 email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblichiamo la circolare di Federmeccanica Prot. n. 15 del 19 aprile u.s. avente come oggetto il Progetto "Ricomincio da ...4" e una scheda di sintesi del progetto stesso, nella quale vengono date informazioni più dettagliate sul progetto e le risposte alle domande più frequenti.

Ricordiamo che per aderire sarà sufficiente comunicare la propria disponibilità via email all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro venerdì 19 maggio 2017, indicando:

  • Denominazione Azienda
  • Ragione sociale
  • Numero di matricola INPS

Pubblichiamo in allegato la tabella dei costi della manodopera dell'Industria Edile (ANCE PESCARA), in vigore nella Provincia di Pescara a far data dal 1° gennaio 2017.

Pubblichiamo in allegato la tabella dei costi della manodopera dell'Industria Edile (ANCE CHIETI), in vigore nella Provincia di Chieti a far data dal 1° gennaio 2017.

Lo scorso 7 aprile, presso la sede di Val di Sangro di Confindustria Chieti Pescara, si è svolto un incontro sulle novità introdotte dall'accordo di rinnovo del CCNL dell'Industria Metalmeccanica e dell'installazione di Impianti.

L'incontro è stato presieduto dal Dr Antonio Pescosolido, dirigente del servizio sindacale di Federmeccanica e componente della delegazione che ha condotto le trattative di rinnovo.

Numerosi i temi affrontati: dagli elementi di costo del rinnovo del contratto al sistema di relazioni sindacali e contrattuali, dalle varie tipologie di welfare alla formazione continua e al diritto allo studio, dalle novità relative permessi annui retribuiti, i congedi parentali e permessi Legge 104 al tema della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Vivo l'interesse dei partecipanti dimostrato anche dai tanti quesiti posti e ai quali il relatore ha dato puntuale ed ampia risposta aiutando a chiarire i punti più complessi dell'accordo.

Rimettiamo in allegato la presentazione proiettata durante l'incontro, ricca di confronti tra il vecchio e il nuovo contratto, e la circolare di Federmeccanica del 1° marzo 2017.

Per maggiori informazioni è a disposizione il Dr Giuseppe Fontana, Segretario della Sezione Meccatronica, tel. 334 7982142, email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il contratto rinnovato il 26 novembre 2016 prevede la corresponsione, con le retribuzioni relative al solo mese di marzo 2017, di un importo una tantum.

Ai lavoratori in forza il 1° marzo 2017 è riconosciuto l'importo forfettario lordo di 80,00 euro suddivisibile in tre quote mensili in relazione alla durata del rapporto di lavoro nel periodo 1° gennaio – 31 marzo 2017.
La frazione di mese superiore a 15 giorni darà luogo al riconoscimento dell'intero rateo mensile (pari a euro 26,67).

Pertanto, l'una tantum deve essere riconosciuta ai lavoratori sia con contratto a tempo indeterminato che a tempo determinato a condizione che abbiano in corso, al 1° marzo 2017, un rapporto di lavoro e che nel periodo 1 gennaio-31 marzo 2017 abbiano avuto uno o più rapporti di lavoro (con superamento della frazione di 15 giorni in ogni singolo mese).

Per i lavoratori a part-time l'importo forfetario è riproporzionato in relazione al loro ridotto orario contrattuale.

Per quanto riguarda i lavoratori con contratto di somministrazione, in base al principio di non discriminazione di cui all'art. 35, primo comma, del Decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 81, le aziende interessate provvederanno a comunicare alla società di somministrazione quanto stabilito dall'Accordo di rinnovo in materia di una tantum.

Le parti hanno espressamente previsto che i periodi di sospensione del rapporto di lavoro e di riduzione dell'orario per intervento della Cassa integrazione guadagni, sia essa ordinaria che straordinaria, e per riduzione dell'orario di lavoro settimanale per contratti di solidarietà sono utili ai fini della maturazione dei ratei mensili a carico dell'azienda.

Fanno, altresì, maturare le quote di una tantum i periodi di malattia, infortunio, gravidanza e puerperio, congedo parentale e congedo matrimoniale comprese le altre fattispecie per le quali è prevista la corresponsione della retribuzione o di indennità erogate dall'Istituto previdenziale.

Sono, invece, esclusi tutti gli altri periodi di aspettativa non retribuita né indennizzata (ad esempio, aspettativa per malattia, per motivi di studio, ecc.).

L'una tantum dovrà essere corrisposta unitamente al pagamento della retribuzione relativa al mese di marzo 2017.

L'importo dell'una tantum dovrà essere indicato in busta paga con apposita voce (ad esempio: una tantum ex accordo 26.11.2016) ed andrà assoggettato ai contributi assicurativi e previdenziali in cumulo con la retribuzione afferente il mese di marzo ed assoggettata a tassazione ordinaria non trattandosi di arretrato retributivo a copertura di periodi precedenti l'anno fiscale in corso (2017).

L'importo dell'una tantum non ha incidenza sugli istituti di retribuzione diretta ed indiretta, di origine legale o contrattuale ed è espressamente escluso dalla base di calcolo del trattamento di fine rapporto.

In conclusione, con particolare riferimento a problemi applicativi che dovessero sorgere, si ricorda che:

  • l'una tantum non compete ai lavoratori assunti a partire dal 2 marzo 2017;
  • non compete ai lavoratori il cui rapporto di lavoro sia cessato, ovvero siano stati promossi dirigenti, antecedentemente al 1° marzo 2017;
  • trattandosi di ordinario trattamento economico l'erogazione non compete ai lavoratori a domicilio (per i quali, in base all'art. 8, della legge 18 dicembre 1973, n. 877, è prevista una retribuzione sulla base di tariffe di cottimo pieno determinate a livello regionale);
  • non compete ai lavoratori in aspettativa non retribuita per i periodi superiori a 15 giorni con riferimento ai singoli mesi di gennaio, febbraio e marzo 2017;
  • ai lavoratori con contratto di apprendistato l'una tantum compete in misura intera se in forza alla data del 1° marzo 2017 e in relazione al periodo di servizio nel trimestre sopra citato;
  • ai lavoratori con rapporto a tempo determinato, nel caso in cui fossero in forza al 1° marzo 2017, compete in relazione ai periodi di lavoro superiori a 15 giorni con riferimento ai singoli mesi di gennaio, febbraio e marzo 2017;
  • ai lavoratori a tempo parziale in forza al 1° marzo 2017 compete l'erogazione dell'importo forfettario in misura proporzionale al loro specifico orario contrattuale nel trimestre considerato.

I funzionari dell'area Lavoro Sindacale sono a disposizione per eventuali maggiori informazioni.

Pagina 4 di 7

Seguici attraverso i nostri canali social

   Icon TwitterBlu   Icon TwitterBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

Website Security Test

 

Entra nel tuo account