Da "Il sole 24 ore"

Segnaliamo l’intervista del Presidente Carlo Bonomi al Corriere della Sera nella quale ha parlato della crisi economica e della situazione politica in vista delle imminenti elezioni, esprimendo l’incredulità degli industriali sulla caduta del governo guidato da Mario Draghi.

Lo scenario in cui ci troviamo è profondamente complesso: guerra, emergenza energetica, inflazione all'8%, il Fondo monetario internazionale parla di recessione. Proprio su questi temi il Presidente ha riunito, infatti, in via straordinaria il Consiglio Generale dell’Associazione in cui è stato riaffermato che “l'industria va considerata un asset strategico e di sicurezza nazionale. Per questo motivo, stiamo lavorando su un documento che fissa i punti delle priorità dell'industria e le urgenze del Paese”.  

Nel corso dell’intervista Bonomi si è soffermato sui temi del Pnrr, del cuneo fiscale e degli investimenti esteri. Ha toccato anche il capitolo lavoro parlando di salario minimo e reddito di cittadinanza. Ha sottolineato, infine, la necessità che la politica in campagna elettorale agisca con grande responsabilità e credibilità, difenda i valori di competenza, libertà e democrazia e tenga bene in considerazione che le imprese sono motore di crescita e coesione.

Ecco il testo da fonte Confindustria: https://bit.ly/3zfE4aH

Enorme incredulità. L'irresponsabilità dei partiti quel giorno ha toccato l'apice” così il Presidente di Confindustria Carlo Bonomi in un’intervista al Corriere della Sera ha parlato della situazione politica e del sentiment degli industriali sulla caduta del governo. “Nel suo mandato Mario Draghi ha confermato doti straordinarie di autorevolezza internazionale in Europa e Occidente. Nel dibattito sulla fiducia non ne ho sentito eco”. Esprimendo un giudizio sul lavoro fatto dal premier ha detto che è stato “ottimo nella svolta col Generale Figliuolo alla campagna vaccinale e nella riscrittura della parte del Pnrr sulle riforme. Di grande incisività sulle sanzioni europee contro la Russia. I guai sono cominciati dalla scorsa legge di Bilancio. Alcuni approvavano le misure in Cdm e poi, in Parlamento, venivano presentati centinaia di emendamenti”.

Lo scenario in cui ci troviamo è profondamente complesso: guerra, emergenza energetica, inflazione all'8%, il Fondo monetario internazionale parla di recessione. Proprio su questi temi il Presidente ha riunito, in via straordinaria, il Consiglio generale dell’Associazione in cui è stato riaffermato che “l'industria va considerata un asset strategico e di sicurezza nazionale. Per questo motivo, stiamo lavorando su un documento che fissa i punti delle priorità dell'industria e le urgenze del Paese. E necessario adottare misure su fisco, mercato del lavoro, scuola e formazione coerenti: senza industria non ci sono crescita e coesione sociale. E sul cuneo contributivo proponiamo da tempo un taglio strutturale, per 2/3 a vantaggio dei lavoratori sotto i 35mila euro. Per coprirlo le risorse ci sono: nel Def viene stimato un extragettito fiscale di 38miliardi di euro. E ricordo che si può riconfigurare una spesa pubblica pari a oltre 1000 miliardi all'anno”.

Secondo Bonomi le imprese hanno bisogno di “un governo che ribadisca totale adesione a princìpi e regole di Ue Nato e Occidente. Nessun passo indietro sul Pnrr e sulle riforme, anzi accelerare la loro messa a terra. Serve un'operazione forte di monitoraggio e controllo sui progetti. Una finanza pubblica che resti ancorata a regole e raccomandazioni comunitarie. Abbiamo aumentato enormemente la spesa pubblica e sociale in deficit, eppure abbiamo raddoppiato poveri e disagio sociale. Le risorse vanno concentrate sui 10 milioni di italiani in grande difficoltà. Basta bonus dispersi a pioggia”.

Il Presidente di Confindustria è tornato anche sui temi del lavoro: “Se in 20 anni il reddito pro-capite degli italiani è sceso mentre in Europa saliva c'è una correlazione diretta con la produttività. Abbiamo produttività stagnante malgrado quella elevata della manifattura e dei servizi finanziari: o la innalziamo nei servizi pubblici e in quelli fuori dal regime di concorrenza, o i salari ne pagheranno sempre il prezzo. Poi metà dei lavoratori più in difficoltà sta in settori dove i contratti di lavoro non sono applicati, oppure operano finte cooperative specializzate nel dumping sociale. Fenomeni da contrastare con forza. Ma non riguardano l'industria”.  

E sul salario minimo e il reddito di cittadinanza ha detto: “L’Italia è tra i pochi Paesi virtuosi a più alta copertura di lavoratori cui si applicano contratti di lavoro nazionali. Il salario minimo per legge è rivolto ai Paesi che hanno una quota elevata di lavoratori scoperti. Per altro i settori in cui ci sono salari bassi non sono quelli dell'industria dove i Ccnl anche nelle categorie più basse garantiscono un salario superiore a quello minimo. Al reddito di cittadinanza, invece, va levata la competenza sulle politiche attive del lavoro, non la finalità di strumento universale contro la povertà. Anzi, per incoraggiare il lavoro, supportare gli inattivi e contrastare il lavoro sommerso, andrebbe pensato un sistema che consenta di sommare al reddito di cittadinanza eventuali redditi da lavoro stagionale e con la perdita del diritto al reddito di cittadinanza nel caso di rifiuto di un lavoro”.

Analizzando poi l’attrattività del Paese nei confronti degli investitori esteri ha spiegato: “I fondamentali dell'industria sono buoni, se solo la politica aprisse gli occhi e capisse quel che va fatto. Purtroppo, infatti, abbiamo assistito in questi anni a interventi che non hanno in alcun modo favorito l'attrattività di capitali esteri e posto le giuste condizioni per insediamenti industriali. Invece, dovremmo essere in grado, soprattutto in questa fase di transizioni, di attirare investimenti strategici come, per esempio, per Giga Factory e semiconduttori, che garantiscono sovranità e indipendenza industriale”.

Infine, sulle imminenti elezioni il Presidente Bonomi ha ribadito: “Confindustria rispetta le istituzioni ma è autonoma e apartitica” e “l'unico invito che faccio ai partiti è al senso di responsabilità, a non dimenticare mai il nostro debito pubblico, e la difesa dei valori di competenza, libertà e democrazia. Di tenere bene in considerazione che le imprese sono un motore di crescita economica e coesione sociale. Di non spararle grosse solo perché in campagna elettorale ma di essere credibili”.

Pubblicato in Organizzazione

Sere d’estate…Anche quest’anno prima della pausa estiva il Gruppo Giovani Imprenditori guidato dal Presidente Mirko Basilisco ha organizzato una cena conviviale per condividere esperienze, emozioni e progetti per il futuro e dare il benvenuto ai numerosi nuovi soci che si sono uniti al Gruppo negli ultimi mesi.

Il Gruppo ha visitato inoltre la Cantina Feudo Antico, splendida location nata su una importante villa rustica di epoca romano-imperiale, alla scoperta degli importanti ritrovamenti archeologici e apprendendo le tecniche di vinificazione della Cantina, ispirate alla tradizione vinicola degli antichi Romani.

#giovani #confindustriachietipescara #valori #futuro #cultura #laforzadistareinsieme

Grazie a tutti i partecipanti:

Mirko Basilisco, Dinamic Service Srl I Cristiano D'Ortenzio, DRT OPERATIONS I Andrea De Leonibus, Prorec Srl I Gianlugi Sputore, DIERRE SRL I Giorgio Colasante Studio ICSA Srl. I Giuseppe Heritage Rossi, Eleonora Rossi e Sergio Epifano, Autoepi Group I Lorenza Garraffo, Fiore Srl I Maria Luigia Di Russo, DE DOMINICIS LAMIERA I Maurizio Mucci, CA.GI Abiti da lavoro Lavoro I Stefano Perazzelli, TEAM CONSULTING PAYROLL & LEGAL s.r.l. I Tommaso Cericola, CERICOLA S.r.l. I Elsa Di Paolo, Italfluid Geoenergy SrlDario Nervegna, Buonefra I Jessica Silvestri, Randstad Italia I Davide Armellini, Coproject Srl I Mariachiara Ranalli, Ranalli I Federico De Cerchio, Famiglia De Cerchio I Sebastiano Di Nunzio, SIADN servizi di ingegneria I Melizza Marcello, MFM SNC I Elena Di Clemente I Manuela Angelucci I Aldo Giacomo Colantuono.

Il Gruppo Giovani Imprenditori è un movimento che agisce nell'ambito della struttura associativa al quale aderiscono le nuove leve dell'imprenditoria locale.

Vuoi entrarne a far parte? Contattaci allo 0854325544: per far parte del Gruppo occorre operare in aziende locali e avere un'età compresa tra i 18 ed i 40 anni. Il Gruppo ha lo scopo di:

  • Rafforzare nei giovani imprenditori lo spirito associativo
  • Stimolare la consapevolezza della funzione etico-sociale dell'imprenditore
  • Promuovere iniziative atte ad approfondire la conoscenza dei problemi economici, sociali, politici e tecnici dell'industria
  • Concorrere, nel quadro dell'azione svolta dall'Associazione, allo studio ed alla promozione di iniziative atte a rafforzare la validità e la presenza esterna delle rappresentanze industriali.
Pubblicato in Organizzazione

Nel mese di febbraio 2022 si è assistito ad una rapida escalation nei rapporti diplomatici tra Russia e Ucraina. Dopo il riconoscimento delle repubbliche separatiste di Lugansk e Donetsk la Russia ha avviato operazioni militari nel territorio ucraino, dando il via ad un conflitto dagli esiti incerti. Unione europea, Regno Unito e Stati Uniti hanno risposto prima al riconoscimento da parte della Russia delle due repubbliche e poi all’invasione sul campo approvando i primi pacchetti di sanzioni, attualmente in continuo aggiornamento. Per far fronte a questa situazione di incertezza, Confindustria nazionale ha offerto un supporto generalizzato attraverso la produzione di materiale informativo sull’evoluzione delle sanzioni e di un servizio di Help Desk accessibile a tutte le imprese italiane.

Confindustria Chieti Pescara, in collaborazione con Confindustria Ucraina, con l’obiettivo di offrire opportunità di crescita in Ucraina e in vista dell’attivazione di un progetto di collaborazione e rete tra imprese propone la compilazione di un questionario di manifestazione di interesse. Per partecipare cliccare qui.

Pubblicato in Affari internazionali

Si avvisano i sigg. Soci che gli Uffici della Confindustria Chieti Pescara, saranno aperti dal 1° al 5 agosto solo dalle  8.30 alle 13.00.

Inoltre, in occasione delle consuete ferie estive, gli Uffici resteranno chiusi dall' 8 agosto al 26 agosto 2022 compresi. L'attività lavorativa, riprenderà regolarmente lunedì 29 agosto 2022.
Con l’occasione si porge l’augurio di Buone Vacanze

Confindustria Chieti Pescara

Pubblicato in Organizzazione

Pubblichiamo il servizio che RETE8 ha dedicato ad InnovAzioni 2022 con intervista a Paolo De Grandis, Presidente Sezione Servizi Innovativi Confindustria Chieti Pescara.

Nona edizione di InnovAzioni: è aperto il bando del contest nazionale cui possono partecipare PMI, Startup, Onlus, e spinoff universitari di tutta Italia.

Per partecipare basta aver ideato o realizzato, negli ultimi ventiquattro mesi, uno o più progetti innovativi all’interno del proprio settore di appartenenza.

La partecipazione è completamente gratuita; basta compilare il modulo online presente sul sito entro e non oltre il 9 OTTOBRE 2022. Il regolamento completo è già consultabile sul sito ufficiale.

Qui il servizio di RETE8: https://youtu.be/hJ3J_3rSSv4

Pubblicato in Organizzazione

COMUNICATO STAMPA

Futuro energetico sostenibile: i Giovani Imprenditori al Senato
Una delegazione di giovani imprenditori ha incontrato il Senatore Andrea de Bertoldi per un confronto su ambiente e energia.

Pescara, 28 luglio 2022 – Da Pescara al Senato. Una delegazione di Giovani Imprenditori di Confindustria Chieti Pescara composta da Mirko Basilisco – Presidente GGI Confindustria Chieti Pescara, Cristiano D’Ortenzio – Vicepresidente Sezione Energia Confindustria Chieti Pescara e Andrea De Leonibus – Presidente Comitato Giovani Imprenditori ANCE Abruzzo a seguito dell’importante evento organizzato a Pescara lo scorso maggio sulle tematiche energetiche abruzzesi e nazionali, è stata ricevuta a Roma da Andrea de Bertoldi, segretario della 6° Commissione Finanza e Tesoro.

Obiettivo dei colloqui far emergere i problemi che i giovani sentono urgenti per il presente e il futuro del contesto energetico, di fronte a scenari di razionamento sempre più incombenti.

“L’incontro è stato altamente positivo: lo riteniamo un primo passo propedeutico ad un lavoro di interlocuzione con le istituzioni per individuare soluzioni concrete ai problemi delle imprese, soprattutto quelle a guida di giovani” ha dichiarato Basilisco: “Come Giovani Imprenditori sentiamo fortemente nostro l’obiettivo di migliorare la competitività imprenditoriale del territorio, ma anche di sostenere lo sviluppo economico di lungo periodo tramite una politica industriale lungimirante, creando opportunità per le nuove generazioni: il tema delle rinnovabili e della transizione energetica sono da affrontare con assoluta priorità. Intendiamo portare in autunno a Pescara le testimonianze di autorevoli esperti e referenti politici bipartisan, come contributo al dialogo in atto su tutti i livelli, europeo, nazionale e regionale. La nostra Regione può acquisire una posizione di leadership nell’Adriatico come hub energetico, ma solo lavorando da subito e con determinazione potremo superare gli ostacoli allo sviluppo d’impresa determinati dalla dipendenza energetica di cui soffriamo. La riviera adriatica, infatti, ha una sua vocazione storica per la capacità estrattiva e gassifera. Purtroppo, negli ultimi anni a causa dell’effetto NIMBY, si sono susseguite politiche che hanno portato all’allontanamento di queste industrie: le industrie dell’oil&gas sono emigrate dall’Abruzzo. Ad oggi abbiamo ancora la possibilità di recuperare il patrimonio gassifero, che potremmo sfruttare per il soddisfacimento delle necessità del nostro territorio. A corredo di tali imprese, esiste una filiera che può essere riattivata. Inoltre, il nostro territorio adriatico si presta molto bene allo sviluppo delle normali fonti rinnovabili, solari ed eoliche, sebbene frenate dalle legislazioni che hanno rallentato lo sviluppo di campi fotovoltaici ed eolici. Dobbiamo assolutamente vincere questa partita, che attualmente ci vede giocare ad armi impari con altri Paesi anche europei.”

Allegate foto dell’incontro.

Confindustria Chieti Pescara - www.confindustriachpe.it

Pubblicato in Organizzazione
Mercoledì, 27 Luglio 2022 15:10

I 10 soci della Settimana

NOVATEC SERVIZI TECNOLOGICI Srl, O.P.S. S.p.A., ODOARDO ZECCA S.r.l., OFFICINE MECCANICHE REZZATESI S.r.l., OFFICINE PIACENTINI DI MAURIZIO UGLIOLA, OLEARIA F.LLI DE CECCO S.r.l., OLEARIA VINICOLA ORSOGNA, OMNIACARE SRLS, ONTEX MANUFACTURING ITALY e OPENETICA S.r.l.

Confindustria Chieti Pescara è un network strategico di imprese, un luogo di incontro, di confronto e di crescita.

Per favorire la conoscenza reciproca dei soci vi presentiamo 10 aziende, 10 realtà del territorio ognuna con la sua specificità e caratteristica. 
Questa settimana abbiamo il piacere di accendere i riflettori su:

NOVATEC SERVIZI TECNOLOGICI SRL
Si occupa di gestione impianti di climatizzazione e riscaldamento, specializzata nell' assistenza tecnica e manutenzione per piccole e medie imprese.
L'azienda fa parte della Sezione Meccatronica ed è rappresentanta in Confindustria dal Dott. Eros Germano.

O.P.S. SPA
Appartiene alla Provincia di Chieti e al Comune di Chieti. Svolge la sua attività su due principali aree d’interesse: la prima, rappresentata dalla realizzazione del sistema informativo provinciale, composto dai progetti denominati Progetto SIPI (Sistema Informativo Provinciale Integrato) e Progetto Catasto SITP (Sistema Informativo Territoriale Provinciale); la seconda rappresentata dal servizio di controllo per l’accertamento dell’effettivo stato di manutenzione e di esercizio degli impianti termici, articolata nel progetto VIT Verifica Impianti Termici. 
L'azienda fa parte della Sezione Servizi Innovativi ed è rappresentata in Confindustria Chieti Pescara dal Dott. Alessio Monaco.

ODOARDO ZECCA S.r.l.
Specializzata nell'attività di produzione, distribuzione trasporto e vendita dell'energia elettrica. Offre inoltre ad utility terze impegnate nella vendita dell'energia elettrica e del gas il servizio di fatturazione e gestione dei clienti finali.
L'azienda fa parte della Sezione Energia ed è rappresentata in Associazione dal Dott. Gennaro Zecca.

OFFICINE MECCANICHE REZZATESI S.r.l.
L'azienda produce componenti per il primo equipaggiamento e per il mercato dei ricambi, di autoveicoli e mezzi di trasporto su gomma (autovetture, mezzi industriali, motocicli e mezzi di movimento terra), per tutte le più grandi case di produzione al mondo.
L'azienda fa parte della Sezione Meccatronica ed è rappresentata in Associazione dall'Ing. Marco Bonometti.

OFFICINE PIACENTINI di Maurizio Ugliola
Progetta, sviluppa e brevetta idee innovative, offre soluzioni intelligenti ed economiche per garantire risparmio energetico, maggiore confort e benessere negli ambienti domestici e lavorativi.
L'azienda fa parte della Sezione Meccatronica ed è rappresentanta in Confindustria dal Dott. Maurizio Mario Ugliola.

OLEARIA F.LLI DE CECCO SRL
Si occupa di Lavorazione e imbottigliamento olio extra vergine di oliva e olio di oliva.
L'azienda fa parte della Sezione Agroalimentare ed è rappresentata in Associazione dal Dott. Marco Camplone.

OLEARIA VINICOLA ORSOGNA
Si è aggiudicata al Vinitaly il premio come miglior produttore d'Abruzzo, la Gran Medaglia d'Oro per il Malverno 2009 nella categoria miglior rosso e la Medaglia d'Oro per il Mallorio 2010 cerasuolo DOC, nella categoria rosati.  Orsogna entra così a far parte di quella ristretta cerchia di produttori che si distinguono per i punteggi più alti con almeno tre vini presentati.
L'azienda fa parte della Sezione Agroalimentare ed è rappresentata in Associazione dal Dott. Giuseppe Micozzi. 

OMNIACARE SRLS
E' una rete di consulenza in grado di fornire soluzioni e risposte innovative, di alimentare il miglioramento continuo delle prestazioni e dei risultati prodotti e di facilitare la nascita di sinergie e collaborazioni a livello locale e nazionale.
L'azienda fa parte della Sezione Servizi Innovativi ed è rappresentata in Associazione dal Dott. Fabrizio Delle Monache

ONTEX MANUFACTURING ITALY
Specializzata nella produzione di soluzioni evolute per l'igiene personale degli adulti.
L'azienda fa parte della Sezione Chimica, Farmaceutica, Gomma, Plastica, Cartario, Vetro ed è rappresentata in Associazione dal Dott. Francesco Lo Piccolo.

OPENETICA SRL
Si occupa di progettazione, gestione e sviluppo di Sistemi informativi complessi per il settore della sanità. 
L'Azienda fa parte della Sezione Sanità ed è rappresentata in Confindustria dal Dott. Pierluigi Ruotolo.

Pubblicato in Organizzazione

Nell’ambito delle iniziative di livello europeo, su indicazione del Presidente Daniele Diano delegato Piccola Industria Confindustria per l’Europa, si segnala che, in relazione al programma Eurostars, è stato pubblicato il bando “Eurostars joint transnational call for proposals SEP 2022”.

Eurostars è un programma di finanziamento internazionale per le PMI che intendono collaborare a progetti di R&S per la creazione di prodotti, processi o servizi innovativi da commercializzare.
L’importo dei finanziamenti è stabilito dagli enti finanziatori nazionali. In Italia, gli enti di finanziamento sono il Ministero dell'Università e della Ricerca (MUR) e il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE):
- il MUR copre il 50% dei costi dei progetti di ricerca industriale in sovvenzioni e il 25% dei costi dei progetti di sviluppo sperimentale (sempre in sovvenzioni). L'importo massimo del finanziamento per progetto è di 250.000 euro;
- Il MISE ha impegnato un budget di 7 milioni di euro per Eurostars. L’importo massimo per progetto è di 500.000 euro.
La scadenza per presentare le proposte è il 15 settembre 2022, alle 14 (ora di Bruxelles).
E’ possibile trovare la scheda di approfondimento nell’area riservata del sito di Confindustria EU.
Inoltre, nella sezione “Appuntamenti” del sito di Confindustria EU, è disponibile la documentazione utilizzata nel corso del webinar organizzato da Confindustria il 20 giugno 2022,“Il programma europeo Eurostars: le opportunità per le PMI”.

Pubblicato in Credito, Finanza e Fisco

Nei giorni 11 e 12 novembre 2022, presso l'ex Aurum, la nona edizione di "InnovAzioni – Soluzioni e Strumenti per la crescita", format dedicato all'innovazione nelle sue diverse espressioni: di processo, di prodotto e organizzativa.

L'importante evento, vedrà anche quest'anno la partecipazione di illustri ospiti del panorama nazionale. Una due giorni dedicata a 360 gradi ai temi dell'innovazione. 

Nella sua storia il Contest ha assegnato 24 premi a PMI e 12 a Startup, con 159 imprese finaliste salite sul palco dell’Aurum.

Nelle ultime edizioni, sempre più presenti progetti relativi a grandi temi di attualità come industria 4.0, manifattura additiva, biomedicale, moda sostenibile, turismo esperienziale, agricoltura IOT, applicativi blockchain ed energy saving.

Nelle stesse giornate si svolgerà anche l'Innovation Hackathon, gara di idee che vedrà impegnati gli studenti di diversi atenei, i quali lavoreranno nel corso delle due giornate per trovare soluzioni "innovative" ad alcune problematiche aziendali segnalate.

Anche per questa edizione c'è la possibilità per le imprese interessate a sostenere l'iniziativa, di partecipare in qualità di sponsor con ampia visibilità sui media nazionali e locali, con l'esposizione del logo su tutto il materiale comunicativo (inviti, pagina web dell'evento, e-mail promozionali, diretta streaming ecc.), modulando i servizi sulla base della modalità di sponsorizzazione illustrate nell'allegato. 

Sito di riferimento: www.innovazioni.camp 

In allegato troverete il modulo di prenotazione insieme ad una breve descrizione del progetto con alcuni fotogrammi relativi alle passate edizioni.

Per ulteriori informazioni resta a disposizione la Segreteria Servizi Innovativi Confindustria Chieti Pescara - tel. 0854325544 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in Organizzazione

Pubblichiamo il servizio odierno che LAQTV ha dedicato ad InnovAzioni 2022 con intervista a Cristiano Fino, Vice Presidente Sezione Servizi Innovativi Confindustria Chieti Pescara.

È infatti aperto il bando per partecipare alla nona edizione del contest nazionale InnovAzioni 2022: possono partecipare PMI, Startup, Onlus, e spinoff universitari di tutta Italia.

C'è la possibilità di candidarsi al Premio gratuitamente fino al 9 ottobre 2022 e saranno ammessi alla finale i migliori 24 progetti.

Protagonisti del progetto messo in campo da Confindustria Chieti Pescara saranno parallelamente anche gli studenti universitari, attraverso un concorso di idee rivolto proprio a loro, l’Innovation Hackathon.

Il regolamento è disponibile sul sito: https://www.innovazioni.camp/regolamento-campioni-di-innovazioni/

Mentre è possibile candidarsi all’indirizzo: https://www.innovazioni.camp/iscrizione-campioni-di-innovazioni/ 

Qui il servizio di Catia Napoleone: https://youtu.be/fcThA7VT3Sw

Pubblicato in Organizzazione
Pagina 2 di 499

Seguici attraverso i nostri canali social

   Icon TwitterBlu   Icon TwitterBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

Website Security Test

 

Entra nel tuo account