Si riportano in allegato le informazioni relative ai seguenti procedimenti attivati da paesi terzi nei confronti dell’UE:

- Sudafrica - apertura indagine di salvaguardia sui prodotti siderurgici per impieghi strutturali.

- Turchia – avvio inchiesta antidumping di riesame in previsione della scadenza sull’import di PVC.

- Ucraina - chiusura indagini di salvaguardia su fertilizzanti complessi (codice Taric 310500) e su alcuni fertilizzanti azotati (codici Taric 310210, 310230, 310240, 310280), senza l'istituzione di misure. Entrambe le decisioni sono state ufficialmente pubblicate e sono consultabili ai seguenti collegamenti: https://ukurier.gov.ua/uk/articles/pripinennya-specialnogo-rozsliduvannya-shodo-impor/

Pubblicato in Affari internazionali
 

EXPO SECURITY PER RIPARTIRE
L'appuntamento con la Sicurezza Fisica e Logica il 15 e 16 Ottobre 2020
 
LA SICUREZZA CHE NON SI FERMA
Expo Security & Cyber Security Forum, l'evento dedicato al Security System e all'Information Security si conferma piattaforma esclusiva d'incontro, approfondimento, formazione e opportunità di business per l'intera filiera.
EXPO SECURITY & CYBER SECURITY FORUM: ENERGIA PER RIPARTIRE
Expo Security è l'evento chiave per far ripartire, in un momento strategico, l'intera filiera economica collegata alla Sicurezza Fisica e Logica. «In questa momento è importante rigenerare le occasioni d'incontro tra domanda ed offerta per dare un segnale positivo al mercato», commenta Silvia Di Silvio, manager dell'evento. «Tutti gli attori della filiera, produttori, distributori, reseller, manager e professionisti di riferimento, tutti insieme devono essere al nostro fianco per contribuire, con la propria partecipazione, alla ripartenza del mercato, dando un segnale energico di ottimismo e fiducia per la ripresa economica futura».
FAI RIPARTIRE IL MERCATO
DIVENTA SPONSOR
 
 


Copyright © 2020 Fiere e Dintorni Srl, All rights reserved.



Non vuoi più ricevere la nostra newsletter?
aggiorna le tue preferenze o cancella sottoscrizione.
 
 
YouTube
Facebook
LinkedIn
Pubblicato in Organizzazione

Nasce l’Osservatorio dell’Ecosistema innovativo, un progetto strategico promosso da Fondirigenti che porterà alla creazione di un’applicazione web di ultima generazione, in grado di misurare e monitorare il grado di innovazione delle aziende presenti sul territorio di Chieti e Pescara. Il progetto proposto in collaborazione con Confindustria Chieti Pescara e Federmanager Abruzzo e Molise sarà realizzato da Explo, spin-off dell’Università G. D’Annunzio di Chieti Pescara.
Il Professor Alessandro Marra, Rappresentante Legale di Explo, porterà avanti la ricerca insieme ai colleghi.

Ecco il link per partecipare all'indagine: https://it.surveymonkey.com/r/XRMZJPL

Di seguito il link all'intervista di FD MAg.

https://fdmag.fondirigenti.it/mappa-innovazione-marra

Pubblicato in Sviluppo d'impresa

Pubblichiamo il rapporto della Banca D'Italia per l'Abruzzo, pubblicato oggi.

Il quadro pre-crisi Covid-19
La pandemia di Covid-19, delineatasi nei primi mesi dell'anno in corso, ha colpito l'economia regionale in una fase di rallentamento. In base alle stime di Prometeia, nel 2019 il PIL ha ristagnato sui livelli dell'anno precedente. Il valore aggiunto è stimato in calo nell'industria dove, interrompendo il precedente trend positivo, le esportazioni sono diminuite, riflettendo principalmente il calo della domanda nei mercati della UE. Nelle costruzioni l'attività produttiva ha rallentato, anche per il minore sostegno fornito dalle opere di ricostruzione nell'area colpita dal sisma del 2009. Nel terziario l'attività ha complessivamente ristagnato. I prestiti alle aziende della regione sono lievemente diminuiti, riflettendo l'indebolimento della domanda di nuovi finanziamenti, in particolare di quelli finalizzati agli investimenti. La qualità del credito è ulteriormente migliorata.

Nel mercato del lavoro il numero degli occupati è lievemente diminuito, sebbene in un contesto di graduale miglioramento della qualità delle posizioni lavorative. Il tasso di disoccupazione è nuovamente aumentato, anche tra i lavoratori più giovani; è moderatamente cresciuta la partecipazione al mercato del lavoro.

La diffusione dell'epidemia di Covid-19
Dai primi mesi del 2020 il mondo affronta la più grave pandemia dell'ultimo secolo. L'Italia è stato il primo paese europeo in cui, dal 20 febbraio scorso, è stata accertata un'ampia diffusione del virus. Dall'epicentro in Lombardia, il contagio si è inizialmente diffuso ad alcune province di regioni limitrofe per poi gradualmente estendersi, anche sulla scia delle interconnessioni produttive e commerciali, a tutti i territori.

In Abruzzo la diffusione della malattia è stata inferiore rispetto al Centro Nord, ma più alta delle restanti regioni del Mezzogiorno. L'epidemia ha colpito in maniera eterogenea sul territorio: il contagio è stato più elevato in provincia di Pescara, mentre è stato di entità limitata in quella di L'Aquila. Focolai circoscritti, che sono stati fronteggiati dalla Regione mediante la temporanea delimitazione di specifiche "zone rosse", hanno interessato l'area vestina e quella della Val Fino, entrambe localizzate nella fascia pedemontana.

Come avvenuto nei paesi più colpiti dalla pandemia, il Governo italiano ha adottato stringenti misure di distanziamento fisico e di limitazione della mobilità dei cittadini volte al contenimento del contagio. Tali misure hanno frenato la diffusione dell'infezione e ridotto considerevolmente il numero dei decessi. Gli interventi, che hanno inizialmente riguardato le zone in cui sono emersi i primi focolai, sono stati estesi a livello nazionale con le restrizioni alla mobilità dal 9 marzo e con la chiusura di tutte le attività considerate non essenziali dal 25 marzo; vi è stato poi un graduale allentamento del fermo produttivo dal 4 maggio.

L'impatto dell'emergenza sull'economia regionale
Le misure di distanziamento sociale e la chiusura parziale delle attività nei mesi di marzo e di aprile hanno avuto anche in Abruzzo pesanti ripercussioni sull'attività economica. Stime della Banca d'Italia indicano una perdita complessiva di valore aggiunto nel periodo di sospensione delle attività non essenziali pari a oltre un quarto del totale, anche tenendo conto della prosecuzione di alcune attività avvalendosi del lavoro agile e degli effetti di filiera che hanno consentito a imprese dei settori non essenziali di continuare a produrre in quanto fornitrici di comparti rimasti operativi.

Le imprese
L'intensità con cui le restrizioni hanno colpito l'economia dei territori è stata funzione delle loro diverse vocazioni produttive. In Abruzzo alle unità produttive interessate dal blocco è riconducibile quasi il 60 per cento del valore aggiunto industriale, un dato superiore a quello del Mezzogiorno e in linea con la media nazionale. Secondo i risultati delle consuete rilevazioni annuali della Banca d'Italia, che quest'anno hanno previsto anche una specifica sezione dedicata all'emergenza Covid-19, le aspettative delle imprese manifatturiere abruzzesi sull'andamento del fatturato nell'anno in corso sono marcatamente peggiorate rispetto ai risultati registrati a consuntivo nel 2019. I programmi di investimento appaiono prevalentemente orientati al ribasso. Nel settore delle costruzioni il numero di ore lavorate si è più che dimezzato nel mese di marzo, in concomitanza con i primi provvedimenti di chiusura dei cantieri. Nel terziario, più intensamente colpito perché maggiormente caratterizzato da una più stretta interazione sociale, specie nei comparti della ristorazione, intrattenimento e accoglienza, gli effetti negativi delle sospensioni sono stati particolarmente profondi e potrebbero rivelarsi più duraturi a causa del protrarsi di parte delle restrizioni alla mobilità e all'aggregazione sociale.

Il sistema produttivo regionale sta tuttavia affrontando la crisi attuale in condizioni finanziarie migliori rispetto al passato: nell'ultimo decennio il graduale ritorno su livelli di redditività soddisfacenti ne ha supportato la ricapitalizzazione. L'indebitamento è calato e vi è stata una ricomposizione delle passività a favore della componente a più lungo termine; si è pertanto complessivamente ridimensionata la quota di imprese con profili di vulnerabilità finanziaria. I provvedimenti di blocco delle attività hanno tuttavia sottoposto le aziende coinvolte a un elevato stress finanziario, accrescendone il fabbisogno di liquidità. In base a nostre elaborazioni, le imprese abruzzesi a rischio di illiquidità nei settori sottoposti a chiusura sono state circa un quarto del totale, prevalentemente concentrate nelle attività di alloggio e ristorazione.

A fronte del ridimensionamento degli investimenti, gli interventi di nuova finanza garantita, le moratorie e il maggiore utilizzo dei margini disponibili sulle linee di credito a breve termine hanno attenuato il calo della domanda di credito delle imprese nel primo trimestre, soprattutto per le unità produttive di minori dimensioni, verso cui si sono concentrati gli aiuti. Le condizioni di offerta praticate dalle banche sono rimaste nel complesso favorevoli sia nelle indicazioni degli intermediari sia in quelle fornite dalle imprese.

Il mercato del lavoro e le famiglie
Le ripercussioni sul mercato del lavoro sono state considerevoli, in un contesto già caratterizzato dall'interruzione dell'espansione dell'occupazione. Secondo nostre elaborazioni sui dati Istat, circa un terzo degli occupati in regione è stato interessato dal blocco delle attività produttive non essenziali. Nei mesi di marzo e aprile, secondo i dati sulle Comunicazioni obbligatorie, il numero delle nuove posizioni lavorative dipendenti attivate nel settore privato si è dimezzato rispetto all'anno precedente. Il numero complessivo di occupati nel primo trimestre è sensibilmente diminuito. Nel primo quadrimestre del 2020 il numero di ore autorizzate di Cassa integrazione guadagni è aumentato di quindici volte rispetto allo stesso periodo del 2019.

Le condizioni economico-finanziarie delle famiglie si presentavano complessivamente favorevoli all'avvio dell'emergenza sanitaria. Il reddito disponibile ha continuato a crescere nel 2019, consolidando la ripresa in atto da alcuni anni, e la sua distribuzione si presenta in regione meno diseguale rispetto alla media nazionale. Il grado di indebitamento delle famiglie abruzzesi risulta contenuto nel confronto con il dato italiano, per effetto della minore incidenza dei prestiti per l'acquisto di abitazioni. È elevata la quota della ricchezza finanziaria delle famiglie impiegata in attività prontamente liquidabili in caso di necessità. Nel primo trimestre dell'anno le nuove erogazioni di mutui sono diminuite. Il credito al consumo ha rallentato, in connessione con il calo della spesa per beni durevoli.

Il mercato del credito
Nel primo trimestre del 2020 è proseguita la lieve flessione del credito ai residenti in regione registrata nell'ultima parte dell'anno precedente. La dinamica del credito alle imprese è rimasta debole. I prestiti alle famiglie hanno ulteriormente rallentato, soprattutto a partire dal mese di marzo, quando si è manifestata l'emergenza sanitaria. Durante la fase di lockdown le banche hanno continuato ad assicurare i propri servizi all'economia locale, avvalendosi in misura crescente dei canali telematici di contatto con la clientela.

La qualità del credito appare al momento migliore rispetto alla situazione osservata all'inizio della precedente crisi, sebbene il tasso di deterioramento si collochi ancora al di sopra della media nazionale. A tale risultato ha contribuito un mutamento della composizione degli affidati verso le imprese con bilanci progressivamente più solidi.

La finanza pubblica decentrata
A seguito dei provvedimenti adottati dal Governo per fronteggiare l'emergenza Covid-19 sono aumentate le risorse per il finanziamento del sistema sanitario regionale: il numero dei posti in terapia intensiva e il personale medico e infermieristico sono aumentati in linea con le accresciute esigenze. Anche al picco dell'epidemia non si è mai giunti fino a saturare la capacità degli ospedali di accogliere i pazienti in condizioni più gravi. La Regione ha disposto diversi interventi finanziari a sostegno delle piccole imprese, dei lavoratori autonomi e dei nuclei familiari maggiormente colpiti dai provvedimenti rivolti a contenere il diffondersi del contagio.

Nel 2020 gli equilibri di bilancio dei Comuni abruzzesi risentiranno significativamente degli effetti connessi all'emergenza sanitaria; a fronte di spese in gran parte incomprimibili, gli enti si sono trovati a fronteggiare uno slittamento degli incassi, con effetti negativi sulla situazione di liquidità, a cui si sono associate perdite di gettito. Secondo nostre stime, per i Comuni abruzzesi la perdita di entrate correnti inciderebbe in misura lievemente inferiore alla media nazionale.

FONTE: https://www.bancaditalia.it/pubblicazioni/economie-regionali/2020/2020-0013/index.html

Pubblicato in Sviluppo d'impresa

Pubblichiamo la NEWSLETTER per i Soci Confindustria Chieti Pescara a cura dello Studio Torcello sul tema: AGENZIA delle ENTRATE NOVITÀ sul CONTRADDITTORIO PREVENTIVO la CIRCOLARE 17/E/2020

Pubblicato in Organizzazione

“Pubblichiamo di seguito le condizioni dell’accordo Confindustria UNI rinnovato anche per il 2020 per l’abbonamento alla consultazione della raccolta completa delle norme UNI, allineato alle esigenze delle imprese aderenti al Sistema Confindustria e applicativo dei principi di accessibilità e contenimento dei costi di acquisto delle norme stabiliti dal D.LGS. 223/2017 “Adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento UE 1025/2012”.

Per il 2020 l’accordo garantisce alle nostre aziende l’accesso alla raccolta completa delle norme UNI on-line (testi integrali di tutte le norme tecniche nazionali, dei recepimenti di quelle europee EN e delle adozioni di quelle internazionali ISO) a condizioni speciali:
• aziende con meno di 50 dipendenti = Euro 200,00 + IVA
• aziende con più di 50 dipendenti e fatturato inferiore a 500 milioni = Euro 300,00 + IVA.

Da quest'anno, inoltre, è prevista una ulteriore novità: in aggiunta al pacchetto dedicato alla consultazione e all'eventuale acquisto della raccolta delle norme UNI citate nel D.Lgs. 50/2016 "Codice Appalti", si aggiunge la possibilità di acquisto e consultazione a condizione agevolate del pacchetto norme UNI NTC "Norme Tecniche per le costruzioni".

Per tutte le aziende la consultazione di questi pacchetti di norme è consentita alle seguenti condizioni agevolate:
• Selezione norme UNI citate nel D.Lgs. 50/2016 "Codice Appalti": € 50,00 + IVA (dettaglio delle norme - all.3 alla Convenzione);

• Selezione norme UNI NTC "Norme Tecniche per le costruzioni": € 140,00 + IVA (dettaglio delle norme - all.4 alla Convenzione).

Per gli abbonamenti di cui al "Codice degli Appalti" e alle "Norme tecniche per le costruzioni" viene inoltre garantita la possibilità dell'acquisto di tali norme al prezzo speciale di €15,00 + IVA cadauna.

Tutte le norme sono consultabili 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, per 12 mesi dalla data di attivazione dell’abbonamento.

La richiesta di nuova attivazione o di rinnovo deve essere inviata dalla singola azienda a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. che si occuperà di validarla e inoltrarla ad UNI, con cui l’azienda poi stipulerà direttamente il contratto di Licenza d’Uso.

I vantaggi derivanti dalla conoscenza dei contenuti delle norme tecniche, in particolare per le imprese:
• con sistemi di gestione, prodotti e processi certificati (a supporto dei quali sono richieste le norme in originale o servizi equivalenti che ne garantiscano la disponibilità);

• che rispettano specifiche tecniche nella produzione di beni e servizi (per soddisfare le richieste di conformità da parte dei clienti/committenti privati e pubblici, nonché delle autorità di controllo);

• che desiderano essere più competitive (anche a livello internazionale) migliorando e innovando prodotti, servizi e processi, aumentando la sicurezza e riducendo l’impatto ambientale.
In allegato l’accordo completo e tutta la modulistica utile e necessaria.

Pubblicato in Organizzazione

Il prossimo 6 luglio alle ore 10.30 Confindustria Assafrica & Mediterraneo presenterà Macfrut Digital 2020, la Fiera internazionale dell'agribusiness.

In formato digitale il visitatore da tutto il mondo potrà vedere una mappa interattiva suddivisa per settori merceologici e potrà esplorare tutti gli “stand” virtuali scoprendo l’offerta dell’espositore ed inoltre richiedere informazioni e realizzare gli incontri B2B di interesse.

Numerosi i vantaggi offerti anche agli espositori: un’agenda di appuntamenti prefissata con i buyers e la possibilità di interconnettersi, anche visivamente in diretta streaming, con operatori da tutto il mondo. I buyer invitati dalla Fiera, oltre 500, saranno selezionati in collaborazione con ICE-Agenzia per il Commercio Estero.

L'evento avrà luogo dall'8 al 10 settembre p.v.

I Soci interessati ad approfondire potranno partecipare alla videocall di presentazione con gli organizzatori di Macfrut Digital 2020, dando conferma entro e non oltre il 3 luglio p.v. (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. e per conoscenza a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

A coloro che si saranno registrati, verrà inviato il link Zoom per connettersi.

Pubblicato in Affari internazionali
Giovedì, 25 Giugno 2020 13:24

Infosalute numero 28 - Giugno 2020

Documenti/iniziative di Confindustria


1) Audizione di Confindustria sul decreto legge 19 maggio 2020 n. 34 (c.d. Decreto Rilancio)
Il 27 maggio scorso si è svolta l’audizione di Confindustria sul decreto legge n. 34 del 19 maggio 2020 (c.d. Decreto Rilancio) davanti alla Commissione Bilancio, Tesoro e Programmazione della Camera dei Deputati.

2) Stati Generali dell’Economia – Intervento del Presidente Carlo Bonomi
Il 17 giugno scorso Confindustria ha partecipato agli Stati Generali dell’Economia insieme ad altre organizzazioni datoriali. Si allega l’intervento del Presidente Carlo Bonomi.


Provvedimenti di carattere nazionale

1) Conversione in legge del decreto legge 8 aprile 2020 n. 23 (c.d. Decreto Liquidità)
Sulla Gazzetta Ufficiale n. 143 del 6 giugno scorso è stata pubblicata la legge del 5 giugno 2020 n. 40, di conversione in legge, con modificazioni del decreto legge 8 aprile 2020 n. 23 (c.d. Decreto Liquidità), recante misure urgenti in materia di accesso al credito e di adempimenti fiscali per le imprese, di poteri speciali nei settori strategici, nonché interventi in materia di salute e lavoro, di proroga di termini amministrativi e processuali.

2) Decreto Legge 19 maggio 2020 n. 34 (c.d. Decreto Rilancio)
E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 128 del 19 maggio 2020 il decreto legge n. 34 del 19 maggio 2020 (c.d. Decreto Rilancio) recante misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Pubblicato in Organizzazione

Aggiornate al 25 giugno le offerte di mascherine tramite gli accordi Confindustria PI: qui https://www.confindustria.it/coronavirus/info-dpi potete trovare le offerte in vigore.

L’intesa Piccola Industria Confindustria nell’ambito dell’attività del Programma Gestione Emergenze è rivolta a facilitare gli approvvigionamenti di mascherine da parte del Sistema associativo.

L’intesa di fatto semplifica le procedure di sdoganamento dei DPI e delle mascherine chirurgiche ordinate dagli associati tramite gli Accordi Quadro che Piccola Industria sta siglando con produttori a elevata capacità produttiva/importatori. 

Per eventuali ulteriori informazioni è comunque possibile rivolgersi a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo..

OFFERTA DIDOFA' SRL

Tipologia

KN95 VALIDATA INAIL

Lotto

500.000 pezzi

Prezzo

2,48 euro

Ordine minimo

500

Tempo di consegna 

2 giorni lavorativi 

MODALITÀ DI ORDINE

Le richieste dovranno essere inviate direttamente all’email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. e in copia anche a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo., indicando inoltre l’Associazione di Confindustria di appartenenza e in oggetto “Accordo Confindustria”.

MODALITÀ DI PAGAMENTO
Il pagamento avverrà prima della consegna, dietro l’invio di fattura proforma, ma dopo la presentazione dei documenti di sdoganamento.

 

OFFERTA MASCIA BRUNELLI SPA

Tipologia

TYPE IIR

Lotto

1.110.000 pezzi

Prezzo

0,70 euro

Ordine minimo

250 euro

Tempo di consegna 

 pronta consegna 

MODALITÀ DI ORDINE

Le richieste dovranno essere inviate direttamente all’email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. e in copia anche a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo., indicando inoltre l’Associazione di Confindustria di appartenenza e in oggetto “Accordo Confindustria”.

MODALITÀ DI PAGAMENTO
Il pagamento avverrà prima della consegna, dietro l’invio di fattura proforma, ma dopo la presentazione dei documenti di sdoganamento.

OFFERTA Giglio Group S.p.A.

Tipologia

KN 95 validata INAIL  

FFP2 – KN95 

Lotto

200.000

2.000.000

Prezzo

1,65 euro 

2,25 euro 

Ordine minimo

1000 pezzi

1000 pezzi

Tempi di consegna  pronta consegna  pronta consegna


MODALITÀ DI ORDINE
Le richieste dovranno essere inviate direttamente all’email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. e in copia anche a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo., indicando inoltre l’Associazione di Confindustria di appartenenza e indicare in oggetto "Accordo Confindustria".

 MODALITÀ DI PAGAMENTO
A seguito delle richieste da parte delle imprese associate tramite il Sistema Confindustria, GIGLIO GROUP fornirà tempestivamente e direttamente alle imprese stesse l’offerta specifica con tutte le indicazioni ed i costi di trasporto. In caso di tempestiva conferma d’ordine Giglio Group emetterà contestualmente anche la fattura. Il pagamento della fornitura avverrà invece una volta sdoganata la merce.

 OFFERTA SPACE 2000S.p.A.

Tipologia

Mascherine chirurgiche 

Lotto

100.000 pezzi

Prezzo

0,45 euro

Ordine minimo

2000 pezzi in confezione da 50 pezzi


Tempo di consegna

 pronta consegna


MODALITÀ DI ORDINE
Le richieste dovranno essere inviate direttamente all’email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. e in copia anche a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo., indicando inoltre l’Associazione di Confindustria di appartenenza e in oggetto “Accordo Confindustria”.

MODALITÀ DI PAGAMENTO

Il pagamento avverrà prima della consegna, dietro l’invio di fattura proforma, ma dopo la presentazione dei documenti di sdoganamento.

OFFERTA MOTUS TRADING

Tipologia

Mascherina chirurgica tre veli, tipo II

Lotto

1.000.000

Prezzo

0,35/mascherina (consegna Inclusa)

Ordine minimo

3000 pezzi

Tempi di consegna  tre giorni


MODALITÀ DI ORDINE
Le richieste dovranno essere inviate direttamente all’email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. e in copia anche a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo., indicando inoltre l’Associazione di Confindustria di appartenenza e in oggetto “Accordo Confindustria”.

 MODALITÀ DI PAGAMENTO
Il pagamento avverrà prima della spedizione della merce con l’invio della fattura proforma, tramite bonifico bancario o paypal.

Aperto il bando per partecipare a StartImpresa, il corso gratuito di Formazione specialistica che premia le migliori idee e offre la possibilità ai partecipanti di sviluppare il proprio progetto d'impresa.

Rete8 Economy del 22 giugno 2020 ha visto ospiti Cristiano Fino, Presidente della Sezione Servizi Innovativi, Paolo Campana, Referente Progetto StartImpresa, e Marianna Belfatto, coordinatrice didattica del percorso.

Per rivedere la trasmissione: https://youtu.be/87sPh7cxNXw

Pubblicato in Organizzazione
Pagina 3 di 302

Seguici attraverso i nostri canali social

   Icon TwitterBlu   Icon TwitterBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

Website Security Test

 

Entra nel tuo account