Da "Il sole 24 ore"
Lunedì, 01 Febbraio 2021 12:13

Moratorie: pubblicazione della FAQ di EBA

Scritto da

Cari Associati,

lo scorso 29 gennaio l’Autorità Bancaria Europea (EBA) ha pubblicato delle FAQ che forniscono alcuni aspetti interpretativi in merito a quanto previsto nell’aggiornamento dello scorso 2 dicembre delle Linee guida sul trattamento prudenziale delle moratorie legislative e non legislative concesse in ragione dell’emergenza Covid-19 (segnalo in proposito la comunicazione dello scorso 4 dicembre disponibile sul sito al seguente link https://www.confindustria.it/private/dashboard/temi/tema/blog/post?commID=95e269bd-ee71-4967-a601-72e398057b0f&postID=b90ff7bb-b672-480f-9f8c-2e054a8fc468).

Su richiesta delle autorità competenti italiane, sollecitate anche da Confindustria nazionale e dall’ABI, le FAQ chiariscono, pertanto, le modalità che le banche dovranno adottare per il trattamento delle moratorie di legge che saranno automaticamente rinnovate secondo quanto previsto dalla Legge di Bilancio 2021.

In particolare, l’EBA:

  • ha confermato che in caso di moratorie concesse, e rinnovate successivamente al 30 settembre 2020, per una durata superiore ai 9 mesi, le flessibilità concesse si applicano solo fino al termine dei 9 mesi. A partire dal 1° giorno successivo al termine dei 9 mesi la banca sarà tenuta a riclassificare la posizione oggetto di misura di concessione secondo quanto previsto dalla normativa prudenziale;
  • ha chiarito che, ai fini della riclassificazione automatica della posizione sospesa, la banca – la quale, ai sensi delle regole sul default, dovrebbe valutare che la ridotta obbligazione risultante dalla misura di concessione sia inferiore al valore dell’1% per classificare l’esposizione come “performing” - dovrà considerare solo il periodo ulteriore rispetto ai 9 mesi come base temporale per il calcolo della ridotta obbligazione dell’impresa. Da questa interpretazione ne consegue che, seppure valutate come forborne, le posizioni sospese avranno una ridotta probabilità di essere automaticamente classificate come non-performing da parte della banca.

Tuttavia, in ogni caso le flessibilità concesse dall’EBA non hanno mai esonerato la banca dall’effettuare una valutazione caso per caso della capacità dell’impresa di adempiere alle proprie obbligazioni e riprendere il regolare pagamento delle scadenze alla ripresa del piano di rimborso.

Da parte nostra saremo attenti a riportare a livello centrale ogni comportamento non conforme da voi segnalato direttamente al responsabile dell’Area Credito e Finanza, dr. Angelo Capacchione (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

Un caro saluto.

IL DIRETTORE GENERALE

Luigi Di Giosaffatte

Ultima modifica il Lunedì, 01 Febbraio 2021 12:18
Luigi Di Giosaffatte

Direttore Generale

Contatti
Telefono: 085 4325545 - 3386951916
Email: l.digiosaffatte@confindustriachpe.it

Seguici attraverso i nostri canali social

   Icon TwitterBlu   Icon TwitterBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

Website Security Test

 

Entra nel tuo account