Da "Il sole 24 ore"
Lunedì, 28 Maggio 2012 10:07

Incontro in Prefettura con vertici EQUITALIA, Agenzia delle Entrate ed ABI

Scritto da

su richiesta del Prefetto di Pescara la nostra Unione degli Industriali ha fornito un dossier sulla grave questione del sistema di riscossione tributaria che in questi mesi sta portando ad una preoccupante catena di suicidi di imprenditori e lavoratori con ingiustificati atteggiamenti di odio verso i funzionari dello Stato incaricati della riscossione dei tributi.

La nostra nota mette in evedenza la problematica di un sistema di riscossione che in questi anni di crisi profonda e strutturale dell'economia si aggrava per il fatto che da troppo tempo aumenta nel nostro Paese la pressione fiscale ed aumenta progressivamente la stretta creditizia delle banche verso le imprese.

La nota di Confinustria Pescara denuncia anche un atteggiamento dello Stato che è estremamente rigido nel momento della riscossione ed  estremamente incerto ed inaffidabile quando esso stesso è debitore verso le imprese. Un sistema pubblico che non ammette la compensazione dei crediti e dei debiti verso la Pubblica Amministrazione.

Sulla base dei dati riportati nel nostro dossier il Prefetto di Pescara ha organizzato un incontro con le Associazioni di Categoria e le Organizzazioni dei Lavoratori alla presenza del direttore regionale di EQUITALIA, del direttore provinciale dell'Agenzia delle Entrate e del coordiantore regionle dell'ABI, finalizzato a mettere in campo tutte le sinergie per la risoluzione delle problematiche che quotidianamente imprenditori e lavoratori dovono affrontare in una situazione di complessità normativa come quella fiscale.

Da un ampio ed approfondito dibattto è emersa la chiara volontà delle Istituzioni presenti di voler collaborare fattivamente per essere più vicini al contribuente.

Nello specifico EQUITALIA ha pubblicato un "Compendio delle misure di favore per i contribuenti" . Di seguito vi elenco solo alcune anticipazioni:

- rate in proroga fino a 6 anni. Il decreto salva Italia (D.L. 201/2011) ha prorogato i termini per beneficiare della rateizzazione: in caso di peggioramento dimostrato delle condizioni economiche i contribuenti potranno richiedere la proroga della rateizzazione già concessa. E' possibile chiedere rate di importo variabile e crescente per anno;

-  EQUITALIA (cfr. direttiva 7/2012) ha portato da 5 a 20 mila euro la soglia minima per chiedere la rateizzazione soltanto con una semplice richiesta;

- il parametro denominato "indice alfa" utilizzato per le aziende al fine dell'ottenimento della rateizzazione del debito, servirà ora solo per determinare il numero massimo di rate da concedere;

- il pagamento a rate sterilizza l'ipoteca. EQUITALIA non iscrive ipoteca nei confronti di un contribuente cha ha chiesto ed ottenuto di pagare il debito a rate;

- il contribuente che ha ottenuto la rateizzazione non è più considerato inadempiente e può partecipare alle gare d'appalto.

Molte altre sono le misure riportate nel citato compendio che troverete in allegato alla presente news.

Vi è da aggiungere che abbiamo ottenuto la piena disponibilità di EQUITALIA ed Agenzia delle Entrate a mettere a disposizione delle Associazioni di Categoria un funzionario che potrà esaminare questioni concrete che gli associati si trovano a dover gestire. EQUITALIA ci ha assicurato la possibilità di ricevere gli imprenditori interessati direttamente presso la ns confederazione.

 

Ultima modifica il Mercoledì, 30 Maggio 2012 13:15
Luigi Di Giosaffatte

Direttore Generale

Contatti
Telefono: 085 4325545 - 3386951916
Email: l.digiosaffatte@confindustriachpe.it

Seguici attraverso i nostri canali social

   Icon TwitterBlu    Icon InstagramBlu    Icon TwitterBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

Website Security Test

 

Entra nel tuo account