Da "Il sole 24 ore"
Lunedì, 28 Ottobre 2019 14:47

INFOSALUTE - N 23 ottobre 2019

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Documenti/iniziative di Confindustria

Position Paper di Confindustria sul Patto per la Salute 2019-2021
Il Gruppo Tecnico Scienza della Vita di Confindustria, presieduto dall'ingegnere Rosario Bifulco, ha predisposto un documento di posizione sul Patto per la Salute 2019-2021.
Il documento - che esprime in modo unitario le posizioni delle imprese produttrici di beni e servizi dell'intera filiera della salute - intende evidenziare riflessioni e proposte nell'ambito del confronto sul Patto per la Salute.
Il position paper, preceduto da un executive summary, contiene proposte sui seguenti temi:
• sostenibilità della domanda di salute e sanità integrativa;
• la sanità 4.0: il digitale come leva di cambiamento per il Servizio Sanitario Nazionale;
• gli obiettivi di politica farmaceutica;
• ricerca e studi clinici;
• dispositivi e tecnologie mediche;
• il ruolo degli erogatori privati all'interno della programmazione sanitaria;
• il sistema termale.

Il documento è stato inviato al Ministro della Salute Roberto Speranza.

Provvedimenti di carattere nazionale
1) Nota di aggiornamento al DEF - 1 ottobre 2019
Nella nota di aggiornamento al DEF il Governo si è impegnato a sostenere e rafforzare il sistema sanitario universale. La nota prevede una serie di sfide che il settore sanitario dovrà affrontare nei prossimi anni:
• attenuare le disuguaglianze presenti in termini di accesso ai servizi e di variabilità regionale degli stessi garantendo l'erogazione dei Livelli Essenziali di Assistenza (Lea) in modo uniforme su tutto il territorio nazionale;
• gestire l'invecchiamento della popolazione governando l'evoluzione della domanda in condizioni complesse e con più patologie;
• realizzare una migliore integrazione tra i sistemi sanitari, di assistenza sociale a sostegno dei processi di presa in cura;
• aumentare la promozione della salute e la prevenzione;
• prepararsi ai cambiamenti derivanti dal progresso scientifico e tecnologico rafforzando i processi di governo dell'innovazione;
• porsi in maniera trasversale su interventi di policy intersettoriale, con particolare riguardo alla sicurezza sul lavoro e ai risvolti sanitari delle grandi sfide ambientali e del cambiamento climatico.

Il documento, inoltre, stabilisce che sarà necessaria una progressiva rivisitazione dell'attuale sistema di compartecipazione sulla base delle condizioni economiche reddituali, finalizzato a rendere il sistema più omogeneo ed equo. In particolare, tale fenomeno di discriminazione nell'accesso ai servizi è stato aggravato dall'introduzione del superticket che pertanto occorre progressivamente superare.

Quanto alle previsioni di spesa dei prossimi anni, nella nota di aggiornamento si trovano lievi scostamenti rispetto al DEF dello scorso aprile. La spesa per il 2019 raggiunge quota 118.560 milioni di euro, salendo di quasi 500 milioni rispetto ai 118.061 inizialmente previsti. Medesima situazione anche per il 2020, 2021 e 2022 dove si registrano lievi incrementi rispettivamente di 643 milioni, 645 milioni e 644 milioni.

Infine, per quanto riguarda l'incidenza della spesa sanitaria sul PIL, si confermano i dati del DEF per il triennio 2019-2021, ma nella nota di aggiornamento si passa nel 2022 al 6,5% salendo così dello 0,1% rispetto alla stima precedente del 6,4%.

2) Approvazione della manovra finanziaria 2020 da parte del Consiglio dei Ministri
Il 16 ottobre il Consiglio dei Ministri ha approvato il disegno di legge di Bilancio e il decreto fiscale che compongono la manovra finanziaria 2020.
Per quanto riguarda la salute viene prevista, a partire dalla metà del 2020, l'abolizione del cosiddetto superticket che a seconda delle Regioni può arrivare fino a 10 euro sulle visite specialistiche e prestazioni diagnostiche.

Attività delle Conferenze - i documenti più rilevanti per le politiche della salute
1) Conferenza delle Regioni - 26 settembre 2019
Approvato il documento di proposta sulla carenza dei medici specialisti.

2) Conferenza Stato - Regioni 10 ottobre 2019
• Raggiunto l'accordo tra Governo e Regioni in vista della prossima Legge di Bilancio. L'intesa riguarda alcuni temi centrali per lo sviluppo dei territori e per il futuro delle istituzioni regionali, tra i quali la salvaguardia dei trasferimenti in favore delle Regioni per il welfare e trasporto pubblico locale, la conferma dell'aumento del Fondo Sanitario Nazionale +2 miliardi di euro nel 2020 e +1,5 miliardi nel 2021, interventi di edilizia sanitaria e di ammodernamento tecnologico, l'anticipazione al 2020 dello sblocco degli avanzi di amministrazione.

• Raggiunto l'accordo tra Governo e Regioni sul Payback farmaceutico 2013-2017. L'accordo sblocca il decreto MEF sul riparto tra le Regioni e le Province Autonome delle risorse, pari a più di 1.650 milioni di euro, versate dalle aziende farmaceutiche per il ripiano della spesa farmaceutica per gli anni 2013-2017, già disponibili in un apposito capitolo di bilancio del ministro dell'Economia.

3) Conferenza Stato - Regioni 17 ottobre 2019
• Raggiunta l'intesa sull'accordo nazionale per l'erogazione delle prestazioni termali per il triennio 2019-2021;
• Raggiunta l'intesa sulla proposta del Ministro della Salute relativa alla nomina del Dott. Domenico Mantoan, quale presidente dell'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)

Eventi/Notizie dal Sistema

Centenario Federterme
Il 6 novembre prossimo, in occasione dei suoi 100 anni, Federterme e la Fondazione per la Ricerca Scientifica Termale presenteranno al Senato della Repubblica, sala Zuccari (ore 15), il volume "Federterme un secolo di industria e cultura termale 1919-2019".

Documenti/Ricerche/Notizie in sanità esterni al Sistema confederale

1) Ragioneria Generale dello Stato - Rapporto sul monitoraggio della spesa sanitaria 2018
Nell'ultimo rapporto della Ragioneria Generale dello Stato sul monitoraggio della spesa sanitaria emerge che nel 2018 la spesa sanitaria è arrivata a 116 miliardi di euro un dato che segnala una crescita di oltre 1,6 miliardi rispetto al 2017. Ma a crescere è anche il disavanzo delle Regioni che segna -1,2 mld (nel 2017 era poco più di 1 mld). Sale anche la spesa sanitaria privata (1,8 mld in più) che arriva a 32,2 mld.

Marilena Mariani

Marketing Associativo, Rapporti Interni, Eventi
Segreteria Sezione Sanità, Comitato Piccola Industria

Telefono 085 4325511 - 3453724023
email m.mariani@confindustriachpe.it

Seguici attraverso i nostri canali social

   Icon TwitterBlu   Icon TwitterBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

Website Security Test

 

Entra nel tuo account