Lunedì, 27 Luglio 2020 09:55

Saluto di congedo da Confindustria Chieti Pescara

Scritto da
Vota questo articolo
(1 Vota)
Carissimi tutti, Tra pochi giorni ormai, il 31 prossimo, terminerà il mio percorso di lavoro in Confindustria Chieti Pescara, dopo trent’anni esatti dal suo inizio. È il momento dei saluti e dei ringraziamenti. Con particolare affetto e stima saluto il Presidente Silvano Pagliuca e il Direttore Generale Luigi Di Giosaffatte e con loro tutti i Presidenti e i Direttori che si sono succeduti, insieme ai colleghi attuali e passati; tutti sono e resteranno nel mio cuore perché da ciascuno, oltre all’amicizia che mi hanno dedicato, ho potuto imparare lezioni che mi hanno guidato sempre nel mio percorso professionale. Un ricordo particolare voglio dedicarlo a grandi figure della storia imprenditoriale che mi hanno onorato della loro stima e considerazione, ed oserei dire della loro amicizia, e che non sono più tra noi: anche se oggi non posso stringere loro la mano spero li possa raggiungere il mio affettuoso pensiero: Dino Di Vincenzo, Icilio Sideri, Dante di Marzio, Ovidio D’Eramo, Attilio Taraborrelli, Ignazio Toto, Franca Pellegrini Marrollo, Daniele Becci, Rodolfo D’Angelantonio e tutti gli altri che hanno lasciato un segno indelebile. Rivolgo un saluto agli amici imprenditori,che onorando questo nobile ruolo quotidianamente sono una autentica ricchezza di questo territorio e di questa Associazione, ai dirigenti delle altre organizzazioni e dei sindacati, agli esponenti del mondo della ricerca, della finanza, degli enti pubblici e privati con i quali ho avuto la possibilità di dialogare nel reciproco rispetto e sempre avendo presente come obiettivo la crescita del nostro territorio. Dico grazie alla fortuna di aver potuto vivere la mia esperienza di vita e lavoro in un ambiente sano, stimolante, in cui ogni giorno cambia il tuo lavoro ed in ogni momento ci si confronta con una novità, bella o brutta che sia, che ti porta a misurarti con te stesso e con il mondo che ti circonda. Ringrazio tutti, pur essendo consapevole di non poter restituire appieno quanto di bello ho ricevuto: ma posso con orgoglio dire che ho cercato sempre di svolgere il mio lavoro, in tutti i ruoli che ho svolto e i settori di cui ho mi sono occupato, nel rispetto di alcune regole che mi sono imposto: fai del tuo meglio ogni giorno di più; cerca di essere sempre di aiuto a chi ne ha necessità; sii votato alla soluzione e non al problema. Non sempre ci sono riuscito: i rimpianti sono legati ai risultati non raggiunti, alle sconfitte comunque patite, che ho cercato di ribaltare in ripartenze verso nuove vittorie. Se ho lasciato qualche buon ricordo, qualche buon risultato che ha aiutato qualcuno a crescere e ad aumentare la sua forza, allora potrò dire di aver speso bene questi lunghi anni di lavoro. La chiamano “Pensione”, termine che sa di vecchio e definitivo, ma per me è solo un modo diverso di affrontare la vita e di dare un contributo alla nostra società. Non voglio cadere nella retorica, e quindi la termino qui. Sapendo però che anche se sto imboccando una via di uscita resto comunque vicino alla strada che conosco e che è stato un privilegio poter percorrere. Di tanto in tanto è possibile che ci si incontri di nuovo, lo spero davvero, e si possa condividere ancora qualche tratto insieme. Quindi non un addio, ma un arrivederci presto a tutti, ed un forte forte abbraccio di vero cuore. Teodoro Ivano Calabrese
Ultima modifica il Lunedì, 27 Luglio 2020 10:47
Teodoro Ivano Calabrese

Sviluppo d'impresa, Programmi strategici, Reti per lo sviluppo, Credito, Confidi

Telefono 085 4325553 - 3355932207
email t.calabrese@confindustriachpe.it

Seguici attraverso i nostri canali social

   Icon TwitterBlu   Icon TwitterBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

Website Security Test

 

Entra nel tuo account