Da "Il sole 24 ore"
Mercoledì, 05 Maggio 2021 10:40

Protocollo nazionale per l’attivazione di punti straordinari di vaccinazione anti SARS-CoV-2/Covid-19 nei luoghi di lavoro – Raccolta adesioni aziende e attività operative propedeutiche all’avvio della procedura vaccinale

Scritto da

Cari Associati,

Confindustria Chieti Pescara non arretra nell’impegno di favorire l’attivazione di punti di vaccinazione nei luoghi di lavoro. 
Continua incessante il lavoro con i referenti della Regione per dare piena operatività al Protocollo nazionale, nonché creare una rete territoriale di Strutture Sanitarie Private autorizzate alla somministrazione di vaccini.

In attesa dell’avvio del percorso vaccinale nelle aziende, è opportuno comunque raccogliere le manifestazioni di interesse delle imprese associate attraverso l’indicazione sia del numero di dipendenti interessati alla vaccinazione, sia di elementi che possono consentire di individuare le aziende che, per dimensione e aspetti logistici ed organizzativi, possono costituire hub vaccinali. 

Invitiamo le aziende a partecipare al breve sondaggio per manifestare l’interesse ad aderire alla campagna di vaccinazione e le modalità prescelte entro il 15 maggio 2021. Clicca qui.

Sarà per noi un dato estremamente importante per poter interloquire con il Dott. Mauro Casinghini - Referente Unico per la Vaccinazione Covid in Abruzzo e il dott. Maurizio Brucchi – Responsabile Unico per l’Attuazione delle Vaccinazione Covid in Abruzzo.

Inoltre alleghiamo le Bozze di Piano Aziendale che le associate possono utilizzare per l’attivazione di punti straordinari di vaccinazione nei luoghi di lavoro. 
L’Allegato A si riferisce a partecipazione come singola azienda, mentre l’Allegato B alla partecipazione come HUB vaccinale.  La documentazione dovrà essere trasmessa successivamente alla ASL di riferimento non appena saranno note le modalità.

Ricordiamo i requisiti preliminari contenuti nelle Indicazioni ad interim per l’attivazione della vaccinazione presso l’azienda:

  • popolazione lavorativa interessata alla vaccinazione sufficientemente numerosa (min 50 dipendenti)
  • sede nel territorio dell’Azienda Sanitaria che fornisce i vaccini
  • struttura organizzativa e risorse strumentali e di personale adeguate al volume di attività previsto, in grado di garantire il regolare svolgimento dell’attività ed evitare gli assembramenti
  • dotazione informatica idonea a garantire la corretta e tempestiva registrazione delle vaccinazioni;
  • ambienti idonei per l’attività, commisurati al volume di vaccinazioni da eseguire, sia per le fasi preparatorie (accettazione), sia per la vera e propria seduta vaccinale (ambulatorio/infermeria), sia per le fasi successive (osservazione post-vaccinazione). Gli ambienti dedicati all’attività, purché adeguatamente attrezzati, possono essere interni, esterni o mobili.

Per una ipotesi di valutazione di idoneità dei locali interessati dal percorso vaccinale, sulla base delle indicazioni fornite da Confindustria Nazionale, si veda all. 1.

Per ogni ulteriore approfondimento o chiarimento in merito potete rivolgervi alla dr.ssa Marilena Mariani (085.4325511 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

Un caro saluto.
IL DIRETTORE GENERALE
Luigi Di Giosaffatte

Ultima modifica il Lunedì, 10 Maggio 2021 10:24
Marilena Mariani

Marketing Associativo, Fidelizzazione Associativa, Eventi, Sale, Organizzazione interna, Segreteria Sezione Sanità; Sezione Chimica, Farmaceutica, Gomma, Plastica, Cartario, Vetro; Comitato Piccola Industria

Contatti
Telefono: 085 4325511 - 3453724023
Email: m.mariani@confindustriachpe.it

Seguici attraverso i nostri canali social

   Icon TwitterBlu   Icon TwitterBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

Website Security Test

 

Entra nel tuo account