Da "Il sole 24 ore"
Venerdì, 14 Maggio 2021 14:49

Sette giorni - newsletter di Confindustria del 14 maggio

Scritto da

RECOVERY PLAN: SERVONO PROCESSI DI AUTORIZZAZIONE SEMPLICI E VELOCI PER SNELLIRE I TEMPI DI ATTUAZIONE DEL PIANO
“Processi di autorizzazione semplici e veloci e strumenti di verifica che evitino di dare fondi a chi non rispetta le regole per snellire i tempi di attuazione dei progetti del Recovery Plan”. Così il Presidente Carlo Bonomi, nel corso di un convegno organizzato da Accredia, l’ente di accreditamento italiano che attesta la competenza, l’imparzialità e l’indipendenza degli organismi di certificazione. “È importate spendere le risorse rapidamente, in modo efficace e sicuro, senza generare circostanze di competitività falsata per l'accesso agli incentivi, che sarebbe dannosa per l'intero sistema imprenditoriale e per il Paese. Servono strumenti per far coesistere la verifica del rispetto delle regole con l'impiego rapido dei fondi”. Il Presidente Bonomi ha fatto riferimento all'esperienza di Industria 4.0, oggi Transizione digitale, dove questo sistema ha consentito di gestire in maniera semplice l'accesso agli incentivi fiscali. “È un esempio virtuoso di semplificazione amministrativa che ha funzionato e che ha consentito di semplificare le procedure di approvazione e ridurre i tempi di accesso al beneficio. Occorre sfruttare questa esperienza e replicare questo strumento per tutti gli aspetti e le attività che verranno sviluppate all'interno del Recovery Plan”.


SUPERBONUS: DALLA PROROGA IMPATTO DI CRESCITA SUL PIL DELL’1%, MA SERVE SEMPLIFICARE E RIDURRE L’INCERTEZZA
Prorogare il superbonus 110% “almeno fino al 31 dicembre 2023” e varare una “semplificazione normativa che possa permettere alla misura di esprimere tutto il suo potenziale”. Così Emanuele Orsini, Vice Presidente di Confindustria per il Credito, finanza e fisco, ha sottolineato ieri in audizione alla Camera davanti alle commissioni congiunte Ambiente e Attività produttive. “Il superbonus attiverà in due anni 18,5 miliardi di spese, con un impatto positivo sul Pil di circa l'1%. Prima mettiamo in moto, prima l'economia riparte”, ha detto, chiedendo interventi mirati “con urgenza nel primo provvedimento utile”. La richiesta del prolungamento e di una revisione anti-burocrazia è arrivata anche da Abi e Ance. Per Orsini la misura ha una “importanza cruciale, è in grado di rimettere in moto l'intera filiera delle costruzioni e le risorse stanziate, 22 miliardi, dovrebbero essere aumentate al più presto. Inoltre, non possono essere esclusi gli immobili di impresa”. Altro aspetto messo in evidenza è che l'incertezza sui tempi fa sì che “alcune banche preferiscano non impegnarsi nell'acquisto di crediti relativi a lavori da completare o addirittura da eseguire nel 2022, interrompendo iter già avviati”. Tra i problemi più urgenti, anche l'attestazione della regolarità urbanistica: “Serve un intervento straordinario, che liberi l'accesso al superbonus da queste verifiche”.

CREDITO: APPELLO BANCHE E IMPRESE, GARANTIRE LIQUIDITA CON PROCEDURE SEMPLICI E IMMEDIATAMENTE OPERATIVE
Abi, Alleanza delle Cooperative (Agci, Confcooperative, Legacoop), Casartigiani, CIA, CLAAI, CNA, Coldiretti, Confagricoltura, Confapi, Confartigianato, Confcommercio, Confedilizia, Confesercenti, Confetra, Confimi Industria, Confindustria, Copagri hanno inviato una lettera alle Istituzioni, in cui si chiede di continuare a garantire la necessaria liquidità alle imprese. La crisi sanitaria continua a incidere negativamente sulle attività di impresa. Le rappresentanze ritengono importante che il dl in corso di definizione (Sostegni bis) contenga misure di semplice applicazione, effettivamente efficaci e immediatamente operative. Si chiede una proroga automatica delle moratorie e che la durata dei finanziamenti garantiti venga significativamente prolungata mantenendo invariato il grado di copertura della garanzia pubblica. Sulla questione è intervenuto Emanuele Orsini, Vice Presidente di Confindustria per il Credito, finanza e fisco. “Le ferite che la pandemia ha inferto al tessuto produttivo italiano sono molto profonde e necessitano di tempo per rimarginarsi. Per le imprese, quindi, è indispensabile confermare e rafforzare gli interventi di supporto alla liquidità e introdurre misure per favorire il rafforzamento patrimoniale e il riequilibrio della loro struttura finanziaria” - ha concluso.


IMPRESE, ROBIGLIO: VACCINI E RECOVERY LE DUE CERTEZZE. ORA DARE AVVIO ALLE RIFORME
"I segnali di ripresa che si intravedono si basano su due elementi di certezza secondo il Presidente della Piccola Industria Carlo Robiglio intervistato da Il Mattino. “Uno si riferisce al Piano vaccinale che prosegue, non senza difficoltà, ma ci induce comunque a sperare di poter riprendere gradualmente le normali condizioni di lavoro e di mobilità. Il secondo è il potenziale del Pnrr: ci troviamo di fronte ad una sfida epocale della quale dobbiamo essere protagonisti utilizzando bene le ingenti risorse europee in arrivo". Sul capitolo liquidità Robiglio ha sottolineato: “È importante introdurre misure per favorire il rafforzamento patrimoniale e il riequilibrio della struttura finanziaria delle imprese. Dobbiamo assicurare sostegno a imprese sane e con business solidi che hanno subito i colpi inferti dalla pandemia, per permettere loro di ripartire". Come ricetta di ripartenza per il Sud Robiglio ha citato il Progetto sull'economia del mare: "Il Mezzogiorno può e deve diventare la piattaforma logistica del Mediterraneo". Robiglio è tornato, infine, sulla necessità di dare avvio alle riforme: “Giustizia, pubblica amministrazione e politiche del lavoro sono i tre grandi cardini in grado di rimettere in moto" il Sud e l'intero Paese.

Leggi l’audizione sul Superbonus e la lettera congiunta banche e imprese e l’intervista di Robiglio

https://bit.ly/3w4VfIP

https://bit.ly/3bnYkMs

Ultima modifica il Venerdì, 14 Maggio 2021 14:56
Alessandra Di Nardo

Accoglienza sede legale Pescara, Segreteria Generale, Amministrativa

Contatti
Telefono: 085 432551
Email: a.dinardo@confindustriachpe.it

Seguici attraverso i nostri canali social

   Icon TwitterBlu   Icon TwitterBlu   Icon YouTubeBlu   Icon LinkedinBlu   Icon RSSBlu

Website Security Test

 

Entra nel tuo account